it_IT News Blogo.it - Ultime notizie della sezione News Sun, 20 May 2018 11:27:21 +0000 Sun, 20 May 2018 11:27:21 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/news 2004-2014 Blogo.it Francia: attrice accusa il regista Luc Besson di stupro Sun, 20 May 2018 10:59:58 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595347/francia-attrice-accusa-regista-luc-besson-stupro http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595347/francia-attrice-accusa-regista-luc-besson-stupro Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

luc besson

Sand van Roy, attrice di 27 anni, accusa di stupro il regista Luc Besson: venerdì scorso, secondo quanto riferiscono le agenzie di stampa transalpine, la giovane ha presentato denuncia alla polizia di Parigi raccontando la sua versione dei fatti, ma il regista ha già replicato tramite il suo legale negando ogni addebito. Secondo il racconto dell’attrice, che ha avuto una parte anche nella pellicola Taxi 5, dopo aver incontrato il 59enne regista in un hotel, avrebbe perso conoscenza dopo aver bevuto un tè. Al risveglio, poi, si sarebbe resa conto di aver subito una violenza sessuale.

Sand van Roy, che in alcuni film di Besson ha avuto solo ruoli marginali, dice di essere stata vittima di stupro da parte di Besson giovedì scorso, all’interno dell’hotel Bristol, vicino gli Champs-Élysées. Luc Besson, regista parigino che ora vive a Los Angeles, appresa la notizia ha affidato al proprio avvocato una replica: "Luc Besson è caduto dalle nuvole quando ha saputo questa notizia. Smentisce categoricamente queste accuse di aver drogato la donna e di averla stuprata". Inoltre, sottolinea ancora il legale, il regista riferisce di "non aver mai tenuto comportamenti inappropriati" nei confronti della van Roy.

Intanto, dopo il caso Weinstein e, in Italia, le accuse a Fausto Brizzi, anche il regista francese rischia ora di finire nel polverone mediatico delle molestie e abusi nei confronti di attrici?

PROSEGUI LA LETTURA

Francia: attrice accusa il regista Luc Besson di stupro é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 12:59 di Sunday 20 May 2018

]]>
0
Bastano 6 anni di sport per combattere l'insufficienza cardiaca Sun, 20 May 2018 10:19:35 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/575576/bastano-6-anni-di-sport-per-combattere-linsufficienza-cardiaca http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/575576/bastano-6-anni-di-sport-per-combattere-linsufficienza-cardiaca Maria Vasta Maria Vasta

Sport

Potrebbero bastare 6 anni di attività fisica per ridurre il rischio di insufficienza cardiaca. A suggerirlo è un nuovo studio della Johns Hopkins Medicine, i cui autori ritengono che l'aumento dell'attività sportiva a livelli raccomandati, nell'arco di sei anni, durante la mezza età, potrebbe essere associato a un rischio significativamente più basso di insufficienza cardiaca. Al contrario, ridurre al minimo lo svolgimento dell’attività fisica potrebbe a sua volta essere associato a un maggior rischio di sviluppare questo disturbo.


In termini quotidiani, i nostri risultati suggeriscono che svolgere regolarmente 150 minuti a settimana di attività fisica da moderata a vigorosa, come camminare a ritmo sostenuto o andare in bicicletta, durante la mezza età, può essere sufficiente a ridurre il rischio di insufficienza cardiaca del 31%.

Per giungere a questa conclusione, i ricercatori hanno utilizzato i dati raccolti da un campione di 11.351 partecipanti con un’età media di 60 anni. I partecipanti sono stati monitorati ogni anno per un periodo di 19 anni, per registrare eventuali malattie cardiovascolari quali infarto, ictus e insufficienza cardiaca tramite interviste telefoniche, registri ospedalieri e certificati di morte. Nel corso dello studio si sono verificati 1.693 ricoveri e 57 decessi per insufficienza cardiaca. Ciascun partecipante aveva inoltre compilato un questionario, nel quale valutava i propri livelli di attività fisica, che sono stati classificati come scarsi, mediocri oppure in linea con le linee guida.

Ebbene, svolgere l’attività fisica consigliata dagli esperti avrebbe comportato una riduzione del rischio di insufficienza cardiaca del 31% rispetto a una completa assenza di attività fisica. Alla luce di quanto emerso, gli esperti ritengono che potrebbe non essere mai troppo tardi riuscire a ridurre il rischio di insufficienza cardiaca grazie a un buon esercizio fisico moderato.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

PROSEGUI LA LETTURA

Bastano 6 anni di sport per combattere l'insufficienza cardiaca é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 12:19 di Sunday 20 May 2018

