it_IT Entertainment Blogo.it - Ultime notizie della sezione Entertainment Thu, 25 May 2017 08:33:02 +0000 Thu, 25 May 2017 08:33:02 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/entertainment 2004-2014 Blogo.it Cannes 2017: Rodin - Recensione del film di Doillon Thu, 25 May 2017 05:55:48 +0000 http://www.cineblog.it/post/750731/cannes-2017-rodin-recensione-del-film-di-jacques-doillon http://www.cineblog.it/post/750731/cannes-2017-rodin-recensione-del-film-di-jacques-doillon Antonio Maria Abate Antonio Maria Abate

img_0083.jpg

Uomo d'altri tempi, dagli appetiti smodati, roba che oggi non solo non esiste ma nemmeno sarebbe più possibile. Voglio dire... v'immaginate un'artista che rincorre le proprie modelle per tutto lo studio puntando le loro grazie, dopo essere state accuratamente scelte con l'implicita ma non per questo meno chiara ragione che dopo il dovere sarebbe arrivato il piacere? Tra fine '800 ed inizio '900 le cose stavano diversamente ed il temperamento dell'artista anzi sembrava dovesse assecondare certi vizi, connaturati al genio, per chi l'aveva.

Auguste Rodin è stato un grande scultore, nonché un grande artista, e questo biopic di Jacques Doillon racconta in larga parte del rapporto con la sua musa Camille Claudel, burrascoso, viscerale, come tutto ciò che in un ambiente del genere si faceva, diversamente non valeva la pena manco farlo. Ambientato quasi interamente in interni, nel periodo preso in esame Rodin sta lavorando sulla Porta dell'inferno: ha da poco compiuto quarant'anni e per il nostro si tratta di un'occasione più unica che rara, la prima commissione di questo spessore, dopo anni di diffidenze e sottovalutazioni. A tal proposito, in una scena Rodin s'incontra in questa sontuosa villa con altri mostri sacri dell'Arte francese, ossia Monet e Cezanne: quest'ultimo non ne vuole più sapere, a tal punto è urtato dal mancato riconoscimento. Ma Rodin insiste, dicendogli che per quelli come loro la cosa più importante è il lavoro, lavorare; è lì che devono trovare senso e realizzazione.

Ci sono altre di queste uscite che sanno d'aforisma, tipo quando il protagonista, interpretato da Vincent London, dice di aver invertito la gerarchia dei materiali, ponendo l'argilla all'apice. Esternazioni che stanno bene in un saggio, mentre il loro ripescaggio in un contesto del genere, se non ben supportato, rischia di risultare controproducente, cosa che di fatto avviene. Doillon, non senza ragione, è evidentemente attratto da questo personaggio, dalla sua voracità, che prima ancora che alla sessualità è indirizzata alla materialità: tocca tutto il suo Rodin, scruta le superfici, vuole sempre mettere le mani dovunque, nude. L'idea di contatto poteva essere un discreto punto di partenza su cui intavolare un discorso che chissà dove avrebbe potuto portare. Niente di tutto ciò.

Rodin è a dire il vero un biopic piatto, mera evocazione di certi passaggi ed episodi senza un punto di vista, un approccio che ne giustifichi l'esistenza. Doillon non riesce a far convogliare alcuna idea, al che viene spontaneo domandarsi se ve ne siano o meno; non per forza astrusi ragionamenti o grandi domande, ma anche una maggiore incisività in relazione a questo perverso rapporto con Camille, che invece ne esce quasi pulito, come se i due fossero degli adolescenti alle prime armi. Al di là dell'aderenza storica, perché mostrare qualcosa senza poi preoccuparsi d'infondervi alcun appeal? È come se si fosse volutamente scelto di abdicare alla rappresentazione per limitarsi alla mera esposizione, per quanto questo sia possibile nell'ambito di una messa in scena, che comunque è lì, s'intende.

Il bello è che di spunti non ne mancano; una delle scene più interessanti, dove la mano di Doillon si avverte, è quando Rodin fa avanti e indietro da una stanza all'altra: in una c'è la scultura d'argilla, nell'altra il modello. Una donna della servitù chiede ragione di questo continuo movimento ed il nostro spiega che la cosa, banalmente, ha a che fare con la memoria. Peccato che la questione si chiuda lì, ennesimo episodio espunto da un momento a caso; non c'era nemmeno bisogno di approfondire più di tanto il processo creativo dell'artista, ma se al suo interno si trovano spunti per potere arricchire uno sviluppo diversamente piatto e sorprendentemente privo d'interesse, perché non approfittarne?

Insomma, a tratti Rodin è finanche frustrante, il che, per un film di due ore, è un problema. Un film che non si regge sulle proprie gambe di suo, ma che ne esce ulteriormente ridimensionato alla luce del suo inserimento in Concorso, senza dubbio forzato. Uno di quei lavori che non riescono ad avere dalla loro nemmeno quella reazione che di solito viene riservata a chi ha osato troppo, a chi ha fatto il passo più lungo della gamba ma almeno c'ha provato.

Voto di Antonio 4

Rodin (Francia, 2017) di Jacques Doillon. Con Vincent Lindon, Izïa Higelin, Séverine Caneele, Edward Akrout, Serge Bagdassarian, Magdalena Malina, Zina Esepciuc, Régis Royer, Patricia Mazuy e Lea Jackson. Concorso.

PROSEGUI LA LETTURA

Cannes 2017: Rodin - Recensione del film di Doillon é stato pubblicato su Cineblog.it alle 07:55 di Thursday 25 May 2017

]]>
0
La fattoria degli animali fantastici diventa cinema Wed, 24 May 2017 19:21:19 +0000 http://www.cineblog.it/post/750726/la-fattoria-degli-animali-fantastici-diventa-cinema-con-william-joyce-regista http://www.cineblog.it/post/750726/la-fattoria-degli-animali-fantastici-diventa-cinema-con-william-joyce-regista Federico Boni Federico Boni

theextincts.jpg

Premio Oscar nel 2012 con il corto animato The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore, William Joyce farà il suo esordio alla regia in un lungometraggio grazie all'adattamento cinematografico di The Extincts, romanzo di Veronica Cossanteli arrivato in Italia edito da Feltrinelli con il titolo La fattoria degli animali fantastici. Ad adattare il tutto David Lipman (Shrek 2), con la Cirrina Studios qui al suo primo film. Pre-produzione pronta a partire a giugno, presso lo Studio Dwarf Animation di Montpellier, per poi uscire in sala nel 2019. Nell'attesa è stato rilasciato il primo poster ufficiale, da trovare a fine post.

"Tutta quell'assurda faccenda cominciò con tre sterline e settantadue pence." Così inizia la storia di George, che una mattina trova per terra una manciata di monete e pensa che sia il suo giorno fortunato. Peccato che, subito dopo, gli rubino la bicicletta. Niente bici equivale a niente vita sociale, perciò George cerca un lavoretto per comprarsene una nuova. È così che s'imbatte in un annuncio che offre un impiego a Wormery Farm, per un assistente che non sia "squamofobo". Quando George si presenta alla fattoria, scopre che gli animali a cui badare non sono esattamente normali. La misteriosa signora Lind si occupa infatti di curare e proteggere animali estinti o bestie fantastiche, tra cui due uri, un dodo, un ittiosauro, un baby-kraken che vive nel bagno, un unicorno, un drago e un basilisco. O meglio, il basilisco c'era ma se n'è andato a spasso a trasformare in pietra tutti gli animali domestici della cittadina. Oltre a ritrovare il pericoloso serpente piumato, George deve proteggere gli animali della fattoria dalla matrigna della nuova compagna di scuola Prudence: la perfida Diamanda Pye, di professione impagliatrice, è a caccia di prede molto originali per vincere il Cucchiaio d'Oro Estraicervello. Riusciranno George e Prudence a difendere gli "Estinti" e a evitare che si scopra la verità su Wormery Farm?

Fonte: Comingsoon.net

the-extincts.jpg

PROSEGUI LA LETTURA

La fattoria degli animali fantastici diventa cinema é stato pubblicato su Cineblog.it alle 21:21 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0
Top Gun 2, Tom Cruise: il via alle riprese per il 2018 Wed, 24 May 2017 18:01:08 +0000 http://www.cineblog.it/post/750699/top-gun-2-tom-cruise-annuncia-il-via-alle-riprese-per-il-2018 http://www.cineblog.it/post/750699/top-gun-2-tom-cruise-annuncia-il-via-alle-riprese-per-il-2018 Federico Boni Federico Boni

topgun.jpg

Se ne parla da anni, ma ora ci siamo. 32 anni dopo l'uscita dell'originale, Top Gun andrà incontro al sequel. A confermarlo Tom Cruise, divo indiscusso del titolo di Tony Scott, interrogato sull'argomento durante uno show australiano.

"E' vero, probabilmente inizierò le riprese l'anno prossimo. Si farà davvero. Siete le prime persone a cui lo sto dicendo".

Sempre più impegnato, a breve in sala con La Mummia, nuovo volto del Dark Universe della Universal e pronto a tornare con Mission Impossible 6, Cruise, oggi 54enne, sarà quindi nuovamente Pete 'Maverick' Mitchell. In cabina di produzione, immancabile, Jerry Bruckheimer, mentre è difficile immaginare un ritorno di Kelly McGillis, recentemente vista a I Migliori Anni particolarmente appesantita e invecchiata. Certo, invece, il ritorno di Val Kilmer, da poco uscito vincitore dalla battaglia contro il tumore, con una sceneggiatura che ha visto all'opera prima Peter Craig e poi Justin Marks.

Joseph Kosinski, già visto all'opera con Cruise in Oblivion, potrebbe prendere le redini di Scott, morto suicida nel 2012. Trattative in corso.

Fonte: Comingsoon.net

PROSEGUI LA LETTURA

Top Gun 2, Tom Cruise: il via alle riprese per il 2018 é stato pubblicato su Cineblog.it alle 20:01 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0
Cattivissimo Me 3: terzo trailer italiano Wed, 24 May 2017 16:35:28 +0000 http://www.cineblog.it/post/366791/cattivissimo-me-3-terzo-trailer-italiano http://www.cineblog.it/post/366791/cattivissimo-me-3-terzo-trailer-italiano Federico Boni Federico Boni

 

Aggiornamento di Pietro Ferraro

 

Universal Pictures ha reso disponibile un nuovo trailer italiano di Cattivissimo 3, il sequel d'animazione in arrivo nei cinema italiani il 24 agosto.

Il team dietro a Cattivissimo Me, il sequel Cattivissimo Me 2 e lo spin-off Minions torna con una nuova avventura per Gru, Lucy, le loro adorabili bambine Margo, Edith ed Agnes e naturalmente i buffi e pasticcioni Minions.

