it_IT Home Blogo.it - Ultime notizie della sezione Home Wed, 29 Mar 2017 09:03:51 +0000 Wed, 29 Mar 2017 09:03:51 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/home 2004-2014 Blogo.it Terremoto, Gentiloni: "3 miliardi in tre anni" Tue, 28 Mar 2017 13:42:29 +0000 http://www.polisblog.it/post/385390/gentiloni-riunione-terremoto-misure-regioni http://www.polisblog.it/post/385390/gentiloni-riunione-terremoto-misure-regioni Alessandro Guerra Alessandro Guerra


Si è tenuta oggi, a Palazzo Chigi, una riunione incentrata sulla ricostruzione delle Regioni terremotate.

La riunione, presieduta dal presidente del consiglio Paolo Gentiloni, ha visto la presenza dei governatori Nicola Zingaretti (Lazio), Luca Ceriscioli (Marche), Catiuscia Marini (Umbria) e Luciano D’Alfonso (Abruzzo). C'erano inoltre il commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, e il capo del dipartimento Protezione civile, Fabrizio Curcio.

Al termine della riunione, Gentiloni ha annunciato in conferenza lo stanziamento di almeno tre miliardi di euro nei prossimi tre anni.

"Nel decreto che faremo a metà aprile inseriremo un fondo per la ricostruzione che sarà molto rilevante: oltre 1 miliardo all'anno per i prossimi 3 anni per la ricostruzione delle aree colpite da terremoto", così il premier.

Gentiloni ha sottolineato che questa misura non inciderà sull'indebitamento netto: "Il fondo per il terremoto non incide sull'indebitamento netto e farà parte di un decreto che ho volutamente definito correttivo ma anche di sostegno alla crescita, il Def, perché sin dal primo momento il governo ha parlato di un'operazione non di depressione dei segnali di crescita ma di incoraggiamento".

Seppur evidenziando il continuo impegno del governo, il premier ha spiegato che "stiamo uscendo dalla fase più acuta dell'emergenza e lo faremo anche dal punto di vista della maggiore responsabilizzazione delle realtà locali".

Questo il commento di uno dei presidenti di regione presenti, Nicola Zingaretti: "Con il governo abbiamo fatto dei passi avanti, nel senso che ora abbiamo più certezze per un progetto che è divenuto più solido. Stiamo lavorando per mantenere gli impegni e per far tornare la gente nei propri territori, come conferma la presenza di ben 38 cantieri".

PROSEGUI LA LETTURA

Terremoto, Gentiloni: "3 miliardi in tre anni" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 15:42 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
Virginia Raggi ai giornalisti: "Sono con voi" Tue, 28 Mar 2017 16:19:33 +0000 http://www.polisblog.it/post/385401/virginia-raggi-ai-giornalisti-momento-difficile-sono-con-voi http://www.polisblog.it/post/385401/virginia-raggi-ai-giornalisti-momento-difficile-sono-con-voi Andrea Spinelli Barrile Andrea Spinelli Barrile

Il sindaco di Roma Virginia Raggi ha aperto, oggi pomeriggio, l'assemblea degli iscritti all'Associazione Stampa Romana:


"Benvenuti, so che è un momento non particolarmente facile per voi e so che la professione del giornalista è una professione molto importante, vi auguro di riuscire sempre a farla al meglio. E vi auguro di riuscire anche a superare questo momento difficile. Noi siamo qui quando vi serve e ci auguriamo di poter collaborare sempre al meglio"

ha detto Raggi. Parole che mostrano anche un segno di distensione, visto che negli ultimi mesi i rapporti tra il sindaco di Roma e i cronisti locali è stato piuttosto travagliato.

PROSEGUI LA LETTURA

Virginia Raggi ai giornalisti: "Sono con voi" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:19 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
Morto Ahmed Kathrada, fu il braccio destro di Mandela Tue, 28 Mar 2017 16:23:43 +0000 http://www.polisblog.it/post/385404/morto-ahmed-kathrada-fu-il-braccio-destro-di-nelson-mandela http://www.polisblog.it/post/385404/morto-ahmed-kathrada-fu-il-braccio-destro-di-nelson-mandela Andrea Spinelli Barrile Andrea Spinelli Barrile

È morto a Johannesburg, all'età di 87 anni, Ahmed Kathrada, uno dei principali leader della lotta all'apartheid in Sudafrica ed ex-compagno di cella di Nelson Mandela, quando entrambi trascorsero lunghi anni nella prigione di Robben Island.

Nato nel 1929 in una famiglia di immigrati indiani, aveva lasciato la scuola a 17 anni per unirsi alla lotta contro l'apartheid militando nell'ANC. Dopo il carcere e l'elezione di mandela è stato eletto deputato all'Assemblea Nazionale e successivamente consigliere del presidente Mandela durante il suo unico mandato alla guida del Sudafrica, dal 1994 al 1999.

Kathrada aveva fatto parte della prima cerchia di leader storici dell'African National Congress (ANC) e per questo motivo fu imprigionato con Mandela dopo il processo di Rivonia del 1964. Trascorse 26 anni e tre mesi in prigione, 18 dei quali proprio a Robben Island. "Zio Kathy", come era soprannominato, nel 1999 - dopo il suo ritiro dalla vita politica - aveva guidato la Fondazione impegnata nella lotta alle disuguaglianze.

kathy.jpg

PROSEGUI LA LETTURA

Morto Ahmed Kathrada, fu il braccio destro di Mandela é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:23 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
Primarie Pd, Emiliano: "Rischio governo M5S-Lega" Tue, 28 Mar 2017 13:07:28 +0000 http://www.polisblog.it/post/385387/emiliano-alleanza-lega-m5s-elezioni-2018 http://www.polisblog.it/post/385387/emiliano-alleanza-lega-m5s-elezioni-2018 Alessandro Guerra Alessandro Guerra

Continua la battaglia di dichiarazioni dei tre candidati alla segreteria del Partito Democratico. In vista delle primarie, arrivano nuove parole di Michele Emiliano, che ha presentato la candidatura nella sua Bari.

Il governatore della Puglia ha detto che senza di lui l'Italia rischia di finire in mano ad un'alleanza tra Movimento 5 Stelle e Lega.

"Noi stiamo rischiando, ed è una delle ragioni fondamentali di questa mozione, di consegnare l'Italia a una maggioranza di populismi anomala", ha detto Emiliano.

Nonostante il M5S si sia sempre detto contrario alle alleanze, Emiliano prefigura una nuova coalizione di governo: "La maggioranza di populismi anomala potrebbe perfino obbligare il Movimento Cinque Stelle e la destra salviniana a collaborare per il governo del Paese".

Emiliano aggiunge che la sua mozione "è l'unico strumento di governo dell'Italia ed è l'unica che può provare a far vincere al Pd le prossime elezioni".

Il presidente della Regione Puglia dice che solo lui, a differenza degli sfidanti Renzi e Orlando, "dialoga con rispetto di tutti i mondi, esclusa la destra, di riferimento del fronte progressista".

In vista delle nuove elezioni, "probabilmente a febbraio dell'anno prossimo", Emiliano vuole un Pd "vicino agli italiani, capace di risolvere i problemi".

PROSEGUI LA LETTURA

Primarie Pd, Emiliano: "Rischio governo M5S-Lega" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 15:07 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
Titoli di Stato: Aste Aste BTP e CCTeu del 30 marzo Tue, 28 Mar 2017 08:00:45 +0000 http://www.soldiblog.it/post/42729/titoli-di-stato-aste-aste-btp-e-ccteu-30-marzo-2017 http://www.soldiblog.it/post/42729/titoli-di-stato-aste-aste-btp-e-ccteu-30-marzo-2017 Renato Marino http://www.soldiblog.it/post/42729/titoli-di-stato-aste-aste-btp-e-ccteu-30-marzo-2017#5 Renato Marino

titoli di stato Btp 2015

BTP e CCTeu in asta il 30 marzo 2017 per un’offerta di titoli di Stato che va da un minimo di 6,75 miliardi a un massimo di 9 mld di euro. Il regolamento dei titoli in asta cade quattro giorni dopo. Saranno offerti BTP a 10 anni per massimo 2,75 mld, con scadenza, 1/6/27 in quinta tranche, con prima cedola corta a un tasso lordo dello 0,725275 (tasso annuo lordo del 2,2%). Poi BTP 5 anni con scadenza 1/4/22 in terza tranche per 1,75 e 2,25 miliardi a un tasso annuo lordo dell'1,2%.

E ancora in asta il Btp a 50 anni, in seconda tranche, con scadenza 1/3/67, per 0,5- 0,75 miliardi a un tasso annuo lordo del 2,8% e infine la riapertura, in undicesima tranche, del BTP a 5 anni 1/11/20 con vita residua di tre anni per un importo compreso tra 500mila e 1 miliardo di euro a un tasso lordo annuo del 2,2%. Questi ultimi due titoli di Stato dall’emissione del 30 marzo 2017 sono ammessi all'attività di stripping. In asta sempre il 30 marzo 2017 anche i CCTeu in scadenza 15/2/24, in undicesima tranche, per 2-2,5 miliardi di euro con 47 giorni di dietimi.

Aste BTP e CCTeu del 27 febbraio 2017

Nelle aste di titoli di Stato di oggi 27 febbraio 2017 il Tesoro ha piazzato tutti i 7 miliardi di euro di BTP quinquennali e decennali previsti dall'offerta per una tasso d'interesse del 5 anni tornato finalmente sopra l'1%, all'1,11% da 0,92% precedente: è la prima volta da giugno 2015.

I tassi dei titoli a 10 anni giugno 2027 e giugno 2026 sono stati invece rispettivamente del 2,28%, in calo da 2,37% precedente e del 2,05%, in salita da 1,77%. Sempre stamattina sono stati collocati anche 3 miliardi di euro di CCTeu febbraio 2024 e dicembre 2022, il primo a un tasso dello 0,79% e il secondo dello 0,53%.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 27 febbraio

Il 27 febbraio 2017 si terranno le aste di tre titoli di Stato BTP e due CCTEu secondo quanto comunicato dal Tesoro. Ecco le caratteristiche delle emissioni: 3,5-4 mld di BTP a 5 anni in scadenza l’1 aprile 2022, in prima tranche, a un tasso d'interesse annuo lordo dello 0,25% e Isin da attribuire; 500 mln-1 mld di BTP a 10 anni 1 giugno 2026, in undicesima tranche, a un tasso di interesse annuale lordo dell’1,6% (Codice Isin: IT0005170839), e ancora 1,5 massimo 2 mld di euro di BTP decennali, 1 giugno 2027, in terza tranche, a un tasso annuo lordo annuo del 2,2% (Isin IT0005240830).

Per quanto riguarda i CCTEU, in asta sempre la mattina del 27 febbraio 2017, per 2,5-massimo 3 mld di euro, abbiamo quelli in scadenza il 15 dicembre 2022, in 15esima tranche, offerti a un tasso d'interesse annuo lordo dello 0,482% (spread 0,7%) e codice Isin: IT0005137614 e i CCTeu 15 febbraio 2024, in nona tranche, offerti un tasso d'interesse annuo lordo annuo dello 0,51%, spread 0,75% e Isin IT0005218968.

Aste BTP 30 gennaio 2017 | Tassi in salita

Nelle aste BTP di oggi 30 gennaio 2017 il Tesoro ha piazzato il titolo di Stato a 5 anni, per 2,75 miliardi di euro, il massimo dell'offerta, a un tasso annuo lordo dello 0,92%, in aumento di 38 punti base rispetto all'analoga asta precedente. In salita anche il tasso del decennale, venduto per 4 miliardi, anche qui il massimo previsto dall'emissione, con un rendimento al 2,37%, in crescita di 60 punti base sull'asta a 10 anni precedente. Venduti sempre in mattinata anche 2,25 anche miliardi di CCTeu febbraio 2024 con un rendimento lordo in crescita allo 0,73%.

Sullo sfondo l'allargamento, sul mercato secondario, dello spread tra BTP e Bund tedeschi decennali che ha superato i 185 punti base, per un rendimento del benchmark italiano sopra il 2,3%, sui massimi da giugno 2015.

Aste BTP del 30 gennaio 2017 | Caratteristiche

Il 30 gennaio 2017 si terranno le aste di titoli di Stato BTP a 5 e 10 anni secondo quanto comunicato dal Tesoro. In dettaglio saranno offerti: da 2,25 a 2,75 mld di euro della nona tranche del Btp 2021, con decorrenza 3 ottobre 2016 e scadenza 1 novembre 2021 a un tasso di interesse annuo lordo dello 0,35% (Codice ISIN: IT0005216491) e la prima tranche del BTP 2027, con decorrenza 1 febbraio 2017 e scadenza a giugno 2027, a un tasso annuo lordo del 2,2%. Il codice ISIN dell’aste del titolo di Stato a 10 anni è da attribuire per un’offerta che va da un importo minimo di 3,5 a un massimo di 4 miliardi di euro.

Aste BTP e CCTeu del 28 ottobre 2016

Nelle aste di titoli di Stato di oggi 28 ottobre il Tesoro ha piazzato tutti i 5,25 miliardi di euro di BTP a 5 e 10 anni con tassi in aumento allo 0,57% dallo 0,28% per il Btp 5 anni, all'1,60% dall'1,21% per il BTP decennale. Buona la domanda che per il titolo a cinque anni è stata pari a 1,38 volte l'importo offerto, da 1,30 precedente, mentre per il titolo a dieci anni è stata di 1,34 volte, da 1,43 precedente. Sempre stamane sono stati assegnati CCTeu per un importo pari a 3,25 miliardi di euro a un tasso in rialzo allo 0,59%, dallo 0,33% precedente.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 28 ottobre 2016


Il 28 ottobre 2016 il ministero dell'Economia e delle finanze terrà le aste di titoli di stato BTP a 5 a 10 anni e del CCTeu con scadenza 15 febbraio 2014 per un ammontare totale dell'offerta compreso tra 7 e 8,5 miliardi. La data di regolamento cade giorno 1 novembre 2016.

