it_IT Home Blogo.it - Ultime notizie della sezione Home Sun, 23 Sep 2018 03:23:45 +0000 Sun, 23 Sep 2018 03:23:45 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/home 2004-2014 Blogo.it Video, la minaccia di Casalino: "Siamo pronti a far fuori quelle m...e dell'Economia" Sat, 22 Sep 2018 09:15:16 +0000 http://www.polisblog.it/post/402367/video-la-minaccia-di-casalino-siamo-pronti-a-far-fuori-quelle-m-e-del-ministero-delleconomia http://www.polisblog.it/post/402367/video-la-minaccia-di-casalino-siamo-pronti-a-far-fuori-quelle-m-e-del-ministero-delleconomia redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Rocco Casalino audio

È stato diffuso un audio in cui Rocco Casalino (o un suo bravissimo imitatore...) parla con un giornalista e gli suggerisce cosa scrivere, chiedendogli però di essere riportato solo come "fonte parlamentare" e non con il suo nome e cognome e soprattutto con il suo ruolo di portavoce della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nell'audio, che potete sentire cliccando sul video alla fine del post, Casalino dice:

"Se vuoi far uscire una cosa simpatica metti che nel Movimento è pronta la mega vendetta: scrivi che se non dovessero uscire i soldi per il reddito di cittadinanza, fonti parlamentari dei Cinque stelle giurano che per tutto il 2019 ci dedicheremo a far fuori una marea di gente del Mef. Non ce ne fregherà niente, sarà veramente una cosa coi coltelli"

Poi aggiunge:

"Ormai si è capito che Tria c'entra relativamente, ma al ministero c'è una serie di persone, lì da decenni, che proteggono il solito sistema e non ci fanno capire dove si possono trovare nel bilancio questi 10 miliardi del c@zzo"

E sottolinea come 10 miliardi siano sostanzialmente pochi e che manovre da 20-30 miliardi le fanno tutti i governi. Casalino si scaglia contro i "pezzi di merd@" del Ministero dell'Economia (il Mef) colpevoli di non riuscire a trovare i soldi per poter far partire il reddito di cittadinanza con la legge di Bilancio, per questo, se effettivamente non partirà, il MoVimento 5 Stelle si impegnerà nel 2019 a far fuori queste persone che lavorano al Mef e che, secondo Casalino, fanno parte del "sistema", perché stanno lì da anni e non spiegano le voci di bilancio. Poiché Casalino stava parlando con un giornalista, è chiaro che voleva che questa notizia uscisse, la stava praticamente dettando, seppur usando termini abbastanza forti. È più lecito pensare che sia una sorta di minaccia per spingere chi di dovere a trovare i soldi per consentire al M5S di mantenere le promesse elettorali.

PROSEGUI LA LETTURA

Video, la minaccia di Casalino: "Siamo pronti a far fuori quelle m...e dell'Economia" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 11:15 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Bari, aggressione contro manifestanti di un corteo antirazzista Sat, 22 Sep 2018 12:26:04 +0000 http://www.polisblog.it/post/402378/bari-aggressione-contro-manifestanti-di-un-corteo-antirazzista-salvini-galera-per-chi-pesta http://www.polisblog.it/post/402378/bari-aggressione-contro-manifestanti-di-un-corteo-antirazzista-salvini-galera-per-chi-pesta redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Aggressione Bari fascisti

A Bari ieri c'è stato un corteo antirazzista, ma in tarda serata, nel quartiere Libertà, c'è stato uno scontro tra alcuni membri del gruppo "Mai con Salvini" e altri di Casapound. Tre persone del gruppo che manifestava contro il razzismo sono state ferite, tra di loro Antonio Perillo, assistente dell'eurodeputata Eleonora Forenza di Potere al Popolo, anch'ella finita in ospedale per un attacco d'ansia.

La manifestazione di ieri, che ha visto la partecipazione di circa 300 persone, era organizzata già da tempo, in realtà perché ci sarebbe dovuta essere una visita di Matteo Salvini che, però, è stata anticipata al 13 settembre.

Gli inquirenti stanno indagando per identificare gli aggressori, che sarebbero cinque o sei persone armate di mazze e cinghie. Anche i furgoni della polizia sono stati danneggiati con bombolette spray. C'è chi parla di un'aggressione "squadrista", mentre i militanti di Casapound hanno detto di essere stati provocati e insultati e di aver reagito di conseguenza. Casapound, di cui una trentina di militanti sono già stati identificati, ha diffuso una nota in cui ha scritto:

"Come mostrano chiaramente le foto che abbiamo diffuso il corteo era finito da tempo in un’altra zona della città ma gli antifascisti invece di disperdersi hanno cercato di arrivare in via Eritrea, dov'è la nostra sede, per assaltarla. Non stupisce che in mezzo a loro ci fosse l'europarlamentare di Potere al Popolo Eleonora Forenza, da sempre vicina ai centri sociali, come esponenti dei centri sociali sono i suoi collaboratori. Quello di cui possono accusarci è solo di aver difeso il nostro diritto a esistere di fronte a chi ci vorrebbe cancellare dalla faccia della terra"

Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha commentato su Facebook:

"L'aggressione di ieri sera a un gruppo di manifestanti al termine di un corteo pacifico antirazzista è un fatto gravissimo. Spero che i responsabili siano puniti. Ma noi tutti sappiamo che esistono dei mandanti morali. Sono tutti quelli che ogni giorno, subdolamente, con parole di finto buonsenso, alimentano un clima di odio, di pregiudizio, di violenza"

Nicola Fratoianni di Liberi e Uguali ha detto:

"L'aggressione fascista avvenuta stanotte a Bari, nella città in cui fu ucciso Benedetto Petrone, è inaccettabile, non doveva accadere, non deve più accadere e non può rimanere impunita. Ci aspettiamo che gli squadristi responsabili dell’aggressione siano assicurati subito alla giustizia, e sia chiarito perché non sia stata impedita dalle forze dell’ordine"

Foto e Video © Facebook Eleonora Forenza

PROSEGUI LA LETTURA

Bari, aggressione contro manifestanti di un corteo antirazzista é stato pubblicato su Polisblog.it alle 14:26 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Il prete di Fontana: "I gay sono istigati dal demonio" Sat, 22 Sep 2018 10:46:34 +0000 http://www.polisblog.it/post/402375/il-prete-consigliere-del-ministro-fontana-i-gay-sono-istigati-dal-demonio http://www.polisblog.it/post/402375/il-prete-consigliere-del-ministro-fontana-i-gay-sono-istigati-dal-demonio Redazionali Blogo.it Redazionali Blogo.it

Il consigliere spirituale del ministro Lorenzo Fontana

Secondo quanto rivela l'Espresso nel numero in edicola domani, il ministro della Famiglia Lorenzo Fontana ha un consigliere spirituale, un prete brasiliano, Don Vilmar Pavesi, che officia nella chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini a Roma e sarebbe molto vicino anche a Matteo Salvini e ad altri politici che frequentano assiduamente la sua parrocchia. È considerato il parroco della Lega e ha posizioni estremiste, che rimandano al Medioevo.

Vediamo alcune delle dichiarazioni che Don Vilmar Pavesi ha rilasciato alla giornalista dell'Espresso Elena Testi. Sulle donne dice:

"In questa Chiesa vengono solo uomini perché ci vuole uno sforzo mentale per seguire la messa in latino"

Sui gay dà il meglio di sé...

"L'omosessualità è sempre stata qualificata come un peccato contro natura. I gay sono istigati dal diavolo, dietro ogni peccato di sensualità e lussuria c'è la mano del maligno"

Ovviamente non sia mai che si possa considerare lecito l'aborto, che lui considera "un crimine". Ma non basta, perché a farci capire come mai questo prete piaccia tanto alla Lega ci sono anche le sue posizioni contro i migranti. Che non sono quelle dettate dalla Chiesa di Papa Francesco, che invita all'accoglienza, perché secondo lui i migranti non scappano dalle guerre e bisognerebbe tornare agli antichi regni italici.

Dai suoi discorsi emerge come Don Vilmar Pavesi abbia posizioni davvero medievali (e non è un caso che reciti la messa in latino) e guardi a una nuova alleanza tra trono e altare, parlando di gerarchie, dipendenza e legame.

PROSEGUI LA LETTURA

Il prete di Fontana: "I gay sono istigati dal demonio" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 12:46 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Casalino: "Violata riservatezza". Conte: "Piena fiducia" Sat, 22 Sep 2018 18:17:18 +0000 http://www.polisblog.it/post/402397/casalino-violata-riservatezza-conte-piena-fiducia http://www.polisblog.it/post/402397/casalino-violata-riservatezza-conte-piena-fiducia Redazionali Blogo.it Redazionali Blogo.it

Rocco Casalino è passato al contrattacco dopo la diffusione dell'audio nel quale suggeriva a due giornalisti cosa scrivere, chiedendo contestualmente di celare la fonte della notizia. Nell'audio, diventato di pubblico dominio, Casalino annunciava una 'megavendetta' nei confronti dei dirigenti del Mef, accusati di fare ostruzionismo.

Casalino ha precisato che l'audio in questione è stato diffuso senza il suo consenso ed ha sottolineato la gravità di questo gesto: "Sta circolando un messaggio-audio che riproduce la mia voce in una conversazione assolutamente privata avuta con due giornalisti. La pubblicazione vìola il principio costituzionale di tutela della riservatezza delle comunicazioni e, nel caso fosse accertato che sia stato volontariamente diffuso ad opera dei destinatari del messaggio, le più elementari regole deontologiche che impongono riserbo in questa tipologia di scambi di opinioni. Questo dovrebbe bastare a interrompere qui le mie precisazioni".

Poi Casalino è entrato nel merito, ridimensionando le sue affermazioni: "Tuttavia, il delicato incarico di portavoce del Presidente del Consiglio dei Ministri mi impone di chiarire che i contenuti di quella conversazione sono da considerare alla stregua di una libera esternazione, espressa in termini certamente coloriti ma che pure si spiegano in ragione della natura riservata della conversazione, che non cela nessun proposito da perseguire in concreto, ma più una sensibilità presente all'interno del M5S e che era mia premura rappresentare".

Le parole di Casalino hanno soddisfatto il Premier, che non ha voluto commentare il contenuto dell'audio 'trafugato': "Le dichiarazioni del mio portavoce Rocco Casalino hanno chiarito che la diffusione dell’audio che sta circolando in queste ore configura condotte gravemente illegittime che tradiscono fondamentali principi costituzionali e deontologici. Chiarito che trattasi di un messaggio privato, mi rifiuto finanche di entrare nel merito dei suoi contenuti. Ribadisco la piena fiducia del mio portavoce".

PROSEGUI LA LETTURA

Casalino: "Violata riservatezza". Conte: "Piena fiducia" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 20:17 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Pd e Forza Italia contro Casalino: "Si deve dimettere" Sat, 22 Sep 2018 17:22:41 +0000 http://www.polisblog.it/post/402389/pd-e-forza-italia-contro-casalino-si-deve-dimettere http://www.polisblog.it/post/402389/pd-e-forza-italia-contro-casalino-si-deve-dimettere redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Giornate difficili per Rocco Casalino. Nei giorni scorsi è finito al centro del dibattito per il suo stipendio da 6mila euro netti al mese, mentre oggi è finito nella bufera per una registrazione WhatsApp diffusa dalla stampa nazionale. Casalino, rivolgendosi ad alcuni giornalisti, ha confermato il clima di forte tensione con i dirigenti del Mef, accusati di fare ostruzionismo ai danni del Governo. Per questo motivo, secondo quanto sostenuto da Casalino, il Movimento 5 Stelle starebbe già preparando "una megavendetta" in vista del 2019.

Dai partiti di opposizione sono arrivate reazioni furenti. Emanuele Fiano del Partito Democratico ha chiesto le sue dimissioni: "Il portavoce di Conte, Rocco Casalino, deve dimettersi le istituzioni non sono roba loro. Noi non possiamo accettare che si calpestino le più elementari regole della Democrazia". Dello stesso avviso Maurizio Martina: "Le parole del portavoce del premier, Rocco Casalino, sono inaudite. Se Conte ha un minimo di senso delle istituzioni lo allontani immediatamente".

Al coro si è unito anche Matteo Orfini, che si è rivolto direttamente a Giuseppe Conte: "Presidente Conte, dimostri di avere un briciolo di autonomia e allontani questa gente indegna". Anche Andrea Romano ha puntato il dito contro il Premier: "La voce del governo italiano è quella di un picchiatore che minaccia giornalisti e funzionari dello Stato. Se Conte avesse davvero a cuore la dignità della sua funzione - e se fosse minimamente autonomo - dovrebbe immediatamente cacciare Casalino".

L'eurodeputata Pina Picierno ha invece tirato in ballo la Casaleggio Associati, ponendo alcuni interrogativi: "Conte sapeva delle minacce che Rocco Casalino riservava al ministro dell'Economia Tria? Chi è il vero mandante di Casalino? Conte e la Presidenza del Consiglio che ogni mese lo paga lautamente o la Casaleggio Associati che ha trovato una potente cassa di risonanza dei propri desiderata da far pagare ai contribuenti italiani? Conte chiarisca immediatamente e valuti se può ancora il governo italiano pagare di tasca propria un dipendente di una società privata che evidentemente non lavora per la Presidenza del suo consiglio".

Anche Michele Anzaldi, sempre attivissimo sui social, ha detto la sua: "Con le sue minacce e insulti ai dirigenti e funzionari del Ministero dell'Economia, Rocco Casalino mette in campo un'evidente operazione di distrazione di massa. Stavolta, però il portavoce e capo ufficio stampa di palazzo Chigi, pagato dagli italiani, ha passato il segno: ha violato in maniera grave e consapevole il Codice di comportamento dei dipendenti pubblici e gli Obblighi del dipendente. Va sanzionato e licenziato".

Dello stesso avviso anche il forzista Maurizio Gasparri: "Se un qualsiasi altro portavoce di governo avesse fatto quello che ha fatto Casalino sarebbe stato costretto alle dimissioni immediate. Minacce nei confronti dei dirigenti del Ministero del Tesoro diffuse con whatsapp sonori per far capire chi comanda. Una vergogna assoluta. Ma Conte e Tria possono tollerare, dopo questo episodio, che questo personaggio ricopra ancora questo incarico?".

PROSEGUI LA LETTURA

Pd e Forza Italia contro Casalino: "Si deve dimettere" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 19:22 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Atreju 2018, Salvini: "Con Berlusconi solo accordi locali" Sat, 22 Sep 2018 13:41:49 +0000 http://www.polisblog.it/post/402382/atreju-2018-salvini-con-berlusconi-solo-accordi-locali-raggi-a-roma-poteva-fare-di-piu http://www.polisblog.it/post/402382/atreju-2018-salvini-con-berlusconi-solo-accordi-locali-raggi-a-roma-poteva-fare-di-piu redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Matteo Salvini Atreju

Matteo Salvini stamattina ha partecipato alla festa di Atreju organizzata da Fratelli d'Italia (è stata fondata da Giorgia Meloni 20 anni fa), una manifestazione di destra, alla quale però vengono spesso invitati anche personaggi di sinistra e "avversari" politici. Non poteva di certo mancare il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini, leader della Lega e alleato di Fdi e Forza Italia.

Proprio questa alleanza è stata argomento principale del suo intervento, ma, rispetto a quanto detto e scritto nei giorni scorsi, di una rinascita del centrodestra, Salvini ci ha tenuto a precisare che gli accordi con Berlusconi sono solo locali. In fondo l'ok per Marcello Foa presidente della Rai nel frattempo lo ha ottenuto...