Cattivissimo Me 3 co-diretto da Pierre Coffin, Kyle Balda ed Eric Guillon è scritto da Cinco Paul & Ken Daurio.

Per quanto riguarda le voci italiane Max Giusti si cimenta nel doppio ruolo di Gru e del suo fratello gemello ritrovato Dru, Arisa torna a doppiare Lucy Wilde mentre Paolo Ruffini presterà la voce al nuovo cattivo Balthazar Bratt, un ex baby-star cresciuto con l'ossessione del personaggio che ha interpretato negli anni '80.

 

 

Cattivissimo Me 3: nuovi poster e intervista al regista Kyle Balda


screenhunter_19481-may-21-10-49.jpg

 

Aggiornamento di Pietro Ferraro

 

Dopo due Cattivissimo Me e uno spin-off, i fan non sono ancora stanchi dei piccoli Minions così in Cattivissimo Me 3, la loro storia si amplierà proprio come quella di qualsiasi personaggio di un sequel, e tra le novità legate a questo terzo film ci sarà l'introduzione di un nuovissimo Minion di nome Mel.

Mutiny Mel aka Mel l'ammutinato guiderà una rivolta in Cattivissimo Me 3 cercando di avere dalla sua parte il maggior numero di Minions. Mel chiede una rivoluzione contro il il supercattivo redento Gru di Steve Carell, in quanto l'uomo un tempo nefasto cerca di stabilirsi nella beatitudine domestica. I Minions però non sono contenti che tutto intorno a Gru sia allegro e bello come spiega Kyle Balda co-regista del sequel.

I Minions hanno aspettato con pazienza che Gru superasse questa fase buonista, ma quando ciò non accade Mel è colui che non potendo più accettare la situazione si ribellerà, raccogliendo tutti gli altri Minions che lo seguiranno al grido di "Facciamolo!". Lui è un personaggio che personifica la voce dell'obiezione contro le scelte di vita di Gru. Penso a lui come una sorta di leader di un sindacato. Collettivamente i Minions sono un personaggio unico e si sentono più forti quando tra di loro nasce una personalità individuale.

Purtroppo Kevin, Stuart e Bob protagonisti dello spin-off Minions non torneranno in Cattivissimo Me 3, ma per Balda è sembrata una scelta ovvia visto che il terzetto non è mai apparso nei primi due film originali e li abbiamo visti incontrare un giovane gru negli anni '60.

Abbiamo pensato che se non abbiamo mai visto Kevin, Stuart e Bob in Cattivissimo Me 1 o 2 dovevamo essere fedeli alla linea temporale: stanno ancora svolgendo la loro missione o sono qui con Gru e gli altri Minions oppure, ad esempio, Bob è adulto? Non volevamo prenderci troppa libertà e proseguire una storia con personaggi che non avevamo mai visto in precedenza.

I fan del trio giallo possono stare tranquilli poiché Kevin, Stuart e Bob torneranno nel 2020 quando Minions 2 uscirà nei cinema, ma la loro assenza è una delle ragioni per cui è stato creato Mel. Il produttore Chris Meledandri, fondatore della Illumination, ha fornito l'ispirazione per Mutiny Mel, nome, taglio di capelli e tutto ciò che riguarda il personaggio che sarà incredibilmente indipendente, ma parlerà ancora la stessa vecchia lingua dei Minions doppiato dal co-regista Pierre Coffin.

 

 

Mel è diverso dal resto del gruppo, perché crede che il resto della sua squadra dovrebbe essere indipendente rispetto ai cattivi che servono. Il problema è che queste creature sono sempre state praticamente dipendenti dai loro leader e senza Gru lì a guidarli, tutti finiscono rapidamente dietro le sbarre.

Il nucleo principale del rapporto tra Gru e i Minions è stato quello di amarsi l'uno dell'altro e di avere bisogno l'uno dell'altro, ma in ogni relazione a lungo termine, ci sono stranezze e frustrazioni. Penso a loro come una vecchia coppia di coniugi. Hanno la loro lista di lamentele da rinfacciarsi da una lunga vita trascorsa insieme e hanno quella parola di troppo che ogni tanto viene fuori, ma di cui subito si pentono.

Balda spiega che i Minions serviranno come personaggi chiave in questa nuova storia e non saranno solo la divertente spalla comica di contorno.

Scopriremo molto di più sui doveri dei Minions e sui loro valori. Il primo valore che abbiamo appreso nei Minions è che vogliono seguire un grande leader e realizzare crimini, ma la cosa ironica è che non c'è mai niente di intrinsecamente malvagio nei confronti dei Minions, la loro idea di essere cattivi è schiaffeggiarsi l'un l'altro. Hanno l'idea che sia nel loro DNA essere dei cattivi, ma poi finiscono per distruggere ogni leader che hanno avuto. Parte di ciò che rende Gru l'eletto è che è stato in grado di sopravvivere, quindi quello che stiamo esplorando adesso è come appare tutto ciò diversi anni dopo, quando tutta la storia ha fatto il suo corso? I Minions vogliono condurre una vita da cattivi, ma hanno subito il riflesso di Gru in un modo unico, quindi cosa succede quando questo rapporto cambia? Si potrà vedere quello che accade su Mel...solo perché è impossibile mostrarlo su oltre 500 personaggi.

Cattivissimo 3 arriverà nei cinema italiani il 24 agosto e introdurrà anche il fratello gemello di Gru, che ha una folta capigliatura ed è anche lui doppiato in originale da Steve Carrell. Trey Parker creatore del famigerato South Park presterà invece la voce al cattivo principale, Balthazar Bratt, un'ex baby star degli anni '80 ossessionato dal personaggio che una volta ha interpretato.

 


 

 

 

Cattivissimo Me 3: nuovo trailer italiano, poster, foto e doppiatori


 

Aggiornamento di Pietro Ferraro

 

Universal ha reso disponibili un nuovo trailer italiano, una locandina e un set di immagini ufficialli di Cattivissimo 3, il sequel d'animazione in arrivo nei cinema italiani il 24 agosto.

La squadra che ha portato sul grande schermo Cattivissimo Me ed i più grandi successi d’animazione del 2013 e del 2015, Cattivissimo Me 2 e Minions, torna con nuove avventure di Gru, Lucy, e le loro adorabili figlie, Margo, Edith e Agnes, e naturalmente gli immancabili Minions. Diretto da Pierre Coffin e Kyle Balda, co-diretto da Eric Guillon e scritto da Cinco Paul e Ken Daurio, questo nuovo sequel d'animazione è prodotto dalla Illumination di Chris Meledandri e Janet Healy con Chris Renaud produttore esecutivo.

 

 

Questo ultimo trailer rivela un grande segreto di famiglia di Gru. Scopriamo che ha un gemello di nome Dru. E indovinate un po'? Questo ragazzo ha una pessima influenza su Gru. Per non parlare di una testa piena di capelli di cui ogni uomo sarebbe geloso...in special modo quando sei calvo come Gru.

Max Giusti e Arisa tornano a dare voce ai personaggi di Gru e Lucy a cui si aggiunge la voce di Paolo Ruffini per interpretare il cattivissimo Balthazar Bratt, nella versione americana Trey Parker, creatore di South Park. Il “nuovo cattivo” è un ex bambino prodigio che vive ossessionato dal suo personaggio di successo anni '80 la cui fama ormai è tramontata.

 

cattivissimo-3-locandina-italiana.jpg

 

 

Cattivissimo Me 3: anteprima secondo trailer e nuovi spot tv


 

Aggiornamento di Pietro Ferraro

 

Disponibili in un unico video un'anteprima del nuovo trailer di Cattivissimo Me 3 e una serie di spot tv.

Questo terzo film introduce Balthazar Bratt (Trey Parker) la nuova nemsi di Gru (Steve Carell) e Lucy (Kristen Wiig).

L'anteprima trailer fornisce una rivelazione sorprendente, scopriamo che Gru in realtà ha un fratello gemello di nome Dru. Questa breve scena mostra Gru volare su un'isola, dove incontra Dru che vive in un sontuoso palazzo.

 

Cattivissimo Me 3: primo trailer italiano


 

Aggiornamento di Pietro Ferraro

 

Universal Pictures e Illumination Entertainment hanno reso disponibili un trailer italiano e una locandina di Cattivissimo Me 3, con un primo sguardo al nuovo cattivo del sequel, Balthazar Bratt, interpretato in originale dal creatore di South Park Trey Parker.

Il team che ha realizzato Cattivissimo Me ed i più grandi successi animati del 2013 e del 2015, Cattivissimo Me 2 e Minions, torna con una nuova avventura di Gru, Lucy, e le loro adorabili bambine, Margo, Edith ed Agnes, ed i Minions. Cattivissimo Me 3, diretto da Pierre Coffin e Kyle Balda, co-diretto da Eric Guillon, e scritto da Cinco Paul & Ken Daurio, arriverà al cinema da giovedì 24 agosto 2017.

Il film d'animazione è prodotto da Chris Meledandri di Illumination e Janet Healy, mentre Chris Renaud serve in veste di produttore esecutivo.

In Cattivissimo Me 3, a Steve Carell e Kristen Wiig si unirà il premio Emmy, Tony e Grammy Troy Parker, co-creatore di South Park, il fenomeno globale di Comedy Central, e di The Book of Mormon, il grande successo di Broadway. Parker presterà la voce al cattivo Balthazar Bratt, un ex bambino prodigio cresciuto diventando ossessionato dal personaggio che ha interpretato negli anni '80, il quale si dimostrerà essere il nemico più temibile che Gru abbia mai incontrato.

Il primo Cattivissimo Me uscito nel 2010 ha incassato 251.500.000$ a livello nazionale e 543.100.000$ in tutto il mondo, da un budget di 69 milioni di dollari. Il sequel Cattivissimo Me 2 del 2013 è andato ancora meglio con un incasso di 368.000.000$ a livello nazionale e 602.700.000$ a livello internazionale, per un totale globale di 970.700.000$. L'anno scorso anche lo spin-off Minions ha sbancato il box-office incassando 336.000.000$ a livello nazionale e 832.300.000$ a livello internazionale per un incasso nel mondo di 1.1 miliardi da un budget di 74 milioni di dollari.

 

cattivissimo-me-3-primo-trailer-italiano.jpg

 

 

Cattivissimo Me 3 uscirà il 30 giugno del 2017


 

 

Articolo pubblicato il 16 giugno 2014

 

Ha incassato la bellezza di 935,157,170 dollari in tutto il mondo, diventando il secondo cartoon di sempre negli incassi, inflazione esclusa, battendo in previsione persino Nemo della Pixar, fermo a quota 936 milioni, visto l'exploit cinese che è valso solo nello scorso weekend oltre 15 milioni. Cattivissimo Me 2 ha definitivamente lanciato in orbita la Illumination Entertainment ed arricchito la Universal, tanto da dover battere il ferro finché caldo.