Più in dettaglio saranno offerti tra 2,250 e 2,750 miliardi della terza tranche del BTP 5 anni 1 novembre 2021, 2-2,5 miliardi della settima tranche del BTP 1 dicembre 2026 e 2,750 e 3,250 mld di euro della della prima tranche del CCTeu 15 febbraio 2024.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 29 settembre | Tassi su

Il Tesoro ha collocato oggi 29 settembre 2016 8,5 miliardi di titoli di Stato BTP a 5 e 10 anni e CCTeu a 7 anni, con tassi in aumento. In dettaglio sono stati collocati 4 miliardi di Btp a 5 anni, con un tasso a +0,28%, in rialzo di 10 punti e domanda pari a 1,30 volte l'offerta; 2,5 miliardi di Btp a 10 anni con un tasso dell'1,21%, in rialzo di 7 punti rispetto all'ultima analoga asta e domanda superoriore di 1,43 volte l'offerta e infine anche 2 miliardi di CCTeu a 7 anni con un tasso dello 0,33% (+1 punto rispetto all'asta precedente).

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 29 settembre

Il 29 settembre 2016 il Tesoro mette in asta due BTP: il primo a 5 anni con scadenza novembre 2021 in prima tranche viene offerto per 3,5-4 miliardi di euro a un tasso di interesse annuo lordo dello 0,35%. Il codice Isin è da attribuire.

Il secondo BTP offerto scade l'uno dicembre 2026, si tratta dunque del titolo decennale che viene offerto in quinta tranche per 2-2,5 miliardi a un tasso di interesse annuo lordo dell'1,25% (Isin IT0005210650).

Sempre il 29 settembre si terrà poi l'asta di CCTeu 15 luglio 2023, in undicesima tranche, per 1,5 massimo 2 mld di euro a un tasso d'interesse semestrale lordo dello 0,26% (spread a 0,7%) e codice Isin IT0005185456.

Titoli di Stato | Aste 30 giugno 2016 | BTP 5 anni ai minimi

Nelle aste di titoli di Stato a medio-lungo termine di oggi 30 giugno il Tesoro ha assegnato tutto l'ammontare previsto dall'offerta per i BTP, pari a 5 miliardi di euro, per un tasso del quinquennale ancora in calo e al nuovo minimo storico.

In dettaglio il BTP a 5 anni è stato piazzato con un rendimento medio sceso allo 0,33% dallo 0,40% della precedente asta, mentre il tasso del titolo decennale è calato all'1,35% dall'1,42 precedente.

Tiene la domanda per il titolo a 5 anni, pari a 1,44 volte l'importo offerto, contro 1,46 precedente, mentre il decennale richieste in rialzo a 1,50 da 1,36 precedente. Infine sempre oggi il Tesoro ha venduto Ccteu con scadenza luglio 2023 per 1,75 miliardi di euro, il massimo dell'offerta, a un tasso d'interesse dello 0,57%.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu del 30 giugno

Il 30 giugno 2016 il Tesoro terrà due aste di BTP a 5 e 10 anni e una di CCTeu 2023. In dettaglio saranno emessi 2 massimo 2,5 miliardi di BTP giugno 2021, in settima tranche, con decorrenza 1 aprile 2016 e scadenza 1 giugno 2021 a un tasso di interesse annuo lordo pari allo 0,45% (Isin: IT0005175598); poi 2-2,5 miliardi della nona tranche del BTP giugno 2026 con decorrenza 1 giugno 2016 e scadenza 1 giugno 2026, a un tasso annuo lordo dell’1,6% (Isin: IT0005170839).

Infine saranno collocati anche CCTeu luglio 2023, in quinta tranche, con decorrenza 15 gennaio 2016 e scadenza 15 luglio 2023 a un tasso d'interesse semestrale lordo dello 0,327% (spread 0,7%; codice ISIN, IT0005185456) per 1,25 massimo 1,75 miliardi di euro.

La data di regolamento delle aste dei titoli di Stato a medio-lungo termine del 30 giugno è fissata al 4 luglio. 33 i giorni di dietimi offerti per i BTP e 171 giorni per il CCTeu. Le provvigioni sono di 0,25% per il Btp a 5 anni e per il CCTeu e di 0,35% per il BTP decennale.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 30 maggio | Tassi in calo

Il Tesoro nelle aste di medio-lungo termine di questa mattina ha collocato 5,5 miliardi di euro di BTP a 5 e 10 anni con tassi in calo allo 0,40% per il primo titolo di Stato, dallo 0,49% dell'analoga asta precedente, e all'1,42% per il decennale, dall'1,51% precedente. Venduti anche Ccteu con scadenza luglio 2023 per 2 miliardi di euro con un rendimento in discesa allo 0,53%.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 30 maggio 2016

Il 30 maggio 2016 il Tesoro terrò le aste di Titoli di Stato sulla scadenza medio lunga, con le emissioni di CCTeu e BTP a 5 e 10 anni. In dettaglio sarà collocata la terza tranche del CCTeu luglio 2023 (codice Isin: IT0005185456) per 1,5 miliardi massimo di 2 miliardi di euro, con decorrenza 15 gennaio 2016 e scadenza 15 luglio 2023 a un tasso d'interesse semestrale lordo dello 0,327%, e spread allo 0,7%.

Sempre la mattina del 30 maggio sarà effettuata l’asta del BTP 1 giugno 2021, per 2 massimo di 2,5 miliardi di euro, in quinta tranche, con decorrenza 1 aprile 2016 e scadenza 1 giugno 2021 a un tasso di interesse annuo lordo dello 0,45% (codice Isin: IT0005175598).

Il collocamento del BTP giugno 2026, per 2,5 massimo 3 mld di euro, in settima tranche, ha invece decorrenza 1 marzo 2016 e scadenza 1 giugno 2026. Il tasso di interesse annuo lordo è dell’1,6% (codice Isin: IT0005170839).

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 28 aprile | Tassi su

Nelle aste BTP a 5 e 10 anni e CCTeu 2023 di oggi 28 aprile 2016 il Tesoro ha piazzato 2,25 miliardi di euro del titolo quinquennale a un tasso dello 0,49%, in salita rispetto allo 0,34% dell'analoga asta di fine marzo. Collocati anche 2,5 mld di titoli di Stato decennali con un rendimento dell'1,51%, in rialzo dall'1,24% della precedente asta e 3 miliardi di CCTeu a un tasso dello 0,59%.


Aste BTP e CCTeu del 28 aprile 2016

Mercoledì 28 aprile 2016 il Tesoro terrà le aste di titoli di Stato CCTeu e BTP per un importo tra 6,25 fino a 7,75 miliardi. L'offerta prevede CCTeu con scadenza 15.07.23 in prima tranche fra 2,5 e 3 miliardi a un tasso d'interesse semestrale lordo dello 0,327% e spread 0,7%. Saranno poi in asta la terza tranche dei BTP a 5 anni con scadenza 01.06.21 per 1,75-2,25 miliardi e la quinta tranche del BTP 10 anni 01.06.26 per 2-2,5 miliardi.

Per il titolo quinquennale la prima cedola corta ha un tasso lordo pari a 0,075% (61 giorni). Anche il titolo a 10 anni ha la prima cedola corta con tasso lordo pari a 0,402186% (92 giorni). I Btp a 5 anni a partire da questa emissione saranno ammessi all'attività di stripping. Il regolamento per tutte e tre le sottoscrizioni è datato al 2 maggio.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 30 marzo 2016 | Tassi giù

Nelle aste di titoli di Stato di oggi 30 marzo 2016 i tassi d'interesse dei BTP a 5 e 10 anni hanno toccato i nuovi minimi storici. Sulla scadenza decennale sono stati venduti 3 miliardi di euro al rendimento medio dell'1,24% in calo dall'1,5% dell'analoga asta precedente per un rapporto di copertura di 1,36; di BTP a 5 anni invece sono stati venduti 3,5 miliardi di euro a un tasso dello 0,34%, dallo 0,44% precedente, per un rapporto di copertura di 1,40. In tutto sono stati collocati tutti i 6,5 mld di euro previsti dall'offerta di BTP. Piazzati anche CCTeu con scadenza 2022 per 1,5 miliardi di euro, anche qui il massimo dell'offerta, a un rendimento dello 0,44% dallo 0,58% precedente per una domanda che ha superato l'offerta di 1,57 volte.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 30 del marzo 2016

Il 30 marzo 2016 il Tesoro offre in asta BTP a 5 e 10 anni e CCTeu 2022 per un importo totale compreso tra 6,5 e 8 miliardi di euro. In particolare sarà offerta la prima tranche del nuovo BTP 5 anni con scadenza 1 giugno 2021 per 3-3,5 miliardi, la terza tranche del BTP decennale 1 giugno 2026 per 2,5-3 miliardi, codice Isin IT0005170839, e la tredicesima tranche del CCTeu 15 dicembre 2022 per 1-1,5 miliardi di euro.

La cedola (tasso d'interesse annuo lordo) per il titolo di Stato quinquennale è dello 0,45%, in calo sull'attuale benchmark (0,65%); per il titolo a 10 anni invece la cedola è pari a 1,6%. Il regolamento delle aste è fissato all'uno aprile. Saranno riconosciuti 31 giorni di dietimi per il decennale, 108 per il CCTeu e nessuno per il BTP a 5 anni. Le provvigioni sono di 25 centesimi sul CCTeu e sul titolo quinquennale e di 35 centesimi sul titolo di Stato a 10 anni.

Titoli di Stato | Risultati aste BTP e CCTeu 26 febbraio 2016

Tassi in leggero rialzo nell'asta di titoli di Stato italiani, BTP e CCTeu, di oggi 26 febbraio. Il Tesoro ha venduto 2,25 miliardi di BTP a 5 anni a un rendimento che sale dallo 0,42% allo 0,44% per una domanda pari a 3,4 miliardi di euro.

Collocati poi 4 miliardi di BTP a 10 anni a un tasso dell'1,50% dall'1,44% precedente, per una richiesta pari a 5,3 miliardi, e 2 miliardi di CCTeu a 7 anni, a un rendimento dello 0,58% dallo 0,47% della precedente analoga asta a fronte di richieste pari a 3,21 miliardi di euro.

Un trader, le cui parole sono riportate da Investire Oggi, spiega che anche se i tassi sono saliti un po', tuttavia al netto di commissioni bancarie e imposte, i titoli di Stato italiani rimangono per un risparmiatore non convenienti. Soltanto banche e istituzionali hanno ancora interesse a investire in questi prodotti.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 26 febbraio 2016

Il 26 febbraio 2016 il Tesoro terrà le aste di titoli di Stato di medio e lungo termine. Nel dettaglio saranno collocati CCTeu 2022, e BTP a 5 e 10 anni per un importo compreso tra 6,75 e 8,25 miliardi di euro.

La prima tranche del nuovo benchmark a 10 anni, 01/6/2026, sarà offerta per 3,5 massimo 4 mld di euro a un tasso di interesse annuo lordo dell'1,6%, con la prima cedola "corta", con tasso lordo pari a 0,402186%, corrispondente a un periodo pari a giorni 92 su un semestre di 183. Il codice Isin è da attribuire.

Il BTP a 5 anni, 01-11-2020, è offerto in nona tranche per un importo tra 1,75 e 2,25 miliardi con un tasso annuo lordo dello 0,65%. Il Codice Isin è IT0005142143. Infine in asta anche CCTeu 15-12-2022, in undicesima tranche, per 1,5-2 miliardi a un tasso d'interesse semestrale lordo dello 0,337% e spread a 0,7% (Isin IT0005137614).

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEu del 28 gennaio 2016

Nelle aste BTP e CCTEu di oggi 28 gennaio 2016 il Tesoro ha collocato tutti i sette miliardi di titoli di Stato a medio e lungo termine previsti dall'offerta. Nel dettaglio il BTP 10 anni, con scadenza dicembre 2025, è stato venduto per un ammontare pari a 3 miliardi di euro a un tasso d'interesse dell'1,44%, in calo di 15 centesimi rispetto alla precedente analoga emissione.

Venduti poi 2,25 miliardi del BTP novembre 2022 a un tasso dello 0,42%, pure qui -15 centesimi, e 1,75 miliardi del CCTEu dicembre 2022 a un tasso in salita allo 0,47%, dallo 0,42% precedente. Buona la domanda pari 3,53 miliardi per i BTP quinquennali a 4,19 mld per quelli a 10 anni e a 2,98 miliardi i CCTEu. Sul secondario italiano dopo le aste lo spread tra Btp e Bund tedeschi decennali resta stabile sui 105 punti base.

Titoli di Stato | Risultati aste BTPei 25 settembre

Il Tesoro ha piazzato nelle aste BTPei di oggi 25 settembre 1 miliardo di euro, il massimo dell'offerta prevista, con il collocamento di due titoli di Stato indicizzati all'inflazione dell'eurozona con scadenza 15 settembre 2021 e 15 settembre 2024.

Nel dettaglio sono stati venduti i 546 milioni di Btpei al 2021, a un tasso lordo 0,32% e 454 milioni di Btpei, al 2024, rendimento lordo 0,84%. Il regolamento è previsto per il 29 settembre.

