it_IT News Blogo.it - Ultime notizie della sezione News Sun, 20 Jan 2019 14:12:09 +0000 Sun, 20 Jan 2019 14:12:09 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/news 2004-2014 Blogo.it Naufragi migranti. Il Papa: "Dolore nel cuore". Di Maio: "Basta ipocrisie" Sun, 20 Jan 2019 14:10:12 +0000 http://www.polisblog.it/post/422519/naufragi-migranti-il-papa-dolore-nel-cuore-di-maio-basta-ipocrisie http://www.polisblog.it/post/422519/naufragi-migranti-il-papa-dolore-nel-cuore-di-maio-basta-ipocrisie redazione Blogo.it redazione Blogo.it

papa francesco migranti

Dopo i due naufragi al largo nel Mediterraneo costati la vita a 170 persone, tra cui donne e bambini, stamattina il Papa al termine dell’Angelus ha detto di avere "due dolori nel cuore, la Colombia e il Mediterraneo".

Francesco torna a parlare del dramma dei migranti rivolgendo il suo pensiero alle "170 vittime del naufragio nel Mediterraneo che cercavano futuro per la loro vita, vittime forse di trafficanti. Preghiamo per loro e per coloro che hanno responsabilità per quello che è successo".

Il Papa ha poi ricordato "il grave attacco di giovedì alla Scuola di polizia in Colombia che ha provocato 21 morti e 70 feriti: "Prego per le vittime, per i familiari e per il cammino di pace in Colombia".

E stamattina dopo il dolore espresso ieri dal presidente della Repubblica e da quello del Consiglio per la vittime del mare anche la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati ha detto che non ci può rassegnare a un Mediterraneo diventato ormai fossa comune per tanti disperati che fuggono da guerra e violenze: "Il Mediterraneo deve essere un mare di pace, non una fossa comune".

Molto meno istituzionale, ma non è una novità, la posizione di Matteo Salvini. Il leader della Lega ieri ha detto che i cuori resteranno aperti (per chi?) ma i porti chiusi, mentre Di Maio - giusto per non rimanere troppo indietro rispetto all’alleato - oggi ha tuonato contro l'ipocrisia sui migranti.

Sui morti in mare il ministro del Lavoro e Sviluppo economico vede versare "molte lacrime di coccodrillo. Saremmo degli ipocriti se continuassimo soltanto a parlare degli effetti senza cercare anche le cause".

Quali sono le cause? Secondo Di Maio i migranti partono "perché alcuni Paesi Ue, con in testa la Francia, non hanno mai smesso di colonizzare l’Africa. Macron prima ci fa la morale e poi continua a finanziare il debito pubblico con i soldi con cui sfrutta i Paesi africani. L’Ue dovrebbe sanzionare" chi "sta impoverendo questi posti".

PROSEGUI LA LETTURA

Naufragi migranti. Il Papa: "Dolore nel cuore". Di Maio: "Basta ipocrisie" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 14:10 di Sunday 20 January 2019

]]>
0
18enne italiano trovato morto a Parigi Sun, 20 Jan 2019 13:03:40 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/614102/18enne-italiano-morto-a-parigi http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/614102/18enne-italiano-morto-a-parigi Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

18enne italiano morto a parigi

Un 18enne italiano di Ventimiglia è stato trovato morto a Parigi. Il cadavere del ragazzo sarebbe stato rinvenuto in un cantiere. La polizia francese ha avviato le indagini e sul corpo del ragazzo è stata disposta l'autopsia per risalire alle cause del decesso.

Il giovane italiano trovato morto a Parigi era un ragazzo modello, tanto bravo a scuola da essere ammesso in anticipo alla facoltà di Ingegneria Aerospaziale del Politecnico di Torino.

Il 18enne viveva a Ventimiglia con il nonno al quale prima di uscire per l'ultima volta da casa avrebbe detto che si stava recando a Torino. Come e perché si trovasse a Parigi è il primo quesito a cui dovranno rispondere gli investigatori.