Se il 10 luglio del 2015 arriverà al cinema Minions, atteso spin-off sugli straordinari 'aiutanti' gialli di Gru, Cattivissimo Me 3 uscirà il 30 giugno del 2017. E' ufficiale. La Illumination ha infatti annunciato ben 3 progetti. Uno di questi sbarcherà al cinema il 21 dicembre del 2016, sarà prodotta da Chris Meledandri e Janet Healy e non ha ancora un titolo. Ad occuparsi di regia e sceneggiatura Garth Jennings, per un film presentato come una commedia animata inedita fatta di coraggio e melodie.

Ad occuparsi di Cattivissimo Me 3, ovviamente, sarà lo stesso team che ha ideato e messo mano sui primi due capitoli, con tutti i personaggi che abbiamo imparato a conoscere, vedi Gru, Lucy, le adorabili Margo , Edith e Agnes e i Minion più che presenti, mentre il 17 novembre del 2017 scoccherà l'ora di Dr. Seuss' How the Grinch Stole Christmas, ovvero la versione animata del celebre Grinch già visto in sala e in live action grazie alla coppia Ron Howard - Jim Carrey. Pete Candeland sarà il regista, con Michael LeSieur alla sceneggiatura e la coppia Meledandri - Healy in cabina di produzione.

Per Meledandri sarà il terzo lungometraggio dedicato a Dr. Seuss', 6 anni dopo Ortone e il mondo dei Chi e due anni dopo Lorax. Anche se il pezzo forte di questa tripletta, ovviamente, rimane Cattivissimo Me 3.

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Cattivissimo Me 3: terzo trailer italiano é stato pubblicato su Cineblog.it alle 18:35 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0
Cannes: Hikari - recensione del film di Naomi Kawase Wed, 24 May 2017 15:47:55 +0000 http://www.cineblog.it/post/750710/cannes-2017-hikari-recensione-del-film-di-naomi-kawase http://www.cineblog.it/post/750710/cannes-2017-hikari-recensione-del-film-di-naomi-kawase Antonio Maria Abate Antonio Maria Abate

img_0082.jpg

Misako (Ayame Misaki) si occupa di scrivere testi audio per raccontare film ai non vedenti. L'intuizione di Naomi Kawase, pupilla di Cannes, è oltremodo accattivante ed informa pesantemente il leitmotiv di Hikari. La regista nipponica è rinomata per non girare troppo attorno al tipo di sentimentalismo che intende di volta in volta evocare, cercando di sfruttarne ogni singola goccia. In quest'ultimo lavoro i presupposti ci sono eccome per affrontare un discorso che investa tanto la sfera intellettuale quanto quella emotiva, come si ha modo di capire già dalla laconica descrizione del lavoro della protagonista.

Interessante quanto infatti emerge in merito al dibattito tra parola e immagine, antico ma mai del tutto risolto, su cui effettivamente quest'ultimo film della Kawase qualcosa avrebbe pure da dirla: quando all'inizio Nakamori (Masatoshi Nagase), uno stimato fotografo che ha gradualmente perso la vista, viene interpellato per in buona sostanza recensire il lavoro di Misako, avviene qualcosa d'insolito, come ci fa capire la donna che si occupare di gestire gli incontri con i non vedenti a cui sono indirizzati i testi: indicazioni precise ma dure, quasi dei mezzi rimproveri, che urtano la sensibilità di Misako più che altro a livello umano, dato che viene fatto intendere di non essere in grado di capire l'essenziale.

Ha così inizio, da questo spunto, da questa contrarietà, il percorso attraverso il quale i due si avvicinano, imparando a conoscersi e pure qualcosa di più. Solo che qui la Kawase ha una mano pesante, indulgendo tanto nella voce fuori campo quanto nella colonna sonora, di cui a conti fatti abusa. In altre parole intende guidarci, ché volendo è un po' la critica che Nakamori muove a Misako: la regista è perciò vittima di quel medesimo meccanismo che in fondo denuncia, per cui tanto la vista quanto la parola, malgrado la loro importanza, non siano sufficienti a farci capire tutto. Anzi, a volte non ci consentono di capire affatto.

Un tipo di cinema che fa molto leva sulla simpatia del pubblico, blandito in tutti i modi possibili affinché risponda, non potendo proprio farne a meno. Anche a livello visivo ci sono scelte che lasciano perplessi, per quanto non siano insensate, come l'alternanza tra le inquadrature strette che predominano per l'intero film e qualche panoramica a mo' d'inserto. Un tenore molto orientale, al quale quasi non si vorrebbe restare indifferenti, se solo però venisse lasciato spazio allo spettatore per elaborare, senza le puntuali, a tratti estenuanti ingerenze della regista, che non di rado s'improvvisa a direttore d'orchestra delle emozioni. Espressione un po' goffa, concesso, ma è questo il modo più pratico che ci viene in mente per descrivere il suo operato.

Tanto che si rischia di commettere l'errore di scambiare certa fumosità con la poesia, laddove di questa non ce n'è praticamente traccia. Ed il problema, lo si ripete, non sta tanto nell'incipit, che invece dà adito a tanti di quei ragionamenti e spunti che ad altre condizioni funzionerebbero benissimo pure a livello emotivo; la conduzione è carente, l'ipersentimentalismo che è tratto peculiare della Kawase, qui però più che nei suoi film più recenti. Si tende ad avere rispetto per quello che sembra essere un periodo delicato per la stessa regista, di cui Misako potrebbe essere l'alter-ego: quest'ultima infatti fatica a cogliere certe sfumature ma soprattutto specificità che le consentano di descrivere e raccontare nel modo più appropriato.

Un impasse che la Kawase, se così fosse, mette a nudo con un certo coraggio, producendosi con Hikari in un'implicita attestazione di smarrimento che lei per prima riconosce. In maniera beffarda quest'ultimo lavoro della regista di Still the Water incarna perciò anche tale incertezza, per cui si tende senz'altro a riconoscerle, oltre che il già menzionato coraggio, pure una certa intelligenza. Tuttavia i problemi restano e sono troppo esposti per non accorgersene. La risposta a tali incertezze, pare dirci la Kawase, è l'amore, nell'accezione più ampia possibile; ma per prenderla in considerazione, questa risposta va resa quantomeno plausibile.

Voto di Antonio 5

Hikari (Francia/Giappone, 2017) di Naomi Kawase. Con Masatoshi Nagase, Noémie Nakai, Tatsuya Fuji, Ayame Misaki, Chihiro Ohtsuka, Kazuko Shirakawa, Nobumitsu Ônishi e Mantarô Koichi. Concorso.

PROSEGUI LA LETTURA

Cannes: Hikari - recensione del film di Naomi Kawase é stato pubblicato su Cineblog.it alle 17:47 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0
The War - Il pianeta delle scimmie: nuovo trailer Wed, 24 May 2017 13:10:52 +0000 http://www.cineblog.it/post/657550/the-war-il-pianeta-delle-scimmie-nuovo-trailer-italiano-assisti-alla-fine http://www.cineblog.it/post/657550/the-war-il-pianeta-delle-scimmie-nuovo-trailer-italiano-assisti-alla-fine Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

20th Century Fox ha reso disponibile un nuovo trailer sottotitolata in italiano per l'atteso sequel The War - Il pianeta delle scimmie in arrivo nei cinema italiani il 13 luglio.

Si tratta di un sentito omaggio alla saga "Planet of the Apes" e include la voce narrante del leggendario attore Charlton Heston protagonista dell'originale Il pianeta delle scimmie, tratta da una registrazione di Heston che cita il famoso discorso di accettazione del premio Nobel dello scrittore William Faulkner.

Mi rifiuto di accettare la fine dell'uomo, sono certo che sopravvivrà, egli prevarrà e non perché è l'unico tra le creature di Dio ad avere voce, ma perché ha un'anima, uno spirito in grado di compassione e resistenza.

 

The War - Il pianeta delle scimmie: terzo trailer italiano


 

20th Century Fox ha reso disponibile un nuovo trailer italiano The War - Il pianeta delle scimmie, il capitolo culminante della nuova trilogia reboot "Planet of the Apes" in arrivo nei cinema italiani il 13 luglio.

Cesare (Andy Serkis) e le sue scimmie sono costrette in un conflitto mortale con un esercito umano guidato da uno spietato colonnello (Woody Harrelson). Dopo che le scimmie subiscono perdite inimmaginabili, Cesare lotta con i suoi istinti più oscuri e inizia la sua mitica ricerca per vendicare la sua specie. Quando finalmente il viaggio li porta faccia a faccia, Cesare e il Colonnello si scontrano in una battaglia epica che determinerà il destino della loro specie e del futuro del pianeta.

Alla regia ritroviamo Matt Reeves che ha anche scritto la sceneggiatura con Mark Bomback. In alcune recenti interviste Reeves ha definito The War - Il pianeta delle scimmie un "western con vendetta" che porterà a galla la parte più oscura di Cesare.

Mostra una crepa nell'integrità di Cesare. Lo pone in una missione di vendetta. Il film passa da questo grande film di guerra ad un western quasi come Il texano dagli occhi di ghiaccio.

L'attore Andy Serkis parlando con Entertainment Weekly di recente ha spiegato cosa rappresenta per lui interpretare Cesare.

È molto raro che un attore possa interpretare tutta la vita di un personaggio. E' Boyhood per le scimmie. E' il mio Apehood, il colonnello si presenta come uno psicotico, ma sta combattendo per la sopravvivenza dell'umanità, come Cesare sta combattendo per le scimmie. Aspettavi un perdente, ma nessun vero vincitore.

 

 

The War - Il pianeta delle scimmie: trailer finale e nuova locandina


 

20th Century Fox ha reso disponibile il trailer finale di The War - Il pianeta delle scimmie nei cinema italiani dal 13 luglio.

Matt Reeves regista di Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie ritorna in cabina regia per questo sequel che si apre qualche anno dopo che gli eventi di "Apes Revolution" che ha portato ad una guerra totale tra umani e scimmie. Cesare (Andy Serkis) è in cerca di vendetta contro il Colonnello (Woody Harrelson), che ha accumulato un massiccio esercito di umani pronti alla battaglia.

Il cast del film include anche Steve Zahn, Amiah Miller, Karin Konoval, Judy Greer e Terry Notary.

 

the-war-il-pianeta-delle-scimmie-trailer-finale-e-nuova-locandina.jpg

 

 

The War - Il pianeta delle scimmie: anteprima nuovo trailer


 

Fox ha reso disponibile un nuovo teaser per The War - Il pianeta delle scimmie che anticipa l'approdo online a breve del trailer finale. Si tratta di un sentito omaggio alla saga "Planet of the Apes" e include la voce narrante del leggendario attore Charlton Heston protagonista dell'originale Il pianeta delle scimmie, tratta da una registrazione di Heston che cita il famoso discorso di accettazione del premio Nobel dello scrittore William Faulkner.