Sul mercato secondario lo spread tra Btp e Bund decennali cala dopo l'asta a 113 punti dai 114 della chiusura di ieri. Il tasso del Btp si attesta all'1,75%.

Titoli di Stato | Aste BTPei del 25 settembre 2015

Venerdì 25 settembre 2015 il Tesoro mette in asta titoli di stato sulla media e lunga scadenza. In dettaglio si tratta di due BTPei, indicizzati all’inflazione europea, offerti per una cifra oscillante tra 500 milioni e 1 miliardo di euro massimo.

L’emissione riguarda il Btp indicizzato settembre 2021, in 32esima tranche, con scadenza appunto al 15 settembre 2021 che offre un tasso d'interesse reale del 2,1% annuo, pagabile ogni sei mesi. Il codice ISIN è IT0004604671.

L’altro BTP indicizzato in asta, settembre 2024, in sedicesima tranche, ha scadenza al 15 settembre 2024, per un tasso di interesse del 2,35% annuo, anche qui pagabile semestralmente, e codice ISIN: IT0005004426.

Titoli di Stato | Aste BTPei 28 luglio 2015, tasso sale


Il Tesoro ha assegnato oggi 704 milioni di euro di BTPei, i titoli di stato indicizzati all’inflazione europea, con un tasso d'interesse in leggero rialzo rispetto all'asta precedente per un rendimento che sale all’1,11%. Il rapporto di copertura è stato pari a 1,79 volte, cioè a dire la domanda ha superato di quasi 1,8 volte l'offerta.

Domani ci sarà l'asta di BOT semestrali e giovedì sarà la volta di quella di BTP a 5 e 10 anni e di CCTeu con scadenza giugno 2022.

Titoli di Stato | Aste BTPei 28 luglio 2015


24 luglio

Il 28 luglio si terrà la prima asta di titoli di Stato italiani di fine mese dopo che il Tesoro ha comunicato la cancellazione dell'asta di CTZ in calendario per martedì prossimo (oltre alla cancellazione di quelle di Btp del 13 agosto e Btpei del 26 agosto) vista l'ampia disponibilità di cassa e quindi le “ridotte esigenze di finanziamento".

Il 28 luglio ci sarà solo il collocamento dei titoli indicizzati all’inflazione europea, BTPei settembre 2026 per un’offerta massima di 750 milioni di euro. L’asta di BOT semestrali del 29 luglio 2015 invece si terrà regolarmente, così come da calendario, i dettagli dell’offerta saranno comunicati oggi dal Mef, a mercati chiusi.

Secondo gli analisti di Banca IntesaSanpaolo l'emissione di BOT a sei mesi non andrà oltre i 6,75 miliardi, come riporta Milano Finanza.

Titoli di Stato | Aste BTPei 25 giugno | Tassi in rialzo

Nelle aste di BTPei di oggi il Tesoro ha piazzato titoli di Stato, a 10 anni, im quattordicesima tranche, e trentennali, in sedicesima tranche, per un miliardo di euro. Buona la domanda e tassi d'interesse in rialzo con l'uscita dell'area euro dalla deflazione.

Il Tesoro ha collocato 778,4 milioni di euro in BTPei decennali, con scadenza 2024, a un tasso di rendimento lordo annuo dello 0,95%, oltre 75 punti base in più rispetto alla precedente asta (0,22%).

Venduti poi 221,6 milioni di euro di BTPei a 30 anni, con scadenza 2041, a un tasso lordo annuo dell'1,79%, dall'1,16% dell'analoga asta precedente.

Titoli di Stato | Aste BTPei del 25 giugno 2015


23 giugno. Giovedì 25 giugno il Tesoro mette in asta BTP-i (indicizzati all'inflazione europea) per un valore complessivo compreso tra 1 e 2 miliardi di euro.

Il Ministero dell'economia e delle finanze (Mef) spiega in un comunicato che saranno in asta BTP-i a 10 anni, in quattordicesima tranche, con scadenza il 15/09/2024, per 500 milioni massimo un miliardo, e BTP-i a 30 anni, in sedicesima tranche, con scadenza 15/09/2041, sempre per un valore compreso tra 500 milioni e un miliardo di euro.

Il regolamento dei due titoli di Stato sulla scadenza lunga è fissato al 29 giugno.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 28 maggio

Nelle aste di titoli di Stato a medio-lungo termine di oggi 28 maggio 2015 il Tesoro ha piazzato in tutto 6,935 miliardi di BTP a 5 e 10 anni e di CCteu a 7 anni con tassi in rialzo.

In dettaglio sono stati collocati 2,435 miliardi del nuovo Btp quinquennale, contro una domanda superiore pari a 3,599 miliardi, per un tasso di rendimento pari a 0,85% in aumento dallo 0,63% dell'analoga asta precedente.

Venduti poi 2,5 miliardi di BTP a 10 anni (contro 3,609 miliardi di richiesta) a un tasso d'interesse dell'1,83%, anche qui in rialzo rispetto all'1,40% dell'asta sul titolo obbligazionario decennale del mese scorso.

Assegnati anche 2 miliardi di CCTeu a 7 anni con un tasso d’interesse allo 0,78%, dallo 0,76% dell’asta di aprile. Anche qui la domanda degli investitori era stata superiore, pari a 3,101 miliardi.

I tassi sono dunque in salita: i titoli di Stato dell'area euro, specie quelli con i più elevati livelli di debito pubblico (come l'Italia) subiscono le tensioni legate alla crisi di liquidità greca.

In ogni caso sul secondario italiano dopo le aste odierne lo spread tra Btp e Bund a 10 anni si riduce a 131 punti base, dai 134,7 dell'apertura, per un rendimento del titolo a 10 anni italiano in calo all'1,84%.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu del 29 aprile


Il Tesoro nelle aste di titoli di Stato di oggi 29 aprile ha piazzato bond per complessivi 8,25 miliardi di euro, il massimo dell'offerta, in BTP e CCTeu a medio-lungo termine, con tassi che sono però in leggero aumento come conseguenza del ritorno di qualche tensione sui paesi periferici dell'eurozona per il rischio default della Grecia.

Nel dettaglio il Tesoro ha venduto BTP a 5 anni per 4 miliardi per un tasso dello 0,63%, in crescita rispetto allo 0,55% dell'analoga asta del mese marzo, con una domanda che è stata pari a 1,36 volte l'offerta. Collocati anche anche BTP a 10 anni per 2 miliardi con un rendimento dell'1,40%, in aumento dall'1,34% dell'asta di marzo. Anche qui bene la domanda pari a 1,59 volte l'offerta.

Infine sono stati venduti CCTeu a 7 anni per 2,25 miliardi di euro, il massimo dell'offerta, con un tasso dello 0,76% e un rapporto di copertura di 1,57.

"La risposta degli operatori è stata positiva, le aste vengono sfruttate come occasione per comprare. Da sottolineare come la domanda sia stata particolarmente buona per il nuovo becnhmark a cinque anni, anche questo segnale particolarmente positivo. I rendimenti sono un po' risaliti dai minimi di marzo, ma rispecchiano sostanzialmente l'andamento del secondario, che ha subito una marginale correzione alla luce delle tensioni legate alla Grecia. Ma si tratta di movimenti limitati, che suggeriscono come anche se le cose ad Atene dovessero peggiorare l'impatto sui Btp sarebbe tutto sommato contenuto grazie all'azione della Bce. Per quanto riguarda le tensioni tra governo e minoranza Pd sulla legge elettorale, il mercato sconta che non ci saranno problemi ad avere la fiducia"

ha commentato a Reuters Vincenzo Longo, analista di Ig.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu del 30 marzo

Nelle aste di titoli di Stato di oggi 30 marzo 2015 il Tesoro ha collocato BTP a 5 e 10 anni, con tassi di interesse che hanno toccato i nuovi minimi storici, per il massimo dell'offerta prevista pari a 7,5 miliardi di euro.

Il titolo decennale è stato collocato a un tasso dell'1,34%, dall'1,36% della precedente e analoga asta del 26 febbraio scorso, per un importo complessivo di 2,5 miliardi di euro, 1,45 il rapporto di copertura.

Il tasso del BTP quinquennale è invece calato fino all 0,55%, dallo 0,56% dell'asta del mese scorso. Anche qui buona la domanda pari a 1,60 volte l'offerta.

Infine sempre oggi è stato collocato il nuovo CCTEu a sette anni, giugno 2022, per 3 miliardi di euro, a un tasso in salita allo 0,71% rispetto allo 0,62% dell'asta precedente, per una domanda pari a 1,27 volte l'offerta.


"Le aste sono andate bene con una buona domanda su tutte e tre le linee nonostante i rendimenti molto bassi. C'è interesse per i titoli italiani"

ha commentato un esperto a Milano Finanza.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 26 febbraio: tassi ai minimi storici


Nelle aste BTP CCTEu di oggi 26 febbraio 2015 il Tesoro ha venduto titoli di Stato sulla scadenza medio-lunga per complessivi 8,75 miliardi di euro, il massimo previsto dall'offerta, registrando tassi di interesse mai così in calo, ai minimi storici, per la felicità delle casse pubbliche.

Il nuovo BTP a 10 anni, con cedola all'1,50%, è stato venduto per 4,5 miliardi con un tasso annuo lordo dell'1,36% dall'1,62% della precedente analoga asta, per un rendimento che cala al minimo storico. Buona la domanda pari a 1,53 volte l'offerta in asta.

Il BTP a 5 anni, con cedola all'1,05%, è stato piazzato per 2,5 mld di euro con un tasso annuo lordo dello 0,56%, nuovo minimo storico, rispetto allo 0,89% dell'asta sul titolo quinquennale precedente. La domanda ha superato di 1,59 volte l'offerta.

Infine sono stati collocati 1,75 miliardi di CCTeu,con scadenza 2020, a un rendimento annuo lordo dello 0,62% in calo dallo 0,87% della precedente asta. Anche qui si tratta del nuovo minimo storico dall'entrata in vigore dell'euro per rapporto di copertura pari a 1,59.

Dopo i buoni risultati delle aste di oggi sul secondario italiano lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni scende a quota 104 punti base, sui minimi da metà maggio del 2010, per un tasso del decennale del Tesoro giù all'1,34%.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 26 febbraio 2015 per 8,75 mld

25 febbraio. Domani 26 febbraio 2015 il dipartimento del Tesoro del Ministero dell'Economia chiude con le emissioni di fine mese con tre aste di titoli di Stato, CCTeu e BTP sulla scadenza medio-lunga, per un'offerta totale fino a 8,75 miliardi di euro.

Nel dettaglio verranno collocati CCTeu con scadenza 15 dicembre 2020, per 1,25-1,75 miliardi di euro, e codice Isin IT0005056541. Poi BTP 5 anni con scadenza il primo dicembre 2019, con una cedola annuale dell'1,05%, per 2 massimo 2,5 miliardi di euro. Il codice Isin è IT0005069395.

Infine il BTP a 10 anni, in scadenza l'1 gugno 2025, che paga una cedola annuale dell'1,50%. L'importo offerto va dai 3,5 ai 4,5 miliardi di euro, L'Isin è da attribuire.

Smorzatesi le tensioni sulla proroga del piano di salvataggio greco, sul mercato secondario i periferici dell'eurozona aprono oggi stabili, sui livelli della chiusura di ieri. Lo spread Btp-Bund a 10 anni apre a 109 punti base per un rendimento del decennale del Tesoro all'1,45%.

Titoli di Stato | risultati aste BTP e CCTeu 29 gennaio 2015

Buoni risultati anche per le aste sulla media lunga scadenza, BTP e CCTeu, a chiudere il mese con il tris di aste di titoli di Stato collocati dal Tesoro. Oggi 29 gennaio sono stati piazzati bond pubblici per complessivi 8,25 miliardi di euro il massimo dell'offerta prevista

Nel dettaglio sono stati venduti BTP decennali, 3,5 miliardi, con tasso scsso rispetto all'analoga asta di dicembre dall'1,89% all'1,62%, il nuovo minimo storico. Buona la domanda pari a 1,38 volte l'offerta da 1,28 dello scorso mese.

I BTP a cinque anni sono stati venduti per 3 miliardi, con tasso medio in calo allo 0,89% da 0,98% precedente, anche qui per il nuovo minimo storico, con un rapporto di copertura a 1,40 da 1,37 precedente.

Venduti poi anche CCTeu con scadenza dicembre 2020 per 1,75 miliardi di euro, con tasso in flessione dallo 0,96% allo 0,87% e un domansa in discesa pari a 1,43 volte l'offerta da 1,67 precedente.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu del 29 gennaio 2015

28/01/2015. Domani 29 gennaio 2015 il Tesoro chiude con il trittico di aste di fine mese, con la prova più importante, quella sulla scadenza medio-lunga, con l'asta dei BTP a 5 e 10 anni, per un massimo di 6,5 miliardi di euro e CCTeu con scadenza 2020, offerti fino a 1,750 miliardi.

In dettaglio il titolo quinquennale, scadenza dicembre 2019, viene offerto a un tasso di interesse annuo lordo dell'1,05%, per 2,5 massimo 3 miliardi di euro (codice ISIN: IT0005069395). Altri 3-3,5 miliardi di titoli in emissione sono previsti per il BTP decennale, con scadenza dicembre 2024, a un tasso di interesse annuo lordo del 2,5% (ISIN: IT0005045270).

Infine il CCTeu in scadenza il 15 dicembre 2020 viene collocato a tasso annualizzato dello 0,979%, da un minimo di 1,25 miliardi a un massimo di 1,75 miliardi di euro, il codice ISIN è IT0005056541.

