it_IT Motori Blogo.it - Ultime notizie della sezione Motori Sun, 22 Oct 2017 06:28:27 +0000 Sun, 22 Oct 2017 06:28:27 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/motori 2004-2014 Blogo.it Gp Usa F1, libere 2: comanda Hamilton, Vettel 3° Fri, 20 Oct 2017 21:52:33 +0000 http://www.autoblog.it/post/893522/gp-usa-f1-2017-orari-e-dirette-tv-rai-e-sky http://www.autoblog.it/post/893522/gp-usa-f1-2017-orari-e-dirette-tv-rai-e-sky Fabio Cavagnera Fabio Cavagnera

Hamilton Austin

E’ sempre Lewis Hamilton. L’inglese, dopo aver dominato le tre sessioni di prove libere, ha comandato anche le qualifiche, conquistando l’undicesima pole position della stagione. Il leader del Mondiale 2017, che in gara avrà il primo match point con la conquista del titolo, non ha mai rischiato di vedersi sfuggire la prima posizione, chiudendo il suo miglior giro con il crono di 1’33”108.

La Ferrari e Sebastian Vettel proveranno però a mettere il bastone tra le ruote al pilota Mercedes: il tedesco ha piazzato un gran bel giro nella parte finale delle qualifiche ed è riuscito a salire in seconda posizione, a poco più di tre decimi dall’inglese, partendogli così di fianco in prima fila. Sperando in una rossa finalmente affidabile, potrebbe essere un bel duello, visto che spesso la SF-70H ha dato il suo meglio nel corso della gara, soffrendo più sul giro secco.

Deludente il terzo posto di Valtteri Bottas, beffato dal ferrarista nell’ultimo tentativo, mentre si è riscattato nel Q3 Daniel Ricciardo, piazzando la zampata per il quarto posto. L’australiano ha fatto esattamente lo stesso tempo di Kimi Raikkonen, ma l’ha fatto qualche secondo prima e partirà davanti al finlandese (quinto). Sesto posto per Max Verstappen, ma verrà penalizzato di 15 posizione per la sostituzione della power unit, mentre c’è un Ocon (settimo) da applausi.

Gp Usa F1 2017: risultati qualifiche

Qualifiche Usa 2017

Gp Usa F1 2017: diretta delle qualifiche

Ore 00.03 Pole numero 11 della stagione per Hamilton, con Vettel al suo fianco in prima fila. Poi Bottas, Ricciardo, Raikkonen, Verstappen (sarà penalizzato di 15 posizioni), Ocon, Sainz, Alonso e Perez.

Ore 00.01 Hamilton non si migliora, ma è in pole position. Bottas non si migliora e Vettel partirà in prima fila

Ore 00.00 Vettel è il primo dei big a tagliare il traguardo: piazza il secondo tempo, davanti a Bottas

Ore 23.57 Si rivedono in pista le monoposto per il tentativo finale e per decidere la griglia di partenza del Gp Usa F1 2017.

Ore 23.55 Rientrano ora tutti ai box, la classifica: Hamilton, Bottas, Raikkonen, Vettel, Verstappen, Ricciardo, Ocon, Alonso, Perez, Sainz

Ore 23.53 Raikkonen piazza il terzo tempo (1'33"852), davanti di 15 millesimi a Vettel ed a 16 millesimi di Verstappen

Ore 23.52 Hamilton si mette davanti a tutti in 1'33"108, con Bottas staccato di 460 millesimi

Ore 23.50 Tocca anche alle Red Bull ed alle Ferrari scendere in pista

Ore 23.48 Semaforo verde ad Austin, inizia il Q3 con la caccia alla pole position. Come nella sezione precedente, subito in pista le due Mercedes.

Ore 23.44 Si attende l'inizio del Q3: a giocarsi la pole saranno Hamilton, Bottas, Raikkonen, Vettel, Ricciardo, Verstappen, Perez, Sainz, Alonso ed Ocon.

Ore 23.41 Raikkonen si piazza in terza posizione (1'33"840), davanti al compagno di squadra Vettel. Restano fuori Massa, Kvyat, Vandoorne, Grosjean e Hulkenberg.