In particolare Salvini oggi ha detto:

"Ma no, no. io vado da Berlusconi e parlo solo di accordi locali. Non c’è nessuna strategia del doppio forno. Il governo durerà cinque anni. Lo dico perché ci credo davvero. Quando io prendo un impegno, lo voglio rispettare. Poi ovviamentesiamo nelle mani di Dio e di Fico, ovviamente a livello più basso, in quest'ultimo caso”

Insomma, per far capire che se il governo salta è colpa dei grillini o di un certo tipo di grillini, quelli di sinistra come Roberto Fico. E a proposito di "grillini", Salvini ha criticato l'operato della sindaca di Roma Virginia Raggi dicendo "la penso come la pensano molti cittadini, tantissimi romani che da Raggi si aspettavano molto e molto di più: ogni giorno in macchina è un rally. La città potrebbe essere più bella, più pulita e ordinata". Salvini ha parlato anche di Elezioni Europee, previste nel 2019, e ha spiegato qual è il suo obiettivo:

"L'obiettivo è far uscire i socialisti puntando a un'alleanza fra populisti e popolari. Naturalmente alla Orban e non alla Juncker. Anche perché io con il Lussemburgo non ho un buon rapporto"

Intanto, da Fiuggi, è arrivata la replica di Antonio Tajani di Forza Italia, che ha commentato:

"Salvini cerca di avere la botte piena e la moglie ubriaca. Ma credo che questo matrimonio tra Lega e M5s non sia un matrimonio di lunga durata. Sarà alla fine anche lui portato a dar vita a una coalizione di centrodestra anche per far nascere un nuovo governo. Non bastano le frasi roboanti, chiudere i porti, proclamare di volere fare come l’Austria o l’Ungheria. Perché se facessimo così gli immigrati resterebbero in Italia"

PROSEGUI LA LETTURA

Atreju 2018, Salvini: "Con Berlusconi solo accordi locali" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 15:41 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Fico alla festa di Leu contro Orbán, la pace fiscale e lo stop alle Ong Sat, 22 Sep 2018 10:09:25 +0000 http://www.polisblog.it/post/402371/fico-alla-festa-di-leu-contro-orban-la-pace-fiscale-e-lo-stop-alle-ong http://www.polisblog.it/post/402371/fico-alla-festa-di-leu-contro-orban-la-pace-fiscale-e-lo-stop-alle-ong redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Roberto Fico con Maurizio Martina e Roberto Speranza

Il Presidente della Camera Roberto Fico ieri sera ha partecipato alla festa di Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista - Liberi e Uguali e ha confermato ancora una volta di essere l'anima di sinistra del MoVimento 5 Stelle, anche se questo gli costa un po' in questo periodo, visto che chi è impegnato al governo, invece, sembra avvicinarsi sempre più a posizioni di destra a causa della collaborazione con la Lega. Forte del suo ruolo istituzionale e sostanzialmente super partes, Fico non si lascia condizionare dai compagni del MoVimento che fanno parte del governo Conte, come Di Maio e Toninelli, ma continua a esprimere il suo pensiero, tanto da meritarsi un invito da parte di Roberto Speranza che gli ha detto: "Noi conserviamo sempre una tessera per te in un angolino perché alcune cose che dici sono più a sinistra di noi".

Ieri sera, infatti, di cose di sinistra Fico ne ha dette parecchie. Intanto si è scagliato contro il Premier ungherese Viktor Orbán, molto amico di Matteo Salvini, dicendo:

"Il punto centrale è che Europa vogliamo costruire. I paesi di Visegrad e Orbán non fanno gli interessi degli italiani perché se tu non vuoi accogliere gli immigrati che arrivano in Italia costruisci un Europa chiusa ed egoista"

Poi ha parlato delle vite da salvare in mare. Poche ore prima Luigi Di Maio aveva esultato per il fatto che non ci siano più navi di Ong nel Mediterraneo, invece il Presidente della Camera ha detto:

"L’Italia deve salvare tutte le vite umane in mare. Se ci riesce da sola bene, altrimenti chiede aiuto all’Europa"

e ha sottolineato come i salvataggi non possano essere lasciati alla Libia, perché non è in grado di occuparsene.

C'è stata poi qualche frecciatina sull'alleato di sempre di Salvini, Silvio Berlusconi, e a tal proposito Fico ha detto che "occorre varare una legge sul conflitto di interessi e quella sui tetti pubblicitari in Tv", e, a proposito della scelta di Marcello Foa come presidente della Rai, Fico ha parlato di "silenzio colpevole di M5s sull'accordo di Arcore sulla presidenza Rai". Sempre contro la politica della Lega, ha parlato della pace fiscale e ha detto: "Sono contrario a ogni tipo di condono fiscale, comunque si chiami questo condono fiscale".

Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, Fico ha detto:

"La guerra tra poveri non va mai bene, non è mai auspicabile. Il provvedimento lo stanno elaborando con il ministro dell'Economia, che sta cercando con fatica il modo di attuarlo. Vedremo come sarà scritto, cosa si intende con cittadinanza italiana, perché ci sono tanti cittadini italiani di altre nazionalità. Vedremo come sarà scritta la legge"

Poi ha anche parlato del suo ruolo nel MoVimento 5 Stelle, sottolineando come il suo lavoro consista nel "sintetizzare le diverse posizioni, nell'interesse del Paese" e ricordando che all'inizio nel MoVimento "c'erano persone con posizioni di sinistra e di destra, ma che cercavano di lavorare per costruire un qualcosa che andasse oltre nell'interesse delle nostre città e dei nostri territori".

Ieri sera era ospite anche Maurizio Martina, che ha detto che il Pd avrebbe dovuto prendere come una sfida al M5S le trattative che poi non furono avviate per l'opposizione dei renziani nel periodo subito dopo le elezioni, quando Lega e M5S sembravano essersi allontanati. Martina ha chiesto a Fico di "sfidare i tanti che nel suo M5S si voltano dell'altra parte su questioni fondamentali come i diritti umani e il rispetto della Costituzione".

PROSEGUI LA LETTURA

Fico alla festa di Leu contro Orbán, la pace fiscale e lo stop alle Ong é stato pubblicato su Polisblog.it alle 12:09 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
"Stanotte a Pompei", Alberto Angela: "Abbiamo rispetto dei telespettatori: la nostra vittoria è alimentare la conoscenza" Fri, 21 Sep 2018 19:09:59 +0000 http://www.tvblog.it/post/1563706/stanotte-a-pompei-alberto-angela-intervista-blogo http://www.tvblog.it/post/1563706/stanotte-a-pompei-alberto-angela-intervista-blogo Giorgia Iovane Giorgia Iovane


"La ricerca è come il pane, va condivisa: la divulgazione è il momento in cui spezzi il pane e lo dai a chi ti è di fronte ... Quello che cerchiamo di fare col nostro racconto è di unire la conoscenza all'emozione, un po' come Amore e Psiche: uniamo due mondi che fanno parte della nostra vita quotidiana per cercare di raccontare Pompei".

La formula 'magica', anzi squisitamente scientifica, di Alberto Angela è tutta qui, nel suo approccio, unico, alla 'materia' storica, che affronta sempre con lo spirito del ricercatore. Lo ricorda anche nella breve intervista che ci ha concesso, e di cui lo ringraziamo,  a margine della presentazione, avvenuta nelle sale del Museo Archeologico di Napoli, di Stanotte a Pompei, quinto capitolo di una vera e propria enciclopedia televisiva, capace di raccontare storia, arte, archeologia, architettura, scienza appassionando il telespettatore.
"I musei non sono collezioni di oggetti, ma sono la testimonianza di un'umanità che non c'è più. Davanti a una statua mi viene da chiedere chi erano gli scalpellini che l'hanno realizzata, come vivevano, come svolgevano il loro lavoro..."

ribadisce Angela, formatosi come paleontologo, ma che proprio a Pompei - ormai 25 anni fa - ha iniziato a raccontare altro, senza mai perdere il guizzo, l'istinto e il piacere della ricerca. Anche per questo si emoziona raccontando del ritrovamento fortuito nei depositi del Museo Archeologico  Nazionale di una bottiglia, sigillata e sepolta dall'eruzione del Vesuvio del 70 d.C., contenente quel che sembra essere olio d'oliva ormai solidificato, ma che potrebbe rappresentare il più antico mai ritrovato. Una scoperta casuale, stimolata dalla visione di un affresco conservato anch'esso nei depositi del museo che aveva come soggetto proprio una bottiglia e del pane: "Ho intravisto questa bottiglia che mi sembrava identica a quella del dipinto e così è nato tutto", spiega Angela.
"La tv quindi non solo diffonde, ma in questo caso stimola alla ricerca"

gli fa eco il direttore del MaN Paolo Giulierini. E in fondo questa tanto bistrattata televisione si ritrova a proporre nella prima serata del sabato sera, sulla rete ammiraglia, un programma di pura divulgazione scientifica, quasi come se fosse ormai l'ultimo baluardo all'avanzata dei 'barbari' dei social.
"Questa collocazione è una grande sfida, una grande responsabilità. Ricordo i sabato sera di quando ero piccolo con Walter Chiari, Mina, Canzonissima e trovarmi adesso nella stessa collocazione è una grande emozione. Non è una novità per noi, visti i 18 anni nel sabato sera di Rai 3, ma ora trasferiamo questa esperienza su Rai 1 ed è un bel messaggio che la tv pubblica sta dando: non facciamo intrattenimento spicciolo, abbiamo rispetto di chi c'è dall'altra parte e diamo un contenuto bello, serio e soprattutto di cultura. Cerchiamo di raccontare qualcosa di diverso, anche se Pompei è conosciuta: se la conoscenza si unisce all'emozione, come Amore e Psiche, allora riusciamo a unire due mondi distinti, che appartengono però tutti e due alla nostra vita quotidiana".

E' il messaggio che la Rai invia con questa scelta a essere vincente e importante per Angela, che in conferenza ha rivendicato con forza particolarità del sistema televisivo italiano e la qualità, in primis, del suo pubblico:
"Il risultato che abbiamo conseguito con tanti programmi, da Superquark a Passaggio a Nord-Ovest, da Ulisse a Meraviglie è della gente che guarda. Non siamo noi a creare qualcosa, ma loro a seguire ed ascoltare. Se in Italia si arriva a collocare un programma di divulgazione culturale nel prime time del sabato è perché gli italiani sono diversi. Penso davvero che la tv italiana sia un caso particolare: cultura e scienza sono in tanti orari. La tv italiana ha sempre avuto il coraggio di mettere la cultura in prima serata, ora addirittura il sabato sera".

Una sfida, come detto, non semplice, di cui sia Alberto Angela che il direttore di Rai 1 Angelo Teodoli sono consapevoli: "Una scelta del genere è insita nella missione stessa della Rai servizio pubblico" dice Teodoli, che sottolinea come "gli Angela abbiano aperto una strada, creando un pubblico con un'offerta di prodotti che hanno avuto un successo clamoroso", restituendo così a Piero e Alberto il giusto ruolo che per modestia 'rimbalzano' al pubblico.
"Noi facciamo divulgazione in prima serata di sabato non perché è facile, ma perché è difficile - ribadisce Angela citando gli astronauti chiamati a conquistare la Luna -  Noi abbiamo sempre usato la scienza e la cultura per fare spettacolo. Penso che la tv, diversamente da altri media, premi la sincerità: se il programma piace, si vede. Arriviamo al sabato sera di Rai 1 dopo anni di lavoro, in cui abbiamo imparato sempre più come essere efficaci ed efficienti. Non è così importante l'Auditel: il messaggio vincente è che noi il sabato sera alimentiamo la conoscenza".

Ci sembra di capire che avrebbe apprezzato una collocazione anticipata alle 21.00, come del resto inizialmente comunicato, ma slittata poi alle 21.25, come vuole la regola del sabato sera: un altro segno dei tempi cambiati dai suoi inizi tv, datati 1993. Per quanto si sia definito ai microfoni di Blogo "un uomo televisivo" è pur vero che le nuove tecnologie, non solo quelle di ripresa che hanno permesso la realizzazione di questo prodotto in Ultra UHD 4K, offrono linguaggi e mercati nuovi e diversi sul web. Abbiamo quindi chiesto se ci fosse in cantiere qualche contenuto ad hoc, magari anche virale, da veicolare online, quasi come una forma di 'vaccino' alla deriva dovuta alla 'misconoscenza', per non dire altro, e alla protervia propagandistica.

"Ci sto già pensando. Stiamo valutando un approccio diverso, non più televisivo, ma anche attraverso il web e attraverso tutta una serie di soluzioni che ormai devi adottare, ma non perché alla moda, ma perché è un modo per raggiungere tutti con la conoscenza, con la divulgazione. Io sono un ex ricercatore, nel senso che non lavoro adesso ma ho lavorato per tanti anni e per più di 10 anni ho fatto scavi di paleontologia umana... la ricerca è come il pane, va condivisa. La divulgazione è il momento in cui spezzi il pane e lo dai a qualcuno di fronte a te. Se una notizia rimane in laboratorio muore lì: è come fare una bellissima torta, ma lasciarla in frigo".

La divulgazione come strumento anche contro le fake news, quindi?
"La divulgazione non è una forma di giornalismo, è qualcosa di fondamentale per traghettare la conoscenza. Che sia in tv, sui social, sul web... l'importante è dare un'informazione seria, affidabile e anche verificabile... cosa alla quale bisogna sempre stare attenti, perché sul web non sempre lo sono".

Noi vi rimandiamo alla breve video-intervista d'apertura, scusandoci per la qualità dell'audio non proprio impeccabile, e vi ricordiamo l'appuntamento con Stanotte a Pompei, in onda sabato 22 settembre alle 21.25 su Rai 1 e in liveblogging su TvBlog.

 

PROSEGUI LA LETTURA

"Stanotte a Pompei", Alberto Angela: "Abbiamo rispetto dei telespettatori: la nostra vittoria è alimentare la conoscenza" é stato pubblicato su Tvblog.it alle 21:09 di Friday 21 September 2018

]]>
0
A "Domenica Live" la sorella di Meghan Markle Fri, 21 Sep 2018 16:09:57 +0000 http://www.tvblog.it/post/1563691/domenica-live-ospite-samantha-la-sorella-della-duchessa-meghan-markle http://www.tvblog.it/post/1563691/domenica-live-ospite-samantha-la-sorella-della-duchessa-meghan-markle Giulio Pasqui Giulio Pasqui


Domenica sarà una giornata piuttosto internazionale per la televisione italiana: i salotti domenicali, infatti, ospiteranno due volti che sono al centro della cronaca scandalistica internazionale. Da una parte ci sarà Jimmy Bennet (il giovane accusatore di Asia Argento) da Massimo Giletti a Non è l'Arena, dall'altra Samantha Markle, sorella di Meghan, da quattro mesi moglie del principe Harry di Inghilterra, entrerà nello studio di Barbara d'Urso.

Samantha è stata molto chiacchierata per tutta l'estate, dato che la donna accusa la sorella - definita da lei “Duchessa del Nonsense” – di essere snob e arrogante, di puntare solo al proprio successo e di maltrattare tutti quelli che le sono stati vicini per anni, soprattutto la sua famiglia: per questo avrebbe chiuso anche rapporti decennali, come quello con la sua ex migliore amica Ninaki Priddy, damigella di nozze nel primo matrimonio di Meghan. Ha definito "pappamolle" il principe Harry e ha attaccato la sorella per aver chiuso i rapporti anche con il padre: "Comportati da persona umanitaria, comportati da donna. Se nostro padre muore, ti considererò responsabile, Meghan", aveva poi scritto social. Nelle settimane scorse era in predicato per entrare nella Casa del Grande Fratello Vip britannico come concorrente. Nello studio di Domenica Live farà un appello alla sorella. La battaglia contro Domenica In è appena cominciata...

PROSEGUI LA LETTURA

A "Domenica Live" la sorella di Meghan Markle é stato pubblicato su Tvblog.it alle 18:09 di Friday 21 September 2018

]]>
0
"Un giorno in pretura" è tornato Sat, 22 Sep 2018 08:34:54 +0000 http://www.tvblog.it/post/1563822/un-giorno-in-pretura-22-settembre-2018-diretta http://www.tvblog.it/post/1563822/un-giorno-in-pretura-22-settembre-2018-diretta Fabio Morasca Fabio Morasca

Se Un giorno in pretura resiste strenuamente ai molteplici programmi di cronaca nera che imperversano in tv, senza contare l'esistenza di canali tematici ad hoc, deve esserci un motivo.

Il programma di Roberta Petrelluzzi ha anche conquistato un target più giovane, "merito" anche di alcuni protagonisti dei vari processi che hanno calamitato l'attenzione dei social network. Si tratta solo di un aspetto "giocoso" del successo del programma ma comunque degno di nota.

L'emblema di Un giorno in pretura è lo stile di conduzione rigido, apparentemente freddo e distaccato, di Roberta Petrelluzzi che sembra quasi essere una risposta, un messaggio o una lezione a chi tratta vicende di cronaca nera con morbosità ed enfasi inutile nei toni e nelle parole utilizzate.

Soffermandoci sul discorso morbosità, inoltre, c'è un altro lato da analizzare.

Durante la prima puntata di questa nuova edizione di Un giorno in pretura, ad esempio, è stata mostrata la foto di un corpo martoriato da decine e decine di coltellate, un'immagine opportuna per la messa in onda in tv ma comunque cruenta ed esplicita.

Si è trattato di morbosità? No.

La morbosità televisiva riguarda il modo con cui si racconta un omicidio e, paradossalmente, non riguarda gli elementi dell'omicidio stesso.

Il processo è vero, le testimonianze e gli interrogatori sono tutti reali, non ci sono docu-fiction o interviste, tutto è realtà, di conseguenza, la precitata foto del cadavere non si è rivelata inopportuna, inutile o superflua.

E' ovvio che si tratta anche di una questione di orario di messa in onda: in prima serata, presumibilmente, la foto in questione non sarebbe mai stata diffusa.

Un giorno in pretura mantiene inalterato il proprio fascino perché tratta la cronaca nera senza artifici con lo scopo di renderla accattivante a livello televisivo.

La cronaca nera non deve essere "figa" o cool, deve essere solo raccontata. E basta.

[live_placement]

Un giorno in pretura è un programma di cronaca giudiziaria condotto da Roberta Petrelluzzi, in onda ogni sabato sera, a partire dalle ore 23:50, su Rai 3.