Titoli di Stato | Aste Btp di oggi 30 dicembre | Tasso decennale ai minimi


Il Tesoro ha venduto nelle aste di oggi 30 dicembre 2014 titoli di Stato per 7,34 miliardi al di sotto dell'offerta massima prevista che era di 7,5 miliardi. Nel dettaglio sono stati piazzati meno di 3 miliardi di euro di Btp a 10 anni con tassi che per la prima volta calano sotto la soglia del 2%, con il nuovo minimo storico per il decennale all'1,89%, dal 2,08% dell'analoga asta di novembre.

Venduti poi Btp a 5 anni con tassi in salita allo 0,98% dal precedente minimo storico dello 0,94%. Infine sono stati piazzati CcTEu 2020 a un tasso dello 0,96%.

Sul secondario italiano dopo le aste di medio-lungo termine di oggi il tasso del del decennale italiano scende all'1,91%, vicino al minimo storico dell'1,89% del 24 dicembre, lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni si attesta a 136 punti base.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU del 30 dicembre 2014


29 dicembre 2014. BTP e CCTEU in emissione a fine anno. Il Tesoro domani 30 dicembre 2014 mette in asta BTP a 5 e 10 anni e CCTEU 2020 chiudendo il mese con la prova dei collocamenti dei titoli di Stato sulla scadenza medio-lunga. Vediamo le caratteristiche dell'offerta.

Il BTP quinquennale con scadenza 1° dicembre 2019 e con decorrenza 1° dicembre 2014, in terza tranche, viene emesso per un ammontare che va da 2 miliardi a un massimo di 3 miliardi di euro e offre un tasso di interesse annuo lordo dell'1,05%. Il Codice ISIN è IT0005069395.

Il BTP decennale con scadenza dicembre 2024 e decorrenza 1° settembre 2014, è emesso in nona tranche, per 2,5-3 miliardi di euro, a un tasso di interesse annuo lordo del 2,5%. Il codice ISIN è IT0005045270.

Sempre domani 30 dicembre si terrà anche l’asta di un CCTEU con scadenza dicembre 2020 per un ammontare dell'offerta che va da 1 a un massimo di 1,5 miliardi di euro. Il tasso d'interesse semestrale lordo è pari allo 0,495%, quello annuo a 0,979%. Il codice ISIN è IT0005056541.

Titoli di Stato | Aste BTP 5 e 10 anni del 27 novembre, tassi ai minimi

Nelle aste Btp e Ccteu di oggi 27 novembre 2014 Il Tesoro ha assegnando 7 miliardi di euro di bond, il massimo dell'offerta che era compresa tra 5,5 e 7 miliardi.

Sui Btp a 5 e 10 anni si registrano nuovi minimi storici per i tassi di interesse. In particolare sono stati collocati 3,5 miliardi del nuovo Btp quinquennale dicembre 2019, con un rendimento sceso a 0,94% dall'1,23% di ottobre. Si tratta appunto del nuovo minimo dall'introduzione dell'euro, per un rapporto di copertura sostanzialmente stabile a 1,46 da 1,45 precedente.

Collocati poi altri due miliardi del Btp decennale, dicembre 2024, a un tasso del 2,08%, anche qui nuovo minimo record, dal 2,44% di ottobre. La domanda ha superato di 1,58 volte l'offerta da 1,48 dell'asta precedente.

Infine sono stati venduti altri 1,5 miliardi di Ccteu dicembre 2020, a un tasso di 1,10% in calo dall'1,25% di fine ottobre, per un rapporto di copertura a 1,59 da 1,43 precedente.

Titoli di Stato | Aste BTP E CCTEU 27 novembre 2014, caratteristiche dell'offerta

25 novembre 2014. Il 27 novembre 2014 il Tesoro torna con le aste di Btp, i titoli di Stato di medio lungo-termine offrendo Buoni poliennali a 5 e 10 anni per un massimo di 3,5 miliardi di euro.

Nel dettaglio il Ministero dell’economia e delle finanze allocherà il Btp 1 dicembre 2019, prima tranche, in scadenza l'1 dicembre 2019, a un tasso d'interesse annuo lordo dell’1,05%. Il codice ISIN è ancora da attribuire.

Sulla scadenza decennale invece sarà in asta il Btp 1 dicembre 2024, per 1,5-2 miliardi di euro, in settima tranche, con scadenza l’uno dicembre 2024, a un tasso di interesse annuo lordo del 2,5%. Il codice ISIN è: IT0005045270.

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 ottobre, minimo storico per il trentennale

Buono l'esito delle aste sulla media e lunga scadenza di oggi 13 ottobre con il Tesoro ha collocato di titoli di Stato per complessivi 6,75 miliardi di euro, il massimo dell'offerta prevista. Nel dettaglio sono stati piazzati 3,5 miliardi di euro del nuovo Btp a 3 anni a un rendimento medio salito allo 0,70% da 0,52% dell'analoga asta precedente, poi Btp a 7 anni per 2 mld a un tasso invariato rispetto all'asta precedente, per una domanda che ha superato di 1,53 volte l'offerta, e Btp trentennali (scadenza 2044) per 1,75 miliardi di euro a un tasso del 3,66% per una domanda che ha superato di 1,45 volte l'offerta. Il rendimento del titolo a 30 anni è sceso fino al nuovo minimo storico.


"Il titolo andato meglio è probabilmente il 30 anni. In generale l'Italia continua a soffrire un po', come tutta la periferia (dell'eurozona, Ndr): c'è l'attesa per il Btp Italia e per l'offerta spagnola. D'altra parte il mercato ha interpretato molto male, come un allontanamento dal QE, l'ultimo discorso di Draghi, ma secondo noi in maniera eccessiva. Dal nostro punto di vista Draghi ha invece fatto aperture concrete alla possibilità di un QE su titoli sovrani"

è il commento fatto a Reuters da Marco Brancolini di banca Rbs.

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 ottobre 2014, l'offerta del Tesoro


10 ottobre 2014. Il dipartimento del Tesoro del Ministero dell'economia e delle finanze (Mef) nelle prossime aste del mese di ottobre di BTP (Buoni del Tesoro Poliennali) collocherà anche un nuovo titolo triennale con cedola corta, oltre a BTP a 7 e 30 anni.

L'appuntamento per le aste dei titoli di stato sulla scadenza medio-lunga è per lunedì prossimo 13 ottobre 2014. Per la nuova tranche del Btp a 3 anni, con cedola 0,75%, l'importo massimo offerto dal Tesoro non andrà oltre i 3,5 miliardi.

Il bond pagherà la prima cedola, detta appunto corta, il 15 gennaio 2015 pari allo 0,1875%, per 92 giorni di interessi; le scadenze delle successive cedole semestrali sono fissate al 15 luglio e 15 gennaio di ogni anno.

Sempre lunedì 13 ottobre verranno collocati BTP settennali per massimo 2 miliardi, con cedola al 2,15%, e massimo 1,25 mld di euro di BTP a 30 anni, con cedola 4,75%.

Titoli di Stato | Aste BTP 11 settembre 2014, tassi ai minimi

Il Tesoro può brindare all'esito delle aste odierne di Btp a 3,7 e 15 anni collocati per 6,957 miliardi a fronte di un'offerta che ne prevedeva massimo 7 con i tassi di rendimento scesi ai nuovi minimi storici. In dettaglio il Btp a 3 anni maggio 2017 è stato venduto per 2,457 miliardi. sui 2-2,5 offerti, con tasso calato a 0,52% da 0,84% dell'ultima asta sulla stessa scadenza. La domanda è passata a 1,66 da 1,49 precedente.

Il Btp 7 anni dicembre 2021 invece è stato assegnato per 2,5 miliardi sui 2-2,5 offerti, per un tasso sceso all'1,71% dal 2,17% dell'ultima analoga asta e un rapporto di copertura salito a 1,46 da 1,35. E siamo al Btp 15 anni marzo 2030 piazzato per 2 miliardi, su 1-2 miliardi offerti, a un tasso del 3,03% dal 3,44% precedente. Il bid-to-cover anche qui è cresciuto a 1,64 da 1,42.

Titoli di Stato | Aste BTp 11 settembre 2014, offerta fino a 7 mld


8 settembre 2014. Il Tesoro fa sapere oggi che giovedì 11 settembre 2014 mette in asta titoli di Stato sulla media e lunga scadenza ovvero BTp a 3, 7 e 15 anni per un importo massimo totale pari a 7 miliardi. In dettaglio saranno offerti Buoni del Tesoro Poliennali triennali (settima tranche) per una forchetta compresa tra i 2 e i 2,5 miliardi, stesso importo per titolo a 7 anni (quinta tranche), mentre saranno collocati 1-2 miliardi massimo della quarta tranche del BTp a 15 anni. La data di regolamento è fissata al prossimo 15 settembre.

Inoltre gli analisti vedono come prossimo il debutto via sindacato di un nuovo titolo trentennale italiano, dopo le recentissime emissioni sulle scadenze lunghe ed extra lunghe di Spagna (50 anni) e Portogallo (15 anni).

Il lancio del nuovo 30 anni rientra nelle intenzioni del Tesoro, il momento di mercato è favorevole, è quindi ragionevole aspettarselo in tempi breve. Un'offerta eventualmente più esigua in questa tornata di aste sull'extra lungo potrebbe essere un segnale che il lancio si avvicina

dice un trader a Reuters.

Titoli di Stato | Aste BTP di oggi 28 agosto, nuovo minimo storico per i tassi

Aggiornamento 12:53. Il Tesoro nell'asta di oggi ha venduto anche CcTeu per 1,5 miliardi, il massimo dell'offerta, a un tasso dell'1,16% in leggera salita dall'1,12% dell'asta di luglio. La domanda ha superato di 1,42 volte l'offerta, in calo da 1,54 volte dell’asta di luglio. Sul mercato secondario lo spread fra Bund e Btp decennali tedeschi dopo le aste viaggia in area 146 punti base, per un rendimento del Btp al 2,37%.

Chiusura con il botto per il collocamento di Btp a 5 e 10 anni, con il Tesoro che può festeggiare il nuovo minimo storico per i rendimenti. Sul titolo di Stato decennale infatti il tasso si è attestato al 2,39%, dal 2,60% dell'asta precedente, per il titolo obbligazionario quinquennale invece il rendimento cala all'1,0% dall'1,20% dell'analoga asta del mese scorso.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU del 28 agosto 2014

27 agosto 2014. Il Tesoro mette in asta giovedì 28 agosto titoli di Stato a medio-lungo termine. In collocamento l'11esima tranche dei CcTeu, Certificati di Credito del Tesoro indicizzati al tasso Euribor, con decorrenza 15 novembre 2013 e scadenza 15 novembre 2019, per una somma compresa tra 1 e 1,5 miliardi di euro. Il codice Isin è IT0005009839.

Per lo stesso giorno sono previste le aste di BTp a 5 anni, quinta tranche (luglio 2014- 1 agosto 2019), codice Isin IT0005030504, per un importo compreso tra 2 e 2,5 miliardi di euro, e di BTp a 10 anni, prima tranche, con decorrenza 1 settembre 2014 e scadenza 1 dicembre 2024, per una forchetta compresa tra i 3,5 e i 4 miliardi di euro; il codice Isin è da attribuire. Le prenotazioni degli investitori in banca o presso Poste italiane devono avvenire entro oggi, la data di regolamento per i titoli assegnati è lunedì 1 settembre 2014.

Titoli di Stato | Aste BTP di oggi 30 luglio 2014, tassi ai minimi

Si conclude con il botto la settimana di aste dei titoli di Stato di fine luglio con il Tesoro che vede scendere ai nuovi minimi storici i tassi dei Btp a 5 e 10 anni.

Nel dettaglio il ministero ha collocato tutti i 7 miliardi di Btp quinquennali e decennali e di Ccteu a 5 anni previsti dell'offerta, che andava da un minimo di 5,5 mld appunto a 7.

Nel dettaglio sono stati assegnati 3 miliardi di euro del Btp quinquennale con un rendimento medio sceso all'1,20% dall'1,35% dell'asta precedente e un rapporto di copertura, cioè la domanda, pari a 1,45 volte l'importo offerto, da 1,31 precedente.

Collocati poi tutti i 2,5 miliardi di Btp a 10 anni, con richieste pari a 1,45 volte la domanda, da 1,41 precedente, per un tasso medio calato al 2,60% dal 2,81% dell'asta di giugno. Infine venduti anche 1,5 miliardi di Ccteu 2019 a un rendimento all'1,12%.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU del 30 luglio

28 luglio 2014. Nell’asta di mercoledì 30 luglio 2014 il Tesoro collocherà la sua offerta di fine mese sulla scadenza medio-lunga, con CcTeu e BTp per una forchetta compresa tra 5,5 e 7 miliardi di euro secondo la nota diffusa dal Ministero dell’Economia e delle finanze.

Nel dettaglio, saranno collocati: CcTeu 2019 per 1-1,5 miliardi (codice ISIN: IT0005009839) a un tasso d'interesse semestrale lordo pari al tasso Euribor a sei mesi maggiorato dell’1,2%; cedola in corso pari allo 0,833% (tasso lordo annuo 1,629%), e ancora Btp a 5 anni (codice ISIN: IT0005030504) a un tasso annuo loro dell'1,5% per 2,5-3 miliardi e Btp a 10 anni (codice ISIN: IT0005001547) per un massimo di 2-2,5 miliardi a un tasso d'interesse annuo lordo del 3,75%.