Ore 23.40 Si migliora Hamilton, primo in 1'34"437

Ore 23.37 Tre minuti alla fine del Q2, i piloti stanno tornando in pista, anche i migliori. Solo i due piloti della Red Bull sono rimasti ai box

Ore 23.34 Tutti rientrati ai box, tra poco gli ultimi tentativi. Al momento gli esclusi sarebbero Alonso, Vandoorne, Grosjean, Kvyat e Hulkenberg

Ore 23.32 Raikkonen è quinto a 983 millesimi, alle spalle anche di Ricciardo oltre che dei Mercedes e del compagno di squadra

Ore 23.31 Vettel si piazza in terza posizione a 829 millesimi da Hamilton, poi Ricciardo e Verstappen

Ore 23.28 Hamilton piazza un superlativo 1'33"560 (nuovo record della pista), ma Bottas è staccato di soli 233 millesimi. In pista anche le due Ferrari

Ore 23.27 In pista anche Ricciardo tra i big, restano ancora ai box le due Ferrari

Ore 23.25 Semaforo verde ad Austin, si apre il Q2. Il primo a scendere in pista è subito Hamilton, con ultrasoft, così come Bottas.

Ore 23.19 Finito il Q1: eliminati Ericsson, Hartley, Stroll, Wehrlein e Magnussen. Mentre Sainz piazza un clamoroso quinto tempo.

Ore 23.16 I primi dieci (Hamilton, Verstappen, Bottas, Vettel, Massa, Raikkonen, Alonso, Hulkenberg, Ocon e Ricciardo) si ritengono al sicuro e restano ai box, in pista gli altri per evitare l'eliminazione

Ore 23.15 Al momento gli esclusi sarebbero Wehrlein, Grosjean, Ericsson, Hartley e Magnussen

Ore 23.13 Quattro minuti alla fine del Q1, tutti ai box, prima dell'ultimo tentativo

Ore 23.10 Hamilton piazza subito la zampata (1'34"822), poi Verstappen, Bottas e Vettel, mentre Raikkonen è sesto. L'olandese, a 77 millesimi dall'inglese, però verrà penalizzato di 15 posizioni in griglia, per la sostituzione della power unit.

Ore 23.08 Ricciardo si piazza in terza posizione, a sei decimi dal leader

Ore 23.07 Bottas fa segnare il miglior tempo (1'35"309), poi Ocon, Raikkonen, Vettel e Hamilton. Un errore per l'inglese, mentre era il più veloce.

Ore 23.04 Il primo tempo è di Kvyat (1'37"865), ma entrano in pista anche tutti i big, con l'eccezione dei due piloti della Red Bull.

Ore 23.03 Ancora fermi ai box i piloti più attesi: in pista ci sono Wehrlein, Ericsson, Kvyat, Hartley e Grosjean.

Ore 23.00 Semaforo verde ad Austin, sono iniziate le qualifiche del Gp Usa. Il primo a scendere in pista è Kvyat.

Ore 22.57 C'è il sole ad Austin, la temperatura è di 31 gradi, quella dell'asfalto 38°C.

Ore 22.50 Buonasera da Austin! E' l'ora della pole position per il Gp degli Stati Uniti. Tra dieci minuti sarà semaforo verde ed inizieranno le qualifiche.

Gp Usa F1 2017: le prove libere

Hamilton in USA

Tre su tre. Dopo aver fatto il miglior tempo nelle due sessioni di venerdì, Lewis Hamilton prosegue a comandare sul circuito di Austin, facendo segnare il crono più veloce anche nella sessione di prove libere di sabato mattina. L’inglese della Mercedes ha segnato il nuovo record del tracciato americano, chiudendo in 1’34”478 e prendendosi i favori del pronostico per fare la pole, anche se dovrà stare attento anche al compagno di squadra Valtteri Bottas, a poco più di due decimi.