Un giorno in pretura | Puntata 22 settembre 2018 | Anticipazioni

Questa sera andrà in onda la prima puntata della nuova edizione di Un giorno in pretura.

Con questa stagione, Roberta Petrelluzzi festeggerà il trentennale di messa in onda.

Il primo processo di questa nuova edizione vedrà seduto sul banco degli imputati, Mirko Alessi, un artigiano fiorentino che, nella notte del 29 giugno 2016, accoltellò per ben 94 volte Kimberly, una transessuale brasiliana di cui era cliente abituale. Mirko Alessi uccise anche Mariela, giovane donna sudamericana presente quella notte in casa. Una terza donna si salvò, lanciandosi dalla finestra.

Un giorno in pretura | Dove vederlo

Un giorno in pretura va in onda su Rai 3 a partire dalle ore 23:50.

Per quanto riguarda lo streaming, il programma è visibile sul sito Rai Play.

La puntata intera sarà successivamente disponibile sempre sul sito Rai Play, nella sezione Guida Tv/Replay.

Un giorno in pretura | Second Screen

Un giorno in pretura è presente sul web con una sezione a parte sul sito di Rai Play.

Il programma di Roberta Petrelluzzi si può trovare anche su Facebook con una pagina ufficiale.

La trasmissione è presente anche su Twitter con un account ufficiale. L'hashtag con il quale sarà possibile commentare la puntata è #UnGiornoinPretura.

Per quanto riguarda il liveblogging, infine, il consueto appuntamento è su TvBlog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 23:50.

PROSEGUI LA LETTURA

"Un giorno in pretura" è tornato é stato pubblicato su Tvblog.it alle 10:34 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Riccardo Bocca ci parla di "Hashtag 24" Fri, 21 Sep 2018 15:48:52 +0000 http://www.tvblog.it/post/1563668/riccardo-bocca-hashtag-24-intervista-tvblog http://www.tvblog.it/post/1563668/riccardo-bocca-hashtag-24-intervista-tvblog Fabio Morasca Fabio Morasca

Questa sera, venerdì 21 settembre 2018, a partire dalle ore 21, avrà inizio la seconda edizione di Hashtag 24 - L'attualità condivisa, il programma di approfondimento giornalistico condotto da Riccardo Bocca, in onda su Sky Tg24.

Anche in quest'edizione, Hashtag 24, ogni settimana, affronterà una notizia d’attualità, portando gli utenti al centro del dibattito, attraverso la partecipazione attiva e l’interazione sui social. Il pubblico potrà interagire attraverso le pagine Facebook e Twitter di Sky TG24, WhatsApp (al numero 349.6032901) e soprattutto sul gruppo Facebook del programma, Hashtag24.

Il tema della prima puntata sarà l'abuso di alcol nei giovani e gli ospiti saranno Emanuele Scafato, Liliana Di Micieli e Paolo "Pau" Bruni, frontman dei Negrita.

Noi di TvBlog abbiamo intervistato Riccardo Bocca con cui abbiamo parlato nei dettagli del programma, reduce dal successo della prima edizione.

Quali saranno gli argomenti che verranno trattati in questa seconda edizione?

Gli argomenti vengono decisi nel corso della settimana, prima della trasmissione, e sono legati all'attualità. Non posso ora anticipare quali saranno tranne che per la prima puntata, durante la quale verrà trattato il tema dell'alcolismo nei minori. Il tipo di argomenti che trattiamo sono connessi a tematiche sociali e, all'interno di meccanismi sociali, sono inclusi argomenti che hanno a che fare con la sanità, con l'economia, con la cultura... E' un sistema di interpretazione giornalistica che parte da un elemento di attualità che, però, cerca, attraverso gli ospiti e il confronto con chi è a casa, di costruire un percorso che risponda ai perché impellenti suscitati dai temi trattati.

Verranno trattati temi strettamente politici?

No. La nostra scelta è quella di considerare la politica come uno degli elementi cruciali all'interno dei fatti. Per esempio, quando trattiamo di periferie, è evidente che i progetti che sono stati fatti dalla politica hanno una forte valenza politica ma la politica diventa un sistema interpretativo, non diventa chiacchiera politica. Quando invitiamo politici, il politico entra in questo meccanismo, non diventa protagonista in quanto sostenitore di una specifica idea politica ma diventa protagonista di un dialogo con me, con gli ospiti e con chi è a casa, all'interno della comprensione di quello di cui stiamo parlando. Da qui, l'impossibilità scientifica di sviluppare risse e polemiche che ci allontanino dalla comprensione che, tra l'altro, è lo stile di Sky. Evitare l'inutile battibecco e puntare alla sostanza dei fatti in funzione di servizio nei confronti del nostro pubblico.

Molti programmi televisivi usano l'interazione con i social. Quali sono le altre differenze dagli altri programmi che usano i social?

Noi non usiamo i social. Noi viviamo con la comunità dei social. Il programma dura tutta la settimana: continuiamo a confrontarci con il pubblico, decidiamo quali temi trattare con la collaborazione del pubblico... Non è uno strumento tecnico. E' una comunità sempre più ampia che si trova a dialogare attraverso la tv. A questo aggiungiamo la video-lettera finale: una richiesta esplicita ad un protagonista evocato durante la trasmissione al quale chiediamo conto di particolari comportamenti oppure che sollecitiamo per eventuali interventi. Da qui, nasce un ulteriore fase di comunicazione che è quella della diffusione in rete della video-lettera che porta ad un dialogo con coloro che la ricevono. Non è solo un espediente tecnico.

L'idea della video-lettera finale, precisamente, da dove viene?

Fa parte del mio DNA personale che ho portato a Sky. Era stata fatta in chiave basica a L'Espresso dove lavoravo prima. Qui, è completamente cambiata. E' stata rielaborata all'intenro di un meccanismo che a Sky abbiamo interpretato come la volontà collettiva di aprirci completamente e di coinvolgere i protagonisti dell'attualità. Ci tengo a sottolineare anche che abbiamo un'assenza totale di interazioni aggressive, insulti, haters...

A proposito di questo, considerando quello che vediamo quotidianamente sui social network ogni giorno, tra fake news, bufale e diffamazioni vere e proprie, l'opinione del popolo dei social come può essere considerata autorevole?

Io faccio un ragionamento diverso. Le persone che sono sui social non sono completamente differenti da quelle con le quali condividiamo la nostra vita. Non c'è un popolo del web, c'è un popolo, quello italiano, che si esprime in tutte le sue diversità, con profondità, insolenze, volgarità ma anche momenti di eccellenze, attraverso uno strumento collettivo che è la rete. Nel momento in cui questo viene perimetrato attraverso un dialogo continuo, non di chiusura, ma di richiesta di partecipazione, esclude automaticamente tutti coloro che cercano un luogo di violenza e di aggressione. Abbiamo un supervisor della parte social che segnala che il livello di aggressione è pari a zero totale.

Qual è il bilancio della prima edizione dal punto di vista della partecipazione del pubblico?

Siamo molto soddisfatti. Sky ha più livelli di ascolti: la diretta, le repliche, l'on demand. Questa fruizione ci permette di lavorare diversamente e di non dover forzare i toni ma di costruire un livello di garanzia e di affezione. Il gruppo Facebook ha, al momento, oltre 3500 persone che costantemente ci seguono e che l'hanno fatto durante l'estate. Siamo rimasti molto colpiti da questo. E' stato come se il programma continuasse all'interno di uno scambio continuo. Questa nostra costruzione quotidiana nei confronti di fiducia e di affidabilità è la sfida che ci interessa maggiormente.

Quindi, non ha mai avuto l'ansia degli ascolti o dei risultati?

Ho l'ansia della qualità ed è un'ansia molto sana. Nella squadra che lavora con me, c'è il continuo stress della qualità. Noi proponiamo, ad inizio puntata, un'apertura che non è un semplice servizio introduttivo, è un lavoro, da un punto di vista visivo, linguistico e grafico, che costruisce un percorso narrativo che permette sia l'approfondimento che un'introduzione emotiva alla puntata. Modifichiamo sempre, passo dopo passo, per migliorarci sempre. Abbiamo cambiato le musiche, la sigla... Cerchiamo di dare un aspetto subliminale, culturale e applicativo, dal punto di vista televisivo, in modo da far percepire al nostro pubblico, una cura particolare in quello che facciamo che non è semplicemente informare ma coinvolgere con tutti gli strumenti meravigliosi e affascinanti che la tv, in generale, ha.

E' difficile trovare ospiti disposti a confrontarsi con le domande dei social, senza filtri e senza condizioni?

E' una bella domanda! Non c'è la difficoltà tanto a trovare ospiti disposti a confrontarsi con il pubblico. E' una cosa che preoccupa ma non è una discriminante. Preoccupa, più che altro, il fatto che tutti coloro che arrivano in trasmissione hanno la piena consapevolezza che si entrerà sempre e realmente nel merito delle questioni, quindi, non è possibile dare risposte di comodo, visto che io le contesterò in diretta. Non ci accontentiamo della prima risposta se non è esaustiva. Vogliamo pertinenza nelle risposte, civile, educata, serenissima ma puntuale nei confronti di chi ci segue.

PROSEGUI LA LETTURA

Riccardo Bocca ci parla di "Hashtag 24" é stato pubblicato su Tvblog.it alle 17:48 di Friday 21 September 2018

]]>
0
Grande Fratello Vip 2018: tutte le novità Fri, 21 Sep 2018 12:55:04 +0000 http://www.tvblog.it/post/1563435/grande-fratello-vip-2018-conferenza-stampa-in-diretta http://www.tvblog.it/post/1563435/grande-fratello-vip-2018-conferenza-stampa-in-diretta Massimo Galanto Massimo Galanto

[live_placement]

Sta per iniziare a Cinecittà, in Roma, la conferenza stampa di presentazione della terza edizione del Grande Fratello Vip. Il reality condotto da Ilary Blasi con Alfonso Signorini andrà in onda su Canale 5 a partire da lunedì prossimo, 24 settembre 2018. Blogo seguirà l'incontro con i giornalisti in tempo reale.

Presenti anche il direttore di Canale Giancarlo Scheri e Leonardo Pasquinelli di Endemol.

Grande Fratello Vip 2018 | Concorrenti

Valerio Merola, la Marchesa Daniela Del Secco D’Aragona (Pechino Express), le Donatella, Ivan Cattaneo, Walter Nudo, Eleonora Giorgi, Enrico Silvestrin, Jane Alexander, Lisa Fusco, Maurizio Battista, l'ex tronista Francesco Monte, Stefano Sala (ex di Dayane Mello), Giulia Salemi, la meteorina Martina Hamdy, il campione olimpico di judo Fabio Basile, Benedetta Mazza già vista a Pechino Express, l’ex velino Elia Fongaro e Andrea Mainardi, ex allievo di Gualtiero Marchesi e chef già visto a La prova del cuoco con Antonella Clerici.

PROSEGUI LA LETTURA

Grande Fratello Vip 2018: tutte le novità é stato pubblicato su Tvblog.it alle 14:55 di Friday 21 September 2018

]]>
0
Robert Redford pentito di aver annunciato il suo ritiro Sat, 22 Sep 2018 08:57:12 +0000 http://www.cineblog.it/post/795994/robert-redford-pentito-di-aver-annunciato-il-suo-ritiro-dalla-recitazione http://www.cineblog.it/post/795994/robert-redford-pentito-di-aver-annunciato-il-suo-ritiro-dalla-recitazione Pietro Ferraro Pietro Ferraro

Nonostante lo abbia ribadito in più di un'occasione, Robert Redford ha recentemente espresso il suo rammarico per aver annunciato il suo ritiro dalla recitazione. Redford ha dichiarato di volersi ritirare dalla recitazione nel 2016 e poi il mese scorso ha annunciato il suo ritiro nuovamente spiegando che The Old Man & The Gun sarebbe stata la sua ultima volta davanti ad una macchina da presa.

Redford ha iniziato a recitare negli anni '60 e da allora ha collezionato ruoli memorabili, premi ed è diventato regista e produttore di successo per diversi film. Redford ha anche vinto un Oscar nel 1981 per la regia del film Gente comune e ha anche vinto un Oscar onorario nel 2002 per i suoi successi nell'industria cinematografica.

Parlando con Variety alla premiere di "The Old Man & The Gun", Redford ha affermato di essersi pentito di aver annunciato il suo ritiro dalla recitazione. Alla domanda riguardo i suoi annunci di pansionamento, Redford ha risposto: "È stato un errore, non avrei mai dovuto dirlo. Se andrò in pensione, dovrei semplicemente scivolare via dalla recitazione, ma non dovrei parlarne perché penso che attiri troppa attenzione nel modo sbagliato. Voglio essere concentrato su questo film e il cast ". A redford è stato po chiesto se "The Old Man & The Gun" sarebbe stato il suo ultimo film  con l'attore che ha glissato: "Non risponderò, mantiene vivo il mistero".

"The Old Man & The Gun" è basato sulla vera storia di Forrest Tucker, un rapinatore di banche seriale, arrestato e poi evaso dal carcere per tornare a rapinare banche . Il cast del film include i vincitori del premio Oscar Casey Affleck e Sissy Spacek insieme a Danny Glover e Tom Waits. "The Old Man & The Gun" segna anche una reunion di Redford con il regista David Lowery dopo il remake Disney Il Drago Invisibile.

 

 

Fonte: Variety

 

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Robert Redford pentito di aver annunciato il suo ritiro é stato pubblicato su Cineblog.it alle 10:57 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Aquaman: nuovo trailer giapponese del Film DC Sat, 22 Sep 2018 08:22:16 +0000 http://www.cineblog.it/post/743916/aquaman-film-trailer-italiano-film-dc http://www.cineblog.it/post/743916/aquaman-film-trailer-italiano-film-dc Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

In attesa dell'uscita italiana di Aquaman, fissata al 1° gennaio, Warner Bros. e DC Films proseguono la promozione del film. Jason Momoa torna al suo ruolo di Arthur Curry per il primo film indipendente del supereroe acquatico. Momoa e il regista James Wan sperano di dare a Curry un nuovo approccio grintoso diverso da quello dei fumetti e delle serie animate.

"Aquaman" sarà il primo film in DC ad uscire dopo il controverso Justice League, quindi Wan e Momoa hanno sulle spalle parecchia pressione e aspettative piuttosto alte. Le prime reazioni al film di "Aquaman" sono state positive, con alcuni che lo hanno paragonato ad uno dei primi film della "Fase 1" dell'Universo Cineamtografico Marvel e si spera segua le orme del film di Wonder Woman bissandone qualità e successo.

Lo sviluppo di un film di "Aquaman" ha preso il via nel 2004, ma si è dovuto attendere fino al 2014 affinché il film prendesse forma, quando Warner Bros. e DC Films hanno reclutato Will Beall e Kurt Johnstad per scrivere scritto due sceneggiature completamente diverse. Alla fine Leslie Johnson-McGoldrick, Beall, Geoff Johns e James Wan hanno dato una mano a creare la storia e modificare la sceneggiatura designata. Wan è stato portato a dirigere il film nel 2015 mentre Jason Momoa ha assunto il ruolo principale nel 2014.

 

 

 

Fonte: CBM

 

 

Aquaman: primo spot tv e nuova immagine ufficiale

 

DC e Warner Bros. hanno reso disponibile un primo spot tv di Aquaman che fornisce alcune nuove riprese non incluse nel primo trailer che ha fatto il suo debutto al Comic-Con di San Diego di quest'anno. Inoltre è stata rilasciata una nuova immagine ufficiale (via Entertainment Weekly) che presenta L'arthur di Jason Momoa e la Mera di Amber Heard alla ricerca di indizi.

La nuova immagine di "Aquaman" vede l'Arthur e la Mera con gli stessi abiti che indossano quando saltano dall'aereo nel trailer. L'ambientazione sembra essere tra le rovine di uno dei Sette Regni di Atlantide. Sia Mera che Arthur sono visti sorridere di fronte ad un dispositivo tecnologico che emana luce blu. Il regista James Wan afferma che il dispositivo è utilizzato per riprodurre un'antica registrazione.

Il primo trailer di "Aquaman" ha mostrato una prima occhiata alla mitica Atlantide oltre a fornire suggerimenti sulle origini di Black Manta. Un'altra recente rivelazione del regista James Wan ha confermato che non ci saranno cameo della Justice League nel film.

"Aquaman" debutta nei cinema italiani il 1° gennaio 2019.

 


 

 

Fonte: Entertainment Weekly

 

 

Aquaman: primo trailer italiano del film DC

 

Warner Bros. ha reso disponibile il primo trailer italiano di Aquaman ed è qualcosa di davvero impressionante. I fan del personaggio non erano sicuri se avrebbero mai visto un film di Aquaman fino all'uscita di Batman v Superman: Dawn of Justice e poi l'inclusione in Justice League ha consolidato il personaggio, ma i fan volevano un film in solitaria per avere la certezza che il personaggio di Jason Momoa non risultasse una semplice "spalla", anche se diverte e grintosa.