Mi rifiuto di accettare la fine dell'uomo, sono certo che sopravvivrà, egli prevarrà e non perché è l'unico tra le creature di Dio ad avere voce, ma perché ha un'anima, uno spirito in grado di compassione e resistenza.

Sullo schermo scorrono filmati di repertorio in bianco e nero che mostrano l'evoluzione del genere umano e le sue conquiste, mescolati con scene tratte da L'alba del pianeta delle scimmie e Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie. Il video termina con Cesare, ancora una volta interpretato da Andy Serkis, che si ridesta da quello che sembra essere un incubo con una dicitura su schermo che annuncia "Testimoni della fine", frase che preannuncia un torvo futuro per l'umanità e un pianeta Terra ereditato dalle scimmie.

War - Il pianeta delle scimmie debutta nei cinema italiani il 13 luglio 2017.

 

 

 

The War - Il pianeta delle scimmie: nuovo trailer italiano


 

20th Century Fox ha reso disponibile un nuovo trailer italiano di The War - Il pianeta delle scimmie, terzo film della serie "reboot" in arrivo nei cinema italiani il 13 luglio.

Cesare medita vendetta quando il suo popolo di scimme subisce grosse perdite affrontando una guerra senza quartiere contro un esercito di esseri umani guidati da un crudele leader noto come il Colonnello.

Il film è diretto da Matt Reeves, che di recente ha preso le redini del reboot The Batman e ha diretto il precedente sequel Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie. La sceneggiatura è di Reeves e Mark Bomback mentre il cast include Andy Serkis, Woody Harrelson, Steve Zahn, Amiah Miller, Karin Konoval, Judy Greer e Terry Notary.

 

the-war-il-pianeta-delle-scimmie-nuovo-trailer-italiano-e-locandina-1.jpg

 

 

The War - Il pianeta delle scimmie: nuovo trailer e poster del sequel di Matt Reeves


 

Disponibili un nuovo trailer e una locandina dell'atteso The War - Il Pianeta delle scimmie. Terzo film della sorprendente trilogia reboot che ha preso dil via nel 2011 con L'alba del pianeta delle scimmie e proseguita nel 2014 con Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie. Ora sembra che Cesare stia cercando di finire ciò che ha iniziato o morire nel tentativo.

A Las Vegas è in corso l'evento CinemaCon con diversi studios che stanno presentando i loro pezzi forti. Per Fox è stato questo nuovo trailer di The War - Il Pianeta delle scimmie in arrivo nei cinema italiani il 13 luglio 2017.

Cesare (Andy Serkis) e il suo popolo di scimmie sono costretti a battersi contro un esercito di esseri umani guidati dal crudele Colonnello (Woody Harrelson). Con l'inasprirsi del conflitto e dopo aver subito grosse perdite, Cesare comprende che la guerra è inevitabile e comincia a fare i conti con i suoi istinti più oscuri meditando una sanguinosa vendetta.

Non è del tutto chiaro cosa Fox stia progettando per questo franchise dopo il termine della trilogia. Se il film farà bene al botteghino, cosa molto probabile, lo studio dovrà proseguire con nuovi film fino a raggiungere la timeline del film originale. A quel punto dovranno decidere se rifare ancora una volta Il pianeta delle scimmie originale che già Tim Burton ha rivisitato nel 2001 con scarso successo.

Il cast di The War - Il Pianeta delle scimmie è completato da Judy Greer, Steve Zahn, Sara Canning, Ty Olsson, Terry Notary e Max Lloyd-Jones.

 

the-war-il-pianeta-delle-scimmie-nuovo-trailer-e-poster-del-sequel-di-matt-reeves-2.jpg

 

 

The War - Il pianeta delle scimmie: trailer italiano del sequel di Matt Reeves


 

20th Century Fox ha reso disponibile un primo trailer di The War - Il pianeta delle scimmie (War of the Planet of the Apes), sequel di Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie che vede di nuovo alla regia Matt Reeves.

Cesare e il suo popolo di scimmie sono costretti a battersi contro un esercito di esseri umani guidati dal crudele Colonnello (Woody Harrelson). Con l'inasprirsi del conflitto e dopo aver subito grosse perdite, Cesare comprende che la guerra è inevitabile e comincia a fare i conti con i suoi istinti più oscuri meditando una sanguinosa vendetta.

Il regista Matt Reeves in una recente intervista con Variety ha fatto una sorprendente rivelazione.

Il film ha intensificato tutto e abbiamo anche una'enorme quantità di umorismo assente in entrambi i film precedenti.

The War - Il pianeta delle scimmie arriva nei cinema italiani a luglio 2017.

 

 

War for the Planet of the Apes: nuovo trailer internazionale del sequel di Matt Reeves


 

20th Century Fox ha reso disponibile un nuovo trailer internazionale di War for the Planet of the Apes, terzo capitolo della serie reboot basata sull'iconica saga sci-fi Il pianeta delle scimmie.

Questo nuovo trailer è molto più breve rispetto al primo e utilizza anche molte delle sequenza già viste, ma l'intro con Woody Harrelson e il Cesare di Andy Serkis fruisce di un diverso montaggio e di qualche battuta che rende più tangibile la tensione tra i due personaggi.

Sembra improbabile, incassi permettendo, che questo sarà l'ultimo capitolo di questa Pianeta delle scimmie "riavviato" e il prossimo film potrebbe fare un ulteriore salto in avanti fino agli eventi del Pianeta delle scimmie originale.

L'uscita di War for the Planet of the Apes è fissata nei cinema al 14 luglio 2017.

 

Fonte: Movieweb

 

War for the Planet of the Apes: nuovo trailer e poster del sequel di Matt Reeves


 

Dopo più di due anni in attesa per scoprire l'esito della guerra tra scimmie ed esseri umani, il primo full trailer di War for the Planet of the Apes è arrivato online e Cesare stavolta è davvero sul piede di guerra.

20th Century Fox ha reso disponibili un primo full trailer e un nuovo poster del terzo capitolo della serie reboot del franchise classico Il pianeta delle scimmie.

 

Cesare e le sue scimmie sono costrette in un conflitto mortale con un esercito di esseri umani guidati da uno spietato colonnello. Dopo che le scimmie subiscono perdite inimmaginabili, Cesare combatte con i suoi istinti più oscuri e inizia questa epica avventura per vendicare la sua specie. Quando il viaggio li porterà finalmente faccia a faccia, Cesare e il colonnello si troveranno contrapposti uno contro l'altro in una battaglia epica che determinerà il destino di entrambe le loro specie e il futuro del pianeta.

 

Come accaduto con i precedenti due capitoli del franchise ci sarà un cast di umani completamente nuovo con Judy Greer, Steve Zahn e Woody Harrelson. Per quanto riguarda le scimmie Max Lloyd-Jones torna nei panni della scimmia Occhi Blu, Terry Notary torna come Rocket, ma soprattutto Andy Serkis sarà di nuovo Cesare.

War for the Planet of the Apes è diretto Matt Reeves, scritto da Reeves con Mark Bomback e Matt Reeves e in arrivo nelle sale il 14 luglio 2017.

 

war-for-the-planet-of-the-apes-nuovo-trailer-e-poster-del-sequel-di-matt-reeves-2.jpg

 

Fonte: Collider

 

 

War for the Planet of the Apes: primo teaser trailer dal New York Comic-Con


 

20th Century Fox in occasione del New York Comic-Con (6-9 ottobre) ha reso disponibile un primo teaser trailer di War for the Planet of the Apes, terzo capitolo della serie reboot del classico Il pianeta delle scimmie. Cesare e le sue scimmie sono costrette in un conflitto mortale con un esercito di esseri umani guidati da uno spietato militare.

In questo teaser Cesare (Andy Serkis) da il suo addio a Malcolm (Jason Clarke) alla fine Apes revolution - Il pianeta delle scimmie, anche se il dialogo è stato un po' modificato. Nel film Cesare dice: "Guerra è già iniziata...Scimmie cominciato guerra. E umani...umani non perdona. Tu devi andare...prima che battaglia inizia. Mi dispiace...amico". In questo teaser Cesare dice: "Devi andare...prima che battaglia inizi. Mi dispiace. Guerra è cominciata".

In War for the Planet of the Apes, Cesare e le sue scimmie sono costrette in un conflitto mortale contro un esercito di esseri umani guidati da uno spietato colonnello. Dopo che le scimmie subiscono perdite inimmaginabili, Cesare combatte con i suoi istinti più oscuri e inizia questa epica avventura per vendicare la sua specie. Quando il viaggio li porterà finalmente faccia a faccia, Cesare e il colonnello si troveranno contrapposti uno contro l'altro in una battaglia epica che determinerà il destino di entrambe le loro specie e il futuro del pianeta

Matt Reeves torna a dirigere dopo Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie. Andy Serkis torna nei panni della scimmia Cesare affiancato da Woody Harrelson, Steve Zahn, Judy Greer, Karin Konoval, Amiah Miller e Terry Notaio.

War for the Planet of the Apes è scritto da Mark Bomback e Matt Reeves.

 

Fonte: Collider

 

 

War for the Planet of the Apes: prima sinossi ufficiale


war-for-the-planet-of-the-apes-prima-sinossi-ufficiale.jpg

 

E' stato recentemente confermato che la 20th Century Fox porterà l'atteso sequel  sequel War for the Planet of the Apes al New York Comic-Con, con il primo filmato che dovrebbe essere svelato durante il panel dedicato al film. In attesa della tappa alla convention della Grande Mela lo studio ha svelato la prima sinossi ufficiale del film che potete leggere a seguire.

In "War for the Planet of the Apes", il terzo capitolo della saga campione d'incassi acclamata dalla critica, Cesare e le sue scimmie sono costrette in un conflitto mortale con un esercito di esseri umani guidati da uno spietato colonnello. Dopo che le scimmie subiscono perdite inimmaginabili, Cesare combatte con i suoi istinti più oscuri e inizia questa epica avventura per vendicare la sua specie. Quando il viaggio li porterà finalmente faccia a faccia, Cesare e il colonnello si troveranno contrapposti uno contro l'altro in una battaglia epica che determinerà il destino di entrambe le loro specie e il futuro del pianeta.

Andy Serkis torna come Cesare dopo L'alba del pianta delle scimmie (2011) e Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie (2014) al fianco di Judy Greer che ritorna come Cornelia e Woody Harrelson new entry nel cast nei panni del colonnello, il principale villain umano. Il cast comprende anche Gabriel Chavarria, Ty Olsson, Sarah Canning, Chad Rook, Terry Notary, Alessandro Juliani, Karin Konoval e Steve Zahn.

Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie (2014) si svolgeva 15 anni dopo gli eventi narrati in L'alba del pianeta delle scimmie. Il regista Matt Reeves ha dichiarato che War for the Planet of the Apes è ambientato poco dopo Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie, senza grandi balzi in avanti nel tempo. Matt Reeves sta dirigendo da uno script che ha scritto con Mark Bomback co-autore della sceneggiatura di Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie.

Il primo filmato di questo secondo sequel ha debuttato a novembre, con uno speciale video del regista Matt Reeves che annunciava un concorso, in cui un fan aveva l'opportunità di interpretare una scimmia sul set di questo film. L'alba del pianeta delle scimmie nel 2011 ha incassato 176.7 milioni negli States e 481.800.000$ in tutto il mondo, da un budget 93 milioni, mentre il sequel Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie ha incassato  208.5 milioni a livello nazionale e 710.600.000$ in tutto il mondo, da un budget di 170 milioni.

Lo studio ha fissato una data di uscita americana del film al 14 luglio 2017

 

Fonte: Collider

 

War for the Planet of the Apes: logo ufficiale e video dal set con Andy Serkis


 

Disponibili un logo ufficiale e un video promo dal set per il sequel War for the Planet of the Apes. Il regista Matt Reeves e l'attore Andy Serkis appaiono nel video per lanciare un contest in cui un fortunato fan potrà avere l'occasione di interpretare una delle scimmie al fianco di Cesare.

Manca ancora molto tempo prima di poter vedere War for the Planet of the Apes al cinema previsto in sala per l'estate 2017 e con le riprese in corso da quasi un mese ci vorrà del tempo prima di poter vedere un primo trailer. Nel frattempo speriamo di potervi aggiornare con video e foto dal set seguendo le riprese come abbiamo fatto con altre produzioni.

Nel cast figurano Gabriel Chavarria (Lowriders), il cui personaggio è stato paragonato al Will Rodman di James Franco visto in L'alba del pianeta delle scimmie, al fianco di Woody Harrelson come il nuovo villain umano e Steve Zahn come una nuova bellicosa scimmia. Matt Reeves sta dirigendo da uno script scritto con Mark Bomback sceneggiatore del sequel Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie.

Lo studio ha fissato una data di uscita americana al 14 luglio 2017 quindi War for the Planet of the Apes è attualmente l'unico film previsto in uscita per quella data. Tuttavia il sequel sarà inserito tra le uscite di due produzioni attesissime, il nuovo capitolo della saga Pirati dei Caraibi (Pirates of the Caribbean: Dead Men Tell No Tales) in uscita il 7 luglio 2017 e il nuovo film ancora senza titolo di Christopher Nolan (21 luglio 2017). Il film debutterà anche due settimane prima del reboot Spider-Man di Sony-Marvel interpretato da Tom Holland che uscirà il 28 luglio 2017.

Diversamente da Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie che ha avuto luogo 15 anni dopo gli eventi narrati in L'alba del pianeta delle scimmie del 2011, War for the Planet of the Apes avrà luogo subito dopo gli eventi narrati in Apes Revolution.

 

war-for-the-planet-of-the-apes-logo-ufficiale-e-video-dal-set-con-andy-serkis.jpg

 

Fonte: Collider

 

War for the Planet of the Apes: iniziate le riprese e prima foto dal set


 

Il regista Matt Reeves ha rivelato durante il fine settimana che hanno preso il via le riprese di War for the Planet of the Apes, sequel del suo Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie uscito lo scorso anno. Reeves ha dato l'annuncio via Twitter pubblicando anche una prima foto dal set. L'immagine, che il regista ha pubblicato sul suo account Twitter ufficiale, rivela un attore a cavallo mentre un altro, che sta chiaramente indossando una tuta per il motion-capture, è in piedi al fianco del cavallo. Non è stato confermato se quello nell'immagine sia Andy Serkis nei panni di Cesare.

Il regista ha anche confermato alcuni altri dettagli su War for the Planet of the Apes rivelando che Michael Giacchino già autore della colonna sonora del precedente Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie tornerà per musicare anche questo sequel. Il regista ha anche rivelato qualche dettaglio tecnico come l'utilizzo sul set di una macchina da presa Alexa 65mm con rapporto di aspetto di 2,40:1. Purtroppo Reeves non ha divulgato alcun dettaglio riguardo l'evoluzione della storia, ma il titolo di questo sequel e la storia del franchise parlano chiaro: le scimmie guidate dal loro leader Cesare (Andy Serkis) entreranno in guerra contro gli umani.

war-for-the-planet-of-the-apes-iniziate-le-riprese-e-prima-foto-dal-set.jpg

Nel cast figurano anche Gabriel Chavarria (Lowriders), il cui personaggio è stato paragonato al Will Rodman di James Franco apparso in L'alba del pianeta delle scimmie, al fianco di Woody Harrelson come il villain umano e Steve Zahn come una nuova scimmia guerriera. Ora che la produzione ha preso il via si spera che 20th Century Fox rilasci a breve nuovi dettagli della storia insieme ad un cast completo. Matt Reeves sta dirigendo da una sceneggiatura che ha scritto con Mark Bomback autore del precedente Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie.

Diversamente da Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie, che ha avuto luogo 15 anni dopo gli eventi narrati in L'alba del pianeta delle scimmie del 2011, War for the Planet of the Apes avrà luogo immediatamente dopo gli eventi narrati in Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie.

War for the Planet of the Apes uscirà nei cinema il 14 luglio 2017.

 


 

 

Fonte: Movieweb

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

The War - Il pianeta delle scimmie: nuovo trailer é stato pubblicato su Cineblog.it alle 15:10 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0
Star Wars: Gli Ultimi Jedi - Vanity Fair e nuovo video Wed, 24 May 2017 16:08:59 +0000 http://www.cineblog.it/post/650205/star-wars-gli-ultimi-jedi-cover-vanity-fair-foto-e-nuovo-video-dal-set http://www.cineblog.it/post/650205/star-wars-gli-ultimi-jedi-cover-vanity-fair-foto-e-nuovo-video-dal-set Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Domani ricorre il quarantesimo anniversario di Star Wars con "Una nuova speranza" che approdava nei cinema americani il 25 maggio 1977. Per festeggiare Vanity Fair ha pubblicato una speciale anteprima di Star Wars: Gli Ultimi Jedi con diverse 4 cover che arrivano con un nuovo impressionante video, un suggestivo "dietro le quinte" che ci mostra Annie Leibovitz approdare sul set per questo speciale servizio fotografico con scatti di Mark Hamill che abbraccia teneramente la compianta Carrie Fisher e ritratti di Daisy Ridley, Adam Driver, Gwendoline Christie, Oscar Isaac e John Boyega.

Il regista Rian Johnson ha dovuto ricreare scrupolosamente i momenti finali di Star Wars 7 sulle scogliere dell'isolotto di Skellig Michael oltre un anno più tardi, con Mark Hamill molto preoccupato di tornare in quella location dopo l'incidente che l'aveva visto rischiare la vita sui gradini scivolosi di questa suggestiva isola irlandese.

Quando ho letto lo script per l'episodio VIII mi sono detto "Oh mio Dio, ci torniamo?" Perché avevo detto che non ci sarei mai tornato.

Per quanto riguarda Carrie Fisher, in Star Wars 8 avrà notevolmente più tempo sullo schermo nei panni del Generale Leia Organa. Oscar Isacc che condivide molte di quelle scene con la Fisher ha detto che l'attrice ha interpretato una "performance ricca".

Abbiamo fatto questa scena in cui Carrie doveva schiaffeggiarmi, credo che abbiamo fatto 27 tentativi in tutto, e Carrie si è impegnata ogni volta, amico, le piaceva colpirmi. Rian ha trovato così un modo meraviglioso di lavorare con lei e penso che lo ha davvero apprezzato.

 

 

Il regista Rian Johnson ha anche parlato del suo profondo legame con l'attrice. Hanno trascorso molto tempo nel complesso dove la Fisher ha vissuto con sua madre, la defunta Debbie Reynolds.

Quando avevo una bozza, mi sedevo con lei e lavoravo alla riscrittura. Sedendomi con lei sul suo letto, nella sua pazzesca camera da letto con tutta questa pura arte moderna intorno a noi, TCM [Turner Classic Movies] sulla TV, un flusso costante di Coca-Cola e il cane Gary che sbavava ai suoi piedi. Tra tutti quanti Carrie è stata quella con cui ho stretto un legame di amicizia più profondo e mi aspettavo di averla nella mia vita per anni e anni. L'ho vista l'ultima volta nel mese di novembre, alla festa di compleanno che ha organizzato nella sua casa, in un certo senso era l'immagine perfetta, racchiudeva Carrie che riceveva tutti i suoi amici nella sua camera da letto, con Debbie che si trovava nel salotto.

Il Presidente Lucasfilm Kathleen Kennedy racconta l'entusiamo della Fisher sul set.

Stava esplodendo: appena ha finito, mi ha afferrato e mi ha detto: "Mi piacerebbe essere in primo piano nel IX!" Perché Harrison era al centro del VII e Mark è al centro dell'VIII. Ha pensato che il IX sarebbe stato il suo film, e lo sarebbe stato.

Mark Hamill ha anche parlato della tragica morte dell'attrice che l'attore considerava una sorella.

Non posso dire quella frase, quello che hai appena detto: il nome di Carrie e poi la parola con la M. Perché la penso nel presente, forse è una forma di negazione, ma è così vivida nella mia mente e così vitale, è una parte della famiglia che non posso immaginare senza di lei, è stato così inaspettato, sono così arrabbiato. Abbiamo recentemente parlato di una delle nostre scene preferite di Le avventure di Tom Sawyer, quando Tom e Huck si recano al proprio funerale e si trovano ad ascoltare i propri elogi funebri. Così ho detto: "Guarda, se me ne vado prima io, promettimi che ti metterai in testa al funerale". E lei mi ha risposto "Assolutamente, se farai lo stesso per me".

La morte di Carrie Fisher non ha influito su "Gli Ultimi Jedi" che arriverà nei cinema come previsto e senza nuove scene. Diversa la storia per Star Wars 9 che ha subito inevitabili modifiche e dovrebbe essere girato a gennaio. La squadra non riporterà in vita la Leia di Fisher con l'ausilio di CG o motion-capture quindi Star Wars Episodio VIII, nei cinema dal 16 dicembre, sarà il suo suo ultimo film.

 











 

 

Star Wars: Gli Ultimi Jedi - video con Rian Johnson e John Williams per lo "Star Wars Day"

 

Rian Johnson e John Williams hanno utilizzato i social media per condividere un messaggio speciale per lo Star Wars Day in cui salutano i fan con un "May the fourth be with you", slogan che è un gioco di parole con la famosa frase “Che la forza sia con te” che in inglese diventa “May the force be with you” la cui pronuncia è molto simile a “May the fourth”, appunto il 4 di maggio.