Rispetto alla giornata di ieri, però, la Ferrari c’è ed è vicinissima alla vettura del leader del Mondiale 2017. C’è un Sebastian Vettel staccato di appena 92 millesimi rispetto al grande rivale, in una sessione finalmente senza problemi, ma anche un ottimo Kimi Raikkonen (4° e lontano 277 millesimi), apparso decisamente più a suo agio con la monoposto, rispetto alle ultime uscite.

Guardando quanto accaduto in questa mattinata, con pista asciutta e condizioni piuttosto simili a quelle previste per le qualifiche (ore 23 italiane), le Red Bull non sembrano al livello delle due scuderie regine di stagione. Max Verstappen ha chiuso quinto ad oltre sei decimi e verrà penalizzato di 15 posizioni per il cambio degli elementi della power unit, mentre Ricciardo è staccato di oltre 1"2.

Gp Usa F1 2017: tempi libere 3

Libere 3 Usa 2017

Gp Usa F1 2017, libere 2: comanda Hamilton

gp-ungheria-f1-2017-hamilton.jpg

Il Gp degli Stati Uniti prosegue nel segno di Lewis Hamilton. Dopo aver comandato la sessione di libere mattutina, anche nel pomeriggio il pilota della Mercedes ha dominato ed ha fatto segnare il miglior tempo (1’34”668), in un turno questa volta completamente sull’asciutto. Il leader del Mondiale 2017 ha confermato di trovarsi a suo perfetto agio ad Austin, dove punta all’ennesimo successo.

Una vittoria che potrebbe voler dire già festa iridata, se il suo rivale Sebastian Vettel non farà meglio della sesta posizione. Il ferrarista ha chiuso con il terzo crono di giornata, staccato di 524 millesimi dal britannico, ma è stato protagonista di un fuoripista alla penultima curva, senza conseguenze. Anche se, nel finale, un problema all’anteriore gli ha impedito di effettuare la simulazione di gara.

Il tedesco non è apparso preoccupato: “Siamo veloci”, anche se meglio di lui è andato Max Verstappen. L’olandese, fresco di rinnovo fino al 2020 con la Red Bull, ha piazzato il secondo tempo, circa un decimo e mezzo più veloce del portacolori della Ferrari. Più distaccati i compagni di squadra, con lo stesso ordine di scuderie: Bottas quarto, Ricciardo quinto e Raikkonen sesto. Una Red Bull meglio della rossa? Vedremo, domani si farà già sul serio con le qualifiche (ore 23 italiane).

Gp Usa F1 2017: tempi libere 2

Libere 2 Usa 2017

Gp Usa F1 2017, libere 1: Hamilton su Vettel

Hamilton ad Austin

Lewis Hamilton ha il primo match point iridato ad Austin e l’inglese ha tutte le intenzioni di provare a chiudere i conti sin dal Gp Usa F1 2017, anche se non dipenderà solamente da lui la possibilità di festeggiare. Nel frattempo, il leader del Mondiale ha messo tutti in riga nella prima sessione di prove libere, chiudendo il suo miglior giro in 1’36”335 e lasciando tutti oltre mezzo secondo.

Alle sue spalle si è piazzato proprio il suo rivale per il titolo Sebastian Vettel, staccato però di 593 millesimi dal pilota della Mercedes. Poi si sono piazzati Valtteri Bottas (a 0”644) e Max Verstappen (a 1”004), quest’ultimo fresco di rinnovo con la Red Bull fino al 2020. Tuttavia, le indicazioni sono da prendere con le pinze, visto che il circuito non era nelle condizioni perfette per fare il tempo.

I primi 45 minuti, infatti, sono stati effettuati con le gomme intermedie, visto che la pista era bagnata per la pioggia caduta prima dell’inizio delle libere. Con questi pneumatici, il migliore era stato l’olandese. Poi il tracciato si è via via asciugato, ma ci sono state condizioni piuttosto differenti tra i piloti in pista, senza praticamente che nessuno abbia fatto la simulazione gara.

Gp Usa F1 2017: tempi libere 1

Gp Usa 2017 libere 1

Gp USA F1 2017: orari e tv Rai e Sky

GP Usa F1

Dopo la campagna asiatica, disastrosa per la Ferrari, il Mondiale di Formula 1 si sposta in America ed affronta la quart’ultima tappa della stagione 2017: il Gp Usa. Il circuito di Austin è il teatro del primo match point iridato per Lewis Hamilton: il pilota della Mercedes sarà matematicamente campione del mondo se guadagnerà 16 punti su Sebastian Vettel in questa prova statunitense.

Dunque, festeggerà il titolo in caso di vittoria e con il tedesco al massimo sesto oppure se giungerà secondo con il ferrarista al decimo posto. Anche se non chiuderà i conti, comunque, l’inglese è favorito su una pista dove ha vinto quattro delle cinque gare disputate. La prova di Austin sarà visibile da tutti gli appassionati: il weekend è in diretta tv sia su Sky Sport F1 HD che sulla Rai.

Il meteo potrebbe cambiare un po’ gli equilibri di questa prova, visto che è previsto un tempo particolarmente variabile. Venerdì dovrebbe piovere, seppur in maniera non particolarmente consistente, mentre per sabato e domenica le condizioni sono al limite: al momento è solamente nuvoloso nell’orario di qualifiche e gara, ma nelle ore precedenti e successive può piovere.

Gp Usa F1 2017: orari e dirette tv

Venerdì 20 ottobre
Ore 17.00 Prove libere 1 (diretta Sky Sport F1 HD e Rai Sport + HD)
Ore 21.00 Prove libere 2 (diretta Sky Sport F1 HD e Rai Sport + HD)

Sabato 21 ottobre
Ore 18.00 Prove libere 3 (diretta Sky Sport F1 HD e Rai Sport + HD)
Ore 23.00 Qualifiche (diretta Sky Sport F1 HD e Rai 2)

Domenica 22 ottobre
Ore 21.00 Gara (diretta Sky Sport F1 HD e Rai 1)

PROSEGUI LA LETTURA

Gp Usa F1, libere 2: comanda Hamilton, Vettel 3° é stato pubblicato su Autoblog.it alle 23:52 di Friday 20 October 2017

]]>
0
Renault Trafic Spaceclass: il business lounge Sat, 21 Oct 2017 07:00:08 +0000 http://www.autoblog.it/post/894229/renault-trafic-spaceclass-il-business-lounge-della-losanga http://www.autoblog.it/post/894229/renault-trafic-spaceclass-il-business-lounge-della-losanga Fabio Cavagnera Fabio Cavagnera

Un ufficio in movimento. Questo il claim con cui la casa francese ha presentato, nella suggestiva cornice del World Join Center di Milano, il Renault Trafic SpaceClass. Un veicolo quasi esclusivamente dedicato al business (95% di questo tipo di clienti stimato dalla Losanga) e destinato appunto per chi deve spostarsi lavorando, definito come “mezzo ideale per gli NCC e come navetta per i luxury hotel oppure per le aziende”. Anche se non manca una versione passeggeri.

Come dicevamo, però, è un “business lounge”: un mix tra comfort e funzionalità. Sedili e volante in pelle, climatizzatore automatico, tavolino centrale, 2 prese USB, una 220V e le luci di cortesia. Tutto ciò che può essere utile, appunto, per chi deve lavorare, con la possibilità di trasformarlo anche in una sala riunioni mobile. E, tra qualche mese, arriverà anche il Wi-Fi a bordo, per essere sempre connessi e poter comunicare, senza consumare i dati del proprio telefono.

Non manca il sistema R-Link 2, compatibile con Android Auto, con navigatore, MP3 e Bluetooth, così come le retrocamere di parcheggio per dare comfort anche a chi sta guidando il veicolo. Due le lunghezze disponibili (L1 4,99 m ed L2 5,39 m), così come le configurazioni SpaceClass (da 2 ad 8 posti) e Signature (7 posti con salottino). Tanto spazio anche per i bagagli, con un volume da 550 dm3 a 1000 dm3 nel modello L1 e da 890 dm3 a 1800 dm3 nel modello L2.

Il Renault Trafic SpaceClass sarà ordinabile dal prossimo 3 novembre, con due motorizzazioni diesel: Energy dCi 125 ed Energy dCi 145, entrambe con Twin Turbo e S&S ed il cambio manuale a sei rapporti. Il cambio automatico? “Per ora non lo abbiamo – fanno sapere da Renault - ma in futuro potrebbe diventare un’opzione disponibile”. Chiudiamo con il listino prezzi: si va dai 39.900 euro della versione base, L1 con motore da 125 CV, per arrivare ai 41.700 €, dell’L2 da 145 CV.

Renault Trafic SpaceClass: scheda tecnica

Renault Trafic SpaceClass: scheda tecnica by Blogo Motori on Scribd

PROSEGUI LA LETTURA

Renault Trafic Spaceclass: il business lounge é stato pubblicato su Autoblog.it alle 09:00 di Saturday 21 October 2017

]]>
0
La Juventus alla prova Jeep Fri, 20 Oct 2017 17:30:16 +0000 http://www.autoblog.it/post/894163/la-juventus-alla-prova-jeep http://www.autoblog.it/post/894163/la-juventus-alla-prova-jeep Flavio Atzori Flavio Atzori

Il periodo non è dei più rosei per la Juventus, eppure la Vecchia Signora rimane sempre la favorita per il discorso scudetto. Reduce dalla sconfitta con la Lazio e la vittoria stentata con lo Sporting Lisbona, la squadra di mister Allegri sta cercando di trovare la giusta forma, non solo fisica ma anche psicologica.

Occorre "fare squadra", serve far gruppo come si suol dire. Ed allora ecco una giornata passata insieme al proprio sponsor Jeep per mettersi alla prova sia in strada che in fuoristrada. Luogo della prova? Ovviamente Balocco. D'altronde, il legame tra il Lingotto - seppur cambiato nella forma e nei rapporti - è ancora vivo e vegeto.

Dunque i vari Paulo Dybala, Federico Bernardeschi, Daniele Rugani, Benedikt Höwedes, Stefano Sturaro, Alex Sandro, Wojciech Szczesny, Mattia De Sciglio, Blaise Matuidi e Rodrigo Bentancur hanno provato l'ebrezza di mettersi alla prova con la gamma Jeep.

Insieme ai driver ed i tester della casa, il mister ed i giocatori si sono messi alla prova sul circuito di Balocco sia nella zona stradale che nel percorso off-road, sviluppato proprio per i test di efficacia delle 4x4.

Che una giornata del genere possa ricompattare il gruppo? Forse una sponsorizzazione serve anche a questo...

PROSEGUI LA LETTURA

La Juventus alla prova Jeep é stato pubblicato su Autoblog.it alle 19:30 di Friday 20 October 2017

]]>
0
Previsioni traffico e meteo 20-22 ottobre Fri, 20 Oct 2017 16:45:26 +0000 http://www.autoblog.it/post/894347/previsioni-traffico-e-meteo-20-22-ottobre-2017 http://www.autoblog.it/post/894347/previsioni-traffico-e-meteo-20-22-ottobre-2017 Fabio Cavagnera Fabio Cavagnera

Penultimo weekend di ottobre, ancora piuttosto mite sull’Italia. Le previsioni meteo raccontano di un cielo sereno o poco nuvoloso per la serata di venerdì e la giornata di sabato sull’intero Belpaese, mentre domenica arriverà il maltempo, con piogge e temporali sul Nord-Est e sul centro, con un po’ di neve in alta quota. Nel resto d’Italia, invece, continuerà ad esserci tempo discreto e soleggiato.

Attenzione alle nebbie sulla Pianura Padana, mentre le temperature resteranno piuttosto gradevoli, seppur più basse rispetto ad una settimana fa. Si andrà oltre i 20 gradi nelle massime in quasi tutte le città nella giornata di sabato, mentre domenica ci sarà un lieve calo nelle zone piovose. Da lunedì, però, bisognerà tirare fuori i maglioni dall’armadio, con una diminuzione dei gradi più sensibile.

Le strade ed autostrade italiane non prevedono traffico particolarmente intenso nel corso del weekend, sia in uscita che in entrata dalle grandi città. E’ una stagione di mezzo, tranne in alcune zone meridionali, dove non fa più abbastanza caldo per mare o lago e non è ancora arrivato il momento degli sci. Comunque, domenica ci sarà il consueto blocco dei mezzi pesanti dalle 9 alle 22 in autostrada.

PROSEGUI LA LETTURA

Previsioni traffico e meteo 20-22 ottobre é stato pubblicato su Autoblog.it alle 18:45 di Friday 20 October 2017

]]>
0
SBK Jerez: Marco Melandri conquista la Superpole Sat, 21 Oct 2017 09:47:13 +0000 http://www.motoblog.it/post/889553/sbk-jerez-2017-marco-melandri-conquista-la-superpole http://www.motoblog.it/post/889553/sbk-jerez-2017-marco-melandri-conquista-la-superpole Flavio Atzori Flavio Atzori

melandri-superpole.jpg

Poteva essere una cavalcata trionfale, ed a ben vedere, quella che Marco Melandri stava compiendo era una vera e propria prova di forza. Sarebbe stato il giusto coronamento di una stagione che - tra alti e bassi - aveva riportato Marco Melandri tra i grandi delle derivate di serie. Tanti podi, la vittoria di Misano certo, ma questa a Jerez aveva il sapore particolare della rivalsa: un dominio nei confronti di un Rea antipasto per il 2018.

Marco infatti a Jerez aveva già provato nell'inverno del suo rientro a dispetto di tante piste in cui non aveva alcun dato nei week end di gara. Dunque era una prova alla pari. E la stava vincendo: un duello contro Rea sul filo dei decimi, dei centesimi. Un passo gara da primo della classe dopo l'attacco delle battute iniziali. due piloti in grado di battagliare sempre sul passo del 41 basso, bassissimo, mentre gli altri arrancavano. Un sogno tramutato in incubo quando, a quattro giri dal termine, la Ducati Panigale numero 33 lo abbandona alla prima staccata. Muta, ferma, spenta.

Strada spianata dunque per Rea che conquista la vittoria anche dove non aveva mai vinto, di fronte al pubblico Andaluso che lo aveva già visto festeggiare il suo primo mondiale ma mai sul gradino più alto. Secondo è Davies in lotta contro Sykes. C'è poi la Yamaha, trainata da Lowes e Van der Mark e più staccato il graditissimo ritorno di Sylvain Guintoli.
Settimo e ottavo Savadori e Laverty.

Attimi di paura per Badovini alla Dry Sac nel corso del primo giro. Il bravo pilota biellese è caduto malamente dopo un contatto fortuito tra De Rosa e Torres. Per lui trauma cranico e frattura della clavicola. La speranza è che possa tornare per Losail.

Superbike Jerez 2017 | Gar 1


1 2 1 J. REA GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10RR 19 1'40.991 277,2 1'38.981 273,8 25 481 1
2 8 7 C. DAVIES GBR Aruba.it Racing - Ducati Ducati Panigale R 19 1.137 1'41.119 281,4 1'39.840 275,8 20 347 3
3 4 66 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10RR 19 1.599 1'41.174 276,5 1'39.318 271,8 16 352 2
4 3 22 A. LOWES GBR Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 19 3.652 1'41.399 278,6 1'39.242 273,1 13 213 5
5 5 60 M. VAN DER MARK NED Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 19 7.329 1'41.622 277,2 1'39.561 274,5 11 200 6
6 11 05 S. GUINTOLI FRA Kawasaki Puccetti Racing Kawasaki ZX-10RR 19 11.066 1'41.821 275,1 1'40.413 272,4 10 10 26
7 6 32 L. SAVADORI ITA Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 19 15.235 1'41.964 270,4 1'39.776 271,1 9 113 11
8 7 50 E. LAVERTY IRL Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 19 16.241 1'41.683 278,6 1'39.839 274,5 8 135 10
9 12 12 X. FORÉS ESP BARNI Racing Team Ducati Panigale R 19 16.273 1'41.907 275,8 1'40.535 275,1 7 176 7
10 10 40 R. RAMOS ESP Team Kawasaki Go Eleven Kawasaki ZX-10RR 19 18.463 1'42.060 273,1 1'40.388 271,8 6 101 13
11 13 36 L. MERCADO ARG IODARacing Aprilia RSV4 RF 19 21.058 1'42.167 277,2 1'40.842 275,8 5 108 12
12 9 2 L. CAMIER GBR MV Agusta Reparto Corse MV Agusta 1000 F4 19 24.869 1'42.110 271,1 1'39.957 268,5 4 150 8
13 15 81 J. TORRES ESP Althea BMW Racing Team BMW S 1000 RR 19 25.008 1'42.298 277,9 1'40.992 271,8 3 143 9
14 16 121 A. ANDREOZZI ITA Guandalini Racing Yamaha YZF R1 19 34.028 1'42.187 273,1 1'41.024 268,5 2 9 27
15 18 37 O. JEZEK CZE Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10RR 19 34.201 1'42.895 269,8 1'41.890 268,5 1 18 22
16 21 72 T. TAKAHASHI JPN Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 19 1'16.011 1'43.680 271,8 1'42.804 271,1 7 29
17 19 84 R. RUSSO ITA Pedercini Racing SC-Project Kawasaki ZX-10RR 17 2 Laps 1'42.887 271,8 1'42.377 269,8 13 25

SBK Jerez 2017: Marco Melandri conquista la Superpole


"Sono contento. La gara sarà un discorso differente, ma la velocità c'è, e questo è importante". Parola di Marco Melandri che alle 13.00 di oggi scatterà dalla Pole position del circuito di Jerez de la Frontera, 12°round del Mondiale Superbike. Il 35enne ravennate ha messo in mostra tutto il suo potenziale, riuscendo a tenere dietro un comunque scatenato Jonathan Rea, secondo si, ma ad appena 21 millesimi.

Melandri torna dunque sulla prima casella della griglia di partenza a distanza di ben sei anni. Il caso volle che anche la sua prima pole fosse stata conquistata in Spagna, anche se più precisamente ad Aragon. Era il primo anno con le derivate di serie di Marco, in sella alla Yamaha R1 che poi, a fine anno, decise di ritirarsi dalle competizioni.

rea-superpole.jpg

Secondo dunque Rea, terzo è invece un ottimo Alex Lowes, che mette in mostra ancora una volta i progressi di casa Yamaha. Ad Iwata, dopo i recenti test di Portimao e l'utilizzo di un coach come Niccolò Canepa, i risultati si stanno notando. Lo stesso Michael van der Mark ha chiuso in quinta piazza, nella morsa di Tom Sykes in quarta posizione e di Lorenzo Savadori in sesta, miglior pilota Aprilia.

Chi invece non riesce proprio a trovare il bandolo della matassa è Chaz Davies, solamente ottavo in griglia. Un peccato considerando come qui il gallese ha vinto le ultime tre corse. Nona posizione invece per Leon Camier, ultimo pilota a mantenere un distacco all'interno del secondo dalla vetta con la sua MV Agusta. Undicesimo è invece Sylvain Guintoli con la Kawasaki Puccetti. Niente male per il francese, all'esordio con la moto di Akashi.

In Superpole 1 invece, è da sottolineare la prestazione di Andreozzi. L'italiano del team Guandalini aveva ottimi intertempi per passare in Superpole 2, ma ha sprecato tutto all'ultimissima curva. Peccato, ma la velocità c'è. Relativamente positivo anche quanto fatto da Davide Giugliano, ben 1.5 secondi più veloci di Takahashi con la Hoda CBR.

lowes-superpole.jpg

Superbike Jerez 2017 | Superpole


1 33 M. MELANDRI ITA Aruba.it Racing - Ducati Ducati Panigale R 1'38.960 7 160,901 277,2
2 1 J. REA GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10RR 1'38.981 0.021 0.021 6 160,867 273,8
3 22 A. LOWES GBR Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 1'39.242 0.282 0.261 7 160,444 273,1
4 66 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10RR 1'39.318 0.358 0.076 6 160,321 271,8
5 60 M. VAN DER MARK NED Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 1'39.561 0.601 0.243 7 159,930 274,5
6 32 L. SAVADORI ITA Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 1'39.776 0.816 0.215 6 159,585 271,1
7 50 E. LAVERTY IRL Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 1'39.839 0.879 0.063 6 159,485 274,5
8 7 C. DAVIES GBR Aruba.it Racing - Ducati Ducati Panigale R 1'39.840 0.880 0.001 7 159,483 275,8
9 2 L. CAMIER GBR MV Agusta Reparto Corse MV Agusta 1000 F4 1'39.957 0.997 0.117 8 159,296 267,2
10 40 R. RAMOS ESP Team Kawasaki Go Eleven Kawasaki ZX-10RR 1'40.388 1.428 0.431 7 158,613 271,8
11 05 S. GUINTOLI FRA Kawasaki Puccetti Racing Kawasaki ZX-10RR 1'40.413 1.453 0.025 6 158,573 272,4
12 12 X. FORÉS ESP BARNI Racing Team Ducati Panigale R 1'40.535 1.575 0.122 7 158,381 275,1

PROSEGUI LA LETTURA

SBK Jerez: Marco Melandri conquista la Superpole é stato pubblicato su Motoblog.it alle 11:47 di Saturday 21 October 2017

]]>
0
Dovizioso in 4a fila in Australia: "Non molliamo!" Sat, 21 Oct 2017 09:37:18 +0000 http://www.motoblog.it/post/889489/motogp-australia-2017-ducati-dovizioso-qualifiche http://www.motoblog.it/post/889489/motogp-australia-2017-ducati-dovizioso-qualifiche Adriano Bestetti Adriano Bestetti

2017-australia-ducati-team-1.jpg

Le cose non sono andate certamente secondo i piani per Andrea Dovizioso nel sabato di qualifiche della MotoGP per il GP d'Australia. Il forlivese del Ducati Team partirà infatti dalla quarta fila dello schieramento di partenza dopo il blando 11° posto conquistato nella Q2 del pomeriggio su pista asciutta.

Dopo aver chiuso all’ottavo posto le FP3 del mattino, il "Dovi" è incappato in una brutta scivolata senza conseguenze nelle FP4 precedenti alle qualifiche, e nelle Q2 di Phillip Island non è riuscito a far meglio tempo di 1:29.496, chiudendo a oltre 1" dal rivale diretto per il titolo della MotoGP Marc Marquez, di nuovo in pole e con 11 punti da gestire nella graduatoria piloti.

2017-australia-ducati-team-5.jpg

Dovizioso non è ovviamente soddisfatto di quanto raccolto oggi in sella alla sua Desmosedici GP, ma non per questo ha intenzione di darsi per vinto in vista della gara di domani:

“Purtroppo la caduta nel turno di FP4 ha un po’ condizionato la mia qualifica. Potevamo andare sicuramente più forte, ma purtroppo non sono riuscito a guidare bene come ieri e quindi dovremo partire dietro in griglia."

"Un vero peccato, pero ormai è andata così e adesso dobbiamo solo pensare a domani per capire dove possiamo migliorare, perché comunque il mio passo con la gomma media non è male. Quindi non molliamo e vedremo cosa potremo fare in gara."

2017-australia-ducati-team-2.jpg

PROSEGUI LA LETTURA

Dovizioso in 4a fila in Australia: "Non molliamo!" é stato pubblicato su Motoblog.it alle 11:37 di Saturday 21 October 2017

]]>
0
MotoGP Australia 2017: pole di Marquez, Rossi 7° Sat, 21 Oct 2017 09:15:09 +0000 http://www.motoblog.it/post/889301/motogp-australia-2017-diretta-qualifiche http://www.motoblog.it/post/889301/motogp-australia-2017-diretta-qualifiche Adriano Bestetti Adriano Bestetti