Titoli di Stato | Aste BTP 27 giugno, tassi ai minimi su scadenze a 5 e 10 anni


Aggiornamento 27 giugno ore 12:15. Il Tesoro ha venduto in tutto stamattina 7,949 miliardi di BTp quinquennali e decennali, che hanno fatto segnare il nuovo minimo storico per i propri tassi, e Ccteu a 5 anni. Praticamente quasi tutto l'ammontare complessivo offerto che era pari a 8 miliardi di euro. In dettaglio, sono stati collocati 4 miliardi di euro del nuovo Btp a 5 anni con un tasso medio di assegnazione in discesa all'1,35% dall'1,62 dell'asta del mese scorso e un rapporto di copertura in leggero calo, a 1,31 dall'1,38 precedente. Piazzati anche tutti i 2,5 miliardi di Btp a 10 anni, con una domanda pari a 1,41 volte il quantitativo offerto e il rendimento medio giù al 2,81% dal 3,01% dell'analoga asta di maggio.

Infine sono stati collocati 1,449 miliardi di CcTeu 2019 con un rendimento all'1,24% in flessione di ben 10 punti base sull'asta di maggio e per un bid to cover (rapporto di copertura) in salita a 1,56 da 1,50 precedente.

Titoli di Stato | Aste BTP e CcTEu di oggi 27 giugno 2014

Oggi 27 giugno 2014 il Tesoro mette in asta CcTEu e BTp per una forchetta compresa tra i 6 e gli 8 miliardi di euro. Verranno offerti ai sottoscrittori CctEu con scadenza 2019 per 1-1,5 miliardi, BTp a 5 anni per 3-4 miliardi e BTp a 10 anni per 2-2,5 miliardi.

Ieri l’asta di Bot semestrali ha visto il titolo di Stato sulla brevissima scadenza scendere al suo nuovo minimo storico, per un tasso pari allo 0,309%, confermando il buon momento per i titoli del nostro debito, oggi alla prova più importante sulla scadenza medio-lunga.

Sul mercato secondario intanto stamattina lo spread tra Btp e Bund tedeschi decennale si attesta a 161 punti base, un punto in più rispetto a ieri, per un tasso del Btp a 10 anni che rimane sotto il 3%, al 2,86%.

Titoli di Stato | Aste BTP di oggi 13 maggio: tasso a 3 anni sopra l'1%


Il Tesoro ha piazzato nelle aste BTp di oggi 7,25 miliardi di titoli di Stato, il massimo dell'offerta. Nel dettaglio, sulla scadenza media, sono stati collocati 4 mld del nuovo BTp a 3 anni maggio 2017 a un tasso dell'1,07% (dopo il minimo record dello 0,93% dell'ultima analoga asta) e 2,25 miliardi del BTp settennale a un tasso del 2,29%, dal 2,14 dell'asta precedente.

Sulla scadenza lunga sono poi stati venduti 8 milioni del Btp febbraio 2037, con un rendimento al 3,68% dal 4,01% dello scorso marzo, e 392 milioni del titolo a 30 anni agosto 2034. Il rapporto di copertura è stato di 1,53 per i BTp a tre e sette anni, di 2 per il BTp 2037 e 2,73 per il 2034.

Lo spread fra Btp e Bund tedeschi a dieci anni dopo le aste gira sui 149 punti, in leggero calo dai 151 della chiusura di ieri.

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 maggio 2014 | L'offerta del Tesoro

12 maggio 2014. Domani 13 maggio 2014 il Tesoro torna sul mercato con i titoli di medio-lungo periodo offrendo Buoni poliennali per una forchetta compresa tra 5,75 e 7,25 miliardi di euro.

Nel dettaglio saranno offerti tra i 3,5 e i 4 miliardi del nuovo Btp a 3 anni, per un tasso di interesse annuo lordo pari all'1,15%, e tra 1,75 e 2,25 miliardi di Btp a 7 anni, a un tasso annuo lordo del 3,75%. Il calendario di domani prevede anche il collocamento per un ammontare compreso tra 0,5 e un miliardo di Btp a 30 anni (13esima tranche del Btp 01/08/2034), con una cedola del 5%, e di Btp 01/02/2037 (24esima tranche) con una cedola del 4%.

Per prenotare i Btp in asta c'è tempo fino a oggi, presso banche e Poste. Le provvigioni da riconoscere agli operatori sono pari allo 0,15% per il 3 anni, 0,30% per il 7 anni, 0,40% per il titolo trentennale 2037 e 0,35% per il trentennale con scadenza 2034.

Titoli di Stato | Aste BTP di oggi 29 aprile 2014 | Tassi ai minimi

14:13. Buona la domanda anche per l'asta di CCTeu con scadenza novembre 2019. Il Tesoro ha piazzato stamane titoli per 2,28 miliardi di euro, rispetto una forchetta offerta che andava da 1,75 miliardi a 2,5 miliardi di euro. La richiesta di titoli è stata di 3,25 miliardi, per un rapporto di copertura, cioè il rapporto tra titoli richiesti e titoli offerti, a 1,42. Il rendimento lordo è in salita all'1,32%, dall’1,3% dell'analoga emissione del mese scorso. Secondo Assiom Forex il rendimento netto del CCTeu è dell’1,165%.


11:52. Il Tesoro ha collocato con successo nell'asta odierna tutti i 6,5 miliardi di Btp a 5 e 10 anni previsti dall'offerta, con i tassi scesi a nuovi minimi record: all'1,84% per il titolo di stato quinquennale e al 3,22% per il decennale.

Il banco di prova di oggi conferma che la fiducia degli investitori sui titoli del nostro debito è confermata anche sulla scadenza di medio-lungo periodo.

Sul mercato secondario lo spread tra Btp e Bund tedesco a 10 anni in avvio di giornata operativa era in leggera salita, a 164 punti, per un rendimento del decennale del Tesoro al 3,15%. Subito dopo le aste il differenziale viaggia sui 164,75 punti base.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 29 aprile 2014, l'offerta del Tesoro


28 aprile 2014. Domani 29 aprile il dipartimento del Tesoro del MEF mette in asta sul mercato primario tra i 2,75 e i 3,5 miliardi di BTP con scadenza 1 maggio 2019 (5 anni, con tasso annuo lordo di interesse al 2,5%) e 1 settembre 2024  (10 anni per un tasso annuo lordo al 3,75%) oltre a 1,75-2,5 miliardi di euro in CCTeu 15 novembre 2013-15 novembre 2019.

?Dopo il buon esito dell’asta BOT semestrali di oggi, con la domanda che si è confermata elevata e un rendimento praticamente invariato, si attende dunque si capire se la fiducia degli investitori sarà ribadita anche nelle più importanti aste sulla media e lunga scadenza.

Per i Buoni poliennali del Tesoro il codice Isin è IT0004992308 per il titolo quinquennale e IT0005001547 per il decennale. Isin IT0005009839 per il Certificato di credito del Tesoro indicizzato al tasso d'interesse interbancario Euribor a 6 mesi più uno spread che varia dallo 0,6% del breve periodo all'1% delle emissioni più lunghe (7 anni).

Titoli di Stato | Asta CTz del 26 novembre: tasso all'1,163, ai minimi da maggio

titoli di stato italiani 2014

26 novembre 2013. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha collocato nell’asta di oggi CTz biennali per 3 miliardi, il massimo della forchetta offerta che era compresa tra i 2,5 e i 3 miliardi di euro.

Il tasso è sceso rispetto all'asta precedente del 28 ottobre, dall'1,392% all'1,163%. Si tratta del livello più basso raggiunto dal rendimento del titolo del nostro debito pubblico da maggio scorso, quando il Tesoro aveva piazzato tutti i 2,5 miliardi di CTz previsti dall'offerta. Il rapporto di copertura è comunque calato nell’asta odierna da 1,78 a 1,68.

I Certificati del Tesoro zero coupon sono titoli senza cedola con durata all’emissione di 2 anni. L'asta di BTP€i che si doveva tenere sempre stamattina non è stata invece effettuata: il Mef ha deciso la scorsa settimana di cancellarla motivando la decisione con l’ampia disponibilità di cassa e le ridotte esigenze di finanziamento.

Il mercato è stabile da qualche settimana, lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi equivalenti ieri ha chiuso a 236 punti base, con tasso sul decennale italiano al 4,08%.


Titoli di Stato | Asta BTp del 30 ottobre: tassi in calo


30 ottobre 2013 - Il Tesoro chiude le aste del mese di ottobre con il botto, piazzando BTp a 5 e 10 anni per il massimo dell’offerta prevista, cioè 6 miliardi di euro. Sul titolo quinquennale la cedola è scesa sotto il 3%, al 2,89%, per la prima volta da maggio 2013, con 3 miliardi di titoli venduti e un rapporto di copertura in crescita all'1,65 (domanda paria 1,65 volte l’offerta). Per il titolo decennale il tasso si è attestato al 4,11% in calo dal 4,50% dell’ultima asta di fine settembre, con 3 miliardi di titoli assegnati anche qui e bid to over ratio salito da 1,38 a 1,53.

Per gli analisti di Ig Markets l'Italia "chiude così nel modo migliore la tre giorni di aste" iniziata lunedì con il buon collocamento dei CTz.

Sul mercato secondario però, con il riaccendersi nelle ultime ore delle tensioni politiche, il rendimento del decennale italiano è intanto salito al 4,16% e lo spread tra il BTp e il Bund si è allargato fino a 245 punti base.

continua a pagina 2

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

pag. 2

Titoli di Stato | Asta BTp a 5 e 10 anni del 30 ottobre 2013


Dopo l’ottimo risultato dell’asta BoT a sei mesi di ieri - in cui sono stati collocati 8 miliardi di con rendimento in calo allo 0,629% dallo 0,781% dell’asta di fine settembre e richieste pari a 1,8 volte la quantità offerta - stamane il Tesoro è alla prova del collocamento sulla scadenza di medio lungo termine offrendo tra i 5 e i 6 miliardi di BTp a 5 e il 10 anni.

Il momento è propizio per il mercato obbligazionario italiano: sui titoli del nostro debito pubblico, allontanata la maretta politica, è tornata la fiducia degli investitori, come testimonia il tasso del decennale, in ribasso e che si attesta al 4,145%. Era al 4,195% lunedì ai minimi dai primi di giugno, mentre sul secondario lo spread tra Btp a 10 anni e Bund tedesco equivalente scende a 240 punti base.

A favore dell’asta di oggi 30 ottobre anche le scadenze di fine ottobre di titoli e cedole di Italia e Spagna per qualcosa 45 miliardi di euro circa.

Titoli di Stato | Asta Btp del 27 settembre: com’è andata

27 settembre 2013 - Il Tesoro fa il pieno collocando tutti i 6 miliardi di euro in offerta, nell'asta di Btp a 5 e 10 anni. Bene la prima scadenza, meno la seconda.

Il titolo obbligazionario decennale segna infatti rendimenti in leggero rialzo: il tasso del Btp marzo 2024 sale al 4,50%, dal 4,46% del mese scorso, mentre la domanda è in calo, con il rapporto di copertura che passa a 1,38 da 1,52 precedente.

Il tasso sulla scadenza quinquennale rimane invece stabile al 3,38% e la domanda migliora superando l'offerta di 1,43 volte, da 1,22 del collocamento di agosto.

Titoli di Stato | Asta BTP 5 e 10 anni del 27 settembre 2013

Si chiudono oggi 27 settembre le aste dei titoli di Stato italiani del mese, con l’importante appuntamento dell’offerta di medio e lungo termine, cioè di Btp a 5 e 10 anni per un ammontare complessivo di 5-6 miliardi.

Il Tesoro offre da 2,5 a 3 miliardi della terza tranche del Btp quinquennale 1/12/2018 con cedola annuale al 3,50% e lo stesso ammontare massimo della quinta tranche del Btp decennale 1/03/2024, con cedola annuale al 4,50%

Gli operatori si aspettano un lieve calo del rendimento su entrambe le scadenze con il decennale che dovrebbe aggirarsi in area 4,36% rispetto al 4,46% di assegnazione dell'ultima asta del Btp 10 anni di fine agosto.

L’instabilità politica ha condizionato il mercato dei titoli di Stato con un ritorno degli spunti speculativi sull'affidabilità del nostro debito pubblico: il rendimento del Btp 10 anni ieri è salito al 4,33% e lo spread si è allargato a quota 251, più 10 punti base in una sola seduta.

Titoli di Stato | Aste 27 agosto 2013: il tasso cala per i BTP indicizzati ma sale per i CTZ

27 agosto 2013 - Il Tesoro ha collocato 2,98 miliardi di euro (su 3 previsti dall’offerta) di titoli CTZ con scadenza nel 2015 con un tasso in lieve rialzo all'1,87%, rispetto all'1,85% dell’ultima emissione. Il rapporto di copertura è in calo, a 1,46 contro 1,56 precedente.

Collocata invece tutta l’offerta del BTP indicizzato all'inflazione dell'eurozona, con tasso al 2,30% sul settembre 2018 e al 3,30% sul settembre 2026.

Dopo le aste lo spread BTP/Bund rimane stabile sui 253 punti base. Il presidente di Unimpresa Paolo Longobardi ha rivolto un appello alle forze politiche:


A Parlamento e Governo, e quindi a tutti i partiti, chiediamo senso di responsabilità: la stabilità politica è decisiva sui mercati finanziari e una eventuali crisi della maggioranza, adesso, correrebbe il rischio di sprecare i risultati positivi raggiunti finora proprio sul costo delle emissioni: le speranze di ripresa economica verrebbero compromesse.

Aspettando la prova del nove dell’asta BTP sulla scadenza di medio e lungo termine del 29 agosto, domani è prevista l’asta BOT a sei mesi, con decorrenza 30 agosto 2013 e scadenza il 28 febbraio 2014.