L'account ufficiale Twitter di Star Wars ha pubblicato un breve video di Williams e Johnson nello studio di registrazione mentre lavorano sulla post-produzione di Star Wars: Gli Ultimi Jedi. Il 4 maggio da tradizione per i fan più irriducibili è diventato un giorno importante, ufficialmente riconosciuto da Lucasfilm e dall'universo Star Wars e anche in Italia si festeggia dal 4 al 7 maggio con eventi a tema a Roma e Milano.

Recenti aggiornamenti hanno rivelato che Star Wars 8 avrà un tono più inquietante de "Il risveglio della Forza", ma sicuramente non come "L'impero colpisce ancora". Il primo trailer non ha soddisfatto i fan più impazienti e quindi ora siamo tutti in fervida attesa di nuovi aggiornamenti.

 

 

Star Wars: Gli Ultimi Jedi - primo trailer italiano di "Star Wars 8"


 

Finalmente! Il primo epico trailer italiano di Star Wars: Gli Ultimi Jedi è approdato online e il cambio di regia non si percepisce per nulla per una continuità praticamente intonsa.

J.J. Abrams ha avuto il compito di reintrodurre il franchise di Star Wars per le masse con Star Wars: Il risveglio della Forza. Ci sono state alcune critiche rivolte al film, ma per la maggior parte Star Wars 7 ha davvero raggiunto il suo obiettivo. Ora tocca a Rian Johnson e a questo ottavo capitolo proseguire sulla strada segnata da Abrams cercando di far dimenticare  la controversa trilogia prequel.

Abbiamo ancora circa otto mesi fino all'uscita di Star Wars: Gli Ultimi Jedi in arrivo a dicembre con un cast che includerà Daisy Ridley, John Boyega, Adam Driver, Domhnall Gleeson, Oscar Isaac, Carrie Fisher, Benicio Del Toro, Laura Dern, Gwendoline Christie, Andy Serkis, Lupita Nyong'o e Mark Hamill.

 

star-wars-gli-ultimi-jedi-primo-trailer-italiano-di-star-wars-8-2.jpg

 

 

Star Wars: The Last Jedi - nuove foto dal set con Carrie Fisher


 

Con la Star Wars Celebration 2017 in pieno corso, si è tenuto il panel del 40° Anniversario, durante il quale si è onorata la memoria di Carrie Fisher con un toccante video che ha incluso una prima occhiata alla Fisher nei panni del generale Leia sul set di Star Wars: The Last Jedi.

George Lucas, Kathleen Kennedy e la figlia di Carrie Fisher,  Billie Lourd, erano presenti alla Star Wars Celebration per condividere qualche parola e ricordare l'attrice tragicamente scomparsa alla fine dell'anno scorso. Il video mostrava dietro le quinte con la Principessa Leia della trilogia originale, del recente Star Wars: Il risveglio della Forza e dell'imminente Star Wars: The Last Jedi con il regista Rian Johnson. Carrie Fisher e il regista sono stati immortalati tra una ripresa e l'altra, e ora sappiamo cosa aspettarci in termini di aspetto da Leia Organa in Star Wars 8.

Nel video tributo vediamo Carrie Fisher camminare in un abito grigio che è molto simile a quello che indossava alla fine di Star Wars: Il risveglio della Forza quando saluta Rey in partenza per cercare Luke. Simile, ma non esattamente uguale. Anche l'acconciatura è diversa e lei sembra molto formale. E' possibile che questo sia l'abito che Leia indosserà nella vociferata scena del funerale di Han Solo?  Nel video Rian Johnson ha la mano sulla spalla dell'attrice e i due stanno chiacchierando mentre camminano con un'aria molto rilassata.

C'è la speranza di vedere un primo trailer di Star Wars: The Last Jedi nel panel che si terrà oggi dedicato a Star Wars 8, quindi attendiamo con impazienza l'annuncio. Star Wars: The Last Jedi debutterà nei cinema il 15 dicembre.

 

Star Wars: The Last Jedi - nuova foto ufficiale di "Star Wars 8"


star-wars-the-last-jedi-nuove-foto-ufficiali-di-star-wars-8-1.jpg

A poche settimane dall'annuncio del titolo ufficiale Star Wars: The Last Jedi ora abbiamo una nuova foto ufficiale condivisa dal regista Rian Johnson con il seguente annuncio.

Stiamo arrivando a Orlando per un panel alla Star Wars Celebration il 14 aprile, e non vedo l'ora. Vi aspettiamo!

The Last Jedi è in post-produzione, con un montaggio preliminare del film che è stato già  proiettato per i dirigenti della Disney. La foto condivisa su Tumblr da Johnson è un dietro le quinte con una pattuglia di Stormtrooper del Primo Ordine così come appariranno in questo nuovo capitolo della saga Skywalker.

Tra i molti rumor che circolano intorno al film si è vociferato che Tom Hardy avrà un cameo in Star Wars: The Last Jedi, dove l'attore interpreterà uno Stormtrooper che inseguirà Finn, che ha indossato un travestimento.

Star Wars: The Last Jedi debutta nei cinema il 15 dicembre 2017

&nbsp

 

Star Wars: The Last Jedi - nuova foto con i titoli di apertura di "Star Wars 8"


star-wars-the-last-jedi-nuova-foto-con-i-titoli-di-apertura-di-star-wars-8.jpg

LucasFilm ha finalmente reso pubblico il titolo ufficiale di Star Wars 8 annunciando che il film uscirà nei cinema a dicembre con il titolo Star Wars: The Last Jedi. Il  titolo completo sarà probabilmente seguito da un primo trailer che dovrebbe approdare online nel primo trimestre di quest'anno, con qualcuno che sostiene che debutterà durante la convention Star Wars Celebration che si tiene ogni anno a Orlando. In attesa di sviluppi il regista Rian Johnson ha condiviso su Instagram una foto dalla sala di montaggio rivelando di aver inserito nel film gli iconici titoli di apertura.

E' stato bellissimo inserire questo nel montaggio di questa mattina.

Nella foto si può vedere solo l'inizio dei titoli dove compare il titolo "Episode VIII The Last Jedi". Nell'immagine possiamo anche vedere un modellino di R2-D2 al fianco di Johnson sotto uno degli altoparlanti.

Solo poche settimane prima che il titolo venisse annunciato, Rian Johnson aveva rivelato in un'intervista che "The Last Jedi" era il titolo della prima bozza del copione che aveva scritto. Prima della conferma del titolo ufficiale ci sono stati due altri titoli trapelati online nel mese di aprile, Star Wars: Echoes of the Dark Side e Star Wars: The Tale of the Jedi Temple, titoli per cui la Disney ha presentato domande di copyright. A questo punto potrebbero essere titoli di romanzi, fumetti o videogiochi, ma lo studio non ha ancora rivelato ancora nulla sul loro effettivo utilizzo.

Per quanto riguarda chi sia realtà è "L'ultimo Jedi" del titolo, la risposta è stata apparentemente fornita in Star Wars: Il risvelgio della Forza. Nella sequenza dei titoli di apetrura il Luke Skywalker di Mark Hamill viene definito "l'ultimo Jedi", e c'è anche una battuta del Leader Supremo Snoke (Andy Serkis) in cui chiama Skywalker "l'ultimo Jedi". Da un'altra prospettiva se si prende questo titolo e lo si collega ad alcuni recenti rumor sulla trama, potrebbe significare che invece sia Rey l'ultimo Jedi e che Luke Skywalker potrebbe essere ucciso in questa storia.

 




Una foto pubblicata da Rian Johnson (@riancjohnson) in data:


 

Una foto pubblicata da Rian Johnson (@riancjohnson) in data:

 

 

Fonte: Movieweb

 

 

Star Wars: The Last Jedi - primo poster e titolo ufficiale di "Star Wars 8"


star-wars-the-last-jedi-primo-poster-e-titolo-ufficiale-di-star-wars-8.jpg

 

È ufficiale, il titolo di Star Wars Episodio VIII è Star Wars: The Last Jedi. Disney e Lucasfilm hanno annunciato la notizia su StarWars.com.

Star Wars: The Last Jedi è scritto e diretto da Rian Johnson e prodotto da Kathleen Kennedy e Ram Bergman con produttore esecutivi JJ Abrams, Jason McGatlin e Tom Karnowski.

Rey ha fatto i suoi primi passi in un mondo più grande in Star Wars: Il risveglio della Forza. Ora lei continuerà il suo viaggio epico con Finn, Poe e Luke Skywalker nel prossimo capitolo della saga attualmente in post-produzione.

Il cast di questo ottavo episodio include Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong'o, Domhnall Gleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie e Andy Serkis. I nuovi membri del cast includono il premio Oscar Benicio Del Toro, la candidata all'Oscar Laura Dern e la nuova arrivata Kelly Marie Tran.

La squadra di produzione include i migliori talenti del settore tra cui Steve Yedlin (direttore della fotografia), Bob Ducsay (montatore), Rick Heinrichs (Scenografo), Peter Swords King (trucco e acconciatura) e Mary Vernieu (direttore casting USA).

Altri membri della troupe includono Pippa Anderson (co-produttore, VP post-produzione), Neal Scanlan (Supervisore effetti Creature & Droidi), Michael Kaplan (Costumista), Jamie Wilkinson (Prop Master), Chris Corbould (supervisore effetti visivi), Rob Inch (Stunt Coordinator), Ben Morris (Supervisore effetti visivi) e Nina Gold (responsabile casting UK).

Star Wars: The Last Jedi film arriverà nelle sale il 15 dicembre 2017.

 

 

Star Wars 8: Rian Johnson ha iniziato a montare il film


star-wars-8-rian-johnson-ha-iniziato-a-montare-il-film.jpg

 

Il mese scorso abbiamo riportato il fine riprese di Star Wars: Episodio VIII e più recentemente il leggendario compositore John Williams ha confermato che inizierà a lavorare sulla colonna sonora molto presto. Ora un nuovo aggiornamento ha rivelato che un primo "taglio" del film dovrebbe essere completato al più presto, visto che il regista Rian Johnson ha condiviso una foto via Instagram che lo vede ritratto alla consolle dalla sala montaggio con il messaggio "Day One".

Sappiamo molto poco della trama, ma sappiamo che questo sequel inizierà direttamente dove Star Wars: Il risveglio della Forza aveva lasciato, con Rey (Daisy Ridley) che incontra Luke Skywalker sul remoto pianeta Ahch-To, dove è stato nascosto in esilio in un antico tempio Jedi. Ci sono state voci che in Star Wars 8 Rey inizierà il suo addestramento Jedi con Luke Skywalker come suo maestro.

Tutto quello che sappiamo per certo è che Rian Johnson sta dirigendo da una sua sceneggiatura, con Domhnall Gleeson (Generale Hux), Gwendoline Christie (Capitano Phasma), Carrie Fisher (Leia Organa) e Lupita Nyong'o (Maz Kanata) che  riprenderanno i loro ruoli da Star Wars: Il Risveglio della Forza. Sappiamo ancora meno di Star Wars: Episodio IX, tranne che ci sarà Colin Trevorrow (Giurassico World) alla regia.

Star Wars: Episodio VIII arriva nei cinema il 15 dicembre 2017

 




Una foto pubblicata da Rian Johnson (@riancjohnson) in data:


   

Star Wars 8: riprese concluse per il sequel di Rian Johnson

star-wars-8-riprese-concluse-per-il-sequel-di-rian-johnson.jpg   Star Wars: Episodio VIII ha finalmente concluso le riprese principali. Anche se ci saranno ulteriori giorni di riprese nel corso dell'anno, il regista Rian Johnson ha annunciato via Facebook che l'ottavo capitolo della saga Skywalker è ufficialmente pronto alla lunga fase di post-produzione. Johnson ha condiviso un brevissimo video  dal set con il ciak finale e un messaggio.

Sguardo finale sulla ripresa finale. VIII è ufficialmente concluso. Grazie al miglior cast e alla troupe della galassia e grazie ai fan per tutto l'amore e il sostegno durante l'intero processo. Non vedo l'ora di metterlo insieme e condividerlo con voi tutti!

Star Wars 8 ha iniziato le riprese ai Pinewood Studios di Londra lo scorso 15 febbraio con una produzione che è durata poco più di sei mesi. Questo attesissimo sequel continuerà le trame introdotte in Star Wars: Il risveglio della Forza con il ritorno di Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong'o, Domhnall Gleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie e Andy Serkis. I nuovi membri del cast includeranno il premio Oscar Benicio Del Toro, la candidata all'Oscar Laura Dern e l'esordiente Kelly Marie Tran al suo primo lungometraggio per il grande schermo. Star Wars: Episodio VIII è previsto in uscita il 15 dicembre 2017.          

Star Wars 8: terminate le riprese per Daisy Ridley, John Boyega e Mark Hamill

  Star Wars: Il risveglio della Forza è uscito solo sette mesi fa, ma siamo tutti già proiettati verso il futuro del franchise con Rogue One: A Star Wars Story che uscirà il prossimo dicembre e l'Episodio VIII in arrivo il prossimo anno. L'attesa è ancora lunga per l'ottavo Star Wars, ma ora abbiamo la conferma che le riprese stanno per terminare con l'annuncio online del fine riprese per gli attori John Boyega (Finn), Daisy Ridley (Rey), Mark Hamill (Luke Skywalker) e Anthony Daniels (C-3PO). Tutti gli attori hanno utilizzato i loro account Instagram personali per confermare la conclusione del loro impegno per quanto riguarda le riprese dell'Episodio VIII come quello a seguire condiviso da Mark Hamill.

Dire addio è difficile quando ti stai divertendo un mondo. Non ringrazierò mai abbastanza il cast e la troupe, non ce l'avrei fatta senza di voi. Un sacco di amore, mh #StarWars #EpVIII #WrapParty"

Hamill aveva recentemente riferito tramite il suo account Twitter che la produzione dell'Episodio VIII sarebbe terminata il prossimo 22 luglio, ma sembra che la maggior parte del cast principale abbia terminato le proprie riprese visto che i messaggi via Instagram indicano che tutti loro hanno già avuto un party di chiusura. A conferma di ciò c'è il video che trovate in apertura d'articolo pubblicato da Mark Hamill via Facebook che mostra un gruppo di Stormtroopers danzanti noti come Boogie Storm, che sono già apparsi nello show Britain 's Got Talent. Questi ballerini sono visti in questo video mentre danzano su hit di successo come "Gangam Style" di Psy, "Single Ladies" di Beyonce e "Watch Me (Whip / Nae Nae)" di Silento. Daisy Ridley per salutare i fan ha deciso di inviare una foto di se stessa che impugna la spada laser di Luke Skywalker alla fine de "Il risveglio della Forza" per accompagnare il suo saluto.

Ho concluso su Star Wars Episodio VIII. Il mio cuore è colmo d'amore. #reyout"

Per quanto riguarda John Boyega, l'attore ha condiviso un foto via Instagram di lui che fa salti gioia dopo aver concluso il suo tempo sul set, mentre Anthony Daniels ha condiviso il seguente messaggio.

Ieri è stato triste. Ho terminato le ripese su Ep. VIII. Grazie a tutto il team in particolare a David & Joe, Kathy & Ram, Jamie e naturalmente RIAN. L'ho adorato. XX"

Il regista Rian Johnson presumibilmente proseguirà le riprese ancora per un po', almeno fino a quando la produzione terminerà ufficialmente il 22 luglio. La produzione ha girato in varie località in tutto il mondo tra cui l'Irlanda, la Croazia e i Pinewood Studios in Inghilterra, che è diventato una sorta di quartier generale di Lucasfilm. Rian Johnson ha in programma di partecipare al panel Future Filmmakers che chiuderà lo Star Wars Celebration che si terrà a Londra dal 15 al 17 luglio, quindi ci potrebbero essere novità e anticipazioni e chi lo sa magari scopriremo il titolo ufficiale di Star Wars 8.  

  Una foto pubblicata da Mark Hamill (@hamillhimself) in data:





Una foto pubblicata da @daisyridley in data:


 

  Una foto pubblicata da @daisyridley in data:





Una foto pubblicata da Mark Hamill (@hamillhimself) in data:


 

  Una foto pubblicata da BOYEGA (@jboyega_) in data:





Una foto pubblicata da BOYEGA (@jboyega_) in data:


       

Star Wars 8: nuovi video e foto dal set con Mark Hamill e Daisy Ridley

    Star Wars: Episodio VIII del regista Rian Johnson è molto vicino alla fine della produzione. Grazie ad un tweet di Mark Hamill ora sappiamo che le riprese termineranno il prossimo 22 luglio. Nel frattempo abbiamo una nuova foto da Skellig Michael Island e due nuovi video con Mark Hamill sul set e Daisy Ridley impegnata in una sessione di allenamento in palestra. A seguire approfondiamo sul video quindi se non volete incorrere in potenziali SPOILER indesiderati saltate la descrizione. Il video riprende una zona che sembra somigliare al paesaggio del pianeta che è stato descritto alla fine de "Il risveglio della Forza" quando Rey finalmente trova Luke che compare per una manciata di secondi prima dei titoli di coda. Sappiamo che Johnson ha realizzato ulteriori riprese in quella location e in altre località in tutta l'Irlanda, quindi è molto probabile che il video potrebbe essere parte di quelle riprese. Se fosse così quello nel video sarebbe il luogo citato da Han Solo in Episodio VII, location del tempio Jedi originale e dove si presume che Rey riceverà il suo addestramento Jedi. Per quanto riguarda Hamill lo si può vedere lontananza e sembra meditare su un roccia. Il paesaggio e la ripresa sembrano somigliare ad un concept art circolato online che illustrava parte di una sorta di sogno scaturito dalla Forza, ma siamo nel territorio della pura speculazione. Il sito Making Star Wars ipotizza che la scena della meditazione potrebbe essere caratterizzata da un sogno

PROSEGUI LA LETTURA

Star Wars: Gli Ultimi Jedi - Vanity Fair e nuovo video é stato pubblicato su Cineblog.it alle 18:08 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0
Cuori puri: nuovo spot tv del film Wed, 24 May 2017 12:56:41 +0000 http://www.cineblog.it/post/746503/cuori-puri-nuovo-spot-tv-del-film-con-barbora-bobulova-e-stefano-fresi http://www.cineblog.it/post/746503/cuori-puri-nuovo-spot-tv-del-film-con-barbora-bobulova-e-stefano-fresi Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Dopo la tappa al Festival di Cannes debutta oggi 24 maggio nei cinema italiani Cuori puri, opera prima di Roberto De Paolis scritta con Luca Infascelli, Carlo Salsa e Greta Scicchitano.

Cinema di Valerio De Paolis ha reso disponibile un primo spot del film che racconta la storia di Stefano e Agnese, due ragazzi molto diversi tra loro che si
innamorano e che per non perdersi dovranno rinunciare ai loro punti di riferimento e alle loro certezze.

Per scrivere il film ho condotto una ricerca sul campo, attraversando la periferia dei centri accoglienza e dei campi rom per poi entrare nelle chiese e documentarmi sulla realtà contemporanea delle comunità cristiane. La scrittura della sceneggiatura è ben presto diventata “esperienza” e le riunioni in ufficio si sono trasformate in viaggi nelle vite di persone che sono poi diventate i nostri protagonisti. Per comprenderli davvero, per poterne scrivere, ho scelto di lasciarmi contaminare, di provare a vivere la loro vita, senza giudizio.

Roberto De Paolis

 

 

Cuori puri: trailer del film con Barbora Bobulova e Stefano Fresi


 

Il 24 maggio debutterà nei cinema Cuori puri, opera prima di Roberto De Paolis selezionata per la "Quinzaine des Réalisateurs" al Festival di Cannes 2017.

Agnese e Stefano sono molto diversi. Lei, 18 anni, vive con una madre dura e devota, frequenta la chiesa e sta per compiere una promessa di castità fino al matrimonio. Lui, 25 anni, è un ragazzo dal passato difficile che lavora come custode in un parcheggio di un centro commerciale confinante con un grande campo rom. Dal loro incontro nasce un sentimento vero, fatto di momenti rubati e di reciproco aiuto. Il desiderio l’uno dell’altra cresce sempre di più, fino a quando Agnese, incerta se tradire i suoi ideali, si troverà a prendere una decisione estrema e inaspettata.

Il film è interpretato da da Selene Caramazza, Simone Liberati, Barbora Bobulova, Stefano Fresi, Edoardo Pesce, Antonella Attili, Federico Pacifici, Isabella delle Monache.

Al centro del film c’è il tema della verginità: da una parte quella del corpo, illusione infantile di purezza e di perfezione e dall’altra quella del territorio, metafora di barriere e muri che si alzano a protezione dell’identità. I cuori puri del film, Stefano e Agnese, sono incapaci di tendere al mistero e al rischio della diversità.

Roberto De Paolis - regista

Roberto De Paolis, classe 1980, fotografo con studi al London International Film School per questo racconto profondamente calato nella realtà ha condotto una ricerca sul campo attraversando la periferia dei centri accoglienza e dei campi rom per poi entrare nelle chiese e indagare la realtà contemporanea delle comunità cristiane.

La sceneggiatura è di Luca Infascelli, Carlo Salsa, Greta Scicchitano e Roberto De Paolis, la fotografia di Claudio Cofrancesco, il montaggio di Paola Freddi, le musiche originali di Emanuele De Raymondi, la scenografia di Rachele Meliadò, i costumi di Loredana Buscemi e il suono in presa diretta di Angelo Bonanni.

Cuori puri è prodotto da Young Films con Rai Cinema, con il contributo economico del Ministero dei Beni e le Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale per il Cinema.

 

cuori-puri-trailer-e-poster-del-film-con-barbora-bobulova-e-stefano-fresi.jpg

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Cuori puri: nuovo spot tv del film é stato pubblicato su Cineblog.it alle 14:56 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0
Franz Ferdinand: presentati i due nuovi musicisti Wed, 24 May 2017 17:57:35 +0000 http://www.soundsblog.it/post/483708/franz-ferdinand-band-due-nuovi-musicisti-formazione-line-up http://www.soundsblog.it/post/483708/franz-ferdinand-band-due-nuovi-musicisti-formazione-line-up Erika Fiumi Erika Fiumi

franzferdinand.png

I Franz Ferdinand hanno presentato i due nuovi musicisti che saranno parte della band, sia durante i live che per le registrazioni del nuovo album: Dino Bardot e Julian Corrie, potete vederli nella seguente foto postata su Instagram rispettivamente alla sinistra e alla destra dei tre Franz Ferdinand "originali" (Alex Kapranos, Bob Hardy e Paul Thomson).

A seguito della decisione di Nick McCarthy di lasciare la band per stare più vicino alla famiglia, ecco i nuovi arrivati. Dino Bardot, chitarrista, ha già suonato per il trio scozzese 1990s, mentre Julian Corrie ha un progetto come producer sotto il moniker Miaoux Miaoux, e per i Franz Ferdinand lo sentiremo sia alle tastiere/synth che alla chitarra.



PROSEGUI LA LETTURA

Franz Ferdinand: presentati i due nuovi musicisti é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 19:57 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0
The Beach Boys, in uscita una nuova compilation Wed, 24 May 2017 16:55:55 +0000 http://www.soundsblog.it/post/483697/the-beach-boys-1967-sunshine-tomorrow-compilation-tracklist http://www.soundsblog.it/post/483697/the-beach-boys-1967-sunshine-tomorrow-compilation-tracklist Erika Fiumi Erika Fiumi

beachboys-1967sunshinetomorrow.jpg

I Beach Boys hanno annunciato l'arrivo di una nuova compilation intitolata 1967 - Sunshine Tomorrow, in uscita il 30 giugno per Capitol Records. La compilation vanterà il primo stereo mix del loro album Wild Honey (1967) e 54 registrazioni inedite: tracce dalle session di Wild Honey e Smiley Smile e registrazioni live dei concerti del '67 alle Hawaii, Washington, D.C. e Boston.

La compilation verrà pubblicata in doppio cd e digitale, e Wild Honey (stereo mix) sarà ristampato in vinile. Di seguito la tracklist completa.

Tracklist:

The Beach Boys: 1967 – Sunshine Tomorrow

Disc 1
Wild Honey Album (Stereo)
1. Wild Honey
2. Aren't You Glad
3. I Was Made To Love Her
4. Country Air
5. A Thing Or Two
6. Darlin’
7. I'd Love Just Once To See You
8. Here Comes The Night
9. Let The Wind Blow
10. How She Boogalooed It
11. Mama Says (Original Mono Mix)

Wild Honey Sessions: September - November 1967 (Previously Unreleased)
12. Lonely Days (Alternate Version)
13. Cool Cool Water (Alternate Early Version)
14. Time To Get Alone (Alternate Early Version)
15. Can't Wait Too Long (Alternate Early Version)
16. I'd Love Just Once To See You (Alternate Version)
17. I Was Made To Love Her (Vocal Insert Session)
18. I Was Made To Love Her (Long Version)
19. Hide Go Seek
20. Honey Get Home
21. Wild Honey (Session Highlights)
22. Aren't You Glad (Session Highlights)
23. A Thing Or Two (Track And Backing Vocals)
24. Darlin’ (Session Highlights)
25. Let The Wind Blow (Session Highlights)

Wild Honey Live: 1967 - 1970 (Previously Unreleased)
26. Wild Honey (Live) - recorded in Detroit, November 17, 1967
27. Country Air (Live) - recorded in Detroit, November 17, 1967
28. Darlin’ (Live) - recorded in Pittsburgh, November 22, 1967
29. How She Boogalooed It (Live) - recorded in Detroit, November 17, 1967
30. Aren’t You Glad (Live) - recorded in 1970, location unknown
31. Mama Says (Session Highlights) (Previously unreleased vocal session highlights. Recorded at Wally Heider Recording, November 1967)

Disc 2
Smiley Smile Sessions: June - July 1967 (Previously Unreleased)
1. Heroes And Villains (Single Version Backing Track)
2. Vegetables (Long Version)
3. Fall Breaks And Back To Winter (Alternate Mix)
4. Wind Chimes (Alternate Tag Section)
5. Wonderful (Backing Track)
6. With Me Tonight (Alternate Version With Session Intro)
7. Little Pad (Backing Track)
8. All Day All Night (Whistle In) (Alternate Version 1)
9. All Day All Night (Whistle In) (Alternate Version 2)
10. Untitled (Redwood) (Previously unreleased instrumental fragment. Studio and exact recording date unknown. Discovered in tape box labeled “Redwood”)

Lei'd In Hawaii “Live” Album: September 1967 (Previously Unreleased)
11. Fred Vail Intro
12. The Letter
13. You're So Good To Me
14. Help Me, Rhonda
15. California Girls
16. Surfer Girl
17. Sloop John B
18. With A Little Help From My Friends (Recorded at Brian Wilson’s house, September 23, 1967)
19. Their Hearts Were Full Of Spring (Recorded during rehearsal, August 26, 1967, Honolulu, Hawaii)
20. God Only Knows
21. Good Vibrations
22. Game Of Love
23. The Letter (Alternate Take)
24. With A Little Help From My Friends (Stereo Mix)

Live In Hawaii: August 1967 (Previously Unreleased)
(The Beach Boys recorded two complete concerts and rehearsals in Honolulu on August 25 and 26, 1967. Brian Wilson rejoined the group onstage for these shows; Bruce Johnston was not present. The following tracks derive from the original 1” 8-track master reels discovered in the Brother Records Archives.)
25. Hawthorne Boulevard
26. Surfin'
27. Gettin’ Hungry
28. Hawaii (Rehearsal Take)
29. Heroes And Villains (Rehearsal)

Thanksgiving Tour 1967: Live In Washington, D.C. & Boston (Previously Unreleased)
(The touring Beach Boys - Mike, Carl Dennis, Al, and Bruce – embarked on a Thanksgiving Tour immediately after delivering the finished Wild Honey album to Capitol Records. For this tour, the band was augmented by Ron Brown on bass and Daryl Dragon on keyboards.)
30. California Girls (Live) - recorded in Washington, DC, November 19, 1967
31. Graduation Day (Live) - recorded in Washington, DC, November 19, 1967
32. I Get Around (Live) - recorded in Boston, November 23, 1967

Additional 1967 Studio Recordings (Previously Unreleased)
33. Surf’s Up (1967 Version) (Recorded during the Wild Honey sessions in November 1967)
34. Surfer Girl (1967 A Capella Mix) (Previously unreleased mix of Lei’d In Hawaii take from the Wally Heider Recording sessions in September 1967)

PROSEGUI LA LETTURA

The Beach Boys, in uscita una nuova compilation é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 18:55 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0
Nina Zilli, Mi hai fatto fare tardi è il nuovo singolo Wed, 24 May 2017 16:31:10 +0000 http://www.soundsblog.it/post/483692/nina-zilli-mi-hai-fatto-fare-tardi-testo-video http://www.soundsblog.it/post/483692/nina-zilli-mi-hai-fatto-fare-tardi-testo-video Giulio Pasqui Giulio Pasqui

nina-zilli-mi-hai-fatto-fare-tardi.jpg

"Album pronto, singolo in arrivo", ci aveva promesso Nina Zilli qualche giorno fa. Promessa mantenuta: venerdì 26 maggio uscirà Mi hai fatto fare tardi, il brano che segna il ritorno dell'interprete sulla scena musicale. Il singolo, caratterizzato da suoni urbani, è stato prodotto da Michele Canova ed è nato dalla collaborazione con Calcutta, Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti e Dario Faini.

"Il testo ironizza sul tema dell’amore - si legge nel comunicato di lancio -. Quanto mi hai fatto fare tardi se l’amore è una partita noi siamo rimasti sopra gli spalti - quanto mi hai fatto fare tardi per vedere l’alba poi neanche mi guardi".

Mi hai fatto fare tardi, anticipato da una massiccia campagna social (sono intervenuti Fiorello, Carlo Conti, Claudio Bisio, Fedez, Valentino Rosso, Frank Matano...), anticipa a sua volta un nuovo album composto da dodici tracce. Uscirà il primo settembre 2017 per Universal Music.

PROSEGUI LA LETTURA

Nina Zilli, Mi hai fatto fare tardi è il nuovo singolo é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 18:31 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0
Banks, in concerto in Italia per due date Wed, 24 May 2017 15:51:57 +0000 http://www.soundsblog.it/post/483670/banks-tour-2017-italia-date-concerti-biglietti http://www.soundsblog.it/post/483670/banks-tour-2017-italia-date-concerti-biglietti Erika Fiumi Erika Fiumi

banks.png

Banks arriva per la prima volta in concerto in Italia. La capacità della cantautrice statunitense di spaziare da un genere all’altro (hip-hop, pop, r & b, alternative, elettronica) ipnotizzerà il pubblico italiano in due live imperdibili: il 10 novembre all’Estragon di Bologna e l’11 novembre al Fabrique di Milano.

Banks ha esordito nel 2014 con Goddess, album a cui ha fatto seguito un tour tutto esarito negli Stati Uniti. Il suo successore è arrivato a settembre 2016, con l'uscita di The Altar, nuovo disco che ha debuttato alla 17esima posizione della US Billboard 200, con 14 mila copie vendute.

Biglietti


Il prezzo del biglietto per entrambe le date, Bologna e Milano, sarà di 25 € + 3,75 € d.p..
Le prevendite saranno disponibili su ticketone.it da venerdì 26 maggio alle ore 10 e in tutti i punti vendita Ticketone e altre prevendite autorizzate (Vivaticket) da lunedì 29 maggio alle ore 10.

PROSEGUI LA LETTURA

Banks, in concerto in Italia per due date é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 17:51 di Wednesday 24 May 2017

]]>
0