Sembra che il regista James Wan abbia fatto meraviglie sfruttando la fisicità di Jason Momoa e rivisitando uno dei supereroi meno compresi dei fumetti DC.

Il film vede la partecipazione di Amber Heard (Justice League, Magic Mike XXL) nei panni di Mera, una guerriera del fuoco e alleata di Aquaman per tutto il suo viaggio; Willem Dafoe (Platoon, Spider-Man 2) è Vulko, consigliere al trono di Atlantide; Patrick Wilson (The Conjuring, Watchmen) è Orm/Ocean Master, l’attuale Re di Atlantide; Dolph Lundgren (I Mercenari) come Nereus, re della tribù di Atlantide Xebel; Yahya Abdul-Mateen II (The Get Down su Netflix) nei panni del vendicativo Black Manta; e la vincitrice dell’Oscar Nicole Kidman (The Hours, Lion) come la mamma di Arthur, Atlanna; così come Ludi Lin (Power Rangers) come Captain Murk, comandante di Atlantide; e Temuera Morrison (“Star Wars: Episodio II – L’Attacco Dei Cloni” “Lanterna Verde”) sarà il padre di Arthur, Tom Curry.

Il team di Wan include il direttore della fotografia candidato all’Oscar Don Burgess (The Conjuring 2, Forrest Gump), lo scenografo Bill Brzeski (Fast & Furious 7), la costumista Kym Barrett (trilogia di Matrix, The Amazing Spider-Man) e il compositore Rupert Gregson-Williams (Wonder Woman).

Geoff Johns di DC ha recentemente parlato di ciò che rende Aquaman un personaggio così interessante.

Dato che suo padre era un umano, sua madre era Atlantidea, lui pensa di essere un mezzo sangue e di non appartere a nessuno dei due mondi, la superficie o gli oceani o Atlantide. Lui si considera un uomo di nessun mondo.

È stato annunciato nell'agosto del 2014 che Warner Bros. aveva ingaggiato due sceneggiatori, Will Beall e Kurt Johnstad, per scrivere due sceneggiature completamente diverse per il prossimo progetto Aquaman. La Warner Bros. avrebbe quindi deciso quale sceneggiatura trasformare in un film e la produzione sarebbe iniziata dopo la scelta. Successivamente è stato annunciato che Jason Momoa era stato reclutato per interpretare il supereroe atlantideo e che la regia sarebbe andata a James Wan (The Conjuring, Fast & Furious 7) con una sceneggiatura scritta da Kurt Johnstad. In seguito è stato riferito che David Leslie avrebbe fornito la sceneggiatura e che il film puntava ad una uscita nel 2018.

Aquaman ha iniziato le riprese il 1° maggio 2017 in Australia e ha terminato la produzione alla fine di ottobre dello stesso anno. James Wan ha detto che il film avrà una sorta di avventura romantica come nello stile anni '80 del classico All'inseguimento della pietra verde.

Warner Bros. ha fatto slittare la data di uscita due volte fino alla data ufficiale fissata al 21 dicembre 2018 nei cinema americani e al 1° gennaio 2019 nelle sale italiane.

 

 

Aquaman: Jason Momoa annuncia il primo trailer (video)


aquaman-jason-momoa-annuncia-il-primo-trailer-video.jpg

Jason Momoa ha condiviso un video su Twitter in cui annuncia l'arrivo del primo teaser trailer di Aquaman per il 21 luglio.

L'ex Khal Drogo della serie tv Il Trono di Spade ha ripreso il video dalla sua casa alle Hawaii, l'attore è nato a Honolulu, che si affaccia sull'oceano da un bel punto panoramico su una scogliera. L'attore ringrazia i suoi fan per il supporto e per l'esperienza che ha avuto nel corso dell'ultimo anno. Poi dice che sta arrivando qualcosa di speciale e, per ottenerlo, ha bisogno di tuffarsi in acqua, e lo fa davvero. Una macchina da presa è piazzata sott'acqua per riprendere Momoa che mostra lo schermo del suo cellulare, che riporta l'annuncio del trailer di Aquaman che farà parte del panel di Warner Bros. al Comic-Con di San Diego e sarà dipsonibile anche online.

Aquaman è diretto da James Wan (L'evocazione - The Conjuring, Fast & Furious 7) da una sceneggiatura di David Leslie Johnson-McGoldrick (The Conjuring - Il caso Enfield) e Will Beall (Gangster Squad). Il film rivela la storia di origine di Arthur Curry, mezzo umano e mezzo Atlantideo, e lo accompagna nel viaggio della sua vita, che non solo lo costringerà ad affrontare chi è veramente, ma anche a scoprire se è degno di essere ciò per cui è nato… un re. E' stato confermato che Gran parte del film si svolgerà sott'acqua, il che lo renderà visivamente unico e diverso da qualsiasi "cinecomic" mai visto prima.

Il panel di Warner Bros. al Comic-Con di San Diego includerà anche il film Shazam! e ci saranno sicuramente sorprese in serbo, forse alcuni filmati di Wonder Woman 1984, un annuncio su Birds of Prey o qualche notizia sul film di origine del Joker.

 


   

Aquaman: poster italiano e nuove immagini ufficiali del film DC

aquaman-poster-italiano-e-nuove-immagini-ufficiali-del-film-dc.jpg Warner Bros. ha reso disponibile un primo poster italiano del film Aquaman di James Wan che vi proponiamo insieme ad una serie di nuove immagini ufficiali del film in uscita nei cinema italiani il 1° gennaio 2019. "Aquaman" rivela la storia delle origini del mezzo – umano, mezzo atlantideo Arthur Curry (Jason Momoa) e lo accompagna nel viaggio della sua vita, che non solo lo costringerà ad affrontare chi è veramente, ma anche a scoprire se è degno di essere ciò per cui è nato...un re. Le nuove immagini (via Entertainment Weekly) includono un drago marino utilizzato come cavalcatura, con il produttore Peter Safran che ha recentemente parlato del ragionamento che sta dietro alla progettazione di questi draghi per il film. I draghi marini sono normalmente guidati dal popolo di Xebel, che è uno dei sette regni sottomarini di Atlantide. Il loro capo è il Re Nereus di Dolph Lundgren e la Mera di Amber Heard è uno dei loro guerrieri. Safran lascia però intendere che anche Aquaman sarà visto in sella ad uno dei draghi marini.

L'idea era di rovesciare l'idea di Aquaman in sella ad un cavalluccio marino, prendere qualcosa per cui è stato deriso e trasformarlo in qualcosa di terrificante e impressionante. È una creatura Xebelliana ma non sarei sorpreso se vedessimo Arthur (Jason Momoa) cavalcarne uno ad un certo punto...

  Ulteriori dettagli sulla trama di Aquaman arrivano dal sito Comicbook.com. Il tridente a cinque punte utilizzato in Justice League è stato oggetto di discussione tra i fan DC. Il pubblicista Ernie Maluk ha rivelato che il tridente a cinque punte non è il vero tridente del re di atlantide e che "Aquaman inizierà una ricerca per scoprire dove si trova il vero tridente, il tridente del re".

Quello non è il tridente, il tridente del defunto re, che è davvero il tridente che ti aspettavi. Questo tridente ti permette di controllare l'intero oceano, ogni cosa, ma solo un vero re può maneggiarlo nella loro cultura.

  Jason Momoa ha discusso la diversa prospettia che hanno in "Aquaman" il suo personaggio Arthur Curry e suo fratello Orm the Ocean Master (Patrick Wilson), prospettive che stabiliscono le loro motivazioni individuali.

Se non mi farò avanti e interferirò, Orm prenderà il controllo del mondo emerso. Pensi a tutto il male che hanno fatto agli oceani, e che continuano a fare, e se vivessi lì sotto, avresti assolutamente disprezzo e odio di queste persone che vivono lassù. Perché non dovresti mandare uno tsunami e distruggere tutto? Perché non dovresti? Loro inquinano bruciando combustibili fossili con le loro macchine e avvelenando l'oceano con piogge acide. Perché non dovresti?

  Due terzi del film si svolgono sott'acqua, quindi il film si svolgerà per lo più molto lontano dalla superficie, dove Arthur Curry ha effettivamente trascorso una buona parte della sua vita. Questo offre ad Arthur una prospettiva molto diversa da quella di Orm. Ci sono anche diverse linee temporali nel film che riveleranno il passato di Arthur. Ciò include un po' di tempo trascorso nel Maine e un momento cruciale al Boston Aquarium. Come accennato, nella trama ci sarà una caccia al vero tridente del re di Atlantide, quando Aquaman e Mera (Amber Heard) utilizzano un messaggio olografico per scoprire dove si trova il vero tridente che scatenerà una corsa al mitico e potente artefatto.  



  aquaman-poster-italiano-e-nuove-immagini-ufficiali-del-film-dc-2.jpg     Fonte: EW / Comicbook    

Aquaman: nuova immagine ufficiale del film DC

aquaman-nuova-immagine-ufficiale-del-film-dc.jpg Disponibile via Entertainment Weekly una nuova immagine ufficiale dell'Aquaman di James Wan. Il film DC fruisce di una nuova immagine dell'esotico Re dei Pescatori (Djimon Hounsou) e del suo palazzo reale, che è uno dei sette regni di Atlantide presenti nel prossimo film d'azione con Jason Momoa. La nuova sgargiante immagine del Re dei Pescatori con il suo tridente e il suo palazzo reale appare discostarsi dal look "dark" del film della Justice League. Nella scena Re Orm (Patrick Wilson), che non è mostrato nella foto, si è recato dal Re dei Pescatori per cercare aiuto nel dichiarare guerra al mondo di superficie che inquina l'oceano. La Regina e la Principessa dei Pescatori (Natalia Safran e Sophia Forrest) sono ritratte sulla sinistra e una guardia reale si scorge sulla destra. Il produttore di Aquaman, Peter Safran, fa più luce su ciò che sta accadendo nella nuova immagine e nel film nel suo complesso. A quanto pare, il Regno dei Pescatori è uno dei più evoluti dopo la caduta di Atlantide, ma Safran spiega che alcuni regni non sono stati così fortunati.

Dopo la caduta di Atlantide, alcuni dei regni si sono evoluti e alcuni si sono involuti, questo è uno di quelli che si è evoluto. Questo è un regno che è principalmente artistico e cerebrale, con poeti e filosofi.

Marvel Studios non parteciperà quest'anno al Comic-Con di San Diego, il che significa che la DC farà la parte del leone. Aquaman e Shazam! sono i titoli più importanti presentati alla convention la prossima settimana, ma ci sarà anche Gal Gadot presente con una sorpresa per Wonder Woman 1984. Aquaman arriverà nei cinema americani il 21 dicembre e in quelli italiani il 1° gennaio 2019.  

 

 

Fonte: Entertainment Weekly

 

 

Aquaman: annuncio trailer e nuovo logo ufficiale del film DC


aquaman-annuncio-trailer-e-nuovo-logo-ufficiale-del-film-dc-2.jpg

James Wan, regista di Aquaman, ha svelato il nuovo logo del film e ha confermato che il prossimo trailer arriverà durante il Comic-Con di San Diego il prossimo mese.

Questa settimana abbiamo visto le prime immagini di Black Manta, Regina Atlanna e Re Orm e ora James Wan ha utilizzato Twitter per condividere un logo aggiornato di Aquaman e una data di rilascio online per il primo trailer, che come si era ipotizzato sarà disponibile in concomitanza con il panel Warner Bros. al Comic-Con di San Diego. Le reazioni al trailer di Aquaman arrivate da chi l'ha visto in anteprima alla convention CineEurope sono state positive, quindi il film di James Wan ha tutte le potenzialità per bissare il successo del film Wonder Woman e magari anche gli incassi del film di Patty Jenkins, aiutando a rimettere in sesto il claudicante "Universo Esteso DC".

Aquaman debutterà nei cinema americani il 21 dicembre 2018 e nei cinema italiani il 1° gennaio 2019.

 

aquaman-annuncio-trailer-e-nuovo-logo-ufficiale-del-film-dc-1.jpg

 

 

Fonte: Twitter

 

 

Aquaman: prime immagini ufficiali e nuovi dettagli sul film DC


aquaman-prime-immagini-ufficiali-e-nuovi-dettagli-sul-film-dc.jpg

Dopo le speciali cover con Jason Momoa, Amber Heard e la regina Atlanna di Nicole Kidman, Entertainment Weekly ha pubblicato un set di nuove immagini ufficiali di Aquaman che includono un primo sguardo a Black Manta (Yahya Abdul-Mateen II), Orm (Patrick Wilson) e Vulko (Willem Dafoe). Inoltre il regista James Wan e il produttore Peter Safran hanno rivelato nuovi dettagli sul film, con Wan che ha affermato che in "Aquaman" ai fan verrà mostrato un mondo sottomarino mai visto prima, ribadendo la lontananza del suo film dal resto dei film dell'Universo Esteso DC.

Il mondo acquatico in cui il mio film si svolge è così separato e così lontano dai precedenti film DC, è come se stessi realizzando il mio film fantasy fantascientifico, un mondo sottomarino completamente nuovo che nessuno ha mai visto prima in un live-action.

L'Atlantide che vedremo in Aquaman sarà composta da sette diversi regni sottomarini abitati da una fauna incredibile che inlcluderà piovre giganti e draghi marini, questi ultimi rappresentano la nuova versione di Wan dell'ìmmagine di Aquaman in sella ad un cavalluccio marino negli iconici cartoni animati dei Superamici. Il produttore esecutivo Peter Safran, che ha lavorato con Wan anche nei film horror The Conjuring, ha rivelato che Jason Momoa è l'attore perfetto per questo personaggio.

Raramente un personaggio dei supereroi è così affine con l'attore che lo interpreta tanto quanto Aquaman e Jason Momoa. Lui è autenticamente parte di due mondi, è questo uomo dal fisico perfetto e ha questo umorismo che non gli è mai stato permesso di interpretare in precedenza. Lui è Aquaman sotto tutti gli aspetti.

James Wan ha aggiunto che userà una piccola quantità di effetti visivi per creare quelle che sembrano "onde sonore" quando i personaggi parlano sottacqua, sarà una soluzione molto più praatica di quella presentata in Justice League che ha visto la creazione di una bolla d'acqua.

Le nuove foto includono Arthur Curry / Aquaman faccia a faccia con il fratellastro Orm, che è chiamato "Re Orm". Dolph Lundgren era stato precedentemente scelto come sovrano di Atlantide, il re Nereus, ma questa descrizione di Orm sembra indicare che Nereus sarà ucciso e Orm nominato nuovo re di Atlantide.

Le foto di EW includono anche un'immagine di Black Manta e del suo casco. Si era ipotizzato che Black Manta sarebbe stato il villain prinipale in "Aquaman", ma il titolo di antagonista principale andrà invece al fratellastro di Arthur Curry, Orm, interpretato da Patrick Wilson.

Yahya Abdul-Mateen II interpreta David Kane, alias Black Manta, e sembra che in "Aquaman" si potrà scoprire un po' della storia di origine del personaggio. James Wan ha cambiato il cognome di Black Manta rispetto ai fumetti, ma l'aspetto del casco è notevolmente simile al materiale originale. L'immagine via EW presenta David Kane in un laboratorio mentre sembra stia lavorando sul suo casco iconico.

Nei fumetti, David Kane è conosciuto come David Hyde, ed è uno dei più grandi "villain" nell'universo di Aquaman. A differenza di Arthur Curry, David Kane non è un atlantideo ed è semplicemente umano, il che significa che deve usare il suo intelletto superiore per creare dispositivi tecnologici per dimostrarsi un avversario degno di questo nome.

"Aquaman" arriverà nei cinema americani il 21 dicembre 2018, mente l'uscita nelle sale italiane è fissata al 1° gennaio 2019.