Titoli di Stato | Asta CTZ e BTP€i del 27 agosto 2013

Il Tesoro torna sul mercato oggi 27 agosto 2013 con le aste dei titoli di Stato offrendo fino a tre miliardi di CTZ e fino a un miliardo di BTP€i, i Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all'inflazione europea.

Nell’attesa dell’asta BTP a cinque e dieci anni di giovedì, vera prova dei mercati per i titoli del nostro debito, mentre si riaffacciano le tensioni sul secondario italiano legate a una possibile crisi di governo. Il tasso del decennale del Tesoro stamattina sale fino al 4,4% con il differenziale Roma-Berlino in rialzo a 253 punti base.

Asta CTZ - Il Tesoro questa mattina deve collocare due nuove emissioni di Certificati di Credito del Tesoro Zero Coupon, quinta tranche, per un controvalore compreso tra 2 e i 3 miliardi di euro, con decorrenza 28 giugno 2013 e scadenza 30 giugno 2015 (codice ISIN IT0004938186).

Aste BTP€i - Il MEF oggi cercherà poi di piazzare tra i 500 milioni di euro e un miliardo massimo della nona tranche dei Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all'inflazione europea con decorrenza 31 gennaio 2013 e scadenza il 15 settembre 2018. La cedola annuale nominale è all'1,70% (codice ISIN IT0004890882).

Sempre oggi va in asta la dodicesima tranche di BTP€i con decorrenza 15 marzo del 2012 e scadenza il 15 settembre del 2026. La cedola annuale nominale è al 3,10% (Codice ISIN IT0004735152).

Titoli di Stato | Asta CTz 24 mesi del 26 luglio: collocata tutta l’offerta, tasso in calo

26 luglio 2013 - Il Tesoro ha collocato tutti i 3 miliardi di CTz a 24 mesi, la forchetta massima prevista dall’offerta, con il tasso medio che è risultato in calo all'1,857% dal 2,403% della precedente asta di giugno mente la domanda è aumentata a quota 4,681 miliardi. Il rapporto di copertura sale all'1,56 dall'1,48 precedente. Una buona iniezione di fiducia per i titoli di Stato italiani, con la domanda in deciso aumento e rendimenti in calo.

Si allentano così le tensioni sul secondario con lo spread Btp/Bund decennali che in mattinata aveva quasi toccato quota 280 punti base. Il differenziale dopo l’asta sul titolo a breve termine di stamattina è sceso a 275 punti base, con un rendimento sul Btp al 4,43%.

continua a pagina 3

Titoli di Stato | Asta CTz 24 mesi del 26 luglio 2013


Per oggi, 26 luglio 2013, il Tesoro ha indetto a nuova asta di CTz, Certificati di credito del Tesoro zero coupon, a 24 mesi. La terza tranche del titolo, emessa per un controvalore nominale complessivo di minimo 2 miliardi e massimo di 3, ha decorrenza il 28 giugno del 2013 e scadenza il 30 giugno del 2015

La data di regolamento è fissata al 31 luglio del 2013. I CTz 24 mesi, dovevano essere prenotati presso gli sportelli bancari o di Poste Italiane per importi pari a 1.000 euro nominali, o multipli di 1.000 euro, entro ieri. Il codice Isin è IT0004938186.

Sul lungo termine invece il Tesoro ha annunciato di avere cancellato l'asta dei BTP€i, i Buoni del Tesoro poliennali che sono indicizzati all'inflazione dell'area euro, di venerdì 26 luglio. Ciò grazie alle ampie disponibilità di cassa che hanno permesso di annullare anche le altre aste di metà agosto sempre sui titoli a lungo termine.

PROSEGUI LA LETTURA

Titoli di Stato: Aste Aste BTP e CCTeu del 30 marzo é stato pubblicato su Soldiblog.it alle 10:00 di Tuesday 28 March 2017

]]>
5
Rottamazione cartelle Equitalia prorogata al 21 aprile Tue, 28 Mar 2017 06:10:48 +0000 http://www.soldiblog.it/post/121015/rottamazione-cartelle-equitalia-2017 http://www.soldiblog.it/post/121015/rottamazione-cartelle-equitalia-2017 Renato Marino Renato Marino

rottamazione cartelle equitalia

La rottamazione delle cartelle Equitalia è stata prorogata ancora, dal 31 marzo al 21 aprile 2017, nuovo termine di scadenza per fare domanda di rottamazione delle cartelle esattoriali non pagate. Grazie alla proroga, arrivata con un decreto ah hoc del Consiglio dei ministri, Equitalia e gli altri enti di riscossione avranno tempo di rispondere ai contribuenti entro il 15 giugno e non più entro il 31 maggio 2017.

La rottamazione delle cartelle Equitalia, solo di Equitalia, senza contare la altre agenzie di riscossione, ha raggiunto intanto quota 600mila e oltre il 50% di esse sono state inviate tramite la prevista modalità online. L'operazione insomma, a meno di 5 mesi dall'avvio della definizione agevolata, continua.

Secondo Equitalia un contribuente su due ha utilizzato il web per inoltrare la domanda di rottamazione delle cartelle anziché presentarsi allo sportello. Negli ultimi sette giorni però, in corrispondenza dell'avvicinarsi della precedente scadenza, il numero dei contribuenti servitisi dello sportello è comunque cresciuto del 28% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Rottamazione cartelle Equitalia fino al 31 marzo



6 marzo 2017. Sportelli di Equitalia aperti anche dal pompeggio, svolgendo operazioni di cassa, per la cosiddetta rottamazione delle cartelle esattoriali, in moda da dare tutta l’assistenza necessaria ai contribuenti che vogliono aderire.

La definizione agevolata delle cartelle Equitalia è prevista dal decreto legge n. 193/2016 convertito, con modifiche, nella Legge n. 225/2016. Dal 6 al 31 marzo 2017 saranno 15 gli sportelli di Equitalia aperti anche di pomeriggio fino alle 15:15, allungando così di due ore l’orario di apertura al pubblico.

Da aprile 2016 l'orario pomeridiano "lungo" è stato sperimentato già per gli sportelli cosiddetti ad alta affluenza di Roma (via Colombo, via Benigni, via Aurelia), Napoli (Corso Meridionale), Milano (viale dell’Innovazione, via Lario) e Torino (via Alfieri) per diminuire i tempi di attesa e garantire la soddisfazione del maggior numero possibile di contribuenti.

Il 31 marzo scadono i termini per aderire alla rottamazione delle cartelle, Equitalia ha così stabilito che l’orario prolungato fino alle 15:15 venga esteso ad altri 15 sportelli con sede a Bologna, Firenze e Padova. Consentite operazioni di cassa fino alle 13:15 anche a Bari (via Marin), Napoli (Fuorigrotta e Vomero), Perugia, Caserta, Salerno, Cagliari, Sassari, Catanzaro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria.

PROSEGUI LA LETTURA

Rottamazione cartelle Equitalia prorogata al 21 aprile é stato pubblicato su Soldiblog.it alle 08:10 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
Scontro tra autobus e Tir sulla A14: almeno 40 feriti Tue, 28 Mar 2017 17:08:07 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/581167/bologna-scontro-tra-autobus-e-tir-sulla-a14 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/581167/bologna-scontro-tra-autobus-e-tir-sulla-a14 Daniele Particelli Daniele Particelli

incidente-bologna-casalecchio-01.jpg

19.30 - BolognaToday riferisce che sarebbero almeno 16 i turisti tedeschi rimasti feriti nell’incidente e trasferiti in ospedale: 8 di loro sono stati ricoverati all’ospedale Maggiore (due di loro sarebbero in codice 2) e altri 8 sono stati trasferiti al Sant’Orsola.

19.15 - L’incidente, lo confermano fonti locali, ha coinvolto un pullman di turisti tedeschi diretti a Rimini, un’autovettura autoarticolato. Nessun aggiornamento sul numero e sulle condizioni dei feriti.

19.00 - Incidente stradale oggi pomeriggio sul Raccordo di Casalecchio tra Bologna Casalecchio e il Bivio per l’A14 Bologna-Taranto. Le notizie che arrivano dal luogo sono ancora frammentarie, ma varie fonti confermano il coinvolgimento di un autobus pieno di persone e un tir.

L’esatta dinamica è ancora al vaglio delle autorità e i mezzi di soccorso sono già accorsi sul posto. Circa 40 persone, passeggeri dell’autobus, sarebbero rimasti feriti. Due di loro - ma si attendono ancora conferme - sarebbero state trasportate in ospedale in gravi condizioni.

Autostrade per l'Italia conferma l'incidente e i disagi ancora in corso:

Sul Raccordo di Casalecchio tra Bologna Casalecchio e il Bivio per l' A14 Bologna-Taranto, verso l' A14, si è resa necessaria la chiusura del tratto, per un incidente avvenuto al km 4.2 alle ore 17.30, dove sono rimasti coinvolti un' auto e 2 mezzi pesanti, con perdita di gasolio in carreggiata. All'interno del tratto chiuso ci sono 3 km di coda. Sul luogo dell' evento sono presenti tutti i mezzi di soccorso.

bologna-casalecchio.jpg

(in aggiornamento)

PROSEGUI LA LETTURA

Scontro tra autobus e Tir sulla A14: almeno 40 feriti é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 19:08 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
Giappone, valanga travolge gruppo di liceali Tue, 28 Mar 2017 08:20:15 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/581119/giappone-valanga-travolge-gruppo-di-liceali http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/581119/giappone-valanga-travolge-gruppo-di-liceali A.S. A.S.

Una valanga si è abbattuta su una pista da sci e ha colpito 8 studenti nella regione di Nasau, al complesso sciistico Nasuonsen Family Resort, circa 200 chilometri a nord di Tokyo. Sulla pista si trovavano una sessantina di adolescenti, che erano in gita con la scuola accompagnati dai professori: secondo quanto riferiscono le autorità regionali, riportate dall’emittente pubblica Nhk, il fatto è avvenuto precisamente nel complesso sciistico Nasuonsen Family Ski Resort di Nasu, circa 200 chilometri a nord di Tokyo, e sulla pista si trovavano una sessantina di adolescenti e professori di sette istituti diversi.

PROSEGUI LA LETTURA

Giappone, valanga travolge gruppo di liceali é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 10:20 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
Olanda-Italia 1-2: il video degli highlights Tue, 28 Mar 2017 21:14:36 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/471461/olanda-italia-1-2-highlights-video-gol-eder-bonucci-amichevole-28-marzo-2017 http://www.outdoorblog.it/post/471461/olanda-italia-1-2-highlights-video-gol-eder-bonucci-amichevole-28-marzo-2017 Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Olanda-Italia 1-2. Risultato positivo, partita dai due volti per la nazionale italiana di Giampiero Ventura. Ad Amsterdam gli azzurri vincono, ma dopo un primo tempo giocato tutto sommato bene, si perdono sostanzialmente nella ripresa. C’è da dire che gli avversari, evidentemente in crisi, non hanno di certo aiutato a rendere spettacolare la sfida.

Al 10’ l’Italia va in svantaggio: doppia deviazione in area azzurra, dopo quello di Bonucci è decisivo il tocco di Romagnoli, che beffa un incolpevole Donnarumma. Passa solo un minuto e gli azzurri pareggia: Eder trova una perfetta conclusione dal limite che si infila nell’angolino basso alla destra dell’estremo difensore orange.

Al 32’ l’Italia si porta in vantaggio: sugli sviluppi di un corner, Bonucci approfitta di una corta respinta di Zoer e “spara” in rete da pochi passi. Della ripresa gli azzurri si addormentano, non si è esaltato l’interista Gagliardini, mentre Donnarumma è stato protagonista di una buona prestazione. A 18 anni e 31 giorni, il portiere del Milan è diventato il numero uno titolare più giovane della storia della nazionale italiana.

Olanda-Italia 1-2 | Tabellino

Olanda (4-3-3): Zoet; Tete, Hoedt, Martins Indi, Blind; Wijnaldum (32' st Toornstra), Strootman (1' st Vilenha), Klaassen (38' st Sneijder); Lens, Depay, Promes (43' Berghuis). A disp.: Vorm, Cillessen, Veltman, Karsdorp, De Ligt, Viergever, De Jong, Dost. All.: Grim

Italia (3-4-1-2): Donnarumma; Rugani, Bonucci, Romagnoli; Zappacosta (17' st Spinazzola), De Rossi (37' Gagliardini), Parolo, Darmian (43' D'Ambrosio); Verratti (45' st Verdi); Eder (24' st Petagna), Immobile (8' st Belotti). A disp.: Buffon, Meret, Astori, De Sciglio, Candreva, Insigne, Politano, Sansone. All.: Ventura

Arbitro: Eriksson (Svezia)

Marcatori: 10' Romagnoli (I, Aut.), 11' Eder (I), 32' Bonucci (I)

Ammoniti: Rugani (I)

Olanda-Italia 1-2 | Highlights

PROSEGUI LA LETTURA

Olanda-Italia 1-2: il video degli highlights é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 23:14 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
Caso Agnelli, Dominello: "Io sono solo spazzatura" Tue, 28 Mar 2017 20:13:20 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/471441/rapporti-agnelli-ultras-parla-dominello-io-sono-solo-spazzatura http://www.outdoorblog.it/post/471441/rapporti-agnelli-ultras-parla-dominello-io-sono-solo-spazzatura Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Saverio Dominello si dissocia dalla ‘ndrangheta e nega ogni addebito relativamente alla questione "biglietti-Juve-ultras" che sta tenendo banco ormai da diversi giorni. Il padre dell’ultrà Rocco, ha reso oggi una dichiarazione spontanea nel corso dell’udienza preliminare del processo Alto Piemonte, che lo vede tra gli imputati.