PROSEGUI LA LETTURA

18enne italiano trovato morto a Parigi é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 13:03 di Sunday 20 January 2019

]]>
0
Migranti, De Falco contro Salvini: "Un cinico senza umanità" Sun, 20 Jan 2019 12:13:27 +0000 http://www.polisblog.it/post/422509/migranti-de-falco-contro-salvini http://www.polisblog.it/post/422509/migranti-de-falco-contro-salvini redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Il senatore Gregorio De Falco, espulso dal Movimento 5 Stelle lo scorso dicembre ed entrato a far parte del gruppo misto, conosce molto bene il mare - è un ufficiale della Guardia Costiera ed era in servizio presso la Capitaneria di Livorno durante il disastro della Costa Concordia - e non ha nessun problema a criticare il ragionamento con cui il Ministro dell'Interno Matteo Salvini riesce a giustificare il proprio comportamento nella gestione dei flussi migratori.

De Falco, intervistato oggi da Adnkronos, non usa mezzi termini:

Mi intristisce quello che dice Salvini dopo l'ultima strage di migranti in mare, perché manca di umanità, è un cinico. Non so se ci sarà una Norimberga come dice Leoluca Orlando, ma un giudizio morale c'è comunque.

L'ex M5S rifiuta la teoria supportata da Salvini, secondo la quale la presenza delle Ong nel Mediterraneo rappresenterebbe un incentivo per gli sbarchi. O meglio, non si tratta dell'opinione di De Falco, ma dei dati che si hanno a disposizione:

Statisticamente sono diminuiti gli sbarchi, ma sono aumentate di molto le morti, bisogna riflettere. [...] La tesi che con la loro presenza in mare le Ong possano essere di 'stimolo' per far partire gli scafisti con a bordo i migranti, in realtà non sembra trovare riscontro nei fatti, almeno in base agli studi che abbiamo.

La replica di Matteo Salvini, che proprio stamattina aveva ribadito le proprie convinzioni, non tarderà ad arrivare, così come contro De Falco potrebbero arrivare anche le critiche dell'altro vicepremier Luigi Di Maio, suo ex collegata di partito.

Gregorio De Falco

PROSEGUI LA LETTURA

Migranti, De Falco contro Salvini: "Un cinico senza umanità" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 12:13 di Sunday 20 January 2019

]]>
0
Migranti, Open Arms: "8 morti al giorno". Salvini: "Mai complice degli scafisti" Sun, 20 Jan 2019 09:48:45 +0000 http://www.polisblog.it/post/422506/migranti-salvini-mai-complice-degli-scafisti http://www.polisblog.it/post/422506/migranti-salvini-mai-complice-degli-scafisti redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Migranti - Open Arms

Almeno duecento persone hanno perso la vita nel Mediterraneo in queste ultime ore e la Ong Open Arms, la cui nave è ancora bloccata nel porto di Barcellona dopo l'ultimo sbarco, ha snocciolato gli ultimi drammatici dati secondo i quali 8 persone muoiono nel Mar Mediterraneo ogni giorno, sottolineando quanto sia necessario avere almeno una seconda nave a pattugliare le zone più a rischio.

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini, invece, continua a vederla in modo diametralmente opposto e stamattina, dopo le sue dichiarazioni di ieri, è tornato a difendere la propria posizione, tra un piatto di tagliatelle ancora da cucinare e una foto di babà farciti. Salvini, ancora una volta tira in ballo gli scafisti e accusa le Ong, dimenticando quanta gente è già morta in mare in queste prime settimane del 2019:

Io non sono stato, non sono e non sarò mai complice dei trafficanti di esseri umani, che con i loro guadagni investono in ARMI e DROGA, e delle Ong che non rispettano regole e ordini.

Un altro post di propaganda che tira in ballo la sinistra italiana e punta il dito contro quei sindaci che non sono allineati con la sua posizione e che, a suo dire, non avrebbero a cuore gli interessi degli italiani:

Quanto a certi sindaci e governatori di PD e sinistra anziché denunciare la presunta violazione dei "diritti dei clandestini", dovrebbero occuparsi del lavoro e del benessere dei loro cittadini, visto che sono gli italiani a pagare loro lo stipendio.

IN 1 MINUTO SALVINI ASFALTA I SINDACI DEL PD

Io non sono stato, non sono e non sarò mai complice dei trafficanti di esseri umani, che con i loro guadagni investono in ARMI e DROGA, e delle Ong che non rispettano regole e ordini.
Quanto a certi sindaci e governatori di PD e sinistra anziché denunciare la presunta violazione dei "diritti dei clandestini", dovrebbero occuparsi del lavoro e del benessere dei loro cittadini, visto che sono gli italiani a pagare loro lo stipendio. Sbaglio?