 








    Fonte: EW      

Aquaman: nuove cover EW con Jason Momoa, Amber Heard e Nicole Kidman

aquaman-nuove-cover-ew-con-jason-momoa-amber-heard-e-nicole-kidman.jpg Nicole Kidman ha fatto il suo debutto ufficiale come Regina Atlanna in una delle nuove cover che la rivista Entertainment Weekly ha dedicato al film Aquaman. La regina di Atlantide è stata menzionata da Mera (Amber Heard) e dal figlio di Atlanna, Arthur Curry (Jason Momoa), durante una scena del film Justice League, ma farà il suo debutto sul grande schermo nel film da solista di Aquaman in uscita alla fine di quest'anno. Diretto da James Wan (L'evocazione - The Conjuring, Fast & Furious 7), Aquaman esplorerà un nuovo lato del franchise dei film DC tuffandosi letteralmente nelle profondità del regno sottomarino di Atlanna e nei regni acquatici che lo circondano. Il film promette di offrire alcune scene davvero spettacolari in cui gli Atlantidei cavalcano grandi squali bianchi in battaglia oltre ad una vasta gamma di fantastiche creature sottomarine mai viste prima sul grande schermo. EW presenterà prossimamente e in anteprima le immagini ufficiali e gli screenshot del primo trailer di Aquaman. In attesa delle immagini ha pubblicato un paio di cover della rivista che ritraggono i protagonisti del film. Il supereroe atlantideo di Momoa ottiene una cover tutta sua mentre in un'altra condivide la scena con Heard e la Kidman (mostrate nei loro costumi di Mera e della Regina Atlanna). I costumi di Aquaman sono stati disegnati da Kym Barrett, che in precedenza ha collaborato con le sorelle Wachowski sulla trilogia Matrix e i film Speed ​​Racer, Cloud Atlas e Jupiter - Il destino dell'universo. Le descrizioni del trailer di Aquaman mostrato in anteprima all'inizio di questa settimana indicano un approccio più brillante e luminoso rispetto al look di Superman in Man of Steel e al Crociato Incappucciato in Batman V Superman. Il film di Aquaman arriva nei cinema italiani il 1° gennaio 2019.   aquaman-nuove-cover-ew-con-jason-momoa-amber-heard-e-nicole-kidman-2.jpg   aquaman-nuove-cover-ew-con-jason-momoa-amber-heard-e-nicole-kidman-1.jpg     Fonte: EW    

Aquaman: nuova immagine di Jason Momoa con il nuovo costume

aquaman-nuova-immagine-di-jason-momoa-con-il-nuovo-costume.jpg Una nuova immagine promozionale di Aquaman pubblicata da un utente Reddit offre uno sguardo ravvicinato al nuovo costume atlantideo di Jason Momoa. Il nuovo film dell'Universo Esteso DC di Warner Bros. diretto da James Wan è Ambientato dopo gli eventi di Justice League e segue Arthur Curry in quel di Atlantide mentre affronta il suo destino di sovrano della leggendaria civiltà sottomarina. Le preoccupazioni dei fan riguardo al debutto di Jason Momoa in Justice League sono state fugate da un caratterizzazione umoristica di Jason Momoa, molto ben calibrata e che ha di fatto rilanciato il personaggio in una nuova veste, anche dal punto di vista estetico. La nuova immagine promozionale ufficiale di Momoa per Aquaman, proveniente dalla Licensing Expo in corso a Las Vegas, vede l'attore sfoggiare un nuovo costume che mantiene una colorazione arancione / verde attenuata. È interessante notare che Momoa impugna ancora il tridente a cinque punte, lo stesso che ha usato in Justice League, diverso dal suo iconico Tridente di Nettuno / Poseidone dei fumetti. L'arma a cinque punte gli è stata fornita da Mera subito dopo l'attacco ad Atlantide da parte dell'esercito di Steepenwolf per recuperare una delle Scatole Madri. Aquaman arriva nei cinema italiani il 1° gennaio 2019.  

PHOTO: Better look at Aquaman poster from r/DC_Cinematic

 

 

Fonte poolga / Reddit

 

 

Aquaman: nuova immagine ufficiale di Jason Momoa


aquaman-nuova-immagine-ufficiale-di-jason-momoa.jpg

 

Articolo pubblicato l'8 dicembre 2017

 

Disponibile via Entertainment Weekly una nuova immagine ufficiale di Jason Momoa nel film Aquaman, il film da solista dell'atlantideo DC che arriva nei cinema il prossimo anno diretto da James Wan (The Conjuring, Furious 7).

Nella foto Aquaman sembra radicalmente diverso dalla versione del personaggio vista nel film Justice League che era molto simile a quella dei primi fumetti e alla serie d'animazione "I Superamici". Questo non è l'Aquaman un po' "gigione" che molti ricordano, è un Aquaman rabbioso, possente e tormentato. Il regista James Wan ha parlato a EW della sua interpretazione e approccio al film di Aquaman, che arriverà nelle sale il 21 dicembre 2018.

Apparirà molto diverso, si percepirà molto diverso, esteticamente, come tono, e per quanto riguarda la trama è la mia visione personale. È un film molto più tradizionale che punta all'azione e avventura...Aquaman è stato la barzelletta del mondo dei fumetti, ma più ci pensavo, più pensavo quanto sarebbe stato forte cambiarlo radicalmente. Prendiamo il personaggio che tutti prendono in giro e facciamo qualcosa di veramente interessante con lui.

Quando James Wan si è incontrato inzialmente con la Warner Bros. per affrontare un film DC gli è stata offerta una scelta: Flash o Aquaman. Mentre il film di Flash, che affronterà la trama "Flashpoint" dei fumetti, non ha ancora un regista, Wan ha deciso di essere all'altezza della sfida di rilanciare Aquaman. Per quanto riguarda Jason Moma, l'attore dice che il film di Aquaman sarà "totalmente diverso" dalla Justice League.

Justice League è stato solo un fine settimana nella vita di Arthur Curry. Questa è una bestia totalmente diversa. In Aquaman si vede quando i suoi genitori si sono incontrati e cosa è successo loro. Quindi il ragazzino è cresciuto, ha scoperto i suoi poteri e si è trovato non accettato da entrambi i mondi, per poi diventare quest'uomo che tira su tutti questi muri, vedendo lentamente quest'uomo irrigidirsi, il suo essere completamente riluttante all'idea di diventare re e non sapere cosa fare con i suoi poteri. Penso che james Wan l'abbia praticament ucciso.

Mentre sia Fox che Marvel Studios rilasceranno tre nuovi film di supereroi nel 2018, la Warner Bros. farà uscire solo Aquaman. Ciò dovrebbe dare loro il tempo di capire cosa vogliono fare con l'Universo Esteso DC dopo il fallimento di incassi e critica di Justice League. Aquaman sarà interpretato anche da Amber Heard (che abbiamo visto fugacemente in Justice League), Nicole Kidman, Willem Dafoe, Dolph Lundgren, Patrick Wilson, Temuera Morrison e Yahya Abdul-Mateen II come il malvagia Black Manta.

 


   

Aquaman: riprese concluse e nuove foto dal set

aquaman-riprese-concluse-e-nuove-foto-dal-set.jpg Dopo 114 giorni di riprese che si sono svolte in Australia (Gold Coast di Queensland e Village Roadshow Studios) Terranova, Sicilia e Tunisia, arriva la notizia che la produzione di Aquaman si è conclusa con tanto di party di commiato. Nel frattempo online sono approdate nuove immagini dal set e alcuni scatti dal party di fine riprese condivise da Jason Momoa sul suo account Instagram. Insieme alle nuove foto c'è anche un breve video da un tg australiano locale che mostra Aquaman (Jason Momoa) e la sua regina Mera (Amber Heard) che camminano sulla spiaggia. Il video è stato girato a Currumbin, in Australia, e nelle immagini possiamo vedere Jason Momoa indossare l'armatura atlantidea del suo personaggio. Il cast di Aquaman include anche Willem Dafoe come Nuidis Vulko, Temuera Morrison come Tom Curry; Dolph Lundgren come il re Nereus, Yahya Abdul-Mateen II come l'antagonista principale Black Manta, con Patrick Wilson come Orm / Ocean Master e il Premio Oscar Nicole Kidman come Atlanna. James Wan dirige da uno sceneggiatura di Will Beall, basata su una storia creata da James Wan e Geoff Johns, basata a dua volta sul personaggio DC Comics creato da Mort Weisinger e Paul Norris. Il film è stato prodotto da Peter Safran, con Zack Snyder, Deborah Snyder, Rob Cowan, Jon Berg e Geoff Johns a bordo come produttori esecutivi. Warner Bros. ha già fissato una data di uscita Aquaman al 21 dicembre 2018.  





 

  Un post condiviso da Jason Momoa (@prideofgypsies) in data:





Un post condiviso da Jason Momoa (@prideofgypsies) in data:


  Un post condiviso da Jason Momoa (@prideofgypsies) in data:





Un post condiviso da Jason Momoa (@prideofgypsies) in data:


  Un post condiviso da Amber Heard (@amberheard) in data:





Un post condiviso da Amber Heard (@amberheard) in data:


     

Aquaman: nuova foto dal set e un'immagine di Mera

aquaman-nuova-foto-dal-set.jpg Trapelata via Twitter una nuova foto dal set di Aquaman con un guerriero in armatura che sembra uno dei figuri armati che inseguono la Mera di Amber Heard nell'immagine che apre l'articolo. Non è chiaro se l'armatura ritratta nella foto appartenga ad un Atlantideo o alle truppe dell'arcinemico Black Manta (Yahya Abdul-Mateen II) o di Orm Marius, il fratellastro di Aquaman interpretato da Patrick Wilson. Il film sarà una storia di origine di Arthur Curry (Jason Momoa) e seguirà l'eroe mentre cerca di ottenere rispetto sia dagli esseri umani e che dagli atlantidei. Aquaman si sta attualmente girando sulla Gold Coast in Australia con riprese della casa di Arthur (Amnesty Bay). I fan sembra si siano abituati da subito all'idea di un Aquaman completamente diverso da quello ritratto nei fumetti. Momoa ha affermato che il suo Aquaman avrà un lato oscuro e per lui sarà molto difficile integrarsi. Alcuni filmati di Aquaman sono stati mostrati al Comic-Con di San Diego con immagini dell'imponente esercito di Atlantideo a cavallo di squali e gigantesche navi subacquee. Aquaman debutterà nei cinema italiani il 21 dicembre 2018.  


Aquaman: foto e video dal set con Dolph Lundgren


aquaman-foto-e-video-dal-set-con-dolph-lundgren.jpg Con le riprese in corso di Aquaman in Australia, l'attore Dolph Lundgren ha condiviso una nuova foto e un video dal set attraverso i suoi account social media. Il video pubblicato in origine su Snapchat vede Lundgren in una struttura per le scene di stunt che sta provando una scena subacquea dove nuota verso un qualche personaggio, ritratto nella prova da un uomo non identificato. Il video mostra anche l'attore che riguarda la scena su un piccolo monitor per vedere come appaiono i suoi movimenti su schermo. Purtroppo, l'attore non indossa il suo costume da Re Nereus, ma dovrebbero arrivare presto nuove immagini ufficiali del cast. Dolph Lundgren ha inoltre pubblicato sul suo account Instagram una foto in cui è visto indossare un'imbracatura per il lavoro con i cavi, rivelando che il lavoro con i cavi è un "buon allenamento". Il personaggio di Re Nereus è piuttosto recente nell'universo DC Comics, creato dal presidente DC Films Geoff Johns e da Paul Pelletier, ha debuttato in "Aquaman Vol. 7 N. 19 (giugno 2013)". Questo personaggio vive in un regno subacqueo conosciuto come Xebel, la patria di Mera, che Nereus afferma come suo potentato, ordendo piani per uccidere Aquaman. Non sappiamo se questo particolare arco narrativo verrà utilizzato nel film, ma Jason Momoa ha accennato che il film di Aquaman sarà basato sui nuovi fumetti reboot "52", dove è stato introdotto Re Nereus. Il potere primario di Nereus è l'Idrochinesi che gli permette di manipolare l'acqua a suo piacimento. Il video di Snapchat riportava il titolo di lavorazione segreto di Aquaman, "Ahab", che è stato rivelato lo scorso dicembre, molto tempo prima che la riprese prendessero il via. Le riprese dovrebbero durare per tutta l'estate in Australia, con un'altro aggiornamentro che ha rivelato che la produzione prevede alcune riprese in location Italiane con scene girate presso il Castello di Venere a Erice in Sicilia. Sono scarsi i dettagli sulla trama, ma il regista James Wan ha confermato che il personaggio DC Comics "Aqualad" non sarà nel film. Il protagonista Jason Momoa ha descritto Aquaman, previsto nei cinema per il 21 dicembre 2018, come un "racconto di crescita", mentre il regista James Wan ha suggerito alcuni elementi di un'avventura romantica, confrontando questa storia con il film anni '80 All'inseguimento della pietra verde interpretato da Michael Douglas e Kathleen Turner.



 

  Un post condiviso da Dolph Lundgren (@dolphlundgren) in data:


Aquaman: nuova foto dal set con Jason Momoa e Amber Heard


aquaman</p><p><strong><a href=PROSEGUI LA LETTURA

Aquaman: nuovo trailer giapponese del Film DC é stato pubblicato su Cineblog.it alle 10:22 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Joker: ecco Joaquin Phoenix truccato da clown Sat, 22 Sep 2018 07:38:10 +0000 http://www.cineblog.it/post/795448/joker-riprese-iniziate-foto-e-video-dal-set-e-prima-immagine-ufficiale-di-joaquin-phoenix http://www.cineblog.it/post/795448/joker-riprese-iniziate-foto-e-video-dal-set-e-prima-immagine-ufficiale-di-joaquin-phoenix Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Riprese in corso per il film del Joker con Joaquin Phoenix il cui personaggio ora sappiamo chiamarsi Arthur Fleck. Il regista Todd Phillips e lo studio dopo una prima immagine ufficiale di Phoenix nei panni di Fleck hanno pubblicato un nuovo video con l'attore che indossa il trucco da clown e bisogna ammettere che l'impatto è notevole.

Warner Bros. e Todd Phillips hanno condiviso un video su Twitter di un filmato di prova trucco con Joaquin Phoenix che sfoggia un nuovo look per il Joker, accompagnato dal brano "Laughing", hit del 1969 della band canadese dei Guess Who.

Ricordiamo che questo è solo un test, quindi il look finale di Phoenix potrebbe essere cambiato quando il film arriverà nei cinema. Il film del Joker si sta girando attualmente a New York con un cast che include il comico Marc Maron, Robert De Niro e Zazie Beetz, vista di recente in Deadpool 2 nei panni di Domino.

 


 

 

 

Fonte: Screenrant

 

 

Joker: riprese iniziate, foto e video dal set e prima immagine ufficiale di Joaquin Phoenix

 

Il regista Todd Phillips (Una notte da leoni) ha pubblicato la prima immagine ufficiale di Joaquin Phoenix nel film Joker, rivelando anche il nome del personaggio: Arthur Fleck. L'attore e Phillips hanno rivelato che il film, ambientato negli anni '80, non sarà un normale film di supereroi, affermando che sarà invece uno studio psicologico sul personaggio dal budget contenuto.

Il nome del Joker di Joaquin Phoenix era già trapelato all'inizio di quest'anno, ma la cosa interessante è che una delle caratteristiche uniche del personaggio nei fumetti è il fatto che nessuno conosce realmente l'identità del. Durante il recente Comic-Con di San Diego Geoff Johns ha rivelato nuovi dettagli sulla sua nuova miniserie Batman: Three Jokers che vedrà il Cavaliere Oscuro scosso dalla rivelazione che non c'è solo un Joker libero nel mondo. Nel precedente "Darkseid War" di Johns, Batman ha avuto accesso alla sedia di Mobius che lo ha reso un dio. Le risposte a tutti i più grandi misteri dell'universo erano a disposizione del Cavaliere Oscuro, ma Batman ah chiesto alla sedia una semplice domanda: chi è realmente il Joker? E la risposta non è stato un nome, ma bensì la rivelazione che nel mondo esistono non uno, ma tre Joker.

Nell'immagine ufficiale Joaquin Phoenix appare dimagrito e con i capelli lunghi, l'assenza di make-up che strizzi l'occhio al Joker contribuisce a creare curiosità intorno a questo approccio alternativo ai cinecomic. Sono disponibili anche alcune foto trapelate dal set che mostrano Phoenix che balla sorridendo mentre suona il naso di un clown. Le foto rivelano che Fleck ha appena lasciato L'agenzia di talenti "Ha-Ha" di Amusement Mile, nei fumetti un vecchio quartiere di Gotham. Si ritiene che l'agenzia nel film sia gestita dal personaggio interpretato dal comico Marc Maron, nel cast insieme a Robert De Niro e Zazie Beetz. La scena è stata girata nel quartiere Harlem di Manhattan a New York.

Su Twitter è stato condiviso anche un video dal set che vede Phoenix nei panni di Fleck con in mano un sacchetto di carta marrone mentre esce da un edificio, seguito da un uomo vestito da pagliaccio. I due sembrano avere un'accesa discussione prima che Arthur gli afferri il naso finto, lo butti via e scappi nella direzione opposta.

E' stato confermato che il nuovo film del Joker non sarà collegato all'universo cinematografico DC esistente e che lancerà una nuova divisione della DC Films che potrebbe essere chiamata DC Dark (o DC Black). L'uscita del film è fissata al 4 ottobre 2019.

 


 



 

 

Fonte: Screen Rant

 

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Joker: ecco Joaquin Phoenix truccato da clown é stato pubblicato su Cineblog.it alle 09:38 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Questa sera Laura Pausini al Circo Massimo: le anticipazioni Sat, 22 Sep 2018 09:15:39 +0000 http://www.soundsblog.it/post/515491/laura-pausini-circo-massimo-roma-concerto-scaletta-fatti-sentire-tour-22-settembre-2018-canzoni-diretta http://www.soundsblog.it/post/515491/laura-pausini-circo-massimo-roma-concerto-scaletta-fatti-sentire-tour-22-settembre-2018-canzoni-diretta Alberto Graziola Alberto Graziola

Laura Pausini è stata la prima donna è stata la prima donna in assoluto a cantare sul palco del Circo Massimo in due serate. Era inevitabile, quindi, che il concerto venisse trasmesso, in prima serata, su Canale 5. Quello che lascia meno emotivamente coinvolti è la scelta di registrare e trasmettere il concerto a distanza di mesi. Inutile negarlo: l'effetto "LIVE" in un concerto è essenziale e vedere una serie di esibizioni -intervallate da spot tv- è come mettere un dvd e schiacciare "Play".