]]>
0
Anci: "350mila carte dʼidentità elettroniche fallate", danno erariale da 50 milioni Sun, 20 May 2018 09:52:02 +0000 http://www.polisblog.it/post/393082/anci-350-mila-carte-identita-elettroniche-fallate-danno-erariale-50-milioni http://www.polisblog.it/post/393082/anci-350-mila-carte-identita-elettroniche-fallate-danno-erariale-50-milioni redazione Blogo.it redazione Blogo.it

carta identità elettronica

L’Anci (Associazione dei Comuni) lancia l’allarme: circa 350.000 carte d’identità elettroniche sono da cestinare poiché fallate. Prodotte dal Poligrafico dello Stato, i nuovi documenti sarebbero portatori di chip difettosi che stanno comportando notevoli disagi nei confronti dei cittadini che provano a varcare la frontiera. La comunicazione ufficiale arriva da parte del presidente dell’Anci, Antonio Decaro, che sottolinea come quando sono state realizzate, sulle carte d’identità elettroniche sia stato caricato un software obsoleto, con conseguente danno erariale da 50 milioni di euro.

Il software non aggiornato impedisce il riconoscimento da parte delle macchinette installate alle frontiere e, stando a quanto si legge su ‘Il Messaggero’, alla base dell’inconveniente ci sarebbe sia l’inefficienza del processo produttivo delle tessere, sia la mancanza di controlli ad hoc. Le nuove carte d’identità elettroniche, in sostanza, sarebbero state inviate ai comuni senza essere testate. A loro volta, i municipi le hanno consegnate ai cittadini richiedenti completamente ignari della possibilità che le stesse potessero essere sostanzialmente inutilizzabili.

Un danno importante per le casse dello Stato e al contempo una pessima figura per l’Italia nei confronti delle autorità straniere poste alle frontiere. Con l’estate alle porte, dunque, l’Anci chiede provvedimenti urgenti poiché aumenterà inevitabilmente il numero delle persone che tenteranno di varcare le frontiere. A tal proposito, il presidente Decaro propone di "comunicare la problematica a tutte le frontiere; informare i cittadini interessati e sostituire loro il documento difettoso senza altri costi per i cittadini stessi e le amministrazioni locali". Non è da escludere che siano presi anche provvedimenti nei confronti del presidente del Poligrafico, Domenico Tudini, oltre che del responsabile del progetto digitale, Paolo Aielli.

PROSEGUI LA LETTURA

Anci: "350mila carte dʼidentità elettroniche fallate", danno erariale da 50 milioni é stato pubblicato su Polisblog.it alle 11:52 di Sunday 20 May 2018

]]>
0
Abruzzo: muore a 88 anni e lascia l'eredità a Silvio Berlusconi Sun, 20 May 2018 07:50:48 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595343/abruzzo-muore-88-anni-lascia-eredita-silvio-berlusconi http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595343/abruzzo-muore-88-anni-lascia-eredita-silvio-berlusconi Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

silvio berlusconi eredità

Secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, la notizia secondo la quale l’88enne abruzzese, ex dipendente di Palazzo Chigi, avrebbe lasciato la propria eredità a Silvio Berlusconi, sarebbe una bufala: la FIR, ossia la fondazione italiana risparmiatori, sarebbe una "fabbrica italiana delle fake news" secondo il quotidiano milanese. La fondazione e il sito di riferimento sarebbero difficilmente riconducibili a persone reali.

Ex dipendente di Palazzo Chigi lascia eredità a Berlusconi

Una ex dipendente della Presidenza del Consiglio muore a 88 anni e lascia la sua eredità, ben tre milioni di euro, a Silvio Berlusconi. La notizia è stata data ufficialmente dall’avvocato Andrea Ferrari, legale della signora Anna C., originaria di L’Aquila (Abruzzo) ma residente negli ultimi tempi a Palermo. Deceduta circa 20 giorni fa, l’ex dipendente statale, nubile e senza figli, ha deciso così di lasciare tutto al leader di Forza Italia, che di certo non avrebbe avuto bisogno di questo lascito.

"Si era rivolta al nostro Studio - scrive l’avvocato Ferrari in un comunicato ufficiale - la signora Anna C. ex impiegata della Segreteria Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, originaria di L'Aquila ma con ultima residenza a Palermo per rappresentarci quanto segue. La donna, che è venuta a mancare circa venti giorni fa, nubile e senza figli, proprietaria di ben 3 immobili, diversi terreni e due conti correnti, ci aveva incaricato di predisporre un testamento olografo in favore dell'ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi con il quale ha lavorato durante i vari mandati di quest'ultimo al Governo".

Ex dipendente della Presidenza del Consiglio, pare che la signora si fosse trovata molto bene proprio durante l’arco di tempo in cui l’inquilino di Palazzo Chigi è stato proprio Silvio Berlusconi, da qui la decisione di lasciare al Cavaliere beni per tre milioni di euro.

"Più in particolare - continua la nota del legale - la stessa che era proprietaria di tre grosse unità immobiliari e di due conti correnti e che godeva di entrate pensionistiche quale ex impiegata dello Stato, aveva deciso - per quando avrebbe cessato di vivere - che il suo patrimonio sarebbe dovuto essere devoluto interamente al Cavaliere in ragione - come si legge nel testamento - della riconoscenza per gli anni di lavoro passati insieme. A tal uopo lo Studio aveva predisposto un olografo con nomina di esecutore testamentario, il dott. Antonio Conte che vigili sull'adempimento dell'esecuzione testamentaria".