Posted by Matteo Salvini on Saturday, January 12, 2019

Foto | Open Arms

PROSEGUI LA LETTURA

Migranti, Open Arms: "8 morti al giorno". Salvini: "Mai complice degli scafisti" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 09:48 di Sunday 20 January 2019

]]>
0
Conte dopo l'allarme di Bankitalia: "Manovra bis è da escludere" Sun, 20 Jan 2019 09:11:05 +0000 http://www.polisblog.it/post/422502/conte-manovra-bis http://www.polisblog.it/post/422502/conte-manovra-bis redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Giuseppe Conte

Le recenti previsioni di Bankitalia per il 2019 sono tutt'altro che rosee, ma l'esecutivo di Giuseppe Conte non sembra così preoccupato, fiducioso che la manovra finanziaria approvata a fine 2018 contribuisca ad evitare la tragedia. Il premier, per ora, sembra voler escludere una manovra bis nell'immediato futuro:

Siamo a gennaio e non sono ancora partite le nostre misure, una manovra bis è da escludere allo stato. [...] Noi le congiunture economiche non favorevoli le preveniamo e, come abbiamo dimostrato, le ereditiamo. Siamo operativi affinché questa Italia cresca e le indicazioni diventino tutte positive

È vero, le misure approvate con l'ultima legge di bilancio non sono ancora partite, ma il famoso decreto attuativo varato nei giorni scorsi ha chiarito i dubbi lasciati dal testo della manovra finanziaria, rendendo piuttosto chiaro quali saranno i rischi a cui l'Italia andrà incontro nei prossimi mesi.

Non è soltanto Giuseppe Conte a pensarla così, ma anche il vicepremier Luigi Di Maio è convinto che i numeri "daranno ragione" all'esecutivo gialloverde. Anzi, Di Maio non sembra ritenere fondato il rischio paventato da Bankitalia: "Ipotetica recessione guarda caso il giorno dopo che abbiamo lanciato reddito di cittadinanza e quota 100".

PROSEGUI LA LETTURA

Conte dopo l'allarme di Bankitalia: "Manovra bis è da escludere" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 09:11 di Sunday 20 January 2019

]]>
0
Sindrome di Prader Willi: diagnosi prenatale, terapia e sopravvivenza Sun, 20 Jan 2019 09:00:14 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/585589/sindrome-prader-willi-diagnosi-prenatale-terapia-sopravvivenza http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/585589/sindrome-prader-willi-diagnosi-prenatale-terapia-sopravvivenza ManuelaChimera ManuelaChimera

Sindrome di Prader Willi

La Sindrome di Prader Willi o Prader-Willi è una malattia genetica rara in cui si hanno anomalie sia fisiche che comportamentali che intellettive, dovute ad alterazioni ipotalamiche-pituitarie. Tipicamente è caratterizzata da obesità e da un tono muscolare diminuito. La causa di questa malattia va da ricercarsi in una mutazione del cromosoma 15. Colpisce sia i maschi che le femmine.

Sindrome di Prader Willi: cause e sintomi

La causa della Sindrome di Prader Willi è una mutazione genetica del cromosoma 15, anche se non è ancora ben chiaro quali siano i geni coinvolti. Inoltre non è ancora stato stabilito se sia una malattia ereditaria o meno. I sintomi della Sindrome di Prader Willi variano a seconda dell'età:

Bambini durante il primo anno di vita

  • ipotonia muscolare
  • difficoltà di suzione del latte materno
  • ritardo dello sviluppo
  • strabismo
  • occhi a mandorla, con testa stretta a livello delle tempie; labbro superiore sottile con bocca rivolta in basso; mani e piedi piccoli
  • diminuita o assente risposta agli stimoli
  • il bambino appare sempre stanco ed è difficile da svegliare

Bambini e adolescenti fino all'età adulta

  • aumento dell'appetito
  • obesità
  • ipogonadismo
  • deficit dell'ormone della crescita
  • sviluppo puberale non completo
  • ritardo o assenza delle mestruazioni
  • assenza del cambio di voce nei maschi
  • crescita ridotta
  • difficoltà di apprendimento
  • difficoltà di linguaggio
  • imparano a camminare tardi
  • alterazioni comportamentali (bambini e adolescenti si dimostrano cocciuti, capricciosi e hanno un disturbo ossessivo-compulsivo)
  • disturbi del sonno, fra i quali apnee del sonno
  • scoliosi

Complicanze della Sindrome di Prader Willi

  • diabete mellito
  • ipercolesterolemia
  • cardiopatie
  • aterosclerosi
  • sterilità
  • osteoporosi
  • ipertensione

Sindrome di Prader Willi: diagnosi prenatale e terapia

Esiste una diagnosi prenatale della Sindrome di Prader Willi? Non proprio, nel senso che si possono fare delle analisi genetiche dei futuri genitori per cercare di capire se ci possano essere rischi di generare figli con questa malattia (anche se non sempre è stato individuato un meccanismo ereditario). La diagnosi, solitamente si basa sull'anamnesi e sull'esame clinico e viene poi confermata dai test genetici.

Per quanto riguarda la terapia e la sopravvivenza, la terapia con l'ormone della crescita GH ha migliorato la qualità di vita dei bambini affetti da Sindrome di Prader Willi. Tuttavia i tempi di sopravvivenza potrebbero essere ridotti dalle complicazioni legate all'obesità e alle problematiche cardiache derivanti. Inoltre, essendo una malattia genetica, non è curabile: la prognosi è sempre riservata. Le terapie che si applicano cercando di ridurre i sintomi e migliorare la qualità della vita, ma non riescono a debellare la patologia. Accanto alla terapia medica, è possibile associare fisioterapia, logopedia e psicoterapia, in modo da trattare anche la sfera intellettiva e comportamentale.

Foto | iStock

PROSEGUI LA LETTURA

Sindrome di Prader Willi: diagnosi prenatale, terapia e sopravvivenza é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 09:00 di Sunday 20 January 2019

]]>
0
Brescia, uccisa e data alle fiamme: arrestata l'ex amante del marito Sun, 20 Jan 2019 08:23:18 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/614098/brescia-uccisa-e-data-alle-fiamme-arrestata-lex-amante-del-marito http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/614098/brescia-uccisa-e-data-alle-fiamme-arrestata-lex-amante-del-marito Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Stefani Crotti

Fin dal momento del ritrovamento del corpo bruciato di Stefania Crotti, 43 anni, rinvenuto nelle campagne di Erbusco, in provincia di Brescia, nel pomeriggio di giovedì, i sospetti degli inquirenti si erano concentrati sull'ambito famigliare e in poche ore i contorni della tragedia sono stati ricostruiti.

Nella notte i carabinieri hanno arrestato la 44enne Cristina Alessandri, originaria di Gorlago, in provincia di Bergamo, con la pesante accusa di omicidio e distruzione di cadavere: lei, ex amante del marito della vittima, Stefano Del Bello, era stata sospettata fin da subito e dopo cinque ore di interrogatorio gli inquirenti hanno ritenuto opportuno far scattare l'arresto.

Stefania Crotti, secondo quanto ricostruito, sarebbe stata uccisa a martellate in un garage di Gorlago e da lì, dopo esser stata caricata in auto, è stata portata nelle campagne di Erbusco, a meno di mezz'ora di distanza, e data alle fiamme.

Nel corso delle indagini è emerso che la presunta assassina aveva avuto una relazione col marito di Crotti, ma nell'ultimo periodo i rapporti tra marito e moglie si erano rinsaldati e l'ormai ex amante non avrebbe retto la fine della sua relazione extraconiugale. Da qui, all'oscuro dell'uomo, avrebbe pianificato l'omicidio di quella che considerava una rivale.

Alessandri, già trasferita in carcere, avrebbe già ammesso le proprie responsabilità, escludendo però la premeditazione. La 44enne, originaria di Rho, avrebbe ammesso di aver cercato un chiarimento con Crotti, ma che la situazione è degenerata.

Da ieri pomeriggio uscita dal lavoro alle 15.30 a Cenate Sotto, di Stefania Crotti non abbiamo più sue notizie. Vi...

Posted by Stefano Del Bello on Friday, January 18, 2019

Foto | Facebook

PROSEGUI LA LETTURA

Brescia, uccisa e data alle fiamme: arrestata l'ex amante del marito é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 08:23 di Sunday 20 January 2019

]]>
0
Lucia Uva: "con Salvini licenza di uccidere alle forze dell’ordine" Sat, 19 Jan 2019 20:06:24 +0000 http://www.polisblog.it/post/422493/lucia-uva-con-salvini-licenza-di-uccidere-alle-forze-dellordine http://www.polisblog.it/post/422493/lucia-uva-con-salvini-licenza-di-uccidere-alle-forze-dellordine redazione Blogo.it redazione Blogo.it

salvini-lucia uva licenza di uccidere

La sorella di Giuseppe Uva, morto nel 2008 dopo essere portato in caserma a Varese, commenta il decesso del 31enne tunisino durante un fermo di polizia, l'altro ieri a Empoli. L’uomo era andato in escandescenze per una banconota che non gli era stata cambiata in un money transfer, quindi erano intervenuti gli agenti che dopo aver legato mani e piedi al giovane se lo sono visti morire tra le braccia, per un arresto cardiocircolatorio. Il pm ha disposto l’autopsia.

"Questo è il metodo delle forze dell'ordine. Con l'appoggio di Salvini, ora, hanno la licenza di uccidere" dice Lucia Uva, sorella di Giuseppe. Il ministro dell'Interno ha difeso gli agenti dicendo che hanno solo fatto il loro lavoro e che non potevano certo offrire "cappuccio e brioche" all’uomo che aveva dato di matto nel money transfer.

"Se prima noi dovevamo fare le indagini, scoprire quel che era realmente accaduto e poi presentarci in tribunale, ora con Salvini cosa ci possiamo aspettare?" aggiunge la donna.

Lucia Uva spiega che non ce l’ha con le forze dell’ordine ma solo con chi "abusa della divisa che indossa a scapito dei più deboli". Poi riferendosi ai familiari delle vittime di casi analoghi dice: "Siamo in un tritacarne. Noi parenti di persone morte come questo ragazzo tunisino, come Stefano Cucchi, come Michele Ferrulli finiremo in un calderone di ingiustizia".

Giuseppe Uva è morto a 43 anni dopo essere stato portato nella caserma dei carabinieri di Varese e quindi in ospedale per un Tso. A maggio scorso la sentenza del processo d’appello, confermando il giudizio di primo grado, ha assolto due carabinieri e sei agenti di polizia per i quali il sostituto procuratore generale Massimo Gaballo aveva chiesto oltre 10 anni di carcere per l’accusa di omicidio preterintenzionale.

PROSEGUI LA LETTURA

Lucia Uva: "con Salvini licenza di uccidere alle forze dell’ordine" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 20:06 di Saturday 19 January 2019

]]>
0
"Naufragio con 53 morti": un'altra tragedia della disperazione nel Mediterraneo Sat, 19 Jan 2019 18:23:36 +0000 http://www.polisblog.it/post/422481/naufragio-mediterraneo-occidentale-53-morti http://www.polisblog.it/post/422481/naufragio-mediterraneo-occidentale-53-morti redazione Blogo.it redazione Blogo.it

naufragio mare di alborán mediterraneo occidentale 53 morti

Un altro naufragio con 53 morti è avvenuto nel Mediterraneo occidentale secondo quanto ha reso noto l'Unhcr. Dopo i 117 morti in mare, tra cui donne e bambini, denunciati ieri dai 3 superstiti del naufragio di un gommone al largo della Libia, oggi la notizia di un'altra tragedia della disperazione.

L'Unhcr, l'agenzia Onu per i rifugiati, che cita una Ong, spiega che il naufragio è avvenuto nei giorni scorsi nel Mare di Alboran: "Un sopravvissuto dopo essere rimasto in balia delle onde per oltre 24 ore, è stato soccorso da un peschereccio e sta ricevendo cure mediche in Marocco".

Le operazioni di ricerca non hanno dato risultati dopo che per diversi giorni navi di soccorso marocchine e spagnole hanno cercato l'imbarcazione ed eventuali sopravvissuti.

Il mare di Alboran si trova nella parte più occidentale del mar Mediterraneo, a nord della Spagna e a sud del Marocco.

PROSEGUI LA LETTURA

"Naufragio con 53 morti": un'altra tragedia della disperazione nel Mediterraneo é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:23 di Saturday 19 January 2019

]]>
0
Naufragio Libia: "117 morti". Salvini: "Cuori aperti e porti chiusi". Il dolore di Mattarella Sat, 19 Jan 2019 18:09:16 +0000 http://www.polisblog.it/post/422474/naufragio-libia-117-morti-salvini-cuori-aperti-e-porti-chiusi-il-dolore-di-mattarella http://www.polisblog.it/post/422474/naufragio-libia-117-morti-salvini-cuori-aperti-e-porti-chiusi-il-dolore-di-mattarella redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Salvini contro BCE

Il presidente della Repubblica ha espresso con un messaggio tutto il suo cordoglio per il naufragio avvenuto ieri al largo di Tripoli, si parla di centoventi persone imbarcate e tre soli superstiti. Sergio Mattarella ha voluto manifestare il suo "profondo dolore per la tragedia che si è consumata nel Mediterraneo con la morte di oltre cento persone, tra donne, uomini, bambini".

Anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, da Matera, capitale europea della cultura, si è detto "scioccato da questa nuova strage. Siamo più convinti di prima nel contrastare i trafficanti". Il premier ha poi aggiunto che non avrà "pace fino a quando questi trafficanti non saranno assicurati alla Corte penale internazionale" perciò quando avrà finito con questo mandato, si dedicherà "al diritto penale per perseguirli ed assicurarli alla Corte internazionale".

Molto diversi i toni del ministro dell’Interno Matteo Salvini secondo cui "le Ong tornano in mare davanti alla Libia e le persone tornano a morire… Magari cominceranno le litanie: aprite, spalancate, accogliete: no, no, no. Il naufragio è la dimostrazione che se riapri i porti ritornano i morti. Cuori aperti per chi scappa dalla guerra ma porti chiusi a Ong e trafficanti".

Intanto i tre sopravvissuti del naufragio, ancora sotto shock, hanno detto che preferivano "morire che tornare in Libia". Dopo essere stati tre ore in mare "sperando he qualcuno ci vedesse" i superstiti si trovano ora a Lampedusa dove hanno iniziato a raccontare delle "violenze e degli abusi" a cui venivano sottoposti nel paese africano.

PROSEGUI LA LETTURA

Naufragio Libia: "117 morti". Salvini: "Cuori aperti e porti chiusi". Il dolore di Mattarella é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:09 di Saturday 19 January 2019

]]>
0
Migranti, Sea Watch soccorre 47 persone. Salvini: "Si scordi di ricominciare la solita manfrina" Sat, 19 Jan 2019 17:01:39 +0000 http://www.polisblog.it/post/422469/migranti-sea-watch-47-persone-salvate http://www.polisblog.it/post/422469/migranti-sea-watch-47-persone-salvate redazione Blogo.it redazione Blogo.it

La nave Sea Watch 3 è tornata in mare da pochi giorni - dopo lo sbarco dei 49 migranti a Malta e un lungo braccio di ferro tra i Paesi UE per accoglierli - ed ha già tratto in salvo altre 47 persone che si trovavano a bordo di un gommone in difficoltà nel Mediterraneo dopo le segnalazioni fatte dall'aereo Moonbird della stessa Ong.

L'operazione di salvataggio è stata completata e i migranti sono stati accolti a bordo della nave, che ora è di nuovo alla ricerca di un porto in cui attraccare. Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini è stato tra i primi a rispondere all'appello, ribadendo la chiusura dei porti italiani:

Una Ong ha recuperato decine di persone. Si scordi di ricominciare la solita manfrina del porto in Italia o del 'Salvini cattivo'. In Italia no. Vada a Belino e faccia il giro lungo passando da Rotterdam, facendoli scendere ad Amburgo.

E neanche 24 ore dalla tragedia costata la vita a decine di persone al largo di Tripoli - il bilancio non è ancora stato accertato - Salvini sembra attribuire ancora alle Ogn quelle morti, rifiutandosi ancora una volta di accogliere in Italia persone in difficoltà, persone che visto cosa è accaduto neanche un mese fa, saranno probabilmente costretta a trascorrere giorni e giorni in mare in attesa di capire cosa succederà loro.

Da Malta non sono ancora arrivate dichiarazioni, ma la linea del governo maltese è chiara da mesi, così come quella italiana. Si preannuncia, quindi, un nuovo braccio di ferro tra i Paesi UE.

Wir haben soeben 47 Menschen aus einem Schlauchboot gerettet. Zuvor hatten Watch The Med - Alarmphone sowie Moonbird das...

Posted by Sea-Watch on Saturday, January 19, 2019

Foto | Sea Watch

PROSEGUI LA LETTURA

Migranti, Sea Watch soccorre 47 persone. Salvini: "Si scordi di ricominciare la solita manfrina" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 17:01 di Saturday 19 January 2019

]]>
0
Empoli, morto durante un fermo. Salvini: "Cosa dovevano fare, offrire cappuccio e brioche?" Sat, 19 Jan 2019 16:46:13 +0000 http://www.polisblog.it/post/422464/empoli-morto-durante-fermo-matteo-salvini http://www.polisblog.it/post/422464/empoli-morto-durante-fermo-matteo-salvini redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Matteo Salvini

Morto durante l'arresto a 31 anni, con le manette ancora ai polsi. È accaduto giovedì pomeriggio ad Empoli all'interno di un money trasfer della città, dove la polizia era intervenuta quando era stata segnalata la presenza di un uomo, in evidente stato di alterazione, che aveva cercato di farsi cambiare una banconota falsa ed era andato su tutte le furie davanti al rifiuto dei titolari del locale.

All'arrivo degli agenti l'uomo, originario della Tunisia, è stato bloccato e ammanettato ed è stato in quel momento che ha avuto un arresto cardiocircolatorio ed è deceduto sul posto, nonostante il rapido intervento dei sanitari che si trovavano già lì. Ora, a distanza di due giorni da quel decesso, la Procura sta indagando per omicidio colposo e sta cercando di ricostruire l'esatta dinamica dell'arresto.

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini era già intervenuto sulla vicenda per esprimere la sua totale solidarietà "ai poliziotti che a Empoli sono stati aggrediti, malmenati e morsi", ma oggi è voluto tornare sull'argomento dopo che Ilaria Cucchi aveva sottolineato i parallelismi tra il caso del 31enne tunisino e quello di suo fratello Stefano Cucchi o di Riccardo Magherini.

Cucchi, stamattina, aveva dichiarato:

Dava in escandescenza? Questi fatti sono tutti uguali e sappiamo già come andrà a finire. La quarta sezione della Cassazione dirà che non c'è nessun colpevole.

Anche Luigi Manconi, direttore dell'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, nel suo appello alla Procura di Firenze, aveva messo in dubbio il corretto operato degli agenti intervenuti:

La vittima aveva, oltre che le manette ai polsi, le caviglie legate e si trovava, di conseguenza, in una condizione di totale incapacità di recare danno ad altri e a sé. Come è potuto accadere, dunque, che in quello stato abbia perso la vita e che non sia trovato modo di prestargli soccorso?

Queste dichiarazioni hanno spinto Salvini ad intervenire di nuovo con l'ennesima diretta Facebook con indosso la giacca della tuta delle Fiamme Oro e la scritta "polizia" ben visibile sul petto:

Se i poliziotti non possono usare le manette, che fanno, offrono cappuccio e brioche?

Salvini ancora una volta manca il punto del discorso e rifiuta di guardare quanto accaduto da un punto di vista più ampio o anche soltanto diverso dal suo. Il capo della Polizia Franco Gabrielli, pur chiedendo massimo rispetto per gli agenti di Polizia, aveva almeno dichiarato che "se qualcuno ha sbagliato pagherà per un giusto processo e non per le farneticazioni del tribuno di turno", mentre da Salvini non ci si può aspettare neanche un'apertura in questo senso.

Buon sabato Amici.
Una riflessione: tornano in mare davanti alla Libia le navi delle ONG, gli scafisti ricominciano i loro sporchi traffici, le persone tornano a morire. Ma il “cattivo” sono io. Mah...

Posted by Matteo Salvini on Saturday, January 19, 2019

PROSEGUI LA LETTURA

Empoli, morto durante un fermo. Salvini: "Cosa dovevano fare, offrire cappuccio e brioche?" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 16:46 di Saturday 19 January 2019

]]>
0
Matera è la capitale europea della cultura. Conte: "È la riscossa del Sud" - FOTO Sat, 19 Jan 2019 15:48:58 +0000 http://www.polisblog.it/post/422448/matera-2019-riscossa-del-sud-conte http://www.polisblog.it/post/422448/matera-2019-riscossa-del-sud-conte redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Matera è la Capitale Europea della Cultura 2019 insieme alla città di Plovdiv, in Bulgaria, come deciso nel 2014, quando al Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo c'era Dario Franceschini. Oggi, a poco più di quattro anni, si è tenuta la cerimonia inaugurale dell'evento ribattezzato proprio "Matera Capitale europea della Cultura 2019" e che ha visto la partecipazione del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Il premier, affiancato dal Ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, ha dato il via alla giornata di festeggiamenti che si chiuderà con una grande festa che sarà trasmessa in diretta su RaiUno a partire dalle 18.50 e che vedrà anche la partecipazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella:

Da questo sole deve partire la riscossa di Matera e del Sud. Matera è la prima città del Sud a essere stata scelta come Capitale europea della cultura. Una scelta che riveste un significato e un'occasione per tutto il meridione che da Matera oggi è rappresentato.

Alla cerimonia di stasera, condotta da Gigi Proietti in piazza San Pietro Caveoso, parteciperanno, tra gli altri, l'attore e regista Rocco Papaleo, la cantante Skin, la cantante bulgara Valya Balkanska e l'artista trasformista Arturo Brachetti, mentre a guidare le bande è stato chiamato il compositore Stefano Bollani.

Foto | Palazzo Chigi

PROSEGUI LA LETTURA

Matera è la capitale europea della cultura. Conte: "È la riscossa del Sud" - FOTO é stato pubblicato su Polisblog.it alle 15:48 di Saturday 19 January 2019

]]>
0
Burkina Faso, Luca Tacchetto ed Edith Blais potrebbero esser stati rapiti Sat, 19 Jan 2019 15:10:24 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/614096/burkina-faso-luca-tacchetto-ed-edith-blais-potrebbero-esser-stati-rapiti http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/614096/burkina-faso-luca-tacchetto-ed-edith-blais-potrebbero-esser-stati-rapiti Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Luca Tacchetto scomparso

Prende sempre più corpo l'ipotesi che Luca Tacchetto ed Edith Blais, i due giovani svaniti nel nulla lo scorso dicembre mentre si trovavano in Burkina Faso, siano stati sequestrati. Non ci sarebbero certezze al momento - o almeno i dettagli non sono stati resi pubblici - ma sembra che in queste ore ci siano stati dei contatti coi presunti rapitori e che sarebbero state inoltrate delle richieste di riscatto, ancora tutte da verificare.

Il Ministro degli Esteri italiano sta mantenendo il massimo riserbo sulla vicenda e lo stesso stanno facendo le autorità canadesi, dopo che due ministri dell'esecutivo di Justin Trudeau hanno incontrato i familiari di Edith Blais. La Procura di Roma, intanto, sta procedendo col reato di sequestro di persona a scopo di terrorismo, mentre all'inizio aveva aperto un fascicolo senza indagati né ipotesi di reato.

Luca Tacchetto, 30 anni, e la sua amica Edith Blais, cittadina canadese di 33 anni, sono svaniti nel nulla lo scorso 15 dicembre, mentre stavano lavorano per la Ong Zion Gaia ad un progetto di riforestazione, anche se sembra che il loro ultimo avvistamento sia avvenuto almeno una settimana dopo ad Ouagadougou, capitale del Burkina Faso, a circa 50 chilometri dal luogo da cui erano spariti.

Il Primo Ministro del Canada Justin Trudeau ha seguito la linea della cautela, ma rispondendo alle domande dei giornalisti ha riferito ieri che "da tutto quello che so finora è che crediamo sia viva" riferendosi ad Edith Blais.

La famiglia di Luca Tacchetto, intanto, è in contatto con la Farnesina:

O è stato rapito o inghiottito da un gorgo dove non si trova più niente. La cosa più probabile è che sia stato rapito per fini politici o economici. Secondo noi non da jihadisti, da gente che fa terrorismo.

PROSEGUI LA LETTURA

Burkina Faso, Luca Tacchetto ed Edith Blais potrebbero esser stati rapiti é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 15:10 di Saturday 19 January 2019

]]>
0