Manca l'effetto diretta, l'imprevisto, la chiacchiera spontanea. Laura ha interagito col suo pubblico in questo concerto evento, si è sicuramente "fatta sentire" (cit.). Lo stesso hanno fatto le migliaia di persone presenti al teatro romano. Ma l'evento si spegne, involontariamente, proprio con la registrazione e la messa in onda in tempi troppo lontani.

I fan della Pausini avranno apprezzato l'occasione di (ri)vedere il concerto, gli altri potranno assistito ad uno show (ben) confezionato, senza fuori programma alcuno, con alcuni dei più grandi successi di Laura e pezzi inclusi nel suo ultimo disco.

Un corto circuito temporale: la bacheca di Facebook invasa da dirette di amici all'Arena di Verona e su Canale 5 il Circo Massimo.

-Stasera vedo la Pausini
-Ah, sei anche tu all'Arena di Verona?
-No, su Canale 5, dal Circo Massimo

Fatti vedere (in tv), prima di due mesi di distanza (dal 21/22 luglio 2018). Mentre un altro atteso concerto avviene in contemporanea in una cornice magica (a L'arena di Verona)

[live_placement]

Appuntamento questa sera, in prima serata su Canale 5, con il concerto di Laura Pausini al Circo Massimo. Sabato 22 settembre alle ore 21.00 Canale 5 trasmetterà in prima visione Laura Pausini Circo Massimo, il concerto-evento che la cantante italiana più amata nel mondo ha tenuto lo scorso luglio al Circo Massimo di Roma. Dopo essere stata la prima donna ad esibirsi a San Siro nel 2007 e la prima italiana in tour negli stadi nel 2016, è stata la prima donna in assoluto a cantare sul palco dell’arena romana con due serate storiche per la musica italiana.

Un grande show pensato per il grande debutto di Fatti sentire World Tour che, dopo il live trionfale al Radio City Music Hall di New York a conclusione di un tour oltreoceano di enorme successo tra Nord e Sud America, prosegue all’Arena di Verona questa sera e domani, 21 e 22 settembre, con le restanti due date delle tre completamente esaurite.

Dopo Verona il tour proseguirà in Italia ed Europa per chiudere il 31 ottobre a Roma. Uno spettacolo di oltre due ore e mezza tra geyser, fontane luminose, coriandoli e streamers dove Laura Pausini ha cantato i brani tratti da FATTI SENTIRE, il suo ultimo album di inediti pubblicato in tutto il mondo per Atlantic/Warner Music entrato nella top ten degli album più venduti nel mondo e i suoi indimenticabili successi.

Sul palco insieme a Laura Pausini una band di sette musicisti e cinque coristi. Alle chitarre Paolo Carta, direttore musicale dello show, con Nicola Oliva; al pianoforte Fabio Coppini; alle percussioni Ernesto Lopez; alla batteria Carlos Hercules; alle tastiere Andrea Rongioletti; al basso Roberto Gallinelli. Ai cori, cinque voci straordinarie: Gianluigi Fazio, Monica Hill, Roberta Granà, David Blank e Claudia D'Ulisse, già sul palco di Pausini Stadi 2016. Lo show è arricchito dalla presenza di dodici performer: Simone Milani, Stefano Ferrari, Marco Pipani, Stefano Otoyo, Jolomi Urunden, Rajabu Rashidi, Michael Piccolo, Luca Contoli, Alessio Bardino, Simone Sturiale, Tommaso Daigoro De Bernardi e Gabriel Adriani

Laura Pausini Circo Massimo | Scaletta concerto

Ecco le canzoni eseguite in concerto al Circo Massimo, da Laura Pausini, nel suo Fatti Sentire World Tour.

Non è detto

E.STA.A.TE

Primavera in anticipo (It Is My Song) / La mia risposta / Le cose che vivi

Frasi a metà

Incancellabile

Simili

L'ultima cosa che ti devo / Con la musica alla radio / Le due finestre

Resta in ascolto

Lato destro del cuore / Non ho mai smesso / La solitudine

Fantastico (Fai quello che sei)

Sorry / Shape of You / Can't Stop the Feeling! (Medley of covers performed by back vocals)

La soluzione

Ho creduto a me / Il caso è chiuso / Un'emergenza d'amore

Il coraggio di andare

E ritorno da te

Tra te e il mare

Limpido / Benvenuto / Strani amori / Non c'è

Come se non fosse stato mai amore

Vivimi

Una storia che vale / Benedetta passione / Io canto

Nuevo

Invece no

Encore:

Nadie ha dicho / Innamorata / E.STA.A.TE

Laura Pausini, Circo Massimo | Dove vedere il concerto

Il concerto andrà in onda alle 21.25 circa su Canale 5 e su Mediasetplay, in streaming.

Appuntamento a questa sera con il nostro consueto e puntuale liveblogging! A dopo!

PROSEGUI LA LETTURA

Questa sera Laura Pausini al Circo Massimo: le anticipazioni é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 11:15 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Milton torna in Italia dopo l'arresto. Si finse poliziotto Sat, 22 Sep 2018 08:17:08 +0000 http://www.gossipblog.it/post/563577/milton-torna-talia-dopo-arresto-si-finse-poliziotto-con-agente http://www.gossipblog.it/post/563577/milton-torna-talia-dopo-arresto-si-finse-poliziotto-con-agente marcellofilograsso marcellofilograsso

Vi ricordate di Milton Morales, il ballerino di Buona domenica che insegnava danze latine? Ebbene, pare che il danzatore cubano, dopo alcune disavventure all'estero, stia per fare ritorno in Italia. L'uomo era stato arrestato nel 2017.

Per la la giustizia Usa Morales si sarebbe spacciato per un poliziotto, e con un finto distintivo  che aveva conservato da quando aveva lavorato come vigilante in un locale avrebbe tentato di fermare un’auto. La sua versione tuttavia è differente: mentre guidava su una strada a 4 corsie, un’auto sbanda finendo quasi per investirlo. A quel punto Milton supera e vede che la macchina è guidata da una poliziotta che stava messaggiando al cellulare. Il ballerino le urla che non si fa, e la donna gli intima di fermarsi. Notato il distintivo attaccato alla cintura di sicurezza, la poliziotta dice ai colleghi che Milton aveva mostrato un falso distintivo delle forze dell'ordine

Ecco cosa ha raccontato al settimanale DiPiù, diretto da Sandro Mayer:

Entro, è buio, c’è solo una microfinestra dalla quale passa una bava di luce, fa freddo perché l’aria condizionata è fortissima, c’è un letto a castello con un uomo nel letto di sotto. Il poliziotto chiude e il rimbombo delle chiavi è inquietante. Mi manca l’aria e penso: “Resterò qui per venti anni”.

Milton in realtà in cella ha trascorso una notte sola, grazie al fratello che gli ha pagato la cauzione. Patteggiò e trascorse cinquanta ora per i servizi sociali presso una mensa per i poveri. E adesso vuole tornare nel Belpaese:
L’Italia è il Paese che mi ha regalato il successo e dove ho vissuto benissimo: non me ne sarei mai dovuto andare. Ora vorrei altre occasioni.

Dopo alcuni reality come La Fattoria, Reality Circus e

, il ballerino potrebbe mirare di nuovo a quest'ultimo, per sedere sul trono Over, "anche perché sono single".

 

PROSEGUI LA LETTURA

Milton torna in Italia dopo l'arresto. Si finse poliziotto é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 10:17 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Panariello: "Forse è un po' tardi per diventare padre" Sat, 22 Sep 2018 08:51:59 +0000 http://www.gossipblog.it/post/563580/giorgio-panariello-padre-tardi http://www.gossipblog.it/post/563580/giorgio-panariello-padre-tardi marcellofilograsso marcellofilograsso

Il Giorgio Panariello che non ti aspetti. Intervistato dal settimanale Vero, il comico toscano e conduttore del Festival di Sanremo 2006 ha concesso un'intervista molto intima parlando di una paternità che purtroppo non è mai arrivata, partendo dal fatto che si sente quasi il genitore di Martina e Matteo, i figli degli amici Leonardo Pieraccioni e Carlo Conti.

Attualmente Panariello siede al tavolo dei giudici di Tale e Quale Show, il celebrity talent nel quale alcuni personaggi famosi devono interpretarne altrettanti per essere sottoposti al giudizio dell'attore e dei colleghi Loretta Goggi e Vincenzo Salemme. Ha dichiarato al giornale:

Forse lo percepisco anche dal rapporto che ho con gli animali.“Probabilmente però ho saltato il momento giusto, ho pensato forse troppo a me stesso e al lavoro. Per fare un figlio adesso occorre pensarci molto bene.

Il comico è fidanzato con la 30enne Claudia Maria Capellini, ma è reduce da una relazione con Dalila. Aveva dichiarato in passato a proposito di quest'ultima:
Ci siamo lasciati bene ed è un gran segno per me. Non rinuncio all’idea dell’amore e di avere una famiglia. Forse non farò un figlio come Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni, ma l’idea della famiglia bussa sempre di più alla porta dei miei sogni.

PROSEGUI LA LETTURA

Panariello: "Forse è un po' tardi per diventare padre" é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 10:51 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Sergio Rubini e il ricordo di Mel Gibson... Sat, 22 Sep 2018 03:25:31 +0000 http://www.gossipblog.it/post/563574/sergio-rubini-mel-gibson-dichiarazioni http://www.gossipblog.it/post/563574/sergio-rubini-mel-gibson-dichiarazioni Massimo Falcioni Massimo Falcioni

Un ricordo terribile” ancora oggi, a distanza di quattordici anni. Sergio Rubini ricorda a Propaganda Live l'esperienza sul set de La Passione di Cristo, film del 2004 girato da Mel Gibson che tenne banco per i clamorosi incassi al botteghino e le furenti polemiche.

Ho avuto problemi con Gibson – confessa l’attore pugliese – quando l’hanno arrestato ho stappato una bottiglia di champagne. Era un set molto particolare, tutti avevano delle visioni. Era pieno di preti, si dicevano tre messe al giorno, in latino, americano e materano, dato che giravamo a Matera”.

Rubini interpretava Disma, un ladrone che veniva messo in croce:

“Ho sofferto molto, ero in croce e non avevo messo in conto cosa significasse essere messo in croce a novembre, a Matera, col perizoma. Gibson voleva tutto vero, era una riproposizione di una visione di una mistica del 300. Ero attaccato a questa croce, dovendo dare l’idea di pendere. Avevamo un sellino di bicicletta sotto al c..o, affilato e sottile”.

Curioso infine l’aneddoto relativo al protagonista, Jim Caviezel, che vestiva i panni di Gesù Cristo: “Si immedesimò nel personaggio. Andava in giro per le strade di Matera benedicendo i bambini”.

PROSEGUI LA LETTURA

Sergio Rubini e il ricordo di Mel Gibson... é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 05:25 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Milano Moda Donna: la principessa africana di Antonio Marra Fri, 21 Sep 2018 17:54:24 +0000 http://www.fashionblog.it/post/563732/milano-moda-donna-antonio-marras-sfilata-primavera-estate-2019 http://www.fashionblog.it/post/563732/milano-moda-donna-antonio-marras-sfilata-primavera-estate-2019 Valentina Rorato Valentina Rorato

Dettagli romantici, eterei e una location di tutto rispetto. Antonio Marras ha sfilato oggi alla Milano Moda Donna per presentare la sua collezione primavera estate 2019. È una collezione di grande impatto, soprattutto i dettagli che impreziosiscono gli abiti. Lo stilista di Alghero ha recuperato al storia una principessa africana, figlia del negus di Abissina, che visse gli ultimi anni di vita in esilio all'Asinara, costretta da Mussolini.

Ha quindi mixato quelli che sono i codici iconografici africani alla cultura sarda. Risultato? Motivi floreali, stampe leopardate, farfalle 3d e glicine. La principessa è una donna romantica, che nonostante le sofferenza ha conservato un animo nobile, delicato, proprio come dovrebbe essere una donna di nobili origini.

I colori che predominano sono il verde militare, il nero, il giallo e molto bianco, che però non viaggia da solo ma sempre in contrasto. Molto interessante anche la performance di tanz theater tra sacchi di sabbia. Ci piacerebbe raccontare di più di questa sfilata, perché dalle immagini di agenzia, si può capire quanto Marras abbia ben lavorato. Purtroppo non ci è possibile, stiamo ancora aspettando che l’ufficio stampa ci faccia sapere che fine abbia fatto il nostro accredito. Ora, non è mai piacevole fare polemica. Noi seguiamo la moda con molta passione e onestà, chiediamo solo di essere nella condizione di fare bene il nostro lavoro, con educazione e rispetto reciproco.

PROSEGUI LA LETTURA

Milano Moda Donna: la principessa africana di Antonio Marra é stato pubblicato su Fashionblog.it alle 19:54 di Friday 21 September 2018

]]>
0
Il matrimonio migliora anche l’alimentazione da anziani Sat, 22 Sep 2018 09:00:34 +0000 http://www.benessereblog.it/post/175944/il-matrimonio-migliora-anche-lalimentazione-da-anziani http://www.benessereblog.it/post/175944/il-matrimonio-migliora-anche-lalimentazione-da-anziani Maria Vasta Maria Vasta

alimentazione da anziani

Sempre più persone anziane soffrono di malnutrizione, e un nuovo studio rivela che le persone che non sono sposate, quelle separate o divorziate, sono più spesso colpite da questo tipo di problema, mentre uomini e donne sposati o vedovi tendono a prendersi più cura di se stessi. Lo studio rivela inoltre che le persone che hanno difficoltà a camminare o a salire e scendere le scale, o che sono da poco tornate a casa dall'ospedale hanno maggiori probabilità di soffrire di malnutrizione rispetto ai propri coetanei.

Il nuovo studio è stato pubblicato dai membri dell’Università di Erlangen-Nuremberg, i quali spiegano che si parla di malnutrizione quando le persone hanno un apporto dietetico drasticamente ridotto e il corpo non ha abbastanza energia e sostanze nutritive.

Le conseguenze della malnutrizione sono molteplici. Si va dalla perdita di peso a un sistema immunitario indebolito o al deterioramento delle funzioni dei muscoli e di tutti gli organi.

Per il loro studio, gli esperti hanno arruolato un campione di 4.844 partecipanti con un’età media che va dai 72 agli 85 anni, ed hanno scoperto che aspetti come la difficoltà a masticare e deglutire o disturbi cognitivi, solitudine e depressione, entrare in una casa di cura, sono fattori decisivi che possono aumentare il rischio di soffrire di malnutrizione.
La malnutrizione negli anziani sembra essere causata da una gamma sorprendentemente ristretta di fattori. Solo l'età, lo stato civile, le difficoltà nel camminare e affrontare le scale e i soggiorni in ospedale hanno avuto un ruolo significativo. Abbiamo bisogno di una definizione comune di malnutrizione e di un disegno uniforme per i nostri studi. Solo così

concludono gli autori della ricerca
potremo ottenere risultati comparabili e formulare raccomandazioni per delle misure preventive.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

PROSEGUI LA LETTURA

Il matrimonio migliora anche l’alimentazione da anziani é stato pubblicato su Benessereblog.it alle 11:00 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
L'uomo che va a fare la spesa con il suo cavallo Sat, 22 Sep 2018 08:00:46 +0000 http://www.petsblog.it/post/144135/animali-ammessi-nel-negozio-uomo-va-a-fare-acquisti-con-il-suo-cavallo http://www.petsblog.it/post/144135/animali-ammessi-nel-negozio-uomo-va-a-fare-acquisti-con-il-suo-cavallo Maria Vasta Maria Vasta

Un uomo e un cavallo entrano in un negozio … Sembra l’inizio di una barzelletta, ma in realtà si tratta di un fatto realmente accaduto. I fatti sono avvenuti a Oklahoma, in un negozio locale di mangimi e forniture, dove i clienti sono rimasti sorpresi di fronte alla bizzarra scena. Secondo quanto raccontano i presenti, pare infatti che un cowboy si sia avvicinato allo staff del negozio, per chiedere il permesso di entrare insieme al suo fidato cavallo, ed acquistare il suo mangime.

Sconcertati, i dipendenti di Tractor Supply hanno chiesto al capo se l'uomo potesse entrare con il suo grande amico a quattro zampe, e il capo ha dato il consenso. In fin dei conti, tutti gli animali domestici sono i benvenuti nel negozio, purché siano tenuti al guinzaglio, e tecnicamente una briglia è un guinzaglio, quindi perché vietare all’animale di passeggiare per i corridoi nel negozio?

La scena alla quale hanno assistito i clienti è stata davvero divertente, soprattutto per i bambini, che erano felicissimi di osservare da vicino il bellissimo animale. Il video e le foto dell’accaduto hanno inoltre fatto il giro del web, diventando ben presto virali! Del resto, una scena del genere non si vede tutti i giorni, non trovate?

via | FoxNews
Foto da Facebook

PROSEGUI LA LETTURA

L'uomo che va a fare la spesa con il suo cavallo é stato pubblicato su Petsblog.it alle 10:00 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Mondiali Volley: Italia-Russia 2-3, ma azzurri in Final Six Sat, 22 Sep 2018 11:45:23 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/496040/italia-russia-diretta-mondiali-volley-2018 http://www.outdoorblog.it/post/496040/italia-russia-diretta-mondiali-volley-2018 Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Italia-Russia Mondiali Volley 2018 diretta

Aggiornamento ore 23:46 - È stata la partita che ci si aspettava quella di oggi tra Italia e Russia al Mediolanum Forum nella seconda fase a gironi dei Mondiali di Volley 2018. È finita al tie-break, come spesso succede tra queste due nazionali, e a fare la differenza sono state soprattutto le motivazioni. L’Italia, infatti, è vero che ha rimediato la sua prima sconfitta, ma è arrivata solo al tie-break e con la qualificazione alla Final Six già in tasca ancor prima di scendere in campo. I ragazzi di Chicco Blengini, infatti, si erano assicurati il biglietto per Torino dopo aver saputo della sconfitta della Bulgaria contro gli Stati Uniti, sarebbero stati comunque, nella peggiore delle ipotesi, una delle migliori seconde. In realtà alcuni degli azzurri nemmeno sapevano della conquista matematica della qualificazione, come ha detto Massimo Colaci al termine del match. La Russia, invece, doveva tentare il tutto per tutto per sperare ancora nel passaggio del turno e sarà decisiva la partita di domani contro la Finlandia, mentre l’Italia potrà giocare solo per divertimento contro l’Olanda, già certa anche del primo posto nel girone. Anche Brasile e Stati Uniti sono già sicuri della qualificazione in Final Six.

Prima della partita oggi è stato ricordato il grande Vigor Bovolenta: il presidente della Federvolley Pietro Bruno Cattaneo ha consegnato una maglia azzurra con il numero 16 al figlio maggiore del campione scomparso nel 2012 e di Federica Lisi, Alessandro.

Questi tutti i risultati della giornata e le classifiche dei gironi:

Pool E
Olanda-Finlandia 3-1 (25-19, 23-25, 25-16, 25-13)
Russia-Italia 3-2 (19-25, 25-18, 25-21, 19-25, 15-11)
Classifica: Italia 19, Russia 15, Olanda 14, Finlandia 6

Pool F
Australia-Belgio 0-3 (26-28, 26-28, 20-25)
Slovenia-Brasile 0-3 (22-25, 21-25, 16-25)
Classifica: Brasile 17, Belgio 13, Slovenia 12, Australia 7

Pool G
Iran-Canada 2-3 (20-25, 25-20, 15-25, 25-23, 12-15)
Bulgaria-Usa 0-3 (20-25, 20-25, 18-25)
Classifica: Usa 19, Bulgaria 12, Iran 12, Canada 11

Pool H
Serbia-Argentina 3-0 (25-18, 25-22, 25-22)
Polonia-Francia 1-3 (15-25, 18-25, 25-23, 18-25)
Classifica: Serbia 17, Polonia 16, Francia 15, Argentina 8

La presentazione di Russia-Italia

La nazionale italiana di pallavolo maschile torna in campo oggi, al Mediolanum Forum di Assago, per la sua settima partita in questo Mondiali 2018 casalinghi. Gli azzurrini dopo sei vittorie consecutive tutte da tre punti, hanno praticamente in tasca la qualificazione alla Final Six di Torino, ma stasera hanno un match molto importante da affrontare, quello con la Russia, considerata sempre tra le favorite per il titolo, anche se ha avuto un inizio difficile, trovandosi nel girone più duro.

I russi, infatti, questa sera tenteranno il tutto per tutto per ottenere la vittoria e possibilmente da tre punti, visto che sono a -5 dall'Italia e, sostanzialmente, devono puntare a essere una delle due migliori seconde per poter arrivare a Torino. Gli uomini di Sergey Shlyapnikov hanno certamente più motivazioni degli azzurri, ma Zaytsev e compagni avranno dalla loro la spinta del pubblico e la voglia di non deludere.

La Russia, nella prima fase a gironi, ha vinto in tre set contro Australia, Tunisia e Cameroon, ma ha perso per 3-1 contro gli Stati Uniti e per 3-2 contro la Serbia, chiudendo così la Pool C al terzo posto con 10 punti, dietro gli Usa con 13 e la Serbia con 12 e davanti all'Australia con 7. Ieri i russi hanno ottenuto tre punti contro l'Olanda, stesa in tre set, e sono ora a 13, mentre l'Italia ne ha 18. Ricordiamo che alla Final Six accedono le prime di ogni girone e le due migliori seconde. Dopo il match di oggi l'Italia dovrà affrontare l'Olanda e la Russia se la vedrà con la Finlandia.

L'Italia, invece, ha sempre vinto da tre punti, quindi in tre o massimo quattro set: 3-0 nel match d'esordio al Foro Italico di Roma contro il Giappone, poi a Firenze successi per 3-0 contro il Belgio, 3-1 contro l'Argentina, 3-0 contro la Repubblica Dominicana e 3-1 contro la Slovenia. Ieri sera un altro netto successo in tre set contro la Finlandia.

Tra Russia e Italia ci sono 62 precedenti con 28 vittorie per gli azzurri e 34 per i russi. La partita di oggi si potrà vedere come sempre in diretta tv su Raidue dalle ore 21:15 con collegamento che comincia una decina di minuti prima. In streaming si può seguire tramite RaiPlay. La telecronaca è di Maurizio Colantoni con il commento tecnico di Andrea Lucchetta e quello da bordo campo di Gigi Mastrangelo.

Italia-Russia | Mondiali Volley 2018 | I Roster

ITALIA - 1. Davide Candellaro (1989, Centrale) 2. Luigi Randazzo (1994, Schiacciatore) 4. Michele Baranowicz (1989, Palleggiatore) 5. Osmany Juantorena (1985 Schiacciatore) 6. Simone Giannelli (1996 Palleggiatore) 7. Salvatore Rossini (1986 Libero) 8. Daniele Mazzone (1992, Centrale) 9. Ivan Zaytsev (1988, Opposto) 10. Filippo Lanza (1991 Schiacciatore) 12. Enrico Cester (1988 Centrale) 13. Massimo Colaci (1985 Libero), 15. Gabriele Maruotti (1988 Schiacciatore); 17. Simone Anzani (1992 Centrale) 20. Gabriele Nelli (1993, Opposto). All. Gianlorenzo Blengini

RUSSIA - 1. Pavel Kruglov (1985, Opposto); 2. Ilia Vlasov (1995, Centrale); 3. Dmitry Kovalev (1991, Palleggiatore); 4. Artem Volvich (1990, Centrale) 5. Sergey Grankin (1985, Palleggiatore) ; 6. Anton Karpukhov (1988, Schiacciatore) ; 7. Dmitry Volkov (1995, Schiacciatore); 8. Alexey Rodichev (1988, Schiacciatore) ; 9. Yury Berezhko (1984, Schiacciatore) ; 10. Alexander Sokolov (1982, Libero) 11. Kirill Ursov (1995, Schiacciatore) 12. Alexander Butko (1986, Palleggiatore); 13. Dmitriy Muserskiy (1988, Cenrale); 14. Aleksei Kabeshov (1991, Libero); 15. Victor Poletaev (1995, Opposto) ; 16. Alexey Verbov (1982, Libero); 17. Maxim Mikhaylov (1988, Opposto); 18. Egor Kliuka (1995, Schiacciatore); 19. Igor Philippov (1991, Centrale); 20. Ilyas Kurkaev (1994,Centrale); 22. Konstantin Bakun (1985, Opposto); 23. Igor Kobzar (1991, Palleggiatore). All. Sergei Shliapnikov

Foto © FIVB

PROSEGUI LA LETTURA

Mondiali Volley: Italia-Russia 2-3, ma azzurri in Final Six é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 13:45 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Serie A, quinta giornata: risultati e classifica Sat, 22 Sep 2018 20:00:10 +0000 http://www.calcioblog.it/post/739358/serie-a-quinta-giornata-risultati-e-classifica-21-23-settembre-2018 http://www.calcioblog.it/post/739358/serie-a-quinta-giornata-risultati-e-classifica-21-23-settembre-2018 Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

chiesa serie a risultati

Aggiornamento ore 22:30 - L'Inter batte la Sampdoria a Marassi: di Brozovic al 94' la rete della vittoria.

Aggiornamento ore 19:55 - Fiorentina batte Spal 3-0: tutto facile per i viola al Franchi.

Aggiornamento ore 17:00 - Il Parma ha battuto 2-0 il Cagliari nel primo anticipo del sabato, super gol di Gervinho.

La quinta giornata della Serie A 2018-2019 dura tre giorni, è cominciata venerdì 21 settembre con l'anticipo vinto dal Sassuolo in casa per 3-1 contro l'Empoli, procede con altre tre partite sabato 22 e infine altre cinque domenica 23. Questa giornata sarà seguita a breve distanza dalla sesta, in programma come turno infrasettimanale dal 25 al 27 settembre.
Per quanto riguarda la diretta tv e streaming, DAZN trasmette in esclusiva Sampdoria-Inter sabato alle 20:30 con la telecronaca di Pierluigi Pardo e il commento tecnico di Hernan Crespo, mentre domenica 23 trasmette Torino-Napoli alle 12:30 con la telecronaca di Massimo Callegari e il commento di Dario Marcolin, e Chievo-Udinese alle 15 con la telecronaca di Riccardo Mancini affiancato da Roberto Cravero.
Su Sky, invece, oltre a Sassuolo-Empoli di venerdì, saranno trasmesse sabato Parma-Cagliari e Fiorentina-Spal, rispettivamente alle 15 con la telecronaca di Daniele Barone e il commento di Renato Zaccarelli, e alle 18 con la telecronaca di Riccardo Gentile e il commento di Luca Marchegiani. Domenica su Sky saranno trasmesse Bologna-Roma e Lazio-Genoa alle 15, Milano-Atalanta alle 18 e Frosinone-Juventus alle 20:30

Serie A: partite della 5a giornata

Venerdì 21 settembre 2018:
Sassuolo-Empoli 3-1 [1' Caputo (E), 13' Boateng (S), 57' Ferrari (S), 85' Di Francesco (S)]

Sabato 22 settembre 2018:
Parma-Cagliari 2-0 [20' Inglese (P), 47' Gervinho (P)]
Ore 18:00, Fiorentina-Spal 3-0 [18' Pjaca (F), 28' Milenkovic (F), 56' Chiesa (F)]
Ore 20:30, Sampdoria-Inter 0-1 [94' Brozovic]

Domenica 23 settembre 2018:
Ore 12:30, Torino-Napoli

Ore 15:00
Bologna-Roma
Chievo-Udinese
Lazio-Genoa

Ore 18:00, Milan-Atalanta
Ore 20:30, Frosinone-Juventus

Serie A: classifica aggiornata


Juventus 12
Fiorentina 10*
Sassuolo 10*
Spal 9
Napoli 9
Inter 7*
Sampdoria 7
Parma 7*
Genoa 6**
Lazio 6
Roma 5
Torino 5
Udinese 5
Cagliari 5*
Milan 4**
Atalanta 4
Empoli 4*
Bologna 1
Frosinone 1
Chievo -1

*Una partita giocata in più
**Una partita giocata in meno

Serie A: prossimo turno, 6a giornata

Martedì 25 settembre 2018:
Ore 21:00, Fiorentina-Inter

Mercoledì 26 settembre 2018:
Ore 19:00, Udinese Lazio

Ore 21:00
Atalanta-Torino
Cagliari-Sampdoria
Genoa-Chievo
Juventus-Bologna
Napoli-Parma
Roma-Frosinone

Giovedì 27 settembre 2018:
Ore 19:00, Spai-Sassuolo
Ore 21:00, Empoli-Milan

PROSEGUI LA LETTURA

Serie A, quinta giornata: risultati e classifica é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 22:00 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Parma: il video del gol pazzesco di Gervinho Sat, 22 Sep 2018 19:04:49 +0000 http://www.calcioblog.it/post/739363/parma-video-gol-pazzesco-gervinho http://www.calcioblog.it/post/739363/parma-video-gol-pazzesco-gervinho Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Gervinho protagonista assoluto durante Parma-Cagliari, anticipo della 5.a giornata di Serie A terminato con il punteggio di 2-0 in favore dei ducali. Il 31enne attaccante ivoriano, nonostante non sia propriamente un ragazzino, conferma di avere ancora tanto da dare nonostante la Roma lo abbia scaricato nel 2016. Quando parte palla al piede, Gervinho è letteralmente devastante e oggi al Tardini ha messo a segno una rete di cui si parlerà per molto tempo. Un coast to coast che lo ha visto partire quasi dalla propria area, saltare tutti gli avversari che hanno tentato di fermarlo e depositare la palla in rete con un destro chirurgico.

Al termine della partita, intervistato da Sky Sport, Gervinho però è stato abbastanza modesto: "Non è il gol più bello della mia carriera, ne ho fatti tanti. Amo questo campionato e amo l’Italia, sono contento e rilassato. La cosa più importante - ha concluso - era vincere".

PROSEGUI LA LETTURA

Parma: il video del gol pazzesco di Gervinho é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 21:04 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
MotoGP Aragon 2018, griglia di partenza: Lorenzo in pole, Dovizioso 2°, Marquez 3° Sat, 22 Sep 2018 15:01:17 +0000 http://www.motoblog.it/post/919979/motogp-aragon-2018-diretta-streaming-qualifiche-22-settembre-live http://www.motoblog.it/post/919979/motogp-aragon-2018-diretta-streaming-qualifiche-22-settembre-live Mirko Nicolino Mirko Nicolino

motogp aragon 2018 pole lorenzo

MotoGP Aragon 2018, Ducati davanti a tutti in griglia di partenza. Jorge Lorenzo partirà in pole position domani in gara, con il compagno di team Andrea Dovizioso immediatamente alle sue spalle. La qualifica si è sostanzialmente decisa negli ultimissimi istanti della Q2, quando in un momento di confusione in cui nessuno voleva "tirare", Marc Marquez da padrone assoluto è scivolato addirittura in terza posizione con la sua Honda. Ottimo 5° posto per Andrea Iannone, mentre Valentino Rossi partirà addirittura 17°, un disastro senza se e senza ma per la sua Yamaha.


MotoGP Aragon 2018 | Griglia di partenza

motogp aragon 2108 griglia di partenza

[live_placement]

MotoGP Aragon 2018 | Qualifiche live

MotoGP Aragon 2018, qualifiche 22 settembre ore 14:10. Si prospetta un duello tra la Honda ufficiale di Marc Marquez e le Ducati di Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso nel Gran Premio motociclistico d'Aragona. Nelle prove libere, infatti, sono proprio queste le moto che hanno dimostrato di avere un passo migliore rispetto alla concorrenza. Occhio alla Honda LCR di Cal Crutchlow e alle Ducati del team Alma Pramac, che sono cresciute tanto nelle ultime settimane, mentre le Yamaha confermano di essere in difficoltà non riuscendo a lottare per le posizioni che contano. Di seguito, tutte le informazioni per seguire le qualifiche del GP di Aragon in diretta TV e streaming, oltre alla differita in chiaro.

MotoGP Aragon 2018 | Diretta TV e streaming

Le qualifiche del GP di Aragon saranno trasmesse in diretta TV alle 14:10 (si parte con la Q1 e poi alle 14:35 è in programma la Q2) su Sky Sport MotoGP HD. In streaming live potrete conoscere in tempo reale pole position e griglia di partenza su SkyGo, servizio accessibile tramite computer, tablet e smartphone. In differita, una sintesi delle qualifiche sarà trasmessa su TV8 alle 18:45.

MotoGP 2018 | Classifica piloti

1 Marc MARQUEZ | SPA | Honda | 221
2 Andrea DOVIZIOSO | ITA | Ducati | 154
3 Valentino ROSSI | ITA | Yamaha | 151
4 Jorge LORENZO | SPA | Ducati | 130
5 Maverick VIÑALES | SPA | Yamaha | 124
6 Cal CRUTCHLOW | GBR | Honda | 119
7 Johann ZARCO | FRA | Yamaha | 110
8 Danilo PETRUCCI | ITA | Ducati | 110
9 Andrea IANNONE | ITA | Suzuki | 92
10 Alex RINS | SPA | Suzuki | 79
11 Dani PEDROSA | SPA | Honda | 76
12 Alvaro BAUTISTA | SPA | Ducati | 64
13 Jack MILLER | AUS | Ducati | 61
14 Tito RABAT | SPA | Ducati | 35
15 Pol ESPARGARO | SPA | KTM | 32
16 Franco MORBIDELLI | ITA | Honda | 26
17 Hafizh SYAHRIN | MAL | Yamaha | 24
18 Aleix ESPARGARO | SPA | Aprilia | 19
19 Bradley SMITH | GBR | KTM | 15
20 Takaaki NAKAGAMI | JPN | Honda | 14
21 Scott REDDING | GBR | Aprilia | 12
22 Mika KALLIO | FIN | KTM | 6
23 Karel ABRAHAM | CZE | Ducati | 4
24 Michele PIRRO | ITA | Ducati | 1

MotoGP 2018 | Classifica costruttori

1. HONDA 256
2. DUCATI 233
3. YAMAHA 194
4. SUZUKI 131
5. KTM 41
6. APRILIA 29

MotoGP 2018 | Classifica team

1. REPSOL HONDA TEAM 297
2. DUCATI TEAM 284
3. MOVISTAR YAMAHA MOTOGP 275
4. ALMA PRAMAC RACING 171
4. TEAM SUZUKI ECSTAR 171
6. MONSTER YAMAHA TECH3 134
7. LCR HONDA 133
8. ANGEL NIETO TEAM 68
9. RED BULL KTM FACTORY RACING 47
10. REALE AVINTIA RACING 35
12. APRILIA RACING TEAM GRESINI 31
13. EG 0,0 MARC VDS 26

PROSEGUI LA LETTURA

MotoGP Aragon 2018, griglia di partenza: Lorenzo in pole, Dovizioso 2°, Marquez 3° é stato pubblicato su Motoblog.it alle 17:01 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Vendite auto Europa: Jeep vola verso le stelle Sat, 22 Sep 2018 09:00:37 +0000 http://www.autoblog.it/post/924170/vendite-auto-europa-jeep-vola-verso-le-stelle http://www.autoblog.it/post/924170/vendite-auto-europa-jeep-vola-verso-le-stelle Roberto Speranza Roberto Speranza

Le vendite auto in Europa sono cresciute parecchio negli ultimi due mesi, tuttavia si tratta di risultati "drogati" dalla scadenza del 1° settembre 2018: da questa data infatti è obbligatorio per tutti i veicoli immatricolati nell'Unione europea sottostare a valori di emissioni omologati secondo il nuovo standard WLTP. Un protocollo di test, ricordiamolo, molto più realistico del vecchio NEDC che risale agli anni '90.

 

Vendite auto Europa: WLTP causa un boost effimero


Di conseguenza, esattamente come accaduto in Italia, produttori e reti vendita hanno dovuto smaltire ad ogni costo le giacenze di veicoli omologati secondo il vecchio sistema. L'espressione "ad ogni costo" è quanto mai adeguata, perché certamente gli sconti saranno stati pesanti. Da qui l'impennata nelle vendite. Infatti a luglio 2018 le immatricolazioni nei 28 stati UE (dati elaborati da Acea, associazione costruttori europei) sono salite del 10,5% rispetto a luglio 2017. Considerato che la crescita annuale finora ammonta al 3,8%, è facile capire che si tratta di un fatto del tutto contingente.

Vendite auto Europa

Lo confermano le vendite di agosto: +31,2% contro un aumento nei primi 8 mesi del 6,2%. Che sia solo un fuoco di paglia lo ribadisce il dato assoluto. Seguiteci con un po' di pazienza: le immatricolazioni di autovetture nei paesi UE ad agosto 2018 sono state 1.134.288; a luglio 2018 invece sono state 1.277.074. Quando mai si è visto che ad agosto, il mese vacanziero per eccellenza, le vendite fossero quasi analoghe a quelle di luglio?

Vendite auto Europa

Non lo diciamo noi, lo dicono sempre le cifre. Come queste: 864.774 immatricolazioni ad agosto 2017, contro 1.155.476 a luglio 2017. Se ancora non bastasse, nei tre paesi Efta, cioè Svizzera, Norvegia e Islanda, non facenti parte dell'Ue e quindi non sottoposte a quella scadenza, ad agosto le vendite hanno registrato -1,6%, in linea con il -1,9% annuale; a luglio addirittura il dato era di -3,7%. Chiaro?

I dati sui singoli mercati, fra quelli principali, sono in linea con la media generale. Leggete i due specchietti qui pubblicati sulle immatricolazioni degli ultimi due mesi, non c'è bisogno di altri commenti.

 

Vendite auto Europa: classifica per marche


Vendite auto Europa

Concentriamoci sulla performance delle singole marche nei paesi UE sul periodo da gennaio ad agosto 2018, cioè su quanto sono variate le vendite rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Si confermano i dati emersi finora. Il migliore marchio europeo fra quelli a larga diffusione (sopra le diecimila unità al mese, valore arbitrario personale) è sempre la Jeep: siamo a +79,5%, un anno straordinario con la Compass a fare da schiacciasassi. Ad enorme distanza, ma sempre con un valore di assoluta eccellenza, troviamo la Seat con +26,7%. Il podio è completato dalla Dacia con +17,1.

Tra i marchi con volumi inferiori a diecimila al mese, la migliore è la Porsche con +18,8%. Segue Alfa Romeo, +16,4% grazie a Stelvio. Poi troviamo Lexus a +8,2%. I risultati negativi più importanti oltre la soglia sopra specificata vedono invece Land Rover, attestata a -16,3%. Segue Opel a -5,5%, poi Fiat a -4,9%. Ma il peggior risultato europeo in assoluto è purtroppo sempre quello della Lancia con -28,2%. Chiudiamo infine con le vendite assolute, le quali compongono le quote di mercato. Anche qui il podio è immutato con le protagoniste ben distanziate tra loro. Nessuno può avvicinare la Volkswagen, così come è improbabile un aggancio in tempi brevi di qualcuno sulla Renault in seconda posizione.

Al terzo posto invece la Ford deve guardarsi dalla Peugeot che sta compiendo balzi molto lunghi. Il duello tutto tedesco tra i marchi premium invece vede, rispetto ad un anno fa, il sorpasso di Audi su Mercedes, mentre BMW è piùttosto distanziata. Potete leggere in questa pagina la classifica completa.

PROSEGUI LA LETTURA

Vendite auto Europa: Jeep vola verso le stelle é stato pubblicato su Autoblog.it alle 11:00 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
EuroApe 2018: 70 anni di Ape e due nuove creature Sat, 22 Sep 2018 08:00:15 +0000 http://www.motoblog.it/post/919965/euroape-2018-70-anni-di-ape-e-due-nuove-creature-ronzanti http://www.motoblog.it/post/919965/euroape-2018-70-anni-di-ape-e-due-nuove-creature-ronzanti Francesco Pepe Francesco Pepe

È l'unico veicolo commerciale simpatico, conosciuto in tutto il mondo, che ha fatto la storia dei mezzi a tre ruote e, quest'anno, celebra i 70 anni di successi!

Ape 50 ha mosso l'Italia nel dopoguerra. Il primo esemplare risale, infatti, proprio al 1947 anche se raggiunse la piena commercializzazione l'anno successivo. Lo sciame colorato usciva dagli stabilimenti di Pontedera e Baramati, in India, e presto invase i paesi europei e asiatici. Ancora oggi, Ape, continua il suo lavoro da instancabile operaia.

È a Salsomaggiore che, da venerdì 21 a domenica 23 settembre, ronzeranno i partecipanti al raduno EuroApe 2018. Provenienti da tutta Europa, gli apisti coloreranno e animeranno la città con i loro mezzi, battezzando i nuovi arrivati in casa Piaggio: nuovo Ape 50 Euro 4 e la declinazione speciale, Calessino 70°. La manifestazione è organizzata da Ape Club Italia e Piaggio Veicoli Commerciali e avrà sede nell'Ape Village e nell’Ape Club Lounge La carovana sarà impegnata nel tour solidale “Apeggiando per l’Italia” che attraverserà la penisola per poi fermarsi a EuroApe. Durante il fine settimana, non mancheranno escursioni e visite guidate sul territorio.

Ape 50 ha invaso le nostre strade nel 1969 ma non ha mai sentito l'età sulle spalle. Oggi, però, Piaggio ha deciso di rinnovare: anche per il veicolo commerciale più piccolo e versatile al mondo arriva l'iniezione elettronica ma il motore rimane il 50 cc a 2 tempi guidabile con il patentino a 14 anni. Si rinnova per rispettare le sempre più rigorose normative sulle emissioni Euro 4 e per dare un tocco d'aria fresca. 

Ape Calessino 70° è, invece, una versione speciale numerata. Celebrerà il 70º compleanno e sarà prodotta in soli 70 esemplari. La personalità di Calessino è diversa: Calessino è l'Ape glamour, impreziosita da dettagli eleganti e tinta di un delicato neptune blue. Moderna si, ma con un occhio di riguardo per la tradizione italiana. 

Ad allietare la giornata, i prestigiosi partners di Piaggio: Depot, con le temporary barber shop dove i partecipanti potranno provare la linea di prodotti specifici, ispirati proprio ad Ape, per il benessere dell'uomo e Deus Ex Machina con Ape The Ganzo, l'Ape customizzata e partner dell'evento dedicato agli amanti delle biciclette vintage e dell'enogastronimia, Deus CycleWine

PROSEGUI LA LETTURA

EuroApe 2018: 70 anni di Ape e due nuove creature é stato pubblicato su Motoblog.it alle 10:00 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Renault Clio Moschino 2019, la "fashion car" francese Fri, 21 Sep 2018 18:00:23 +0000 http://www.autoblog.it/post/924146/renault-clio-moschino-2019-la-fashion-car-francese http://www.autoblog.it/post/924146/renault-clio-moschino-2019-la-fashion-car-francese Alessio Macaluso Alessio Macaluso

Moda e automobilismo, un binomio che va avanti dall'alba del marketing e che oggi trova nuova ninfa nella partnership che ha legato i francesi di Renault con il brand Moschino. Una collaborazione che, come ovvio che sia, passa non solo dalla sinergia comunicativa - ma anche da un vero e proprio prodotto con quattro ruote e un motore. Parliamo quindi della nuova Renault Clio Moschino che, dopo l'annuncio e la presentazione in occasione della settimana della moda milanese, vedrà la produzione vera e propria in veste di "serie speciale" già entro la fine dell'anno in corso. A realizzarne look e livrea ci ha pensato Jeremy Scott, Direttore Creativo della maison Moschino. Protagonista dell'elaborazione del creativo di moda è stata senz'altro la scelta cromatica, nella quale padroneggiano il nero lucido, ma anche molti audaci tocchi di oro.

Le finiture "black & gold"  si fanno quindi apprezzare su una miriade di dettagli estetici come ad esempio i cerchi in lega, ma anche sulle calotte degli specchietti retrovisori esterni. Impossibile non notare l'abbinata cromatica anche una volta saliti a bordo della compatta vettura francese, in particolare in prossimità delle bocchette del clima incastonate nella consolle.

PROSEGUI LA LETTURA

Renault Clio Moschino 2019, la "fashion car" francese é stato pubblicato su Autoblog.it alle 20:00 di Friday 21 September 2018

]]>
0
Telltale Games sull'orlo del fallimento: cancellati The Wolf Among Us 2 e Stranger Things Sat, 22 Sep 2018 00:34:06 +0000 http://www.gamesblog.it/post/428764/telltale-games-sullorlo-del-fallimento-cancellati-the-wolf-among-us-2-e-stranger-things http://www.gamesblog.it/post/428764/telltale-games-sullorlo-del-fallimento-cancellati-the-wolf-among-us-2-e-stranger-things Michele Galluzzi Michele Galluzzi

Telltale Games conferma sui propri canali social le sconfortanti voci di corridoio rimbalzate in queste ore sui principali siti e forum videoludici: i vertici della famosa casa di sviluppo californiana starebbero prendendo in seria considerazione l'ipotesi di fallimento per bancarotta.

A riprova della difficilissima situazione finanziaria in cui versa Telltale arriva la notizia del licenziamento del 90% dei dipendenti della compagnia statunitense, corrispondente a circa 250 persone. Il pesante ridimensionamento dello staff provocherà l'inevitabile chiusura dei progetti in sviluppo, ossia The Wolf Among Us 2 e il videogioco tratto dalla serie Netflix di Stranger Things.

Le informazioni raccolte dai colleghi di The Verge fotografano una situazione estremamente delicata in cui i dirigenti di Telltale Games, impossibilitati a mantenere gli impegni presi con i produttori e gli editori dei titoli in fase di sviluppo (alcuni dei quali non ancora annunciati), proveranno a garantire una degna conclusione all'avventura episodica di The Walking Dead: The Final Season utilizzando le esigue forze a loro disposizione quantificabili in poche centinaia di migliaia di dollari, una cifra irrisoria che basterà a malapena a coprire lo stipendio dei 25 dipendenti scampati al licenziamento.

Solo il tempo, quindi, ci dirà se la più importante casa di sviluppo del mondo specializzata in avventure grafiche riuscirà a risollevarsi da questi gravi problemi finanziari o se, al contrario, è destinata a chiudere i battenti nel giro di qualche settimana.

via | The Verge, Telltale Games, profilo Twitter ufficiale

PROSEGUI LA LETTURA

Telltale Games sull'orlo del fallimento: cancellati The Wolf Among Us 2 e Stranger Things é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 02:34 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Control: scopriamo Jesse Faden nel nuovo video-diario Sat, 22 Sep 2018 17:47:03 +0000 http://www.gamesblog.it/post/428773/control-scopriamo-jesse-faden-nel-nuovo-video-diario http://www.gamesblog.it/post/428773/control-scopriamo-jesse-faden-nel-nuovo-video-diario Michele Galluzzi Michele Galluzzi

Il quarto video-diario di sviluppo di Control è incentrato sulla figura di Jesse Faden, la protagonista della nuova avventura venata di thriller firmata da Sam Lake e dal team di Remedy Entertainment.

In maniera non troppo dissimile da quanto sperimentato negli universi digitali di Alan Wake e Max Payne, anche stavolta gli autori finlandesi faranno di Jesse Faden il punto focale della loro nuova opera videoludica: la nostra coraggiosa alter-ego dovrà infatti dirigere l'agenzia segreta de Federal Bureau of Control e assistere alla trasformazione del quartier generale dell'FDC, la Oldest House, a causa di un bizzarro fenomeno fisico che piegherà il tessuto spazio-tempo e modificherà le stanze della base seguendo i dettami di una malevole entità multidimensionale intenzionata a invadere la città di New York.

L'ultimo video-diario di Control ci permette inoltre di scoprire chi si cela dietro al volto e alle fattezze del modello digitale di Jesse Faden, ossia l'attrice texana Courtney Hope già vista in Quantum Break nel ruolo di Beth Wilder ma conosciuta al grande pubblico per aver interpretato la "nuova" Sally Spectra nella soap opera Beautiful.

Senza indugiare oltre, vi lasciamo al nuovo video di Control e ricordiamo a chi ci segue che il seguito spirituale di Quantum Break è previsto in uscita su PC, PlayStation 4 e Xbox One nel corso del 2019, si spera entro la prima metà del prossimo anno.

PROSEGUI LA LETTURA

Control: scopriamo Jesse Faden nel nuovo video-diario é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 19:47 di Saturday 22 September 2018

]]>
0
Super Mario Party: nel trailer la varietà dei minigiochi Sat, 22 Sep 2018 00:08:43 +0000 http://www.gamesblog.it/post/428768/super-mario-party-trailer-lancio-minigiochi http://www.gamesblog.it/post/428768/super-mario-party-trailer-lancio-minigiochi Michele Galluzzi Michele Galluzzi

Tra due settimane esatte è previsto il lancio di Super Mario Party per Nintendo Switch e i vertici della casa di Kyoto solleticano il fine palato videoludico degli appassionati di questa splendida serie con un trailer che mostra i diversi minigiochi che caratterizzeranno l'opera.

Il nuovo party game ambientato nell'universo di Super Mario trarrà enorme vantaggio dalle peculiarità hardware e software di Switch, come possiamo facilmente intuire ammirando il nuovo video e la straordinaria varietà di esperienze interattive in cui potremo immergerci assieme ai nostri amici per sfidarci in gare all'insegna dell'originalità.

Dalle sfide ritmiche basate sul tempismo e sull'agilità di esecuzione delle mosse alle battaglie a squadre a bordo di gommoni lanciati tra le rapide, ciascuno degli 80 minigiochi propostici dalla grande N potranno essere affrontati sia in multiplayer a schermo condiviso che all'interno di specifiche lobby in rete (definite in maniera brillante come "Minigiocathlon Online"), con in più la capacità di affrontare gare in locale per un massimo di utenti con l'impiego di due Switch.

Vi lasciamo perciò al trailer di lancio di Super Mario Party e ricordiamo a chi ci segue che il titolo approderà su Nintendo Switch il prossimo 5 ottobre.

PROSEGUI LA LETTURA

Super Mario Party: nel trailer la varietà dei minigiochi é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 02:08 di Saturday 22 September 2018

]]>
0