"Mi dispiace che per colpa del mio nome gli Agnelli vengano tirati dentro questo show mediatico - ha detto in tribunale a Torino - . Io rispetto a loro sono soltanto spazzatura. E gli Agnelli non sarebbero mai venuti a contatto con la spazzatura".

Si attendono ulteriori sviluppi sulla vicenda, poiché la Juventus ha chiesto di desecretare la deposizione in Commissione Antimafia del procuratore federale Pecoraro, in moda da capire se realmente ci sia la famigerata “intercettazione fantasma” che riguarderebbe il presidente bianconero Andrea Agnelli.

agnelli ultras

PROSEGUI LA LETTURA

Caso Agnelli, Dominello: "Io sono solo spazzatura" é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 22:13 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
Legge salvaciclisti: norma, multe e date approvazione Tue, 28 Mar 2017 16:00:01 +0000 http://www.autoblog.it/post/861919/legge-salvaciclisti-norma-multe-e-approvazione http://www.autoblog.it/post/861919/legge-salvaciclisti-norma-multe-e-approvazione Fabio Cavagnera Fabio Cavagnera

Ciclista

La legge salvaciclisti potrebbe presto diventare realtà. Il disegno di legge è stato presentato lo scorso 15 marzo al Governo ed ora dovrà passare prima dal Senato e poi dalla Camera, per avere l’approvazione finale. La proposta pare avere una larga adesione ed arriverà ai senatori prima dell’estate per poi essere al vaglio dei deputati già probabilmente entro la fine del 2017.

Se tutto l’iter sarà regolare, entro l’inizio del 2018 entrerà in vigore questa modifica al Codice della Strada, secondo cui sarà vietatoil sorpasso di un velocipede a una distanza laterale minima inferiore a un metro e mezzo”. Si tratta dell’inserimento nel Codice del comma 3 bis dell’articolo 148 e la proposta arriva dopo i dati del 2016, in cui ben 252 ciclisti sono morti sulle strade italiane.

Come riportato da Studio Cataldi, le sanzioni per chi non rispetterà questa nuova legge saranno piuttosto pesanti: una multa compresa tra 163 e 651 euro, con la sanzione accessoria del ritiro della patente di guida da uno a tre mesi. E, se il reato viene commesso da un neopatentato, lo stop alla patente può arrivare fino a sei mesi.

PROSEGUI LA LETTURA

Legge salvaciclisti: norma, multe e date approvazione é stato pubblicato su Autoblog.it alle 18:00 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
iPad Pro 10.5'' è in arrivo ma il periodo è incerto Tue, 28 Mar 2017 16:30:47 +0000 http://www.melablog.it/post/198320/ipad-pro-10-5-e-ancora-in-arrivo-ma-il-periodo-e-incerto http://www.melablog.it/post/198320/ipad-pro-10-5-e-ancora-in-arrivo-ma-il-periodo-e-incerto Carlo Carlo

apple-ipad-pro-650x245.jpg

Erano in tanti ad attendere il debutto di nuovi modelli di iPad con l'arrivo della primavera, e così è stato, ma non tutto quello che era stato anticipato dalle numerose voci di corridoio si è ancora fatto strada fino al pubblico.

L'inedito iPad Pro da 10,5 pollici è ancora una realtà, o almeno così sembrerebbe, ma niente riguardo il suo debutto è ancora certo. Molte fonti, come il blog giapponese MacOtakara, ne avevano previsto l'arrivo con le novità di marzo ma a quanto pare ci sarà ancora da attendere. Altre, come la testata coreana DigiTimes, parlano invece di un lancio ad aprile, in concomitanza con l'inaugurazione del nuovo quartier generale dell'azienda di Cupertino, Apple Park.

A sostegno di quest'ultima tesi sono le informazioni rilasciate da una fonte ben informata dei fatti, rimasta ovviamente anonima per via della sua posizione all'interno della catena di produzione. Secondo quanto riportato da MacRumors l'arrivo di un iPad Pro nella categoria dei 10-pollici è da attendersi ancora per la prima vera.

L'analista Rhoda Alexander, in un'intervista per Forbes, ha fatto riferimento ad alcuni indizi che lasciavano intendere un possibile inizio della produzione nel corso dei prossimi giorni, cosa che renderebbe difficile un lancio ad aprile senza però escluderlo.

C'è chi sostiene che Apple possa invece decidere di rimandare il tutto ad una data successiva, nel corso dell'autunno, probabilmente in ottobre, dopo il lancio di iPhone 8. In generale, comunque, le varie fonti non sembrano riuscire ad accordarsi sui "come" e sui "quando".

PROSEGUI LA LETTURA

iPad Pro 10.5'' è in arrivo ma il periodo è incerto é stato pubblicato su Melablog.it alle 18:30 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
A Ghost Story: trailer e poster del film Tue, 28 Mar 2017 14:33:02 +0000 http://www.cineblog.it/post/743151/a-ghost-story-trailer-e-poster-del-film-con-rooney-mara-e-casey-affleck http://www.cineblog.it/post/743151/a-ghost-story-trailer-e-poster-del-film-con-rooney-mara-e-casey-affleck Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Disponibili trailer e locandina di A Ghost Story, film drammatico scritto e diretto da David Lowery (Il drago invisibile) e interpretato da Casey Affleck e Rooney Mara.

Un fantasma (Affleck) osserva in silenzio sua moglie (Mara), mentre nella loro casa lei cerca di elaborare il lutto e reagire al dolore per la sua morte.

Il film ha avuto una produzione piuttosto particolare, le riprese si sono svolte in gran segreto e il progetto è stato annunciato solo mesi dopo che le riprese erano terminate.

A Ghost Story riunisce il regista David Lowery con Casey Affleck e Rooney Mara, entrambi hanno recitato nel suo film d'esordio Senza santi in paradiso (2013).

Il cast di supporto del film include Will Oldham, Sonia Acevedo, Rob Zabrecky e Liz Franke.

A Ghost Story presentato al Sundance Film Festival, dove ha ricevuto un'ottima accoglienza, debutterà nei cinema americani il 7 luglio 2017.

 

Recentemente scomparso, un fantasma celato sotto un lenzuolo bianco (Affleck) torna nella sua casa di periferia per consolare la moglie disperata (Mara), solo per scoprire che nel suo stato spettrale non è più in grado di interagire con i vivi, trovandosi così costretto ad assistere passivamente alla vita che conosceva e al lento scivolare via della donna che ama. Sempre più disancorato, il fantasma si imbarca in un viaggio cosmico attraverso la memoria e la storia, affrontando questioni ineffabili della vita e l'enormità dell'esistenza.

 

 

a-ghost-story-trailer-e-poster-del-film-con-rooney-mara-e-casey-affleck-2.jpg

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

A Ghost Story: trailer e poster del film é stato pubblicato su Cineblog.it alle 16:33 di Tuesday 28 March 2017

]]>
0
Spider-Man: Homecoming, trailer e locandine italiane Tue, 28 Mar 2017 13:51:36 +0000 http://www.cineblog.it/post/700575/spider-man-homecoming-nuovo-trailer-e-locandine-italiane http://www.cineblog.it/post/700575/spider-man-homecoming-nuovo-trailer-e-locandine-italiane Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Ha finalmente debuttato online un nuovo trailer di Spider-Man: Homecoming il reboot con Tom Holland nuovo Peter Parker e Michael Keaton nei panni della nemesi Adrian Toomes alias "Avvoltoio" che sappiamo gestisce un deposito di recupero che raccoglie rottami dai vari campi di battaglia dei supereroi e che ha una qualche connessione con Tony Stark co-protagonista del reboot al fianco di Holland.

USA Today ha incontrato il produttore Eric Hauserman Carroll che ha rivelato che il deposito di recupero di Adrian Toomes non è più necessario quando Tony Stark fonda una nuova organizzazione governativa che prende il sopravvento queste operazioni.

Con l'aiuto della sua squadra che comprende Shocker (Bokeem Woodbine) e il Riparatore / Tinkerer (Michael Chernus), Toomes utilizza "artefatti alieni recuperati e tecnologia avanzata trafugata" per costruire le proprie armi, che poi vendono ad altri criminali di New York.

A seguire trovate una gallery con tre nuove locandine ufficiali italiane del film che debutta nei cinema il 7 luglio 2017.

 

 

 

Spider-Man: Homecoming - video ufficiale con dettagli sul nuovo costume


spider-man-homecoming-video-ufficiale-con-dettagli-sul-nuovo-costume-2.jpg

Dopo il successo del suo debutto nell'Universo Cinematografico Marvel in Captain America: Civil War, il nuovo Peter Parker (Tom Holland) tornerà per la sua prima avventura in solitaria nel reboot Spider-Man: Homecoming. Abbiamo già visto nel primo trailer di Spider-Man: Homecoming che il nuovo costume di Spidey è dotato di "Ali di ragnatela", particolarmente utili per le fasi di volo e caduta libera nonché una gradita strizzatina d'occhio ai fumetti classici. In attesa di un secondo trailer vi proponiamo una nuova immagine promozionale e un breve video che arrivano dalla convention Consumer Electronics Show (CES).

Il video che ha debuttato su Twitter mostra alcuni dei nuovi aggiornamenti / miglioramenti apportati al costume creato per Peter Parker da Tony Stark (Robert Downey Jr.) in persona. Gli update consistono in "spara-ragnatele" muniti di sistema di puntamento laser e che permettono a Peter Parker di scegliere velocemnte tra diversi tipi di ragnatele a seconda delle necessità di utilizzo. Poi ci sono le già citate "Ali di ragnatela" che abbiamo visto nel trailer nella sequenza con l'elicottero della polizia, un sistema di tracciamento GPS con un display da polso olografico, che abbiamo visto la prima volta nella scena dopo i titoli di coda di Capitan America: Civil War e l'aggiornamento finale con gli occhi "espressivi" sulla maschera di Spidey che catturano e riproducono, in una sorta di motion capture, le espressioni di Peter Parker.

 


    Fonte: Movieweb    

Spider-Man: Homecoming - trailer italiano del reboot con Tom Holland

  Grazie a Marvel Italy possiamo mostrarvi finalmente il primo trailer italiano di Spider-Man: Homecoming, il nuovo reboot Sony / Marvel diretto da Jon Watts e con protagonista Tom Holland nei panni del nuovo Peter Parker. Il giovane Tom Holland / Spider-man, reduce dal debutto in "Captain America: Civil War", esplora la sua nuova identità di supereroe ritrovandosi a dover gestire il dilemma: fare i compiti per il giorno dopo o salvare il mondo. Nel trailer la conferma che Michael Keaton sarà il supercriminale Avvoltoio, mentre c'è anche una fugace inquadratura dello Shocker di Bokeem Woodbine. Il cast di Spider-Man: Homecoming include anche Marisa Tomei come zia May, Robert Downey Jr. come Tony Stark / Iron Man, Jon Favreau come Happy Hogan, Zendaya come Michelle, Logan Marshall-Green come secondo villain e Kenneth Choi come il preside del liceo di Peter. Il film presenta anche ruoli per Donald Glover, Martin Starr, Michael Barbieri, Laura Harrier, Tony Revolori, Angourie Riso, Jacob Batalon e Tyne Daly. Il film è stato scritto da John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein con le musiche del film composte da Michael Giacchino.    

Spider-Man: Homecoming - primo trailer del reboot con Tom Holland

  Sony Pictures ha reso disponibile il primo trailer di Spider-Man: Homecoming l'atteso reboot Marvel / Sony. Il nuovo film vede Peter Parker (Tom Holland) affrontare le difficoltà crescenti nel bilanciare la sua vita di studente di scuola superiore con la lotta a supercriminali. Oltre al primo trailer statunitense vi proponiamo anche un primo trailer internazionale caratterizzato da scene e dialoghi non inclusi nel primo trailer che rivelano che Bokeem Woodbine interpreta Shocker. Kevin Feige ha spiegato che c'era abbastanza materiale inedito in questo trailer internazionale che ha pensato che "sarebbe stato divertente per le persone vederli entrambi".  
  Il cast di Spider-Man: Homecoming include anche Marisa Tomei come zia May, Robert Downey Jr. come Tony Stark / Iron Man, Jon Favreau come Happy Hogan, Michael Keaton come Avvoltoio, Zendaya come Michelle, Bokeem Woodbine come Shocker, Logan Marshall-Green come secondo villain e Kenneth Choi come il preside del liceo di Peter. Il film presenta anche ruoli per Donald Glover, Martin Starr, Michael Barbieri, Laura Harrier, Tony Revolori, Angourie Riso, Jacob Batalon e Tyne Daly. Il film è stato scritto da John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein con le musiche del film composte da Michael Giacchino.   spider-man-homecoming-primo-trailer-del-reboot-con-tom-holland-1.jpg  

Spider-Man: Homecoming - anteprima trailer

  Disponibile un'anteprima del primo trailer di Spider-Man: Homecoming che arriverà online nelle prossime ore. l'anteprima ci mostra la scena dal punto di vista di Peter Parker (Tom Holland) che prova un "piccolo update" al suo nuovo costume gentilmente fornito da Tony Stark e consegnato dall'Happy Hogan di Jon Favreau. Si tratta delle classiche "ali di ragnatela" elemento dei fumetti creato da Steve Ditko che il nuovo Spider-Man prova immediatamente mostrando una scena che si svolge a Washington. A seguire c'è anche un video via Twitter che ci mostra la reazione dei fan brasiliani alla poriezione in anteprima del primo trailer di Spider-Man: Homecoming.  

    spider-man-homecoming-anteprima-trailer-2.jpg     Fonte: Collider

Spider-Man: Homecoming - riprese terminate e i saluti di Tom Holland (foto e video)


spider-man-homecoming-riprese-terminate-e-foto-con-i-saluti-di-tom-holland.jpg   La scorsa settimana Spider-Man: Homecoming ha spostato la produzione dai Pinewood Studios di Atlanta alle strade di New York. Solo pochi giorni dopo arriva la notizia che le riprese del reboot Sony / Marvel si sono concluse. Sia il regista Jon Watts che il protagonista Tom Holland hanno condiviso video e foto che testimoniano la fine delle riprese. Tom Holland ha anche condiviso su Instagram il seguente messaggio che accompagna una foto della troupe esausta che se la dorme della grossa.