PROSEGUI LA LETTURA

Abruzzo: muore a 88 anni e lascia l'eredità a Silvio Berlusconi é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 09:50 di Sunday 20 May 2018

]]>
0
Berlusconi, gaffe con la figlia del candidato del Centrodestra in Val D'Aosta: "Posso portarmi via lei?" Sat, 19 May 2018 19:36:23 +0000 http://www.polisblog.it/post/393079/berlusconi-gaffe-con-la-figlia-del-candidato-del-centrodestra-in-val-daosta-posso-portarmi-via-lei http://www.polisblog.it/post/393079/berlusconi-gaffe-con-la-figlia-del-candidato-del-centrodestra-in-val-daosta-posso-portarmi-via-lei redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Gaffe Berlusconi in Val d'Aosta

Potrebbe sembrare una gag, ma guardando bene la faccia che fa la ragazza, diciamo che si può etichettare come una vera e propria gaffe e il protagonista è Silvio Berlusconi, per la serie "il lupo perde il pelo, ma non il vizio".

L'ex cavaliere in questi giorni, come tutti i big della politica, è impegnato in Val d'Aosta per chiudere la campagna elettorale dei propri candidati alle regionali. Per il Centrodestra c'è Massimo Lattanzi, che ha voluto fare dei regalini al Presidente di Forza Italia al termine di un comizio ad Aosta.

È così entrata in scena una bella ragazza che ha consegnato i premi a Berlusconi, un cuore e un simbolo della zona. Berlusconi ha chiesto subito: "Cosa mi date?" e Lattanzi ha illustrato i doni, ma l'ex Cavaliere ha risposto: "Preferirei lei", indicando la ragazza. Lattanzi ha risposto che è sua figlia e lui ha replicato "Va be' cosa c'entra". Lo scambio di battute è proseguito con il candidato che ha incensato il Presidente di Forza Italia "Sei un buongustaio" e lui che ha chiuso con una battuta: "Cosa bisogna inventarsi per fare finta di essere ancora giovani"... Il video è qui.

PROSEGUI LA LETTURA

Berlusconi, gaffe con la figlia del candidato del Centrodestra in Val D'Aosta: "Posso portarmi via lei?" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 21:36 di Saturday 19 May 2018

]]>
0
Di Maio sulla Tav: "Diremo alla Francia che la Torino-Lione non serve più" Sat, 19 May 2018 19:11:42 +0000 http://www.polisblog.it/post/393075/di-maio-sulla-tav-diremo-alla-francia-che-la-torino-lione-non-serve-piu http://www.polisblog.it/post/393075/di-maio-sulla-tav-diremo-alla-francia-che-la-torino-lione-non-serve-piu redazione Blogo.it redazione Blogo.it

No Tav

In questo weekend che precede una nuova visita al Quirinale, Luigi Di Maio è impegnato in campagna elettorale al fianco dei candidati delle regionali della Val d'Aosta e di alcuni comuni nel Nord Italia. È stato anche a Ivrea, che è la città di Casaleggio, e che sarà chiamata al voto il 10 giugno, voto a cui i pentastellati si presentano con il candidato sindaco Massimo Fresc. Proprio lì il capo politico del MoVimento 5 Stelle ha parlato della Tav, uno degli argomenti di contrasto con la Lega, e ha detto:

"La Torino-Lione non serve più, poteva servire trent'anni fa, ora è inutile. Andremo a parlare con la Francia. Stiamo facendo la riforma dei diritti sociali. E li dentro ci sono le nostre battaglie, come quella contro la Tav in valle di Susa. Noi abbiamo riportato sotto i riflettori i temi che dovevamo essere discussi in campagna elettorale e il 94 per cento degli elettori cinque stelle hanno votato a favore. Ci sono stati momenti in cui pensavo di non farcela, adesso sono ottimista"

Proprio oggi c'è stata una manifestazione No-Tav: qualche migliaio di persone partito dalla stazione di Rosta in marcia fino ad Avigliana. Tra di loro anche una decina di sindaci della Valle e i gonfaloni delle città della Bassa Valle di Susa. Il vicesindaco di Torino Guido Montanari, anch'egli del M5S, ha detto:

"Il Tav è un tema che per i valsusini è al centro da 20 anni. La frase contenuta nel contratto è chiara: rivedere il progetto è esattamente quello che si chiede da anni. Io non credo che sia stato un passo indietro ma una riformulazione della frase contenuta nel contratto. Finalmente se ne parla in un programma di governo"

Era presente anche Laura Castelli, deputata del M5S e unica donna ad aver partecipato al tavolo delle trattative con la Lega, che ha spiegato:

"Quel contratto contiene una cosa che accomuna chi sta lavorando per costruire un nuovo governo ed è l'analisi di costi e benefici delle opere pubbliche per tutela dei cittadini. La frase così come e stata modificata è ancora più forte. Rafforza il no all'opera perché dice che bisogna ridiscutere l'opera all'interno dell'accordo Italia-Francia che per altro non è mai stato applicato e permetterebbe in più punti di bloccare l'opera"

Foto © Twitter No-Tav Info

PROSEGUI LA LETTURA

Di Maio sulla Tav: "Diremo alla Francia che la Torino-Lione non serve più" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 21:11 di Saturday 19 May 2018

]]>
0
Assemblea PD, dimissioni di Renzi congelate: "unità risultato importante" Sat, 19 May 2018 18:05:36 +0000 http://www.polisblog.it/post/393047/assemblea-pd-2-mozioni-contrapposte-partito-spaccato http://www.polisblog.it/post/393047/assemblea-pd-2-mozioni-contrapposte-partito-spaccato redazione Blogo.it redazione Blogo.it

assemblea pd

19:35 - L'Assemblea del Pd si è conclusa. Mentre sull'ordine del giorno, che era stato approvato all'unanimità dal collegio di presidenza, l'Assemblea si è divisa con 397 sì, 221 no e 6 astenuti, sulla relazione di Martina si è riunita approvandola all'unanimità. La decisione sul futuro assetto del partito è rinviato al Congresso.

16.45 - È un Matteo Renzi "contento" quello che a margine dell'assemblea nazionale del Pd rivendica l'avere evitato divisioni. Con la decisione sulla guida del partito rinviata a data da destinarsi "ha vinto la linea di chi, come lui, Gentiloni e Minniti, chiedeva di congelare il dibattito interno. L'unità raggiunta sulla pace interna è un risultato importante" dicono ora i renziani, citati da Tgcom24, che per mostrare le buone intenzioni spiegano che daranno il loro sì alla relazione finale del segretario reggente Martina.

14.17 - L'assemblea del Pd, con un voto a maggiorana assoluta, ha cambiato l'ordine del giorno per non esprimersi oggi sulla guida del partito e sul congresso. 397 i sì e 221 in no, 6 si sono astenuti. In pratica le dimissioni di Renzi finiscono nel congelatore. Proteste e fischi in platea da parte di chi ha votato contro il cambio dell'ordine del giorno. La guida del partito sarà ridiscussa in un'alta riunione del partito.

Assemblea PD: due mozioni contrapposte, partito spaccato

All’Hotel Ergife di Roma doveva essere un appuntamento decisivo per la ricomposizione delle divergenze all’interno del Partito Democratico, invece l’inizio non è quello che in molti si aspettavano. La maggioranza ha evidentemente tentato di depotenziare l’evento, non raggiungendo alcuna intesa con la minoranza in vista della nomina del nuovo segretario. Secondo quanto riferisce ‘Repubblica.it’, fonti vicine alla minoranza del PD avrebbero fatto sapere di aver avviato una raccolta firme per proporre la candidatura a segretario dell’attuale reggente, Maurizio Martina, nella prossima Assemblea.

Una decisione che viene vista come una dichiarazione di ostilità nei confronti dei renziani: proprio nel pomeriggio di ieri, l’ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha tentato invano una mediazione, proponendo addirittura la rinuncia al suo intervento in Assemblea, pur di parlare di temi per il futuro dell’Italia nelle ore in cui Lega e Movimento 5 Stelle hanno definito il contratto di governo e sono ora alla ricerca del premier. L’intesa, però, rimane molto lontana e i mille delegati si troveranno con ogni probabilità di fronte due mozioni, perché i renziani starebbero a loro volta raccogliendo le firme per un ordine del giorno a Congresso.

In un testo che sarebbe stato fornito all’agenzia Ansa, si legge che è "necessaria una riflessione ampia che coinvolga tutti i nostri iscritti e militanti, sul futuro del nostro partito e sulla proposta politica da avanzare per il Paese capace di contrastare la deriva populista e di destra che emerge dall'accordo di governo raggiunto tra Lega e Movimento 5 Stelle; tale discussione deve avvenire in sede congressuale; si chiede per queste ragioni che si proceda con l'avvio immediato del percorso congressuale e ai relativi adempimenti previsti dallo statuto". Una resa dei conti senza fine, si direbbe, tra la maggioranza di Renzi e la minoranza di Martina, che si sarebbe seduta volentieri al tavolo con il M5S per evitare un accordo degli stessi con la Lega.

PROSEGUI LA LETTURA

Assemblea PD, dimissioni di Renzi congelate: "unità risultato importante" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 20:05 di Saturday 19 May 2018

]]>
0
Governo, accelerata sul premier. Salvini: sia professionista incontestabile. Conte in pole? Sat, 19 May 2018 15:42:08 +0000 http://www.polisblog.it/post/393065/salvini-premier-professionista-incontestabile-nome-conte-incarico http://www.polisblog.it/post/393065/salvini-premier-professionista-incontestabile-nome-conte-incarico redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Salvini premier professionista incontestabile

La Tav è inutile secondo Luigi Di Maio che caricato dal plebiscitario sì al contratto governo da parte degli iscritti alla piattaforma Rousseau (ieri), oggi da Ivrea dice che l'alta velocità Torino-Lione "poteva servire trent'anni fa, ora è inutile. Andremo a parlare con la Francia". Di Maio, nella città piemontese per sostenere il candidato 5 Stelle alle elezioni del 10 giugno, ha snocciolato i punti forti del programma di governo redatto con la Lega, facendo capire che dopodomani lui e Salvini potrebbero salire al Colle con le idee finalmente chiare.

Anche sul nome del premier da proporre al presidente della Repubblica Sergio Mattarella?

Sì, secondo la Repubblica che dopo la chiusura del contratto di governo tra M5s e Lega parla anche di accelerazione sulla scelta del premier "terzo" tra Salvini e Di Maio. Una figura di alto profilo tecnico-accademica aveva chiesto Salvini nelle ultime ore, ma slegata dai partiti.

"Né io né Di Maio premier. Questo mi sembra chiaro fin dall'inizio" ha detto il leader del Carroccio nel pomeriggio subito dopo il suo voto al referendum sul contratto di governo in un gazebo legista a Milano. Come premier sarà indicata a Mattarella "una figura che vada bene" sia a M5s sia alla Lega, una personalità con una "esperienza professionale incontestabile".

Il nome "lo facciamo prima a Mattarella, le idee le abbiamo" ha aggiunto Salvini. A chi lo provoca chiedendogli "Berlusconi premier?" replica "In democrazia decidono gli italiani".

Totopremier: chi è in pole position per Palazzo Chigi

In pole position per la poltrona di Palazzo Chigi ci sarebbero due nomi.
Il primo è quello del giurista Giuseppe Conte, ordinario di diritto privato all’Università di Firenze, legale e componente del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa. Il suo nome era stato avanzato da Di Maio, inizialmente per la casella del dicastero della Pubblica amministrazione, che si dovrà occupare anche di sburocratizzazione e meritocrazia.

Un secondo nome che circola in queste ultime ore per il totopremier, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, è quello di un economista di fama internazionale, autore di tra l'altro di una recente pubblicazione con il nobel all’Economia J. Stiglitz. Andrea Roventini professore alla scuola superiore Sant’Anna che sul suo profilo Facebook si definisce un keynesiano eretico.

Ne sapremo certamente di più lunedì: i leader del nascente (?) governo gialloverde dopo un nuovo vertice dovrebbero salire al Quirinale per riferire al capo dello Stato i progressi fatti.

PROSEGUI LA LETTURA

Governo, accelerata sul premier. Salvini: sia professionista incontestabile. Conte in pole? é stato pubblicato su Polisblog.it alle 17:42 di Saturday 19 May 2018

]]>
0
Roma, sequestrata in strada e stuprata da 4 persone: è caccia al branco Sat, 19 May 2018 14:13:29 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595332/stupro-di-gruppo-guidonia-caccia-al-branco http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595332/stupro-di-gruppo-guidonia-caccia-al-branco Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

stupro di gruppo guidonia violenza

Sequestrata in strada e poi stuprata da quattro persone a Guidonia, alle porte di Roma. È accaduto giovedì notte, la vittima è una donna di 44 anni che mentre aspettava il bus notturno alla fermata di Rebibbia è stata fata salire in una Panda rossa dietro la minaccia di un coltello da due persone. Così è cominciato l’incubo.

La donna è stata portata in una zona isolata nei pressi del casello A1 di Guidonia e qui stuprata non solo dai sequestratori ma da altre due persone. Uno stupro di gruppo su cui indaga la procura di Tivoli che sta passando al setaccio le immagini della telecamere di sorveglianza della zona in cui la donna è stata sequestrata e portata per cercare di individuare la targa della panda e quindi gli autori della violenza.

Stranieri secondo la donna che avrebbe descritto gli stupratori come uomini sui 30 anni di origine indiana, forse bengalesi. La vittima ai carabinieri ha raccontato che dopo essere stata caricata con la forza sull’auto è stata portata sotto un cavalcavia, dove ad attendere i sequestratori c'erano altri due uomini. Tutti a turno l’hanno violentata all'interno dell'auto, oltre a picchiarla e minacciarla.

"Avevo paura che mi avrebbero ammazzata” ha detto poi la vittima ai carabinieri di Tivoli che ora danno la caccia al branco: non è escluso che il gruppo abbia colpito in precedenza con le stesse modalità e che le violenze non siano state denunciate.

PROSEGUI LA LETTURA

Roma, sequestrata in strada e stuprata da 4 persone: è caccia al branco é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 16:13 di Saturday 19 May 2018

]]>
0
Alessandria: uccide la sorella con l'acido e tenta il suicidio Sat, 19 May 2018 13:44:53 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595330/uccide-sorella-con-acido-e-tenta-suicidio-valenza-alessandria http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595330/uccide-sorella-con-acido-e-tenta-suicidio-valenza-alessandria Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

carabinieri San Salvatore Monferrato

Ha ucciso la sorella con l’acido poi ha tentato di farla finita anche lui, nello stesso modo. Tragedia domestica a Frescondino di San Salvatore Monferrato, in provincia di Alessandria, dove ieri pomeriggio un uomo di 67 anni residente nella vicina Valenza ha deciso di interrompere la vita della sorella malata da tempo prima di provare a suicidarsi.

Quando i carabinieri della stazione di San Salvatore Monferrato sono arrivati nell’abitazione teatro del dramma hanno trovato la donna in fin di vita e l’uomo privo di conoscenza. A dare l’allarme avvisando i militari dell'Arma sarebbe stato un vicino.

Il 67enne, in cura presso il locale centro di igiene mentale, a quanto si apprende dai quotidiani locali, è stato rinvenuto con la faccia riversa sul pavimento e accanto una bottiglia di acido muriatico, in parte bevuto. Sua sorella, da tempo allettata e in stato di incoscienza, era in un’altra camera, vicino al corpo una seconda bottiglia acido.

Sia la donna che l’uomo sono stati immediatamente soccorsi e trasportati in ospedale ad Alessandria, l’anziana è morta nella notte mentre il fratello è tuttora ricoverato. L’uomo è destinatario di un provediemento di arresto per l’accusa di omicidio.

PROSEGUI LA LETTURA

Alessandria: uccide la sorella con l'acido e tenta il suicidio é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 15:44 di Saturday 19 May 2018

]]>
0
Incidente aereo a Cuba: oltre 100 morti, tra le vittime una naturalizzata italiana. Errore umano o avaria? Sat, 19 May 2018 13:17:45 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595271/cuba-aereo-si-schianta-al-decollo-a-l%ca%bcavana-104-passeggeri http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595271/cuba-aereo-si-schianta-al-decollo-a-l%ca%bcavana-104-passeggeri Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

incidente aereo cuba

Nell'incidente aereo di ieri a Cuba sono morte più di 100 persone: su 110 persone che sarebbero state a bordo, cioè 104 passeggeri e i 6 membri messicani dell'equipaggio, i superstiti sarebbero solo 2, una terza persona che era stata estratta vive dai rottami infuocati del boeing 737-200, schiantatosi alla prima virata dopo il decollo, è deceduta nella notte. Le vittime della tragedia aerea sono quasi tutte cubane, il velivolo doveva percorrere la tratta domestica Avana-Holguìn.

Le condizioni delle due sopravvissute sono considerate gravi ma stazionarie. Tra le vittime dell'incidente aereo a l'Avana c'è anche una cittadina cubana naturalizzata italiana. La Farnesina sta fornendo alla famiglia della vittima tutta l'assistenza necessaria. Sulle cause dell'incidente aereo le autorità cubane non hanno ancora diffuso nessuna versione ufficiale, le indagini sono in corso ed evidentemente è presto per capire se si sia trattato di errore umano o avaria.

Quel che si sa è che testimoni hanno detto che il boeing precipitato avrebbe toccato dei fili della luce prima dello schianto e che volava sotto le insegne della compagnia messicana low cost Global Aerolineas Damojh.

Il vettore era stato preso a noleggio dalla Cubana de Aviación che negli ultimi tempi ha dovuto lasciare a terra sei Antonov della sua flotta per problemi tecnici: con l’embargo e la crisi diplomatica tra Kiev e Mosca, spiega il Corriere della Sera, da tempo non arrivano più pezzi di ricambio per le riparazioni.

Aereo si schianta dopo decollo da l'Avana: "tre superstiti" - Foto soccorsi

22.35 - Tra i 104 passeggeri dell'area schiantatosi a Cuba oggi dopo il decollo c'erano quattro minorenni tra cui un bambino con meno di due anni secondo quanto comunicato dalle autorità de l'Avana. Nove invece i componenti dell'equipaggio. Il Boeing precipitato era
stato noleggiato dalla compagnia low cost messicana Damojh; da L'Avana il volo sarebbe dovuto arrivare a Holguín. Rotta che secondo la tv cubana era stata affidata al vettore messicano dalla compagnia di bandiera cubana che negli ultimi tempi ha dovuto ritirare diversi aerei della sua flotta.

22.03 - Media cubani parlano di tre superstiti a bordo dell'aereo caduto alla prima virata dopo il decollo dall'aeroporto de L'Avana, tutti sono in condizioni critiche. Sul Boeing che si sé schiantato oggi a Cuba c'erano non 104 ma 113 persone secondo le ultime informazioni. L'equipaggio hanno fatto sapore le autorità cubane era straniero. L'Unita di crisi della Farnesina lavora freneticamente con la nostra ambasciata nella capitale cubana per verificare l'eventuale coinvolgimento di connazionali nella tragedia aerea.

Cuba: aereo con 104 passeggeri si schianta in fase di decollo a lʼAvana

20.58 - Ecco le foto dei primi soccorsi per i passeggeri dell'aereo schiantatosi oggi a Cuba mostrate sull'account twitter di Cbs:

Nessuna comunicazione ufficiale è ancora pervenuta sul numero delle vittime.

20.37 - Il boeing 737 che si è schiantato oggi a Cuba poco dopo il decollo dall'aeroporto José Martí dell'Avana non sarebbe un vettore della Compagnia cubana di Aviazione come era stato comunicato subito dopo l'incidente. Confermato invece che il boeing fosse diretto a Holguin, capoluogo della provincia omonima. Si teme un strage. I media locali parlano di almeno tre passeggeri che sarebbero sopravvissuti: soccorsi sono ora ricoverati in gravi condizioni. Non è ancora chiaro se a bordo dell'aereo schiantatosi ci fossero cittadini italiani, l'Unità di crisi della Farnesina è in stretto contatto con l'Ambasciata italiana all'Avana.

20.17 - "Sembra ci sia un alto numero di vittime" dicono le autorità cubane nell'immediatezza dell'incidente aereo di oggi all'aeroporto de l'Avana. Il presidente cubano Miguel Diaz-Canel si è immediatamente recato sul posto. Secondo le prime testimonianze l'aereo si è schiantato poco dopo il decollo alla prima virata, tra l'aeroporto dell'Avana e Santiago de las Vegas. Sul posto ambulanze e vigili del fuoco che stanno domando le fiamme.

Incidente areo a Cuba. Un boeing con 104 passeggeri si è schiantato in fase di decollo dall'aeroporto de lʼAvana. L'incidente aereo riguarda un Boeing 737 della compagnia Cubana de Aviaciòn che era diretto a Holguìn. L'aereo schiantatosi al decollo era partito dalle piste del terminal 1 dell'aeroporto della capitale cubana secondo i media locali.

PROSEGUI LA LETTURA

Incidente aereo a Cuba: oltre 100 morti, tra le vittime una naturalizzata italiana. Errore umano o avaria? é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 15:17 di Saturday 19 May 2018

]]>
0
Pisa: morta bimba di 1 anno dimenticata in auto, indagato il padre Sat, 19 May 2018 12:35:09 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595253/bimba-di-1-anno-morta-nel-pisano-il-padre-laveva-dimenticata-in-auto http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595253/bimba-di-1-anno-morta-nel-pisano-il-padre-laveva-dimenticata-in-auto Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Seggiolino

È indagato il padre della bambina di un anno morta ieri nel pisano dopo essere stata dimenticata in auto dal genitore. L'ipotesi di reato è di omicidio colposo. In base a quanto emerso finora il padre doveva accompagnare come era solito fare la piccola al nido ma una volta arrivato davanti la scuola anziché far scendere la bimba dall'auto e portarla nell'aula avrebbe tirato dritto verso il posto di lavoro distante più di 10 km dal nido.

Solo nel pomeriggio, intorno alle 16, la scoperta ella tragedia dopo che la moglie dell'uomo si era recata al nido per prendere la figlia. Quando la maestra le è stato detto che la bambina quella mattina non era stata portata la donna ha chiamato immediatamente il marito ma ormai era troppo tardi, inutili i soccorsi per la piccola. Oggi dovrebbe essere disposta l'autopsia sul corpo della bimba da parte del pm di turno.

Bimba di 1 anno morta nel pisano: il padre l'aveva dimenticata in auto

18 maggio 2018

Un altro caso di bambini dimenticati in auto dai genitori si è verificato oggi in Toscana, regione in cui, fatalmente, sono avvenuti episodi analoghi negli ultimi anni tra Castelfranco di Sopra, Vada e Grosseto. Oggi è successo nel Pisano, nel parcheggio di uno stabilimento di componentistica auto vicino alla base militare dell'esercito statunitense di Camp Darby, non lontano da Livorno.

Un uomo ha dimenticato la figlia di un anno in auto ed è andato a lavorare. Verso le 16 è scattato l'allarme, ma quando sono arrivati i soccorritori, purtroppo, per la piccola non c'era più nulla da fare. Sono accorsi polizia, carabinieri, 118 e vigili del fuoco, ma il loro intervento non è servito a salvare la bambina, che era da sola in auto da molte ore.

L'episodio simile più recente in Toscana è stato quello di una bimba di 18 mesi morta a Castelfranco di Sopra in Provincia di Arezzo a causa di un arresto cardiaco dopo cinque ore in auto sotto il sole (era giugno 2017), l'anno prima, a luglio, una bambina della stessa età è morta a Vada, in provincia di Livorno, dimenticata dalla madre per quattro ore in auto, a Grosseto, a giugno 2015, una bambina è stata salvata dopo che il padre l'aveva dimenticata in auto, credendo di averla già portata in asilo, e trovata dalla nonna per pura fatalità.

PROSEGUI LA LETTURA

Pisa: morta bimba di 1 anno dimenticata in auto, indagato il padre é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 14:35 di Saturday 19 May 2018

]]>
0
Roma: "abusi su tre bambine", arrestato presunto pedofilo Sat, 19 May 2018 11:48:23 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595288/roma-abusi-su-tre-bambine-arrestato-pedofilo-cesano http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/595288/roma-abusi-su-tre-bambine-arrestato-pedofilo-cesano Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

abusi su tre bambine cesano roma

14.08 - L'uomo arrestato oggi per abusi su tre bambine a Cesano di Roma avrebbe molestato le sue vittime in strada, in un negozio e casa sua. In tutti e tre i casi le bimbe sono riuscite a fuggire. L'arrestato in una occasione, sempre secondo quanto ricostruito dai carabinieri, avrebbe afferrato una bambina in strada per poi baciarla più volte sulla bocca.

È accusato di abusi su tre bambine il presunto pedofilo arrestato nelle scorso ore a Cesano di Roma, dai carabinieri della locale stazione. L'uomo finito in manette per atti sessuali con minorenni è un cittadino di nazionalità cingalese destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip della capitale.

Secondo gli investigatori l'uomo, residente nella stessa zona delle bimbe abusate, sarebbe responsabile di diversi episodi di molestie: approfittava dei momenti di distrazione dei genitori delle tre bambine prese di mira per abusare di loro. Un vero e propio modus operandi il suo.

In una occasione l'arrestato sarebbe riuscito a portare a casa sua una delle vittime dicendole che gli avrebbe fatto vedere dei gattini appena nati. L'uomo dopo le indagini e l'arresto da parte dei carabinieri di Cesano è stato tradotto nel caricare romano di Rebibbia a disposizione dell'autorità giudiziaria.

PROSEGUI LA LETTURA

Roma: "abusi su tre bambine", arrestato presunto pedofilo é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 13:48 di Saturday 19 May 2018

]]>
0
Di Maio: "Con la Lega fatto un contratto, non alleanza" [VIDEO] Sat, 19 May 2018 10:50:32 +0000 http://www.polisblog.it/post/393052/di-maio-lega-fatto-contratto-alleanza-video http://www.polisblog.it/post/393052/di-maio-lega-fatto-contratto-alleanza-video redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Luigi Di Maio Ivrea

Luigi Di Maio è stato stamane protagonista di un incontro elettorale ad Ivrea, a sostegno del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle. Per il leader pentastellato è stata l’occasione per intrattenersi con attivisti e cittadini che gli hanno chiesto specifiche sul contratto di governo stipulato con la Lega di Matteo Salvini. Tra una chiacchierata e l’altra, Di Maio ha anche risposto alle domande dei giornalisti presenti, sottolineando che il M5S in sé non sarà snaturato dalla formazione di un esecutivo giallo-verde:

"Nel contratto - argomenta - è ben spiegato che continueremo ad essere alternativi sul territorio, a correre gli uni contro gli altri alle amministrative, alle comunali e alle regionali e anche alle prossime politiche o alle europee".

Quanto al rapporto con la Lega, il leader “grillino” si dice soddisfatto di come sia andato il tavolo, della cordialità e della competenza degli interlocutori, ma ci tiene a fare una precisazione:

"Non è una alleanza ma un contratto di governo su punti specifici - aggiunge - e c'è da lavorare per almeno 5 anni con l'obiettivo di migliorare la vita degli italiani".

Quanto alla questione del candidato alla presidenza del Consiglio, dopo averci scherzato su con gli attivisti durante il breve comizio del candidato sindaco (“ho già fatto un passo indietro”), ha puntualizzato ai cronisti:

"Aver portato al governo il programma, che è il nostro vero leader, mi riempie di soddisfazione. Premier? Non è una questione personale e credo di averlo dimostrato. Io non faccio nessun nome ma è chiaro che debba essere una persona amica del popolo"..

Casaleggio: "Di Maio premier ideale"

Presente al gazebo allestito dal Movimento 5 Stelle ad Ivrea, Davide Casaleggio, figlio del co-fondatore del partito, ha detto la sua sul premier e sulla votazione online che ha vidimato il contratto con la Lega:

"Il mio presidente del Consiglio ideale? E' Luigi Di Maio.... - le parole riportate dall'Ansa - Sono soddisfatto di quello che si sta facendo - ha poi aggiunto - in una situazione creata da altri partiti politici. E sono contento che gli iscritti abbiano dato il loro avallo tramite la piattaforma".

PROSEGUI LA LETTURA

Di Maio: "Con la Lega fatto un contratto, non alleanza" [VIDEO] é stato pubblicato su Polisblog.it alle 12:50 di Saturday 19 May 2018

]]>
0