Il nostro ultimo giorno su @spidermanhomecoming e questo è come ci sentiamo al riguardo hahah.

Nel video che trovate a seguire c'è un Uomo ragno a fumetto disegnato a mano su un palloncino liberato nel cielo che annuncia il fine riprese ufficiale del film. Interessante notare che questo breve video è accompagnato dalla cover della sigla di Spider-Man interpretata dai Ramones (la canzone era una traccia fantasma nel loro album del 1995 "Adios Amigos"). Spider-Man: Homecoming segue il giovane liceale Peter Parker che cerca di destreggiarsi tra la sua carriera di scienziato in divenire e l'impegno quotidiano di essere uno studente e al contempo un giovane supereroe alle prime armi. Tom Holland riprende il suo ruolo di Peter Parker dopo il debutto in Captain America: Civil War. Insieme a Tom Holland nel cast troviamo anche Marisa Tomei come zia May, Robert Downey Jr. come Tony Stark / Iron Man, Jon Favreau come Happy Hogan e Michael Keaton come Avvoltoio. Il film uscirà nei cinema il 7 luglio 2017.



Un video pubblicato da Jon Watts (@jnwtts) in data:


Una foto pubblicata da ✌️ (@tomholland2013) in data:





Una foto pubblicata da ✌️ (@tomholland2013) in data:








    Fonte: Collider

Spider-Man: Homecoming - nuove foto dal set con Tom Holland a New York

spider-man-homecoming-nuove-foto-dal-set-con-tom-holland.jpg   Disponibili online nuove foto dal set di Spider-Man: Homecoming scattate in quel di New York City. Queste foto ci mostrano Tom Holland nella Grande mela con e senza il nuovo costume aggiornato. Gli scatti ritraggono il nuovo Peter Parker con la giacca della scuola intento a prendere un bus e al fianco della sua controfigura mentre prepara una scena di stunt e intento a scattarsi un "selfie". Marvel e Sony hanno fissato una data di uscita al 7 luglio 2017. Jon Watts dirige da una sceneggiatura di John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein, con Kevin Feige e Amy Pascal a bordo come produttori.





    Fonte: Movieweb

Spider-Man: Homecoming - nuove foto e video dal set con Tom Holland


spider-man-homecoming-nuove-foto-e-video-dal-set-con-tom-holland.jpg   Durante lo scorso fine settimana il reboot Spider-Man: Homecoming ha terminato le riprese ad Atlanta con la produzione che si è spostata a New York. Oggi abbiamo nuovi video e foto dal set e la descrizione di una scena che potrebbe annunciare l'entrata in scena di un supercattivo. Un certo numero di utenti di Twitter hanno condiviso nuovi video della produzione che ha preso il via a New York che dimostrano che il giovane Peter Parker ha qualche difficoltà nell'organizzarsi nella sua lotta quotidiana contro la criminalità. Mentre le versioni precedenti di questo personaggio iconico indossavano per comodità il costume sotto i normali vestiti, il Peter Parker di Tom Holland sembra non aver ancora capito quanto sia comoda questa soluzione, dal momento che si vede entrare in un vicolo, dove si spoglia e rimane in biancheria intima prima di mettersi il costume di Spider-Man. Altre foto e video mostrano Tom Holland nella metropolitana, ma una fonte ha rivelato ancora più dettagli. La fonte riporta che Peter Parker viene mostrato in una scena in esterni di fronte ad uomo con indosso un costume per CG che potrebbe essere il malvagio Vulture, mentre attacca un negozio, il che porta Peter a correre in un vicolo per cambiarsi di abito e uscirne come Spider-Man. La fonte prosegue affermando che Peter riceverà una telefonata da Tony Stark, che cerca di tranquilizzarlo dicendogli che non è responsabile in quanto Vulture è semplicemente saltato fuori da dietro edificio ed è per questo che lui non è ancora pronto per essere un Avenger. Marvel e Sony hanno fissato una data di uscita per Spider-Man: Homecoming al 7 luglio 2017.

















    Fonte: Collider

Spider-Man: Homecoming - nuova foto dal set con Tom Holland

spider-man-homecoming-nuova-foto-dal-set-con-tom-holland.jpg   Da quando la produzione di Spider-Man: Homecoming ha preso il via, il protagonista Tom Holland ha condiviso numerosi video e foto dal set, ma la sua ultima immagine condivisa potrebbe aver rivelato un grande spoiler. l'attore ha recentemente condiviso uno scatto di se stesso, il co-protagonista Jacob Batalon che nel film interpreta Ned Leeds e l'amico Harrison Osterfield fotografati presso la sede della Porsche di Atlanta. Se l'immagine potrebbe apparire piuttosto innocente, potrebbe in realtà rilevare una location nota che ha coinvolto gli Avengers che rivedremo in Spider-Man: Homecoming. A seguire ci saranno potenziali spoiler minori, quindi continuate a leggere a vostro rischio e pericolo. Spider-Man: Homecoming ha iniziato le riprese ad Atlanta dalla fine di giugno e la nuova foto condivisa via Instagram non mostra alcun segno che questa struttura sarà utilizzata per la produzione, ma questo stesso impianto è stato effettivamente utilizzato in Avengers: Age of Ultron come nuova struttura degli Avengers mostrata alla fine del film. Questo potrebbe significare che Spidey sarà introdotto ufficialmente negli Avengers in seguito agli eventi di Captain America: Civil War. Il nuovo Peter Parker di Tom Holland ha esordito nell"Universo Cinematografico Marvel in Captain America: Civil War, dopo essere stato reclutato dal Tony Stark / Iron Man di Robert Downey Jr.. Ha combattuto per il "Team Iron Man" nella battaglia dell'aeroporto e lo abbiamo visto brevemente anche durante una scena dopo i titoli di coda. Non ci sono state conferme da Marvel Studios sulla location, ma un lettore di  / Film ha riportato su Twitter che lavora nei pressi della sede della Porsche confermando che questa settimana in zona sono giunti diversi mezzi con attrezzature per riprese.

Una foto pubblicata da ✌️ (@tomholland2013) in data:

    Fonte: Movieweb

Spider-Man: Homecoming - nuove foto dal set svelano Shocker?


spider-man-homecoming-nuove-foto-dal-set-svelano-shocker.jpg   Qualche settimana fa è trapelata online una lista non ufficiale con quello che si affermava essere il cast completo di Spider-Man: Homecoming, lista che ha rivelato una serie di dettagli intriganti. L'elenco ha apparentemente confermato una notizia precedente che dava l'attrice Angourie Rice nei panni di Betty Brant e Bokeem Woodbine nel ruolo del supercriminale Shocker, un personaggio che potrebbe essere stato immortalato in alcune nuove foto dal set. Anche se non sappiamo con certezza se il personaggio in queste foto sia Shocker, il costume ha diversi elementi in comune con il costume indossato dal personaggio nei fumetti anche se questo look sembra ammiccare molto di più alla versione vista nei videogames. Shocker, alias Herman Schultz, è stato creato da Stan Lee e John Romita Sr. nel 1967, con una prima apparizione in "The Amazing Spider-Man n. 46" del marzo 1967. Il personaggio pur avendo abbandonato gli studi, ha sfruttato il suo talento naturale di ingegnere e inventore per creare due guanti capaci di emettere onde d'urto ad alta energia che ha utilizzato per fuggire di prigione, dopo esserci finito per una serie di furti con scasso. Shocker viene descritto come il miglior scassinatore di casseforti al mondo e mago del furto. Le foto dal set condivise via Twitter ci mostrano il costume, ma non ci sono dettagli circa la scena che si sta girando. Inoltre non sappiamo con certezza che ci sia Bokeem Woodbine sotto la maschera o se si tratti di una controfigura. Il cast trapelato rivela anche un altro personaggio interessante, il preside Morita di Kenneth Choi, che può essere correlato ad un altro personaggio dell'Universo Cinematografico Marvel, l'Howling Commandos Jim Morita di Captain America: Il primo vendicatore. E' possibile che, se Morita conosce l'identità segreta di Peter Parker come Spider-Man, il preside potrebbe avere alcune storie interessanti da raccontare sulle battaglie di suo nonno al fianco di Steve Rogers. Il cast di Spider-Man: Homecoming è guidato da Tom Holland come Spider-Man e Marisa Tomei ritorna come zia May dopo il debutto in Captain America: Civil War. Nel cast troviamo anche Zendaya Coleman come la protagonista femminile Michelle, che si dice essere in realtà Mary-Jane Watson, Laura Harrier come Liz Allan, Jacob Batalon come Ned Leeds, Tony Revolori è Flash Thompson e Michael Keaton sembra vestirà i panni della nemesi Avvoltoio. Il cast comprende anche una serie di attori in ruoli sconosciuti come Donald Glover, Michael Barbieri, Abraham Attah, Logan Marshall-Green, Tyne Daly, Michael Mando, Garcelle Beauvais, J.J. Totah, Jorge Lendeborg Jr. e Isabella Amara. Per quanto riguarda Avvoltoio, è stato confermato che sarà nel film grazie da un concept art mostrato al Comic-Con lo scorso luglio, ma ancora non si sa con certezza se sarà proprio Michael Keaton ad interpretarlo. Jon Watts sta dirigendo questo secondo reboot di "Spidey" da uno script di John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein, con il presidente Marvel Studios Kevin Feige a bordo come produttore al fianco di Amy Pascal.



  spider-man-homecoming-nuove-foto-dal-set-svelano-shocker-2.jpg     Fonte: Movieweb

Spider-Man: Homecoming - nuove foto dal set con Tom Holland e Marisa Tomei

    Nuove foto dal set di Spider-Man: Homecoming confermano il ritorno di Marisa Tomei come zia May. L'attrice ha debuttato nell'Universo Cinematografico Marvel nel recente Captain America: Civil War  al suo fianco sullo schermo del nipote Peter Parker alias Tom Holland. Just Jared ha pubblicato queste nuove foto che vedono Tom Holland e Marisa Tomei passeggiare insieme. Non ci sono dettagli su questa scena, ma questa è la prima volta che l'abbiamo vista sul set da quando al produzione è iniziata a giugno. Il cast di supporto confermato include Tony Revolori come Flash Thompson, bullo e nemesi di Peter Parker, Zendaya come Michelle, Jacob Batalon interpreterà Ned Leeds e Laura Harrier sarà Liz Allan. Il cognome della Michelle di Zendaya non è stato comunicato e alcuni fan credono che il personaggio potrebbe essere Michelle Gonzales. Nell'aggiornamento insieme alle foto di Marisa Tomei trovate anche nuove immagini e video tra cui una clip che apre l'articolo con Tom Holland in visita ad un ospedale per bambini di Atlanta.







Una foto pubblicata da ✌️ (@tomholland2013) in data:





Un video pubblicato da ✌️ (@tomholland2013) in data:


Un video pubblicato da ✌️ (@tomholland2013) in data:


Spider-Man: Homecoming - Tom Holland nel suo costume da Spidey fa visita ad un ospedale per bambini (foto e video)


spider-man-homecoming-tom-holland-nel-suo-costume-da-spidey-fa-visita-ad-un-ospedale-per-bambini-foto-e-video.jpg   Spider-Man: Homecoming di Marvel e Sony è in piena fase di riprese per un'uscita nelle sale fissata al 7 luglio 2017. Anche se non sappiamo esattamente quando termineranno le riprese, il protagonista Tom Holland si è preso una pausa dal set per supportare una buona causa. L'attore 19enne si è recato all'ospedale pediatrico Henrietta Egleston per far visita ad alcuni bambini coraggiosi con indosso il suo costume di Spider-Man. L'attore ha postato due foto e un messaggio della sua visita su Instagram, utilizzato anche da altri fan per pubblicare ulteriori immagini.

Incontrarvi tutti oggi è stata una meravigliosa esperienza e siete stati tutti delle piccole ispirazioni. Siamo orgogliosi di voi e vi amiamo e speriamo di poter tornare presto e vi ringraziamo di averci ospitato all'ospedale per bambini Egleston. Grazie alla nostra meravigliosa squadra Marvel per averlo reso possibile. Sono contento che abbiamo potuto condividerlo. Ho amato ogni minuto.

Insieme alle foto di Holland e dei piccoli pazienti dell'ospedale Egleston vi proponiamo anche un divertente video con un dietro le quinte che vede Tom Holland, la co-protagonista Zendaya e una ragazza non identificata che ballano al ritmo della hit anni '90 "What Is Love" di Haddaway.



Una foto pubblicata da ✌️ (@tomholland2013) in data:


Una foto pubblicata da ✌️ (@tomholland2013) in data:





Una foto pubblicata da ✌️ (@tomholland2013) in data:


Una foto pubblicata da @tomhollandbr in data:





Una foto pubblicata da @tomhollandbr in data:


Una foto pubblicata da @tomhollandbr in data:





Una foto pubblicata da @tomhollandbr in data: